Salta i links e vai al contenuto

Storia lunga, un ex tra i pensieri

  

Ciao a tutti,scrivo qui perchè leggo spesso,e queste lettere mi sono state di aiuto in diverse situazioni nella mia vita. Un anno fa,circa,dopo 5 anni,il mio ragazzo mi ha lasciato dopo 4 mesi che le cose non andavano bene. Praticamente in questi ultimi mesi lui non mi baciava più,mai un gesto di affetto nè nulla.Io ripetutamente gli chiedevo se c’erano problemi ma lui negava sempre.Ho tenuto duro più che ho potuto,finchè non mi ha lasciato. Ero preparata, la botta è stata forte lo stesso, ma probabilmente la delusione che mi aveva fatto provare ha fatto sì che riuscissi a non cadere nella trappola del “ritorno dell’ex”. Così pian piano, ho ricominciato la mia vita, ho preso più consapevolezza di me stessa e sono diventata una persona diversa. Lui con me era molto duro, non ci capivano e ci scontravamo spesso, non era molto affettuoso ed era decisamente critico nei miei confronti, su ogni cosa che facevo e sul mio aspetto fisico. Cinque mesi dopo essere stata lasciata, ho conosciuto un ragazzo e pian piano ci siamo avvicinati. Nonostante la sua timidezza e le mie paure a ricominciare, lui, la sua dolcezza, e tutto ciò che è ogni giorno mi dava la forza di fare un passettino. Ci siamo messi insieme, e sono 8 mesi che la storia con lui va avanti. Una storia perfetta, da favola, ci capiamo spesso con uno sguardo, mi vuole bene, mi dimostra il suo affetto, mi fa sentire amata e mi sento apprezzata quando sono con lui. Ho sempre il sorriso e mi ha restituito tanta serenità che non avevo più. Non pensavo avrei mai potuto vivere una storia del genere, con lui non ho paura di niente, andrei a convivere anche domani, ho totale fiducia in lui, nel fatto che potremmo andare davvero d accordo per sempre. Ho il coraggio di pensare a tante cose a cui prima avevo paura di pensare, con il mio ex, nonostante 5 anni di storia.
In 8 mesi mai una litigata, mai una delusione. Fino ad oggi, in cui abbiamo discusso, per niente di poi tanto importante, ma dal rapporto con il mio ex mi sono trascinata dietro tante/troppe insicurezze che ancora faccio fatica a spazzare via. Mentre eravamo al telefono a discutere/litigare ( io sono impulsiva e quando soffro parto a mille ), spesso, presa dall’enfasi nella testa mi passava il nome del mio ex. MI sembrava di parlare con il mio ex e non con il mio attuale ragazzo.
Perchè?
Aggiungo che MAI, da quando sono con lui, ho pensato al mio ex, mai fatto paragoni, mai pensato a lui, niente. Solo oggi, discutendo, nel mio cervello è passato diverse volte il suo nome? Come mai???
Non ho dubbi sulla scelta della persona che ho accanto e indietro non ci tornerei mai, quindi non rispondetemi che è perchè ci penso e voglio tornare con lui, perchè la fine della mia storia precedente per me è stata una LIBERAZIONE nel vero senso della parola e poi ho scoperto una parte di me che non conoscevo, serena, simpatica, sorridente, solare che non sapevo di avere..

Grazie a chiunque mi risponderà!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

12 commenti a

Storia lunga, un ex tra i pensieri

Pagine: 1 2

  1. 1
    federiko -

    ciao………….mi sembra di essere dalla parte opposta alla tua……mi spiego, io con la mia ragazza sono sempre critico, le trovo sempre difetti, imperfezioni ecc ecc, ma tutto questo non lo faccio assolutamente per cattiveria, come penso neanche il tuo ex, é solo un modo (il mio almeno) per avvicinarla al mio ideale di donna. Lui dopo tanto ti ha lasciato, sarei anchio nella stessa situazione, vorrei lasciarla ma non ne sono sicuro perché ormai é tanto che stiamo insieme e non saprei come comportarmi da solo,visto che praticamente esco sempre e solo con lei. Le voglio bene ma vorrei avere una “botta di vita”….. ¿¿¿¿¿¿¿¿¿¿Tu cosa mi consigli¿¿¿¿¿¿¿¿¿¿¿ Ps non prendermi per un poco di buono, sono solo un ragazzo stanco della monotonia della solita vita di coppia#

  2. 2
    Corvirio -

    Sei qui a scrivere questa lettera semplicemente per il fatto che ami ancora il tuo ex. Non hai risolto nulla, il tuo uomo attuale è solo un falso esorcismo del tuo fallimento. Non sei ancora pronta per una nuova storia , è solo un illusione, una falsa aperanza, stai usando una persona in modo egoistico ed egocentrico. Sei molto presa da tè stessa e come tutte le donne hai una paura fortuita di rimanere sola. Hai molta poca stima di te, devi maturare.

  3. 3
    kia39 -

    @Federiko: io personalmente posso solo dirti che quando mi ha lasciato, dopo ovviamente la botta iniziale, ho iniziato a respirare. Mi sono sentita libera, e serena..e tuttora mi sento così, anche con questa nuova persona al mio fianco. Riflettendoci a posteriori mi rendo conto che il mio ex non era la persona giusta per me, perchè non era il tipo di amore e di rapporto che desideravo per me e per la mia vita. Sono cresciuta tanto dopo che ho smesso di stare con lui. Ho preso molta più consapevolezza di me, e delle mie possibilità, capacità etc..Avere accanto una persona che ti critica in continuazione non è bello, non è salutare..Non aver paura della solitudine, anche io pensavo che non ce l’avrei fatta, in realtà ho trovato la miglior compagnia del mondo: me stessa. Ho ricominciato ad amarmi, a prendermi cura di me. E credimi, mi ha cambiato. Sono scelte e ci vuole coraggio. Lui ha avuto il coraggio di lasciarmi, pensando che poi mi avrebbe ripreso quando voleva; e io ho avuto il coraggio di non tornare insieme a lui, ma di continuare a camminare da sola. Sono orgogliosa di me stessa, è stata la cosa giusta. La mia era una storia LIMITANT, che mi limitava. Io credo che tu ti debba prendere del tempo, farti delle domande, darti delle risposte, ma non aver paura di costruire il tuo futuro come lo desideri. Se la vuoi cambiare, forse non è la ragazza giusta per te..esiste sicuramente al mondo qualcuno che è come lo desideri. A me è capitato..il mio consiglio quindi è di non prendere una decisione affrettata, ma di maturarne una. Non credo che avvicinare “criticando” una persona al nostro ideale sia amare, nè credo sia una buona base per una relazione. E questo l’ho scoperto dopo..

    @Corvirio : Credo che tu sia fuori strada, le tue parole non mi appartengono e non mi mettono minimamente i dubbi su quanto io sia felice con questa persona e quanto io ritenga che possa essere la persona giusta..

  4. 4
    federiko -

    kia il fatto é che io di amici non ne ho e non saprei proprio da dove ricominciare una nuova vita, prima di questa mia relazione ne cambiavo una alla settimana ma poi ho preso la decisione di stare con lei. Le domande me le faccio gia da un bel po di tempo, non riesco pero’ a darmi una risposta definitiva anche perche’ non voglio farla soffrire assolutamente. Sono sempre piu confuso

  5. 5
    Libero -

    Kia. Se ti chiedi come mai ti passi ancora per la testa “quel nome” non credo che vi siano molti dubbi in merito: ce l’hai ancora in testa.
    Non saresti nè la prima nè l’ultima che inconsciamente rimpiange un uomo come il tuo ex. Personalmente ne conosco qualcuna che è stata trattata anche peggio di te, ha attraversato un paio di fidazati bravissimi, buonissimi, ma poi, in qualche maniera tornava a cercare il vecchio ex. Guarda caso una di queste è stata a sua volta 5 anni con un elemento peggio del tuo, ma non l’ha mai dimenticato, anche quando è “cresciuta” come te, quando ha cominciato ad avere cura di se stessa e ha migliorato la propria autostima. Ci sono uomini che quando vi entrano nel sangue sono come la malaria: non ne escono più.

  6. 6
    kia39 -

    @Libero @Federiko: la malaria. Si, sicuramente in quel periodo lui è stato una malattia. Forse più di tutto per il male che mi ha fatto stare. Ma se non si rischia nella vita, non si va da nessuna parte. Ha senso mettersi in gioco, migliorarsi sempre. Io so che mi sarei condannata ad una vita di infelicità se fossi tornata con lui, non sarei stata in grado di avere alcun tipo di fiducia, di amore più nei suoi confronti. Non lo riuscivo più a guardare in faccia, mi aveva deluso troppo, aveva rotto quel qualcosa che mi spingeva a stringere i denti per lui. E allora è giusto girare pagina..
    A volte gli amici non servono, Federiko, io non ho detto a nessuno che mi aveva lasciato, non ho nemmeno io amicizie particolari, una migliore amica, e nemmeno a lei l’ho detto. Ho sofferto tanto, da sola..poi ho ricominciato. A me la solitudine ha fatto tanto bene, ma dipende sicuramente dai caratteri..

  7. 7
    kia39 -

    Quello che mi lascia perplessa, Libero, è che è la prima volta che “quel nome” mi capita in mente, e casualmente in un’occasione di litigio che era un’abitudine con lui..

  8. 8
    federiko -

    almeno pero’ un’amica c’é l’hai……..beata tu. Io al massimo conoscenti.

  9. 9
    kia39 -

    Non fai sport? Non hai momenti tuoi? Università, studio, lavoro?
    Non fai mai nulla da solo?

  10. 10
    federiko -

    allora per me il problema é che le persone devo essere sempre io a cercarle per qualsiasi motivo. Alle persone di chiamarmi per qualunque motivo non ci pensano mai(tranne qualche rara eccezione). Mi rendo conto che per gli altri se ci sono o meno non fa differenza. Poi per carita’, anchio riesco bene o male ad avere dei momenti di sport con””””””amici”””””,mi manca pero’ una persona, o meglio piu’ persone, veramente amiche……uomo o donna che siano……

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili