Salta i links e vai al contenuto

Perdonare?

Lettere scritte dall'autore  

Ciao… sono in uno stato di confusione totale ed ho bisogno del vs. aiuto… credo che a volte questo debba arrivare da persone che non ci conoscono in modo che il loro giudizio sia il più obbiettivo possibile…
Sto con un ragazzo da circa un anno… è una storia complicata fin dall’inizio… lavoriamo insieme e questo non ci ha mai permesso di vivere il ns. rapporto alla luce… quando abbiamo iniziato ad uscire lo abbiamo fatto così per amicizia… io uscivo da una storia di 7 anni, lui da un matrimonio…
Da subito lui ha mostrato interesse nei miei confronti, ma io ho sempre dubitato e mi sono sempre bloccata, in considerazione del fatto che sapevo come questa persona è fatta e nonostante mi divertissi tanto con lui, non mi fidavo… cmq abbiamo iniziato ad uscire sempre più insieme, senza dare un nome al ns. rapporto, ma vivendola giorno dopo giorno..
Lui mi ha detto di amarmi, ma io non provavo lo stesso, ma pian piano è riuscito a farmi innamorare di lui… il ns. rapporto è stato sempre un po’ “turbolento”, abbiamo due concezioni diverse dell’amore e della vita di coppia, data dalle ns. esperienze passate, ma piano piano abbiamo cercato di allinearci l’uno all’altra… se devo dirla tutta il cambiamento c’è stato più da parte sua che da parte mia…
Ha sempre avuto un difetto… mentire… mentire fino alla morte… ma io gli ho creduto un sacco di volte…
Dopo pochi mesi che stavamo insieme andiamo in un locale e qui lo becco che ci prova con un’altra, con me li… lui si giustifica dicendo che non ha fatto niente e che era ubriaco… cmq dopo mille scuse ci passo sopra… alla fine il ns. rapporto non era ancora ben definito…
In altre due occasioni (almeno quelle che so) mi ha mentito e l’ho perdonato… dopo avermi lasciato a casa… è uscito, so per certo che è andato da un suo amico e non ha fatto nulla, ma non me l’ha detto…
Comunque sembrava procedere tutto bene, le nostre litigate per carità… i gg in cui si era più nervosi… fino a che l’altro gg scopro che è uscito con un’altra…
Mi sono sentita morire, perché non avevamo problemi, procedeva tutto così bene… l’ho scoperto io, non ma l’ha detto lui… l’ha ammesso per forza di cose… dopo esserci uscito (preciso che non c’è stato nulla di fisico almeno) ha comtinuato nei gg successivi a stare con me… quando è venuta fuori sta cosa si è giustificato dicendomi che ha fatto una cavolata senza motivo, senza secondi fini e questa persona non gli interessa..
Ora stiamo passando un momento cosi… è pentito, ma non riesce a dimostrarmi sempre quel di più che secondo me dovrebbe… dice che quando io non sono predisposta lui di riflesso di allontana… dice che forse non mi ama quanto lo amo io e che devo provare a fermarmi un attimo per farsi che il suo amore mi raggiunga.. lui pensa di amarmi al massimo che può e che forse non è capace ad amare…
Cosa devo fare?? lo devo perdonare ancora eda andare avanti e credere in questa storia oppure lasciar perdere?
Al pensiero di stare senza di lui sto male…
Ieri sera siamo usciti, abbiamo parlato ancora ed io non avevo più il rancore dei gg scorsi, per quello che ha fatto credo di averlo già perdonato, ma quest storia ha un futuro??
Ieri era come essere tornati all’inizio del ns. rapporto…
aiutatemi vi prego…
Io so che lui ci tiene a me, ma ho paura di soffrire ancora…
Si può perdonare e rendere il rapporto più forte di prima oppure non c’è via di uscita???

grazie

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

7 commenti

  1. 1
    Stefano614 -

    Se dovessimo definire quali sono “i pilastri” che sorreggono l’amore potremmo trovarli nella fiducia e nel rispetto reciproco che permettono al rapporto crescere e svilupparsi. La persona che descrivi sembra avere altre priorità, almeno per il momento. Questo non significa che tu non debba perdonarlo ma capisci bene che non può essere una cosa ricorrente. Quello che dovresti fare tu ora è mettere in chiaro subito che non tollererai nessun’altra ambiguità da parte sua, ed agire di conseguenza. Diversamente la sofferenza che il futuro potrebbe riservarti sarà tutt’altro che ipotetica..

    Auguri

    Stefano

  2. 2
    piero74 -

    esatto, stefano; io se devo continuare a stare con una persona che mi dice continuamente bugie, mi fermerei un attimo: amare vuol dire perdonare, si, ma non vuol dire farsi mettere i piedi in testa; amare e voler bene non vuol dire sottomettersi; asia, prima di perdonarlo aspetta un poco; magari, metti le cose in chiaro; sai come la penso io? qualsiasi rapporto,(amore, amicizia), che si vive con una persona che ti dice continue bugie, magari saranno bugie per non farti soffrire, io posso passarci su una, due, magari se c’è bene verso quella persona anche tre volte, ma poi qualcosa mi spinge a chiarire che cos’è che non va, o no? perchè se tu non parli mai e passi su ogni bugia… a questo punto si tratta anche della perdita di dignità; perdonalo, però ti direi, aspetta prima di ritornarci insieme; parlagli e dagli un ultimatum; io così la penso…. poi giustamente tocca solo a te decidere.

  3. 3
    Tyler -

    Ma a me viene da ridere quando leggo queste cose…ma hai un’autostima così bassa?!Ma lascialo subito,uno così non ti merita di certo.Non fare la vittima,aspettandolo e facendogli fare tutto quello che vuole.Lui ha già capito che tu non sei molto forte e si crede di poterti dominare.Credimi,se non vuoi soffrire maggiormente,lascialo.Più andate avanti,più magari il rapporto diventa serio per te.Lui a quanto pare è un bambino.Fidati,mollalo e trovati un uomo più serio.Meglio soffrire per la fine di una storia(che “dimenticherai” non appena troverai un altro uomo) che soffrire e arrabbiarsi per un bel paio di corna..Lascialo e rispetta più te stessa.Scusa la brutalità ma è questo il mio punto di vista.

  4. 4
    asia06 -

    grazie milla per i vs. commenti…ma cmq sto male…stiamo parlando, parliamo un sacco…ma sapete la cosa belle qual’è…è che per lui dobbiamo ripartire con calma e io devo pensare che non stiamo insieme…
    dice di amarmi e di essernere sicuro, ma poi dice che non vuole farmi stare male e stare male .. e poi dice che lui deve raggiungere il mio amore, ma se gli dico di non cercarmi più non ci riesce…allora gli dico lasciami, ma non ci riesce..
    credo che siamo tutti e due in uno stato di confusione totale…sappiamo solo i sentimenti che proviamo o che crediamo di provare e quanto stiamo bene insieme…tutto il resto è un grande punto interrogativo…
    non so davvero che fare…

  5. 5
    piero74 -

    asia, scusa un attimo; ma quanti anni ha il tuo compagno? è abbastanza grande per prendere delle decisioni o queste bugie dovranno durare in eterno? magari facendoti soffrire e piangere ulteriormente? piangere, a scopo di cosa? di una persona che fino ad ieri ti dice che è cambiato e ci tiene a te? scusa un attimo, ma io a questo punto non mi fiderei più; ti conviene soffrire eternamente? ora siete fidanzati e si comporta così, e quando sarete sposati, cosa farà? cosa devi aspettarti? asia, riflettici a queste cose! la tua vita è tua e di nessun altro! non permettere a nessuno di rovinarla! se è vero che è cambiato, io al tuo posto vorrei prove concrete; o se no è meglio che se ne vada; ma per darti prove ha bisogno di sentire per un poco la tua mancanza; è facile dire, sono cambiato, riiniziamo tutto da capo, ma la prova di questo cambiamento dov’è? io lo metterei un po. a pane e acqua, non per cattiveria, ma solo così puoi avere la prova; naturalmente sempre tenendolo velatamente sotto controllo tramite persone comuni, se ne avete; deve darti prove del cambiamento! con la bocca la persona può dire qualsiasi cosa, ma devi essere solo tu a sapere come fare; raccogli le tue forze e allontanalo; se non vuoi dirglielo direttamente e ferirlo, puoi inventarti la scusa della famosa “pausa di riflessione” e….. solo così puoi fare: prendere o lasciare; lui, questo deve capire; lui ha capito il tuo debole per lui e ne approfitta; raccogli il coraggio e dimostragli che sei cambiata; questi uomini ne approfittano troppo del bene che uno dimostra loro; ciao e fammi sapere se vuoi.

  6. 6
    asia06 -

    Piero…lui ha 32 anni..non è un ragazzino…e piccolo particolare…ha un matrimonio finito alle spalle..
    mi sento una stupida ed è anche questo che mi fa stare male…la consapevolezza di non essere forte come vorrei ed il fatto che lui mi ha in pugno…lui non ha paura di perdermi e quindi si può permettere di fare ciò che vuole…non è giusto per me lo so, ma non riesco ad essere razionale..non riesco a staccarmi da lui..è un bugiardo e lo sarà per sempre…perchè dice di amarmi? perchè non mi lascia in pace…non capisco…è questo che mi manda in confusione…
    senza di lui mi sento morire, ma mi faccio schifo al pensiero di starci…
    ultimo particolare…ieri sera dopo averlo lasciato a casa…è riuscito per andare da un suo amico…ovviamente non me l’ha detto lui e non sa neanche che lo so…sono passata sotto casa sua e la macchina non era più parcheggiata dove l’aveva lasciata ieri…
    non ho più forze…mi sento un’annullità!

  7. 7
    piero74 -

    non ti lascia in pace perchè è la classica persona che tende a fare esaurire le persone; è la classica persona che non trova pace lui, allora vuole toglierla a chi cerca di vivere una vita tranquilla; come adesso sei capitata tu, poteva capitarci qualsiasi altra, o no? sai quante persone al mio paese conosco che non hanno pace e la tolgono a chi ce l’ha? uhhuhuhuhuhuhuhu! magari starò sbagliando anch’io a parlare, ma io in questo rapporto non ci vedo nulla di buono; raccogli le tue forze e liquidalo con una scusa; ti parlo anche per esperienze non capitate a me, fortunatamente, ma ad amici e conosco già come va a finire: finirà che tu sei la (bella donna) e lui è la (povera vittima) che tu hai accalappiato; spero di sbagliare, ma… apri gli occhi e guardati intorno e soprattutto guardati dalle chiacchiere delle persone; guarda avanti e lascia perdere questa relazione; è difficile, lo so, ma ti sarà ancora più difficile sopportare le chiacchiere delle persone, guarda; lo so che tu sei sincera e che non lo sei andato di certo a prendere tu, ma vai a metterlo in testa alla gente! che poi la gente che parla, fosse magari all’altezza di farlo! riguardati; ciao; facci sapere.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili