Salta i links e vai al contenuto

Quando finalmente realizzi che non ti ama più… ti passa tutto!

Lettere scritte dall'autore  

È stata dura quando mi ha lasciato, ma ancora più dura è stata accettare che davvero non mi amava più. Mi sono dato mille spiegazioni del perché mi avesse lasciato, ma non l’unica vera.. “non mi ama più”. Avevo bisogno di mantenere almeno per un po’ l’illusione che ancora mi amasse, altrimenti sarebbe stata troppo difficile da sopportare.
Ad un certo punto però ho aperto gli occhi e quando finalmente ho realizzato che non mi amava più, ho incominciato a stare meglio.

Non continui ad amare una donna se capisci davvero che non ti ama più, è automatico: quando sai per certo che non le piaci più, che magari ama un altro… ti passa
La parte difficile però è proprio questa, ACCETTARE che non ti ama più.
Devi porre fine a tutti quei voli di fantasia nei quali lei è ancora così e così e che in fondo ti ama ancora, che ti pensa, che non è possibile.. che forse…
Quando alla fine ci arrivi e capisci che è davvero finita diventi un po’ freddo e cinico e non ti piace, ma poi anche questo finisce e ritorni libero.

E vuoi sapere perché ti passa? Perché tutto quello che facciamo deve avere una contropartita. Anche se sei altruista e generoso ricevi una contropartita (sei in pace con te stesso, si attenuano i rimorsi per azioni passate ecc.). Ma non c’è nulla che ricevi in cambio nel dare il tuo amore a una donna che se ne frega di te.

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Riflessioni

42 commenti

Pagine: 1 2 3 5

  1. 1
    Credo -

    Giusto Ric… giusto..

  2. 2
    andy -

    caro ric..
    se trovi una donna bellissima che ti ha stregato sessualmente..

    difficilmente te la levi dalla testa.
    diventa un fantasma.

    non centra nulla essere consapevole di ciò che prova lei, quanto la pesantezza della consapevolezza che le altre non riescono a superarla.

    ci vuole una piu bella, che ti desideri nello stesso ex-modo o il paragone non regge e non ti godi piu nulla, recrimini prima, durante e dopo.

    quello che dici è stato vero per le mie precedenti storie.
    ora non riesco.
    non la trovo una come lei, con un carattere “all’antica” come il suo, anche perchè non sono oggettivamente all’altezza.

    e se la trovo so già che testa ha.
    che non mi ami è scontato per me, probabilmente non lo ha mai fatto davvero.

    anzi non è che non mi ama.
    non mi pensa proprio.

    e se lo fa, lo farà solo per dire al suo nuovo o ex-ragazzo che le ho fatto perdere anni della sua vita, perchè lo illusa che potevo sposarla (come se io non volessi farlo).

  3. 3
    bb -

    ti do ragione ric.. quando realizzi e accetti che non ti amam piu’ tutto sembra meno pesante da sopportare…ma ti passa tutto.. non so dicono che tutto passa.. ma io dopo essere stata cn il mio ex per 7 anni.. e essermi fatta una ragione che la storia sia finita.. ancora a volte ci soffro.. Lui si e’ rifatto una vita ed e’ felice con la sua nuova ragazza e io ..a ncora non vedo la lace, a volte alcuni raggi in lontnanaza..non vedo gente interessante attorno e quando sto con un ragazzo non mi trovo mai al 100%..come con il mio ex.
    Chissa’ se riusciremo mai a dimenticarli del tutto..e a non fare paragoni.. forsi dobbiamo solo aver pazienza…sto cercando di concentrami su altre cose nella mia vita.. il prossimo anno viaggero’ e tornero’ in italia perché ancora ci spero di trovare un bravo ragazzo che mi voglia bene con cui metter su famiglia magari un giorno..
    faith &love.

  4. 4
    Spectre -

    ma guarda te il caso. ho finito da meno di un’ora di ragionare proprio di “accettazione delle cose”, del rendersi conto della realtà per quel che è, senza voli e illusioni e tac… vengo sul blog e leggo una letterina in tal senso.

    non posso che condividere totalmente, anche se è durissima e capisco la grande difficoltà di andy. o meglio, gli sono solidale.

    magari non si tratta nemmeno di fregarsene o meno. le cose finiscono e basta. quasi quasi per me è pure peggio sia così, perchè l’accettare quel che sembra un nulla totale è ancora peggio. avere qualcosa contro cui prendersela è già un aiuto.

  5. 5
    coda di lupo -

    la spina nel fianco del genere umano è l’aspettativa

    se non imparassimo a non aspettarci mai niente dalle persone allora si che saremmo liberi

    persino liberi di amare per come realmente si deve amare

    dare senza aspettarsi niente .. il vero amore è questo, non l “arroganza” di dire deve amarmi come dico io

    facile da dire
    impossibile da fare

    ma credo che basti averne la consapevolezza

  6. 6
    Credo -

    E’ vero che bisogna amare senza aspettarsi nulla in cambio, ma ci sono persone, piccole e sudice persone, che si prendono il tuo amore, lo usano fino a quando gli pare.. ti dicono anche ti amo.. e poi ti riggettano tutto contro… con tale violenza, che a volte per rimetterti in sesto ci vuole un bel po di tempo..
    L’amore deve essere anche ricambiato, altrimenti si finisce di amare inutilmente…

  7. 7
    codadilupo -

    io non dico che non bisogna essere ricambiati!

    dico solo che non bisogna aspettarselo per forza in modo che se questo non dovesse succedere, la nostra vita continua nella pace e senza queste distruzioni mentali

  8. 8
    Spectre -

    Eh… superare l’aspettativa, superare anche l’attaccamento alle cose, alle persone, cioè vivere i sentimenti tipici dell’uomo senza “legami” con essi è un passo di evoluzione grandissimo. Una meta, ma raggiungerla credo sia possibile solo dopo un’evoluzione interiore mica da poco. Mi pare una cosa da illuminati, e non tutti lo siamo. Anzi, quasi nessuno. Il bisogno di soddisfare il bisogno prevale sempre. Lo vedo su me stesso quando, anche senza volere, impongo la mia idea di rapporto, sia esso di amicizia o altro. Se qualcuno riesce ad andare oltre lo faccia sapere, che prendo appunti.

  9. 9
    ric -

    Per Osho (e altri illuminati) essere innamorati è una condizione dell’essere e non ha nulla a che vedere con una donna o un uomo in particolare. Sei TU ad essere innamorato… verso tutti e tutto, persone, animali, natura, cose… belle e brutte, li ami semplicemente perché esistono. Ma questo naturalmente è un punto d’arrivo per chi cerca .

    Io, che invece sto a piano terra, ho bisogno che lei ricambi, altrimenti mi passa tutto l’amore. Se smette di amarmi mi sta facendo del male, come posso continuare ad amare chi mi fa del male? Lo può una madre verso il figlio, ma è un’ altra cosa.

    Spectre è vero quello che dici

    “magari non si tratta nemmeno di fregarsene o meno. le cose finiscono e basta. quasi quasi per me è pure peggio sia così, perchè l’accettare quel che sembra un nulla totale è ancora peggio. avere qualcosa contro cui prendersela è già un aiuto.”

    è per questo che uno resta attaccato e non riesce a staccarsi, sa che il nulla è freddo e brutto da affrontare…. però poi passa.

    Andy, una domanda, quando pensi a lei che cosa pensi precisamente, che cosa immagini? Non c’è in fondo una piccolissima speranza che chissà forse un giorno…

    bb non è che in fondo anche tu speri ancora che chissà forse un giorno…

    Ciao.

  10. 10
    Luca -

    bravo; e non cambiare mai idea

Pagine: 1 2 3 5

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili