Salta i links e vai al contenuto

Scuola, ‘l’esorcista’ proiettato durante l’ora di religione

Lettere scritte dall'autore  

Salve, sono un genitore di una ragazzina tredicenne che l’altro giorno è tornata da scuola a dir poco sconvolta perchè il suo insegnante di religione, (sacerdote ) aveva proiettato in aula il film “l’esorcista”. Mi chiedo quale messaggio educativo ed edificante possa questo film portare a dei ragazzini di terza media. Pellicola di horror puro che a suo tempo prevedeva addirittura delle unità di pronto soccorso fuori dalle sale cinematografiche. Comunque vietato ai minori di 14 anni.

L'autore ha scritto 6 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Attualità - Scuola

74 commenti

Pagine: 1 2 3 8

  1. 1
    Irina -

    Se vuoi sapere di quale messaggio educativo si tratassi secondo me meglio parlare con insegnante…

    Cmq avevo guardato anche io questo film al epoca di miei 13 anni senza sapere che è vietato fino 14 anni. 🙂

    E allora? Meglio guardare filmi cosi che fino 20 anni i stupidi cartoni giapponesi oppure Grande fratello anche nella eta matura

  2. 2
    Ombra -

    ma irina
    ma cosa dici!?!?
    secondo te è giusto far vedere un film del genere a scuola a bambini di 13 anni!??!
    ma dai…
    e per cosa poi? far spaventare i bambini facendo loro credere che il diavolo può impossessarsi di loro!?!?
    sono completamente in disaccordo con te!
    io l’ho visto per sbaglio una notte a 10 anni e ti assicuro che per una settimana avevo problemi ad attraversare il corridoio di casa mia al buio!
    molto meglio i cartoni giapponesi.. te lo assicuro

  3. 3
    Irina -

    Ciao, Ombra!

    Cavolo, mi sono espressa male 🙂

    Volevo dire: non capisco quale è il senso di fare vedere questo film al’ora di religione – bisognerebbe chiedere al insegnante, no ?

    Perdona la mia ignoranza ma io non so di che cosa parlano esattamente quando studiano la religione a scuola – di Adamo e Eva ? oppure leggono la Bibbia testo originale ? In Bibbia ( specialmente in vecchio testamento) ci sono alcuni passaggi che sono molto piu crudeli e scioccanti.

    dal’ altra parte io ho visto questo film quando avevo 13 anni è non mi è successo niente, dormivo bene ; alcuni momenti fanno schifo ma non è che ti fanno svenire e impazzire ;per dire mi aveva fatto piu paura “alien”

    Si, 10 anni un’po prestino per i filmi del genere…

    Colori forti, pulsazione e cambio veloce di quadri nei cartoni giapponesi provocano attacchi di epilepsia nelle persone che non hanno mai sofferto prima , non sapevi ?In alcuni paesi sono vietati…

  4. 4
    Ombra -

    no no provocano attacchi di epilessia a chi è già soggetto ad averli, non a tutti .. altrimenti 3/4 del mondo sarebbe epilettico 🙂
    nell’ora di religione a quell’età di racconta la storia della terra, dell’uomo e di Gesù come una specie di favola senza troppa serietà… si parla del bene e del male in senso “leggero” insomma come si parla ad un bambino…
    secondo me far vedere quel film ad un bambino è sbagliato.. serve solo ad incutere terrore

  5. 5
    Irina -

    Ombra,

    ma perche devo sempre polemizzare con te? Perche non andiamo d’amore e d’accordo ? 🙂

    Guarda che se io dico qualcosa ne sono certa e posso confermare.

    Dici che non fanno male i cartoni giapponesi? Prego, ecco link:
    http://news.bbc.co.uk/2/hi/health/651224.stm

    “”””secondo me far vedere quel film ad un bambino è sbagliato.. serve solo ad incutere terrore””””

    certo che è sbagliato ad obbligare guardare in scuola, secondo me ognuno deve decidere per se se guardare o no sulla base di quanto è maturo il suo cervello per digerire alcuni cose.

    Dal’altra parte sono contraria che mio figlio frequenta ( tra qualche anno) l’ora di religione – perche sono cresciuta senza e mi sento molto bene senza certe balle figuriamoci se devo essere d’accordo a fare vedere i film cosi a scuola…

  6. 6
    leo -

    preciso che il film in questione l’ho visto nella sua prima edizione cinematografica e ne ho la cassetta in videoteca. la testa della ragazzina che gira di 360 gradi fu la cosa che mi fece ridere di più; subito dopo viene il vomito delle “minestre di fave e piselli”.
    in tema horror, “Il Principe delle Tenebre” basato sul “Dracula” di Bram Stoker, con C. Lee, degli anni ’60, gli dà la pista a quello lì, ma anche il recente “Constantine”, con K. Reeves che fa l’esorcista tra il tecnico e il simbolico, è più realistico.
    tuttavia, detto questo e assumendo che la scuola media in questione sia pubblica, fermo che i preti dovrebbero essere tenuti accuratamente fuori delle scuole pubbliche anche se fossero persone serie, un prete serio avrebbe potuto usare quel film per mostrare cosa la possessione diabolica e l’esorcismo “non sono”, ma il luogo appropriato sarebbe stato allora un forum in sacrestia o all’università, dove ad ascoltarlo ci sarebbero andati solo quelli per i quali la materia esorcistico-clerical-cattolica è di qualche interesse, non chiunque, ma soprattutto non ragazzini di quell’età, vista l’impegnativa fattispecie.
    si può legittimamente concludere che ‘sto prete è un cretino e, come tale, pericoloso per una scuola, pubblica o privata che sia.
    personalmente, protesterei vivamente presso la direzione scolastica dell’istituto. ci pensa a cosa dev’essere la catechesi fatta da uno così?!
    che non si sia ancora arrivati a buttarli fuori a calci è una dimostrazione non solo del potere e dell’impudenza del Vaticano ma anche e soprattutto che la sbandierata laicità dello Stato italiano è una scostumatissima bufala.
    protesti! è suo diritto di cittadino contribuente e di genitore.
    e se la protesta non basta, faccia un esposto alla Magistratura!

  7. 7
    Ombra -

    hihihhihi Irina,
    io ti ho dato ragione, ho solo detto che non fanno male a tutti e dai… anche se qualcuno scrive quello e potenzialmente ha ragione, non si può dire con certezza che quei cartoni fanno male, altrimenti come dicevo prima 3/4 dei bambini del mondo sarebbe epilettici… quei cartoni fanno male a chi è predisposto ad avere attacchi di epilessia.
    I fotogrammi di alcuni cartoni sono velocissimi come del resto quelli dei video giochi, quindi torno a dire che se fosse come dici tu o quelli del link ora ci sarebbe una sorta di epidemia mondiale…
    dai ok cerchiamo di andare d’amore e d’accordo.. 🙂
    ah l’ultima cosa… l’ora di religione a scuola non fa male .. serve molto per imparare una cosa nuova e per prendersi un’oretta di pausa tra una lezione di matematica ed una di storia..
    tu non l’hai fatta perchè i comunisti mangiano i bambini hhihihihi
    invece Leo mi sembri un pò esagerato lo sai?

  8. 8
    Ombra -

    ah dimenticavo…
    un saluto alla mia lettrice anonima! ahahah

    e… AUGURI A TUTTE LE DONNE….

  9. 9
    leo -

    “invece Leo mi sembri un pò esagerato lo sai?”

    questo è perché tu evidentemente non hai visto in questo una violazione del diritto individuale, cosa che è e che è anche gravissima, perché fatta ai danni di un minore e da personale preposto a funzioni educative, non “diseducative”.

    se ci rifletti un po’ di più sopra vedi che ti passa la voglia di fare “hhihihihi”.

  10. 10
    Hair_Splitter -

    Qualche riflessione per Aldo.
    Non credo che il sacerdote in questione abbia trasmesso l’intero film (che dura 2 ore e 14 minuti) durante la sua ora di religione. Sono quindi propenso a credere che ne abbia mostrato soltanto alcune sequenze, probabilmente per avvalorare tesi precedentemente spiegate in aula. Molto dipende quindi dalle scene selezionate, che spero non siano state scelte proprio tra quelle più cruente. Va poi valutato se la fine della proiezione delle scene abbia portato ad una spiegazione, magari ad un dibattito in classe,oppure se il tutto si è limitato alla sterile visione dei brani senza alcun commento da parte del sacerdote.
    Ovviamente si può criticare la scelta del prete e per il metodo e (probabilmente) molto di più per il fine (dimostrare dio con la dimostrazione della sua antitesi).
    Tieni anche conto che ci sono migliaia di film, telefilm e prodotti televisivi in generale di qualità ancora peggiore (magari non suscitano paura, ma fuorvianti e di cattivo esempio e quindi ancora peggiori per un bambino) trasmessi ormai in fasce orarie pomeridiane e quindi molto più subdoli dal punto di vista subliminale.

Pagine: 1 2 3 8

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili