Salta i links e vai al contenuto

Quando finisce

Non so più come dire, cosa dire e perché farlo.
Dentro sento un mix di rabbia, dolore, sofferenza, rancore. È vero, quando una storia finisce, ci si sta sempre male, ma sta peggio chi viene lasciato e chi ovviamente, ha amato o ama di più.
Stavamo insieme da più di 2 anni. Facevamo tutto insieme, ci raccontavamo tutto, almeno, io. Ora penso che forse era meglio tenermi più distaccata, anzi, non lo so.
Sto mettendo in discussione tutta me stessa: dal mio carattere, i miei modi di fare, i miei modi di dire, comportamenti, perché ? Perché dopo un litigio, lui ha addossato tutta la colpa a me. Come se fossi la persona peggiore su questa terra. È stato crudele. Crudele perché, dopo che l’ho chiamato l’ennesima volta, dicendogli che si poteva mettere tutto a posto, che comunque, tutti litigano, lui ha detto che per me non sente più le stesse cose, che non mi vuole nemmeno vedere. Dopo 2 settimane che ci siamo lasciati. È un egoista, perché ha detto che questa è la soluzione migliore, ma per lui. Io è vero, un caratterino, ma lui non è di meno. Perché gli andava bene quando ero buona e brava, mi diceva che ero la migliore, la più bella, la più dolce, l’unica in grado di capirlo. Cosa mi è rimasto? Solo la sua crudeltà davanti ai miei pianti. Il rifiuto per una persona che per lui, avrebbe fatto tutto. Se non di più.
Io non credo che si riesca a smettere di amare cosi, ditemelo voi. Io non riesco a credere che dopo un litigio lui non si faccia vivo per una settimana e dopo ci lasciamo. Dopo mi dice queste parole.
Io non mangio più e non dormo più. Non ha voluto vedermi e ho tante cose in testa, che se un giorno lo vedrò gliele voglio dire.
Perché lui vede solo i lati negativi di me, i momenti belli passati insieme, niente. Come se fosse facile. Ma niente ha più senso, me ne sto rendendo conto.
Mi ha abbandonata, mi ha trattata male, dopo che ci eravamo promessi di starci vicino nei brutti e belli momenti. Cos’è cambiato? Di certo non io, anche se grazie a lui sto rimettendo in discussione me stessa, anche se grazie a lui, sto dimagrendo a vista d’occhio. I primi giorni mi dicevo non è giusto, ora non lo so. Ora ho in mente la frase di Max Pezzali : ..

”però mi ha aiutato a chiedermi
s’era giusto essere trattato così
da una persona che diceva di
amarmi e proteggermi
prima di abbandonarmi.. ” !!!!!!!!! Già…
Il dolore è tanto, ma so di meritarmi più di questo.
Passo da uno stato di crisi profonda, ad un pizzico di speranza.
Non che io non sia corteggiata o potrebbero mancarmi gli uomini, ma non è questo il punto.
Spero lui capisca che ha sbagliato, che dopo il litigio si poteva benissimo discutere, senza dirmi che non può funzionare, se davvero ci teneva a me.
Spero lui capisca, che una che lo ama come me, non la troverà mai, di questa una donna è sempre sicura.
Spero capisca che non mi meritavo una fine cosi crudele, le sue parole non erano di meno.
Spero capisca quanto mi ha fatta e sta facendo soffrire.
Io stasera parto. Vado via.
Troppi ricordi.
Non mi ha nemmeno voluto vedere visto che parto.
Allora mi chiedo, se mi abbia mai amata.
Non capisco e non so se voglio capire.
Mi rialzerò, sicuro. Ma se lui ha una coscienza, starà male quando tutto questo passerà. Io ho un caratterino ma non abbandonerei mai la persona con la quale ho condiviso la mia vita, in questo modo.

Lo Amo ancora. MA non serve a niente.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

19 commenti a

Quando finisce

Pagine: 1 2

  1. 1
    sofia82 -

    Io sto nella stessa identica situazione, dopo anni, un anello di fidanzamento e promesse di matrimonio. Mi sembra di impazzire. Non mi ha nemmeno voluta vedere…un odio, una cattiveria e un’indifferenza allucinante nei suoi modi…non prova più le cose di prima, si è spezzato tutto ecc ecc….io sto impazzendo

  2. 2
    Ares -

    La risposta te la do io, lapidaria ma molto semplice. Talmente semplice che alla fine, anche se non vuoi, ne dovrai convenire. LA VERITA’ E’ CHE NON GLI PIACEVI ABBASTANZA, NON TENEVA ABBASTANZA A TE E PER LUI ERA DIVENTATA UN PESO, PER LUI ERI DIVENTATA COME UN FILM GIA VISTO E STRAVISTO E NON AVEVA PIU NIENTE DA SCOPRIRE DI TE, LA VOSTRA RELAZIONE ERA DIVENTATA UNA ROUTINE ED IL RAPPORTO SI ERA OPACIZZATO. Non esiste “io voglio stare da solo” – in realtà significa “io non voglio più stare con te”. I motivi possono essere molteplici, anche se a parere mio, si possono stringere in pochi punti: tu hai dato tutto in questo rapporto, tu l’hai messo al primo posto, tu ne hai fatto un punto di riferimento per la tua vita (chiaramente è una cosa normale ed inconscia che quando stai con una persona ti comporti così, non sei un extraterrestre, ma una donna e noi donne molte volte – oppure noi persone innamorate sia uomini che donne – non riusciamo a vedere al di là della siepe ed idealizziamo la persona con cui stiamo). Lui non voleva questo, lui voleva magari qualcosaltro che forse non lo sa nemmeno lui ma non voleva questo. Forse fin dall’inizio ha accettato una soluzione di comodo: tu, brava ragazza, piena di buoni sentimenti, forse ideale donne della vita. Sicuramente compagnia e moglie ideale un giorno. Il punto è che diciamolo, gli uomini amano trasgredire dico in senso sessuale. Per essere la compagna migliore di un uomo devi essere tre cose: AMICA (con cui si confida), MOGLIE (capace di dirigere la sua vita e quella di coppia, responsabile etc…) ED AMANTE (ed intendo fare espressamente a letto ciò per cui milioni di uomini buttano via cento euro accostandosi ad una bella signorina sulla tangenziale). Però nello stesso tempo te la devi anche tirare… devi farti desiderare, devi curare il tuo aspetto sempre, ed evitare paranoie e scenate da mogliettina-gelosa-rompipalle quando non serve. (CONTINUA…)

  3. 3
    Ares -

    Poi, bisogna anche valutare che tipo di persona sia, quali siano i suoi bisogni… perchè noi donne o uomini o persone innamorate tendiamo a dare a quella persona ciò che a noi sembra giusto ma spesso capita che ciò che noi diano non sia ciò che loro vogliono davvero. E poi bisogna che ci sia dialogo, bisogna che si percorra il cammino allo stesso modo ed allo stesso passo: non tu che dai 100% e lui che magari ne da solo il 20%… e perchè accade questo. Perchè tu scopri tutte le tue carte (ed intendo: in amore in affetto, dai tutto ciò che puoi dare) e lui che tiene ancora le sue carte coperte come fa a giocare se le tue carte le ha già viste? Se ha già scoperto tutto di te, se sa già quello che tu gli puoi dare, se sa già come tu ti comporterai… come fa ad essere ancora interessato a te ed a scoprirti giorno per giorno. Come fa a provare ancora interesse se sa già come andrà la giornata, se sa già che uscite farete, se sa già dove andrete a cena… per quello che dico che bisogna essere un po’ imprevedibili e tirarsela, sapere quando tirare la corda e quando allentarla, quando dare e quando togliere… per fare questo però bisogna prima di tutto avere il carattere adatto (una persona insicura di per sè che cerca appoggio nel partner non è in grado di fare ciò)… però con un po’ di astuzia e di tecnica ci si può arrivare… il rapporto deve essere come una partita da tennis… la pallina deve sempre rimbalzare da un campo all’altro, in continuazione! Ed è per questo che molti rapporti finiscono. Perchè il partner che riceve il tuo 100%, non ha premura di volere dare anche il suo contributo perchè è pigro e tu fai già tutto e tu gli dai le certezze che gli servono, quando si è stancato e vuole provare qualcosa di nuovo, emozioni nuove, persone nuove, non più la solita minestra che lui sa che tu gli puoi offrire, ecco che ti lascia e dopo poco lo rivedi con un’altra, sicuramente. Ricorda che lui ha già voltato pagina lasciandoti. Volta pagina anche tu, ma per te!

  4. 4
    lybra74 -

    Cara Tanja, mi sembra di rivedere la mia storia…tutto esattamente come te…poi mi lascia dicendomi che le cose non sono più come prima, che ormai il vaso si è rotto, che non mi ama più che mi vuole solo bene ecc. ho sofferto e soffro tantissimo…non mi do pace…nel frattempo ho visto che si è messo su facebook e non ti dico quanta gente nuova, soprattutto ragazze, è apparsa…della seria il giocattolo nuovo ha stufato ora ne prendo un altro…
    L’unica cosa da fare è non farsi più sentire come sto facendo io adesso; niente telefonate e niente messaggi..dovrà essere lui a farsi avanti. Che dire, spesso certi amori fanno dei giri immensi e poi ritornano…alcuni uomini si comportano da ragazzini per poi rendersi conto, quando ormai è troppo tardi, di che cosa hanno perso. Ogni giorno cerco di immaginare cosa fà, cosa dice…so che non lo dovrei fare..e pensare che non troppo tempo fà ero a casa sua insieme ai suoi a pranzare come nulla fosse….
    Non so se nel mio caso tornerà mai, ma spero che il tempo gli restituisca quanto ha dato…
    Tanja abbi pazienza, a certa gente ci vuole tempo per capire cosa veramente vogliono dalla vita…nei nostri casi penso sia così
    Tu hai fatto il possibile, dagli tempo per capire e perchè no di confrontarsi con altre donne,…capirà cosa ha perso…

  5. 5
    libera -

    Concordo abbastanza con Ares…

  6. 6
    Alba -

    Ares…ciò che hai scritto è sacrosantemente giusto (purtroppo)
    Prova ne è che l’uomo che mi ha amato di più, è quello del quale non ero innamorata.
    Quindi niente paroline dolci, compromessi da perderci sempre, l’abito che gli piacerebbe, i sacrifici per stare con lui qualche ora in più….niente di tutto questo. E lui si è affezionato a me sempre di più. Solo che non mi interessa.
    Ed è molto triste che per tenersi l’uomo amato bisogna stare sempre sul chi vive, pensare a come stupirlo, come sorprenderlo, come non farlo annoiare… e poi alla fine ti molla lo stesso, xkè una persona non può reinventarsi ogni giormo, che vita è ?
    A Tanja direi che lui sicuramente è consapevole del male che le sta facendo, ma non ci può fare nulla se ha smesso di amare, e sicuramente lei non vorrebbe vicino un uomo che non la ama.
    ….Le dure leggi di questa vita di m****

  7. 7
    simo90 -

    Anche io sono nella tua stessa situazione Tanja. Un giorno forse capiranno ciò che hanno perso e passeranno ciò che stiamo passando anche noi. Hai ribadito spesso il fatto di avere un bel caratterino tosto, ma forse non era quello il problema. Anche io penso e ripenso ai miei comportamenti, e pensa che per lui sono completamente cambiata, ho sopportanto tanto, e ho annullato il mio vero carattere a un certo punto, quando già una prima volta ha detto che non gli andavo bene. Però non è servito a niente, questo per dirti che non occorre forse, che tu riveda te stessa. Il problema era lui, è lui che ha deciso di chiudere non tu. se ti avesse amato davvero e ancore, ti avrebbe accettata così.
    Forza. Un bacio

  8. 8
    cube -

    Anche a me èsuccesso qualcosa di simile. All’inizio pensava che fossi una persona forte e decisa che avrebbe potuto prenderlo per mano e aiutarlo a uscire fuori dai suoi incubi. ho provato, gli sono stata vicina, gli ho dato fiducia, sostegno. ma era sempre appeso tutto ad un filo. adesso dopo 5 anni mi dice che non sono la persona che credeva. mi aveva idealizzata. io sono sempre la stessa, quella che gli ho raccontato fin dall’inizio con le mie debolezze, le insicurezze (hai ragione Ares mai farsi vedere debole, ma a un certo punto noi siamo compagne non siamo madri di questi uomini che vogliono la donna di ferro, che ha sempre tutte le risposte pronte). quando le mie paure hanno preso il sopravvento su di me lui ha iniziato ad allontanarsi. sapevo fin dall’inizio che avrei dovuto fare affidamento solo su me, ma ho voluto ficcarmi ugualmente in questa storia. Adesso sto male, malissimo. non me la prendo con lui, sento solo un gran vuoto e tanti sensi di colpa, si!mi sento profondamente egoista,perchè nonostante tutto lui ha provato a starmi vicino a suo modo, sono io che mi sono allontanata da tutto e da tutti. credevo che il nostro amore sarebbe stato più forte di ogni angoscia esistenziale. il risultato?se la sta godendo al mare mentre sono qui che mi dispero, piango e penso che non tornerà mai più perchè non mi ama..hai ragione anche su un altro punto Ares: l’eccessiva sincerità d’animo nel mostrarsi subito per quello che si è non paga, rende tutto scontato..rompe l’incanto dell’illusione generata dall’amore, che di per sè è abbaglio..
    Voltare pagina…ci sto provando..anch’io non mi faccio più sentire,..me la tiro, cerco di farmi desiderare..ma cosa serve nei confronti di un uomo che ha detto “Non Ti Amo”?

  9. 9
    Ares -

    Carissime ragazze, sono felice che approviate ciò che ho detto… dico purtroppo perchè in effetti non è facile. Devo dire che dagli errori del passato si impara. Nel senso che dico così perchè anche io ho fatto i miei errori. La prima volta con il mio primo ragazzo, egocentrico insicuro, io ero sempre lì per lui: non vi dico quanti anni ho perso della mia vita per stare dietro ai suoi problemi esistenziali e paturnie mentali ed ero super innamorata tanto da credere che fosse l’uomo della mia vita. Vedi situazione della nostra amica Tanja. Risultato: l’ho mollato dalla disperazione dopo quasi due anni perchè nonostante io ci fossi sempre, lui non cambiava. Io gli davo 100% e lui sempre 10%. Ad un certo punto ho detto, ma chi me lo fa fare, cavoli!? Quando gli ho detto ufficialmente che era meglio se ci lasciavamo sperando che lui dicesse qualcosa del tipo, che ne so, “no, ti amo, riproviamoci” lui mi ha risposto “sì, penso sia meglio che io resti un po’ da solo”… quasi due anni buttati giu per il gabinetto nel giro di due minuti. Dopo svariati mesi, conosco un altro ragazzo. Io sono come voi, cavoli, mi affeziono alle persone, le voglio sentire, le voglio vedere, dimostrazioni d’affetto, è chiedere troppo?! Risultato: lui se la tirava sempre, diceva che era interessato a me ma non me lo faceva mai capire: la 1° uscita dopo 4 mesi!!! Ed abita in un paese vicino al mio. Successiva mia sfuriata pesantissima nel giorno del suo complex perche non si decideva a farmi capire cosa voleva proprio, conclusione: lui ha chiuso il rapporto con un sms. Non voleva una storia seria, mi diceva… dopo 2 mesi ho saputo che si era messo con una. Allora mi sono detta, cavoli, sono recidiva. Al prossimo affino la tecnica (vedi come vi ho detto) ed il terzo è arrivato. Per ora usciamo tranquillamente, io me la tiro un po’, tecnica del dare e togliere… non è uno zerbino, anzi, però sta cosa funziona alla grande! Scoprirsi un po’ , dolci ma anche imprevedibili e lunatiche quanto basta!

  10. 10
    sofia82 -

    lybra da quanto tempo è finita tra voi? io sn nella stessa identica situazione

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili