Salta i links e vai al contenuto

Un sogno infranto…

  

Quando ero bambina mi piaceva andare a guardare l’abito da sposa di mia madre, era bellissimo pieno di ricami, aveva il velo, tenuto sui capelli da un bellissimo cerchietto, pensai che un giorno da grande avrei indossato anche io un abito da sposa, avrei sposato un uomo che mi amava, avrei comprato una cosa con lui e avremmo avuto 3 bambini. Mi piaceva immaginare una bella casa a due piani con un giardino intorno, dipingere i muri insieme di tanti colori, dipingere le nuvole nella stanza del bambino, comprare una cucina rossa e grande, avere una vasca da bagno grande e comoda da poterci stare in due, avere un lungo balcone con tante piantine sopra. Sarebbe stato bello conoscere qualcuno che mi dicesse “Ti amo! “, qualcuno che mi avrebbe regalato un anello e chiesto di sposarmi, qualcuno con cui scegliere una data, una casa, una macchina, un viaggio da fare, i nomi dei nostri figli. Sarebbe bello arrivare la domenica a preparare la pasta fatta in casa per l’uomo che amo magari coi bimbi che incuriositi mi guardano usare il mattarello, sarebbe bello organizzare le feste di compleanno, sarebbe bello dare delle notti di passioni al mio uomo. Tutto questo si è infranto. Non c’è mai stato nessun anello al mio dito, neanche uno di quelli a cinque euro, mai un simbolo, non c’è stata mai quella stupida collanina a forma di cuore che era solito regalare alle fidanzate, non c’è stata mai una rosa per me, un Natale insieme, una passeggiata sulla spiaggia al tramonto, un amore vero. Non ci sarà un abito da sposa, una cerimonia, una casa in due o dei figli, ho 27 anni e sono sola, terribilmente sola, cerco di non pensarci, di divertirmi, non ci credo più, troppe menzogne, troppe maschere, come si fa a crederci ancora? Sono solo il buon affare, l’offerta speciale, il buon compromesso tra qualità e prezzo ma non una donna da amare, perché è molto più semplice scappare via per nulla, per paura, per vigliaccheria, è più semplice rimanere attaccati a una ex, tenerla in standby e correrle dietro ogni volta che ci si annoia, è più semplice scegliere una che si sottomette, è più semplice scegliere una strafiga, è più semplice scegliere una che tiene l’uomo al guinzaglio che gli dice cosa deve e non deve fare. Il mio sogno si è infranto e ogni volta che provo a ripigliare i pezzi questi mi feriscono come lame affilate, come una stupida credevo che se io avevo amato tanto forse da qualche parte esisteva un uomo capace di altrettanto amore, mi sento stupida a pensarlo, vedo la mia vita da sola, completamente da sola, non ci sarà una famiglia, mi vedo da sola a comprarmi una piccola casa, da sola a dipingere le nuvole sulla parete immaginando qualcosa che non c’è, da sola mentre faccio la spesa per il weekend, da sola durante le feste, da sola durante le ferie, da sola a fare un viaggio, da sola ad affrontare una malattia, da sola… una volta un uomo mi disse che è difficile trovare qualcuno in grado di accettare il nostro amore ma io non so cosa significa accettare l’amorei di un altro perché non l’ho mai avuto, mai una volta c’è stato un lui innamorato, c’è stato un lui traditore, bugiardo, cattivo, meschino, offensivo, un lui che tornava fingendo sentimenti che non esistevano. Non esiste nessuna maledettissima anima gemella, non un uomo che mi telefoni, che si preoccupi per me o mi auguri buon compleanno, c’è un armadio senza un vestito, una mano senza anello, un vaso vuoto e delle pareti anonime.

L'autore ha scritto 18 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

27 commenti a

Un sogno infranto…

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Lalla -

    Purtroppo hai ragione…….ma secondo me sei ancora molto giovane e hai ancora delle possibilità….non abbatterti così….anch’io sono dell’idea che l’anima gemella non esista, tuttavia penso che anche se l’amore è una cosa importante quando fa soffrire non è più una cosa bella, c’è tanta gente che vive da sola ed è felice, eppoi su 7 miliardi di persone, qualcuno per te c’e di sicuro.

  2. 2
    sarah -

    davvero si può essere felici da soli?Io ho passato anni da sola, vivo da sola e anche quando avevo qualcuno ero sola, convivevo ed ero sola anche nel momento del bisogno,quando stavo male e dovevo andare in ospedale ero sola perchè lui si faceva una sega,ero sola quando svenivo per strada perchè lui, che stava a 10 minuti non aveva voglia di smettere di giocare al pc, ero sola a subire le conseguenze del suo tradimento,ero sola quando ho cercato,lavoro e casa, sola sempre in ogni cosa.Continuo la mia vita ma soffro per una mancanza che ho sempre avuto mi sento condannata a non essere amata,davvero un uomo si innamora?cosa si prova ad essere ricambiati?io non lo so. Non mi sento tanto giovane,non più oramai.

  3. 3
    mauro -

    non dire così!mamma mia….no!!!!!

  4. 4
    Matteo -

    ..hai scritto delle parole bellissime che testimoniano la tua profonda sensibilità…forse posso apparirti scontato e banale ma, come dicono gli altri, non ti abbattere…sono certo che il tuo essere una persona speciale non passerà inosservato da chi è capace di nutrire dei sentimenti sinceri e profondi..la vita si dice sia rose e spine, ma è l’unica che possiamo vivere ed ho inparato a mie spese che il tempo che si spreca ad essere tristi è del tempo che putroppo nessuno ci restituisce…tieni duro!..ti sono vicino..!un abbraccio.Matteo.

  5. 5
    sarah -

    @matteo
    grazie delle tue parole,è dura, davvero molto dura,ho conosciuto diversi uomini e vedo ciò che hanno distrutto. cerco di non pensarci ma cado nello sconforto ogni volta che mi corico nel mio lettone, ogni volta che torno a casa e sono sola,vivo da sola, per ora va bene ma ci sono giorni in cui mi sento davvero sola, provo a dedicarmi ai miei hobby, dipingo, disegno,vado in palestra ma ogni votla che cucino mi sento sola, provo a farmi qualche dolce e sento la mancanza di qualcuno che lo divida con me, provo a sistemare casa e non ne ho voglia, mi sento sempre così sola e triste.

  6. 6
    brend@ -

    Ti capisco,ho la tua età e anch’io da poco sono stata lasciata da una persona che diceva di amarmi,ma nonostante questo si è allontanato da me tante volte,è sempre ritornato fingendo sentimenti che nn cerano come dici tu,finchè il giorno prima di vivere insieme ha chiuso definitavemente.Pensa a come posso sentirmi io……non perdere le speranze,nn sai cosa ti riserva il futuro,ma sii pronta ad accettare la realtà nel caso le cose non dovessero cambiare…

  7. 7
    Lalla -

    E perché le cose non dovrebbero cambiare o dovrebbero cambiare in peggio??

  8. 8
    sarah -

    ogni volta che incontro un uomo mi sembra che seguano tutti lo stesso copione, mi dicono addirittura le stesse frasi…”meriti di meglio, capirai che io non sono come gli altri, io sono sincero e bla bla bla” i fatti dicono il contrario tutte le volte, sono stanc adi ciò.

  9. 9
    Lalla -

    Hai ragione di essere stanca……..hai assolutamente ragione…….purtroppo fino adesso li hai trovati tutti uguali….magari qualcuno che veramente può essere meglio degli altri c’è però è difficile da trovare…….

  10. 10
    Marco -

    Ciao, non sono una donna ma ti capisco.
    A me è andata peggio, gli anni sono più dei tuoi e mi ritrovo solo pur essendo in una famiglia che vorrei abbandonare (solo la moglie però…) perchè mi sono stancato di fingere che mi ama a me stesso.
    Sai, quando vuoi credere a una cosa ma tutti i fatti ti dicono il contrario, allora insisti e speri che stai vedendo male, ma alla fine anche se non puoi crederci è tutto così evidente che sei obbligato a capire che sei un co...one.
    Poi ti accorgi che tutta la sua famiglia ha approfittato di te (e non solo di te) e ti monta una rabbai dentro che vorresti essere all’altro capo del mondo…. altro capo che visitavi spesso prima di rinunciarci per loro.
    Ti guardi intorno e sai che i bambini non meritano i danni di una separazione ma nemmeno i danni di una vita sempre in tensione. Ci metti l’anima a ingoiare ma non vedi dall’altra parte il minimo segno di collaborazione.
    Ti capisco.
    Vorrei tornare libero e avere una donna da amare sul serio come vorrei io, portarla sulle montagne, portarla in volo con la mia vela e sapere che ha la pazienza di accettare che un mese all’anno mi prendo una vacanza dal mondo per lavorare nel posto più freddo del mondo, invece di mettermi nelle condizioni di farmici rinunciare. Ma che quando torno la amo più di prima e desidero che me lo faccia sentire.

    Mi ribello quando posso, ma alla fine non ho armi e resto per amore non più suo ma dei più piccoli.

    Quindi, mi sento di dirti, hai 27 anni e nessun obbligo. (da quel che capisco) So che stai male perchè per ognuno e in ogni momento la propria tragedia è il male più grande del mondo. Ed è giusto che sia così. Ma non sei ancora morta e hai ancora tanto tempo davanti. Non fare solo l’errore di prendere la prima persona che ti capita senza valutarla bene. Questa volta potrebbe davvero essere troppo tardi…. Parlo per vita vissuta.

    Un abbraccio.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili