Salta i links e vai al contenuto

Si può perdonare un tradimento così?

Lettere scritte dall'autore  

Volevo raccontare la mia storia e chiedere il vostro parere.. ho letto molto in questi giorni sul tema del tradimento, tanto si è scritto e molto ancora si dirà, personalmente sono dell’idea che ci siano vari “tipi” di tradimento e che se c’è amore, e consapevolezza dei propri limiti e dei limiti altrui si possa, si debba fare lo sforzo di affrontare la cosa e poi perdonare.. certo ci vuole del tempo e bisogna chiarirsi ma ognuno poi può solo ascoltare il proprio cuore..
Anch’io son stata tradita e non ci sono parole per descrivere la delusione, l’amarezza di come ci si sente, lo schifo, ma mi viene sempre comunque da cercare di capire perché è successo, se proprio è l’altra persona a essere vile, o forse il sentimento non era reciproco, o forse son io che ho “esasperato” il mio compagno.. insomma capire almeno perché cosi si può evitare di ripetere almeno i presupposti o l’errore anche in relazioni future.
Poi è stata invece la volta mia di tradire, e almeno qui posso dire che non rientra nella mia predisposizione perché a 30anni è stata la prima volta, e non ne ho mai sentito o avuto il bisogno (?? se si può definire cosi) o mai pensato di farlo perché so quanto siano importanti il rispetto e la fiducia e non fare agli altri ciò che non vuoi ricevere. Eppure è successo. e ora so che è ancora presto e inutile cercar di far capire al mio Lui che mi ha lasciata per questo, come mai è successo. Ma dentro di me sto facendo i conti con la mia coscienza e sento che non ha avuto a che fare con il mio amore per lui ma nel bisogno di ritrovare me stessa (e anche se so che gli ho causato un mare di dolore che non volevo e anche a me stessa ma so che è il prezzo da pagare per i propri sbagli), che non ha cambiato i sentimenti che provavo per lui, ma semplicemente ero debole e fragile perché mi ero cacciata in una situazione esasperata con lui e non avevo davvero possibilità di uscirne, (e gliene avevo parlato, avevo cercato di farglielo capire) anche fisicamente, perché non avevo soldi, un’altra casa dove andare a vivere e mantenermi e/o qualcuno con cui confidarmi. e so che alla fine è stata comunque una scelta mia, consapevole (intendo nel finire in una situazione cosi complessa, dovevo pensarci prima) e con questo non voglio giustificarmi, ma far capire che a volte, ci sono casi in cui si può “cadere” sbagliare per debolezza e non per “cattive”intenzioni o perché si è maliziosi e si cerca a tutti i costi la trasgressione e i piaceri carnali e non si ha le palle di lasciare il proprio partner per paura poi di rimanere soli (o robe del genere insomma, parlo almeno dal mio punto di vista che oggettivamente non mene è mai fregato niente di far sesso fine a se stesso, tanto per farlo, ma l’ho sempre reputato inscindibile dal provare un vero sentimento verso una persona perché è un donarsi e provare piacere allo stesso tempo ma comunque.. ) dicevo in che senso avevo bisogno di ritrovare me stessa? mi spiego, la nostra storia è un po’ particolare, da 2 anni insieme, molte difficoltà, molti sforzi da entrambe le parti, molti problemi affrontati insieme, da soli contro tutti. Eppure io so che ho sbagliato perché inizio ad annullarmi (perché l’amore è crescere insieme, non annullarsi per l’altro) do tutto per lui, per aiutarlo ad uscire anche dai suoi problemi economici gli do un forte prestito per comprarsi finalmente dopo tanti anni la sua attività. nonostante ciò ricade nella trappola del gioco d’azzardo, ha 44anni, gli vado incontro, lo supporto, gli sto vicino perché posso solo immaginare cosa significhi vivere di tali fantasmi, e in quel momento penso che non serve dargli contro, cerco di fargli forza, lavoriamo pure insieme, cerco di aiutarlo nel crescere suo figlio piccolo dopo un divorzio e un matrimonio ancor più difficile. Sua madre è insofferente nei mei confronti perché inconsciamente gelosa e dalle visioni tutte sue (tipo Federica del GF) ma so quanto siano legati e creare un’altra barriera non servirebbe a nulla e cerco d’accettarlo e questo lui lo sa. Nel frattempo comunque lui è sincero con me perché passando un periodo molto stressante spesso litighiamo (ma civilmente) ci confrontiamo per capirci e mi dice che anche se mi vuole bene, non si sente pronto, non vuole legarsi, che forse è meglio se mi rifarò una vita, io lo capisco gliel’ho sempre detto e non ho voglio mica mettergli fretta, poi magari non è neanche detto che per forza siamo destinati a stare insieme, ma io ci tengo davvero ed è proprio nei momenti difficili che si vede quanto si è uniti davvero e il tempo lo dirà.
Poi una sera succede, dopo l’ennesimo litigio e mancanza di calore da parte sua, e mi bacio con un amico. Succede un secondo bacio (x’ nel frattempo mi sento come se ricomincio a vivere, qualcuno mi fa sentire viva) ma scoppio a piangere perche capisco che non è questo quello che voglio, che gli voglio davvero bene nonostante tutto e che non sto facendo una cosa giusta e tronco immediatamente la cosa. Dopo quasi 9 mesi sua madre riesce a scoprirlo e glielo rivela e mentre ero in America da mia sorella per Natale e non potevo nemmeno parlarne di persona. Ora lui mi odia. Ma io devo tornare tra 2 settimane e ricominciare una mia vita perché non posso stare in America e magari dimenticare. Ma so che torno anche per lui perché mi è mancato tantissimo e perché questo mio sbaglio mi ha fatto capire molte cose. Può esistere il Perdono e può capire che stavolta sono caduta io? che sono io stavolta a chiedergli perdono e a lui di aiutare me e ricostruire insieme il nostro cammino?
Cosa ne pensate? Grazie comunque per avermi ascoltata e per quanto scriverete

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

7 commenti

  1. 1
    VeramenteDisperatissima -

    risposta flash:
    si tradisce sempre quando c’è un problema nella coppia.
    Quindi non esclusiva tua responsabilità,
    non solo sua, del resto.

    Credi forse che il fatto che lui non accetti
    e capisca tutto questo diminuisca il tuo valore
    come persona?
    Mi sembra di sì, visto che hai proiettato
    buona parte della tua autostima, in questi mesi,
    sul suo giudizio “divino”.

    Pensi che sia un amore davvero così puro
    per cui combattere tanto?

    Hai parlato di momenti terribili,
    hai parlato di chiare dipendenze emotive
    nel momento del bisogno… tu hai parlato
    appunto di un rapporto simbiotico,
    dove tu, non so lui, hai investito
    soprattutto nell’opinione che avevi di te stessa.

    E’ semplicemente questo.
    Se lui non lo accetta, rifiuta parte del vostro rapporto
    e implicitamente il suo ruolo in questo tuo tradimento.

    le situazioni sono dificili,
    ma chi non perdona forse ha paura anche di vedere
    il proprio volto nel carnefice, in questo caso tu.

    Forse è troppo presto, che senso ha chiedere
    il perdono se lui ora non è disposto a dartelo?
    Se non si rende conto delle cause che hanno portato,
    seppur indirettamente, a tutto questo
    be’… è una persona che forse preferisce
    mantenere un lato del suo carattere chiamiamolo “infantile” ( e la sua esperienza di dipendenza
    dal gioco dovrebbe illuminarti su questo).
    In ogni caso rifiuta un confronto con te,
    puoi dargli torto? No, digli quello che senti
    in maniera non invasiva (una lettera, una cartolina…)

    Poi lascia fare a lui.
    Ti sei cosparsa di cenere, seppellirti non servirà a nulla,
    credimi.

  2. 2
    Roberta -

    E’ un mezzo uomo,anzi,un quarto di uomo…che chiede soldi alla sua compagna che NON AMA e cerca di sfruttare il più possibile…se puoi riprenditi il tuo denaro (è più facile che scoppi la terza guerra mondiale…)ma in ogni caso mollalo senza ripensamenti…altro che preoccuparti delle tue corna !!Gli interessi meno di zero,se potesse andare a dormire con una slot machine lo farebbe volentieri…

  3. 3
    VeramenteDisperatissima -

    in effetti roberta ha ragione,
    da TANTI punti di vista.

    Attenzione perché, oltre il cuore,
    la cosa che si perde facilmente è il portafoglio.

    (tutto questo apparirà banale ma mai
    sottovalutare il “peso” delle questioni economiche)

    Inoltre bisogna che lui/voi/tu vi decidiate:
    la madre cosa c’entra? E’ un bambino?
    Non credo.

    Cerca di capire che in questa maniera ti leghi mani e piedi
    e forse non ne vale neanche la proverbiale candela.

    ora è difficile vederla come “noi”,
    ma datti tempo qualche mese:
    non sottovalutare la lucidità che la pazienza
    potrebbe regalarti.

    ps roberta, hai un nome che odio 😀
    Indovina perché?:D
    Dài, ci sentiamo prossimamente qui 😉

  4. 4
    Helena -

    Grazie VeramenteDisperatissima, grazie Roberta per avermi dato la vostra opinione. Da un lato, mi ha aiutato molto il fatto che sono ancora via,di aver vissuto tutto dal di fuori, già staccandomi per un po da lui, da quella situazione (in cui cmq ci tengo a precisare che anche lui, si è dato da fare, nel senso che ha modo suo si è sforzato anche lui e mi è venuto incontro verso i lati defficili del mio carattere e siamo cmq riusciti a ritagliarci nonostante tutto angoli di serenità che ci rafforzavano) e dalla sua famiglia, sentivo che avevo perso di strada me stessa prima di tutto e che purtroppo (è uno dei miei “difetti”) spesso cerco sempre di fare in modo di essere accettata da tutti (pur cmq avendo un carattere forte, cioè tendo a mettermi piu in dubbio solo per le persone a cui tengo, altrimenti se si tratta di altri soggetti e so di non piacere loro, beh mi spiace, ma pazienza, so che non si può stare a genio a tutti, l’importante è fare il propio dovere e non mancare di rispetto) anche le mie amiche mi hanno aiutato tantissimo ad iniziare a vedere la cosa dal di fuori, cercando di essere un pò oggettiva anche nei suoi confronti. Lo so, avete ragione in quello che mi dite e so che il tempo mi aiuterà, mi sto piano piano riorganizzando perchè cercherò un nuovo lavoro etc. e probabilmente gli lascerò tempo e spazio (anche soprattutto per dedicarlo a me)ho già cercato in parte di fargli capire la cosa via email, ma lui ha già detto che non ne vuole sapere niente, che ha già voltato completamente pagina, che sì, assolutamente mi ridà indietro i soldi (starebbe appunto già organizzando bonifici mensili)e che cmq anche grazie a me ha capito l’illusione del gioco dazzardo e che ha chiuso. Prego cmq per lui, perchè trovi anche lui la serenità prima di tutto con se stesso, e cerco di farmi forza perchè cmq andrà, anche se non torneremo insieme (o se dovessimo tornare assolutamente con presupposti diversi) so di aver agito col cuore (anche per assurdo nel tradimento) perchè non l’ho fatto per ripicca o altro. credo nel karma e anche che voler bene a una persona non può farmi star male. Se sono triste ora è solo per il dispiacere dello sbaglio fatto, di non potergli far capire ora il mio lato e la nostalgia di tutti i bei ricordi e di quello che cmq con lui e suo figlio abbiamo passato insieme, che mi ha aiutato a crescere anche come persona. Sto male ma metto questa esperienza cmq in prospettiva nella mia vita, anche perchè mi ha fatto “riscoprire”alcune cose che davo sempre per scontate, come la mia di famiglia, la fortuna che ho io, di poter avere tutto quello che desidero,di non avere i problemi che ha dovuto affrontare lui, di avere le capacità e la forza per cambiare, e sapere di poter essere ingrado di andare incontro in tutto verso un’altra persona..

  5. 5
    maya -

    Cara Helena, non sai quanto ti capisco, ma credo che se c’è amore vero si riesce a superare molto, vivere con una persona dipendente da gioco d’azzardo è un vero incubo, ti annulla e la necessità di ritrovare un angolino di se stessi diventa vitale. se non ti dovesse perdonare, allontanati senza provare dei sensi di colpa, anche lui ha le sue pecche e grosse del resto ti ha molto sfruttata e dato molto poco come sentimenti in cambio. vivi la tua vita e pretendi se doveste restare insieme che si faccia curare non fidarti di parole e promesse che non porteranno a nulla. l’esperienza che tu racconti in modi un pò diversa l’ho passata anche io, siamo ancora insieme , ho ancora mille dubbi ed incertezze ma non tollererò più che mi usi e che continui a mentirmi.
    auguri cara

  6. 6
    irdia -

    volevo rispondere a HELENA..secondo me non hai fatto niente di male anzi ti sei fermata mi sembra di aver capito ad un bacio,poi hai subito capito che stavi sbagliando o quantomeno che tenevi a quella persona.Lui dovrebbe solo ammirarti e se ti vuole veramente dovrebbe perdonarti…magari fosse capitato a me.io sono stato tradito e mia moglie dopo un primo rifiuto poi ce ricascata invece… Guarda ,se dopo il primo rifiuto sarebbe corsa da me io avrei apprezzato e fatto qualcosa per il nostro rapporto.. Non farti dei problemi .se non ti cerca vuol dire che non ti merita..

  7. 7
    Agnese -

    Ieri sera ho definitivamente lasciato il mio ragazzo…stavamo insieme da un anno e aveva anche lui dipendenza dal gioco d’azzardo.
    Gli ho creduto non so quante volte…gl’ho detto che gli sarei stata vicino nei momenti in cui si sarebbe sentito attratto da quella maledetta macchinetta. Ma lui ha continuato a mentirmi…anzi, mi faceva sentire in colpa per i miei dubbi.Mi sentivo una paranoica, una pazza.Ieri però l’ho seguito e l’ho colto in flagrante.
    Ora sto malissimo ma ho capito che devo voltare pagina…non mi fido più di lui e a questo punto credo che tenga di più alla slot che alla sottorscritta.
    Ma quanto è difficile non cedere alle sue suppliche!

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili