Salta i links e vai al contenuto

Psicologo per capire un uomo

Ho bisogno di uno psicologo x capire un uomo!!
Lo conosco da 9 anni.. ci siamo amati tanto, siamo stati sempre distanti (anche se 4anni fa abbiamo avuto 1 grande crisi ma poi è passata). Ultimamente mi diceva d sentirsi solo che aveva bisogno d me… finche 3 settimane fa passiamo un week end bellissimo e decidiamo d andar a viver insieme.
Definiamo la data della mia partenza ma io sono stata costretta a slittarla x problemi familiari… lui comincia a dire che è preoccupato x me, che mi vede titubante perché ha sempre saputo che nel suo paese non volvevo andarci, ma che lui mi amava e non poteva star senza me, addirittura parlava d1figlio.
2 settimane fa mi chiama e mi dice che non vuole + star con me… io incredula gli scrivo 1 lettera dolcissima, d amore e lo prego d non rispondere perché mi ferirebbe d+ e lui cosa fa?!? mi dice che si sente1verme ma che non prova +le stesse cose x me.
L indomani mi sento male e mia nonna lo chiama x informarlo e lui cosa fa??? chiama i miei piangendo supplicandoli d aiutarmi.
Il gg dopo senza che nessuno gli chiede niente mi manda1altro msg nel quale dice che non dobbiamo sentirci + e che ha messo un punto alla nostra storia.
Vorrei capire con l’aiuto di uno psicologo… si comporta così perché davvero non vuole farm fare 1 scelta sbagliata (visto che lui si sente insicuro dal punto d vista professionale) oppure è davvero finita? ma se così fosse perché piange si preoccupa x me e poi continua a dirmi che non mi vuole facendomi ancora + male???? inoltre gli ho detto che certe cose dovremmo dircele in faccia visto gli anni che c hanno uniti e lui mi ha risposto che non c riesce.
Cosa devo pensare??? È davvero così buonista da farmi soffrire così adesso, trattandomi così male solo perché ha sempre saputo che io ho sempre lottato x 1 carriera dignitosa!?!
Ho bisogno di un consiglio urgente… finora eravamo1coppia spettacolare, addirittura parlava d portar già la scarpiera a casa nostra, lo aveva detto già ai suoi colleghi.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

16 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    katy -

    Che lui voglia portare a casa tua la scarpiera o il bollitore elettrico, non centra.

    La mia diagnosi (ma, ahimé, non sono psicologa quindi prendila con le pinze) è la seguente

    INDECISIONE CRONICIZZATA

  2. 2
    celeste87 -

    Adesso m ha detto addirittura k nn m vuole+,k il sentimento nn e’+lo stesso qnd2settimane fa parlavamo d andare a vivere insieme e d fare1figlio.lui e’insicuro ma xk c deve andare d mezzo il nostro amore??e xk m tratta cosi male???aiutami!!!

  3. 3
    Lillilafioraia -

    Un uomo mi ha chiesto di vivere insieme lo scorso anno perché era innamorato di me . Dopo neanche due mesi mi ha detto che qualcosa si era rotto in lui. Non ci ho mai creduto. Ne ‘ alla prima richiesta che avevo ..rifiutato, ne’ alla motivazione del suo allontanamento. Ci ha solo…. Ripensato. Ho letto il libro ” la verita e’ che non gli piaci abbastanza.” Medita un po’ e poi decidi in base a quello che desideri. Per me vivere senza quest uomo era impensabile..è quindi accetto ancora oggi che non mi voglia come convivente e neppure come compagna ufficiale. Finché non sarà lui a chiudere o io ad andarmene….

  4. 4
    Mau -

    Buongiorno Celeste,

    Da uomo mi viene da pensare al fatto che, quando in una coppia, benchè collaudata e con un rapporto diciamo solidificato nel tempo, si cominciano a fare discorsi più profondi e, come dire…, più ‘adulti’, del tipo ‘andiamo a vivere insieme’…’facciamo un figlio’…ecc…, talvolta il peso delle responsabilità che comporta l’attuazione di questi discorsi fa molto riflettere e, in qualche maniera, scuote il rapporto stesso, facendo emergere latenti inespresse indecisioni, sommerse fino a quel momento in un gioioso, appassionato, gioco di coppia.
    Per dirla semplicemente…Un conto è amarsi..poi ognuno a casa sua, con le sue libertà, le sue cose e i propri pensieri.
    Un conto è ‘condividere’ tutto, lavorare per ‘costruire insieme’ un futuro, adoperarsi giornalmente per l’altro, spesso rinunciare a qualcosa per la felicità dell’altro.
    Credo, è una mia riflessione, che sia un discorso che investa la maturità delle persone e, parallelamente, la ‘maturità’ del rapporto che si sta vivendo in quel momento.
    Quando si vede che ‘al dunque’ la cosa scricchiola, bisogna pensare positivamente al fatto che sia morta lì piuttosto che iniziata per poi proseguire con evidenti difficoltà e, spesso traumatica, rottura finale.
    Cordialità ed auguri.

    P.S.
    Celeste…
    Scusami l’appunto, senza offesa, ma la lingua italiana è bella e, comunque, lo scrivere dovrebbe essere un piacere.
    Comporre delle frasi con tutte quelle banali frammentazioni da sms che tu usi non ritengo sia una forma corretta ed adeguata di comunicare.

  5. 5
    luna -

    Ciao Lillila 🙂 e’ sempre lui? – Celeste: se posso darti un consiglio non si va da uno psicologo per un’altra persona ma per se stessi… Certo puo’ aiutarti capire di piu’, ma comunque non potrai entrare fino in fondo nelle sue dinamiche, ragioni e nel bisogno di tenersele e manifestarle cosi o cola’. Capire comunque non ti permettera” di cambiarlo. Se uno (o una) vuole capirsi o affrontare un problema dallo psicologo ci va di persona perche’ ne sente l’esigenza. E cio’ vale qualsiasi problematica abbia. Cio’ che puoi trovare da uno psicologo, per te, e’ il tuo punto di vista su cio’ che ti accade o accade intorno a te, il tuo punto di vista emotivo, la lettura che tu ne dai, le sensazioni che ti provoca e come stai reagendo, cosa stai cercando e perche’

  6. 6
    luna -

    Ti senti frustrata, quali strumenti tuoi stai usando e mettendo in gioco e quali non stai vedendo o usando… E cio’ in realta’ puo’ rivelarsi molto utile e piu’ sano che fondersi cuore e cervello cercando di entrare nella testa di un contorto fuggitivo che parla di scarpiere e figli e poi si da’ alla macchia.

  7. 7
    Heavy rain -

    Non ti serve lo psicologo
    perché non può fare diagnosi a terzi in quanto non sei dentro di lui
    tutti sono capaci di fare promesse ma poi devi verificare se le mantiene. Sono stato fidanzato per 5 anni … Un amore immenso a PAROLE ma nella realtà una delusione. Sai gli indecisi sono soggetti che per quanto buoni siano ti possono portare dal paradiso all’inferno senza passare per il purgatorio… Gli “indecisi cronici ” come dice katy non riescono a costruire nulla perché subito si rimettono in discussione. Ti consiglio di non continuare a chiederti il perché. Soffri piangi ma non disintegrarti il cervello con i perché..
    Se mai in futuro un ‘altra ragazza mi dovesse dire “ti amo tantissimo ti vedo come padre dei miei figli” risponderei “ah sì? Ne facciamo uno?”
    Fatti non parole!!! Punto per punto sto ricucendomi il petto purtroppo basta poco per farli saltare tutti. Coraggio. Il valore di un essere umano si valuta anche da quante ferite è riuscito a ricucire.

  8. 8
    Almost-Imperfect -

    Non ti ci vuole uno psicologo per comprendere… C’è poco da sforzarsi, appena ha capito che le cose si facevano serie ha tirato i remi in barca ed è fuggito, non è il primo e non sarà l’ultimo.
    Sei fortunata se non ha usato la tipica frase “io non ti merito” di solito è con quella che questi grandi uomini, capaci di tanto coraggio, chiudono in bellezza i rapporti.

  9. 9
    lillilafioraia -

    Si Luna …sempre lui, solio lui, da quasi cinque anni…… Ora sono di corsa ma riscriverò presto e ti racconto cosa mi è successo ..con lui in questo l’ottimo anno..
    Un bacio lilli

  10. 10
    cyber81 -

    Ciao Celeste, mi dispiace per quello che ti sta succedendo ma purtroppo.. capita.
    Il problema è sempre quello e Heavy Rain l’ha centrato appieno: l’indecisione. Brutta bestia. Se vuoi un consiglio spassionato e vuoi far tesoro di questi momenti cogli l’occasione per metterci veramente una pietra sopra. Tanto una persona indecisa lo rimarrà a vita, non credo si cambi. Non credo alle persone che un tempo erano decisissime e poi diventano indecise e viceversa.
    Uno o è deciso o non lo è. La vita è relativamente breve e mettersi continuamente in discussione e soprattutto mettere continuamente in discussinoe i rapporti non fa bene perchè poi il tempo passa e ciò che è stato rimandato si ripresenterà con gli interessi.
    Ma forse questa indecisione è anche figlia del tempo che stiamo vivendo; poca voglia di assumersi responsabilità, di fare sacrifici e poca voglia di costruire. Come diceva Elisabetta in un altro post, ora va di moda fare il Vasco Rossi della situazione, cioè cancellare sempre tutto per ripartire da zero, come se tutti noi fossimo Vasco Rossi e avessimo le risorse finanziarie di Vasco Rossi.
    La mia penultima ex per esempio era una fa sfegatata dell’altro cantante che ha rovinato intere generazioni (lol): Ligabue. Quando mi stava lasciando dopo avermi sfracassato i cosiddetti per due anni si è messa a postare su fb frasi prese dalle sue canzoni del tipo “non fa niente se sbaglio ma se sbaglio lo faccio da me” o altre amenità del genere!
    Non si può vivere cancellando sempre tutto con un colpo di spugna. Non si può vivere per sempre nell’incertezza. Arriva il momento in cui bisogna prendere una decisione! Per cui Celeste fai tesoro di questa esperienza e nel prossimo rapporto ricerca la sicurezza. Le persone indecise sanno solo far male. E’ naturalmente una cosa che la scrivo a te, ma vale anche per me.
    Non so, poi può darsi che sia io quello che non ha capito granchè di come funzionino i rapporti eh..

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili