Salta i links e vai al contenuto

Solito Natale

  

Salve a tutti, sono un uomo che vive in affitto e che disgraziatamente ancora non è separato legalmente.
Come ogni anno si ripresenta il problema festività di natale, e per me arriva lo sconforto.
Sconforto di non poter vivere in serenità la mia vita.
Non sono libero di niente, penso sempre che mia moglie è rimasta a vivere a casa mia, e che fa finta di nulla.
Le feste per me sono tormento perché devo far finta di fare il buon amico di mia moglie, andandola a trovare e magari dicendo pure grazie a qualche cretino regalo fatto da lei o da mia suocera.
Devo fare buon viso a cattivo gioco per evitare che lei si scateni nelle solite sue sceneggiate drammatiche di nervi e urla.
IO vorrei mandare tutti a quel paese, e dire in faccia che da loro non voglio più niente, che l’unico regalo che vorrei è di andare da un avvocato per avviare la procedura di separazione.

Vorrei poter dire che amo un’altra donna e ciò che mi ha dato lei non ha niente a che vedere col mio matrimonio.

Spero che mia moglie, visto che sempre si è reputata persona perfetta e precisa capisca che si sta toccando il fondo con questa situazione che non va più avanti.
Io sto completamente impazzendo, e non ho più la voglia di fare cose contro la mia volontà.

Grazie a tutti per i commenti da voi lasciati.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia

6 commenti a

Solito Natale

  1. 1
    danix_cata -

    Cosa ti impedisce di farlo veramente?

  2. 2
    fly62 -

    Caro danix,
    ciò che mi frena a non prendere in mano la mia situazione e dire in faccia a mia moglie di volere il divorzio, è la sua situazione precaria che lavora saltuariamente e che non ha punti di riferimento, se non io.
    Poi conosco la sua nevrosi e non so di cosa sarebbe capace.
    Già mi ha dato troppo veleno negli anni del matrimonio.
    ecco perchè mi sono stancato diquesto falso buonismo che devo avere nei suoi confronti.
    Non mi sono mai sentito uomo o rispettato.
    Invece la mia nuova compagna è meravigliosa e non riesco a progettare un futuro con lei perchè di mezzo c’è mia moglie, e io risulto sempre un uomo sposatom anche se vivo per i fatti miei.

  3. 3
    colam's -

    Se non hai figli, e se non credi nel senso religioso del matrimonio, fregatene !! E mandala a c….. !!

  4. 4
    Aless -

    Siamo sicuri che “la signora” sia così impeccabile? Scavando qualcosa si trova, sicuro. Se vuoi parlarne Aless208(togliquesto)
    @gmail.com

  5. 5
    Noway -

    Ciao Fly62, mi ha colpito una cosa: perchè dici che la tua ex non ti ha mai fatto sentire uomo o rispettato?
    Capisco e si percepisce la tua frustrazione, ma con questa donna proprio non ci si riesce a parlare civilmente e spiegare la situazione? Possibile? Oppure anche impuntandoti non se ne viene fuori?
    Comunque mai abbandonare la strada del dialogo, è l’unica cosa che ti rimane, magari porta pazienza, parlale con calma, non farla agitare, e prova a vedere se si riesce a chiarire qualcosa.

  6. 6
    fly62 -

    Ciao Noway,io non mi sono mai sentito uomo intimamente.
    Ho sempre desiderato la sessualità vissuta senza tabù e con mia moglie, (che sottolineo non essere ex poichè non siamo separati legalemte) non c’è mai stata.
    Abbiamo tante volte discusso del nostro matrimonio, e di come siamo adesso, anche in maniera civile; lei nutre pure dei dubbi sul fatto che io comunque possa avere un’altra donna, ma nonostante tutto continua a stare a casa mia facendo finta di niente e facednomi vivere male la mia indipendenza.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili