Salta i links e vai al contenuto

Pillola del giorno dopo: una bomba ormonale

Lettere scritte dall'autore  albusm

Care givanissime donne,
l’aumento esponenziale dell’uso della pillola del giorno dopo tra le minorenni a partire addirittura dagli 11/12 anni, costituisce argomento di ampio dibattito e forte preoccupazione.
Il recentissimo Congresso Europeo di contraccezione tenuto a Praga, ha segnalato il drammatico aumento della vendita di pillole, arrivata a superare le mille unità al giorno. Da più parti vengono, giustamente, segnalati l’assurdità e il rischio di una pratica che diventa sostitutiva di una sana educazione sessuale. Sembra altresì rimanere ignorato un’altro aspetto altrettanto importante del fenomeno.
La PdG costruita farmacologicamente per donne adulte può diventare una bomba ormonale per qust’ultime figuriamoci in un corpo ancora immaturo come quello di una adolescente o a maggior ragione di una preadolescente.
Va altresì segnalato l’incalcolabile effetto sullo sviluppo psicologico! Sarebbe necessario, oltre che urgente, che di questa prospettiva si interessassero tutti gli organismi che nel merito hanno il potere di intervenire: il Ministero della Salute, l’industria farmaceutica, le associazioni mediche di pediatria e ginecologia.
Comprendo che l’argomento possa risultare delicato visto in quest’ottica, tuttavia mi auguro che quest’ultima possa contribuire a raccogliere la necessaria attenzione e a far cessare l’atteggiamento da”Sepolcri Imbiancati”agli organismi di cui sopra.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Pillola del giorno dopo: una bomba ormonale

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Attualità - Salute

21 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Monk -

    Perchè non parlare poi del rischio di trasmissione di malattie sessuali avendo rapporti non protetti con partner occasionali?

    Insomma, guarda, se a 11/12 anni si ritengono già maturi da poter far sesso, non è faccenda che mi riguarda, e nulla quaestio: ognuno decide di agire come crede. Tuttavia, se si ritengono così maturi e responsabili, potrebbero anche far ricorso ai comuni contraccettivi (preservativo in primis, pillola anticoncezionale poi, dato che la quantità di ormoni ormai presente nelle moderne pillole anticoncezionali è drasticamente ridotta rispetto a 10 anni fa).

    La c.d. pillola del giorno dopo, al di là di questioni etiche sulle quali non mi pronuncio e sulle quali ognuno è libero di pronunciarsi come meglio crede, com’è giusto che sia, è sintomo, nella maggior parte dei casi (non in tutti, ovvio), di una sessualità vissuta in maniera veramente infantile. E tanto basta per porre l’accento, come la tua lettera giustamente fa, sul fenomeno.

  2. 2
    Isis -

    Vista da un quadro più generale ma non semplicistico…è la solita storia….gente ignorante ceh pensa di risolvere i propri problemi facendosi del male o facendolo ad altri…
    Comunque sono d accordo con te…bisognerebbe pensarci più di una volta, prima di fare certe scelte…ma poi anche queste ragazze…che razza di medico di famiglia hanno??
    Mica la pillola del giorno dopo, te la danno in farmacia senza prescrizione del medico!!???!!!

  3. 3
    Leilaluna -

    secondo me è tutta colpa della mal informazione che gira in queste istituzioni, il mio ginecolo per esempio quando mi prescrisse la pillola (contraccettiva, non del giorno dopo!) non mi disse che effetti avrebbe avuto sul mio corpo, come avrebbe agito.
    Tutto quello che so l’ho imparato da sola..
    E’ anche colpa (soprattutto) dei genitori che non parlano ai loro figli quando dovrebbero.. che non sono troppo presenti nelle loro vite, che ancora in italia parlare di sessualità è considerato tabù a causa di tanta ignoranza.

  4. 4
    luce -

    Sono d’accordo con voi ma anke prendere la pillola anticoncezionale a 12/13 anni è troppo presto,considerando ke poi non protegge dalle malattie.Queste scelte vanno fatte in maniera seria e chiedendo aiuto in primo luogo ai genitori.Non tutte le ragazze possono prendere la pillola figuriamoci se poi certi fisici possono sopportare un bombardamento simile di ormoni contenuti nella pillola del giorno dopo.Forse sembrerò un pò antiquata ma quando avevo 12 anni io si attaccavano le foto dei cantanti sul diario e si iniziava a pensare al sesso qualke anno più tardi.Comunque il pudore e l’ignoranza stanno facendo solo danni….

  5. 5
    Isis -

    La pillola anticoncezionale non te la danno se non hai ciclo regolare o disturbi ormonali….a meno ceh il ginecologo no te lo compri….
    Leilaluna, iltuo ginecologo è scemo….scusami ma è scemo…a me ha sommerso di depliant e fogli illustrativi dopo i dovuti ed essenziali esami….
    Si le famiglie sono chiuse…non tutte per fortuna…a me a 9 anni dissero tutto…con tanto di libro illustrato….non fu piacevole sulmomento ma sono felice di averlo appreso da loro…ma non era d obbligo l educazione sessuale a scuola?

  6. 6
    Monk -

    Isis: troppe cose sarebbero obbligatorie a scuola. Ma perchè, educazione civica? Conosci qualcuno che abbia letto la Costituzione italiana a scuola? Seeeeeee ahaha

    Oddio, rabbrividisco a pensare come interpreterebbero gli articoli della Costituzione, da appassionato e non solo di diritto costituzionale, quindi è meglio che la lasciano lì e non ci si avvicinano per insegnarla, a pensarci bene. Anche perchè l’Italia è un Paese strano, nel quale tutti pretendono di conoscere la legge ed il diritto senza capirci un’acca, ci avete mai fatto caso?

    Scusate la digressione, torniamo in tema.

  7. 7
    Leilaluna -

    forse perchè io non la presi per avere una contracezione.. ma per problemi di ciclo irregolare.. poi con il mio ragazzo visto che prendevo la pillola mi è solo bastato fare i dovuti esami.
    Ma il ginecolo non mi disse della sua funzione concezionale.. che ti aspetti da quelli dell’asl?
    educazione sessuale a scuola?? per quel che mi ricordo venne una signora alle medie nella mia classe e ci iniziò a spiegare come avveniva la fecondazione.. 1 lezione e basta..

  8. 8
    luce -

    Isis:la pillola anticoncezionale te la danno sia per non fare figli sia se si ha il ciclo irregolare..quando la presi io me la diede il medico di famiglia senza neanke farmi fare le analisi ke feci x conto mio.La situazione non era e non è così rigida,volendo si può comprare senza troppe difficoltà basta organizzarsi.

  9. 9
    Monk -

    Luce, ecco però che poi nascono i problemi. Se il medico di famiglia ti prescrive la pillola anticoncezionale, vuoi come contraccettivo vuoi come regolarizzatore del ciclo, senza farti fare prima le dovute analisi, anche ematiche (la pillola in alcuni soggetti può portare a trombosi anche serie), è un incosciente, e sinceramente andrebbe segnalato all’Ordine competente affinché venissero presi i dovuti provvedimenti disciplinari nei suoi confronti.

  10. 10
    luce -

    Monk hai perfettamente ragione,ringraziando il cielo io sono stata attenta proprio perkè mia madre aveva avuto un embolo.Cmq il medico in questione è morto,bravissima persona ma x alcune cose troppo superficiale.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili