Salta i links e vai al contenuto

Sto male

La mia situazione da precario non migliora, anzi peggiora, avrò una riduzione d’orario e conseguente riduzione di stipendio, non posso pernmettermi un appartamento tutto mio, la banca non concede mutui a quelli come me e ne divido uno con altre 2 persone. L’unico raggio di sole nella mia vita di merda era la mia ex, che mi ha scaricato da ormai 3 anni, sparita, ma che continuo ad amare disperatemente, resta costantemente nei miei pensieri e ha lasciato un vuoto enrome. Nonostante tutto ho trovato la forza per andare avanti.
Qualche settimana fa mi chiama un vecchio amico e mi dice: “Ohi Ale, a parco leonardo ho rivisto la tua ex, sta insieme ad un tipo che avrà 10 anni di più, è un imprenditore con una società d’informatica e adesso convivono nella villa di lui su litorale e bla bla bla..”
Beh, quello che ho provato in quel momento è qualcosa di difficile da descrivere a parole, forse è stato l’unico momento della mia vita che mi sono sentito davvero un fallito, una vera merda.. oltre ad essersi preso la ragazza della mia vita, lui ha tutto quella per il quale io sto lottando da una vita e non riesco a raggiungere: una casa e un lavoro con la L maiuscola. E’ come se ad un certo punto la mia vita mi avesse presentato il conto mostrandomi lo specchio di quello che sono. Adesso mi sento davvero male, la notte non dormo, mangio a fatica e vedo tutto buio.. una sensazione di scoramento, tristezza che non vuole andare via. forse ho bisogno di un aiuto.
Alessandro

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

5 commenti

  1. 1
    Eve2011B -

    Ascolta, non restare attaccato all’idea che avevi di lei. In tre anni tu hai continuato ad amarla ma lei é andata oltre, ormai non fa più parte della tua vita.
    Le difficoltà economiche e di lavoro sono un’altra cosa ancora, ma tutto insieme diventa un peso, lo capisco, una zavorra che ti impedisce di muoverti.
    Cerca di resistere, vogliti bene, non importa se la fortuna sembra evitarti, tu devi poterti guardare allo specchio, ricostruire un pò alla volta la fiducia in te stesso.

  2. 2
    ape -

    Qual’e’ stato il motivo per cui vi siete lasciati?

  3. 3
    IO -

    oooh ripigliati!! sono passati 3 anni e grazie a Dio ti sei tolto dai piedi un’arrivista che prima o poi ti avrebbe cmq lasciato per uno con la macchina + bella della tua!
    mamma mia che uomini che girano..

  4. 4
    alexandro -

    Grazie per le risposte. Devo darti ragione Eve, lei è andata oltre, e io sono rimasto inchiodato. Posso solo dirti che ho provato altre esperienze, ma alla fine sono sparite, senza nemmeno troppi rimpianti. Credo che sia una questione di alchimie, di magnetismo.. o non so come cavolo chiamarla, che mi impedisce di cancellarla dai miei ricordi ed andare oltre. Cosa infantile, adolescenziale, ma purtroppo vera.
    In realtà, credo che il mix tra disastri sentimentali e situazione economica-lavorativa sia stato peggiorato da quella sorta di… chiamiamola.. “umiliazione sociale” dell’ultima notizia. Probabilmente mi ha fatto scattare qualcosa di molto doloroso.
    Il motivo per il quale lei mi lasciò, paradossalmente, fu la mia mancanza di coinvolgimento in una relazione che lei concepiva in modo molto morboso. Io ero, come al solito, alle prese, con ditte che fallivano, contratti che non si rinnovavano, la perenne ricerca del nuovo lavoro, e sono stato sordo alla sua esigenza di qualcosa di più.
    Alla fine il boomerang è tornato indietro e si è preso pure gli interessi.

  5. 5
    ape -

    non ti resta che rimboccarti le maniche, e non piangerti addosso, perche’ la vita continua anche senza di lei,e tu devi imparare a stere in piedi da solo. falle vedere che vali di piu di lei, lei che ha guardato soltato il piano economico, senza nemmeno darti una mano a livello morale.
    rialzati in piedi da solo, e poi ricorda: che la ruota gira!
    oggi a me domani a te.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili