Salta i links e vai al contenuto

Perché penso a lui? …è solo un ragazzino

Ho 27 anni e effettuo lezioni di doposcuola da un po’ di anni. A gennaio di quest’anno si è presentato un ragazzo di 15 anni che mi ha colpita da subito, un ragazzo vivace che dimostra non meno di 18 anni, atletico, dolce, simpatico, affabile. Si è creato un rapporto di simpatia, finchè pian piano non ho cominciato a contare i giorni che mi dividevano da una nuova lezione con lui. Lui non mi ha mai dimostrato nulla, oltre a occhiate simpatiche, a volte ammirate, un po’ di impaccio che non è andato mai via nei miei confronti … Pensavo spesso che se avessi avuto la sua età mi sarei presa una cotta colossale per uno così. Lo ammiravo e mi stavo affezionando ma non lo vedevo come un potenziale uomo. Anche perchè sono fidanzata da diversi anni ormai… Questa simpatia si alternava a fasi normali e fasi in cui mi ritrovavo a pensare a lui più del dovuto e mi prendevo con ironia, dicendomi ‘ma guarda che scherzi mi fa la mente’. Finchè la scuola non è finita e con essa anche le lezioni, purtroppo. Volevo seguire quello che facesse, le gare, gli amici tutto…decido di inviargli una richiesta di amicizia su facebook tramite un altro profilo. Ero curiosa di lui. Cosi abbiamo cominciato a chattare ogni tanto, lui mi cercava, diceva che si trovava bene a chiacchierare e scherzare, è durata una settimana o poco più finche non mi ha chiesto di vederci, e io presa alle strette gli ho detto che non se ne faceva nulla e che anzi avevo sbagliato a mandargli l’amicizia, che era tutto uno scherzo e che non potevamo vederci. Lì è scattata la sua curiosità, mi ha tempestato di domande e io gli ho fatto capire che ci conoscevamo ma che non ero per lui, ho cercato per un po’ di evadere le domande, mi dispiaceva chiudere la conversazione e lasciarlo così, lui a tratti mi supplicava quasi, dicendomi che chiunque io fossi non sarebbe cambiato nulla e non avrebbe fatto nulla. Ha tanto insistito che alla fine è riuscito a strapparmi qualche risposta, e come ogni copione che si rispetti, inevitabilmente mi faccio scoprire…provare a convincerlo che si sbagliava non ha fatto altro che rafforzare la sua idea. Alla fine gli ho detto che sì ero io ed era uno scherzo e che le cose belle che gli avevo detto le pensavo ugualmente anche se da un punto di vista di una persona tanto piu grande di lui. Quando lui mi ha detto che gli piacevo da sempre dalla prima lezione e che era sorpreso e felice di poter parlare così con me ero al settimo cielo, mi sentivo confusa, combattuta ma felice, mi rendevo conto che sognavo da tanto quelle parole . Lui sembrava imbarazzato e sbigottito allo stesso tempo . Finchè alle sue parole ‘perche non ci vediamo, anche di nascosto se ti va, sono stanco di queste ragazzine e tu mi piaci’ sono andata in panico. Mi si è aperta una voragine sotto di me e lì in un impulso di lucidità, coscienza o autoconservazione gli ho detto che mi aveva frainteso e che non poteva mai esserci nulla tra me e lui, che rischiavo molto, che ero fidanzata etc. Lui dispiaciutissimo mi dice che avrebbe voluto continuare comunque questo rapporto e io gli dico che andava. Mi saluta, con la promessa di risentirci . Il giorno dopo lo cerco per sapere come stava, delle gare che aveva fatto e lui mi risponde dal cellulare poche parole, cosi anche la volta successiva. Mi son sentita delusa e anche un po’ colpevole, per quanto continuassi a pensarlo spesso. Gli ho chiesto se ci fosse rimasto male, se ce l’avesse con me e lui mi dice che non era affatto arrabbiato con me . Parliamo un po’ e gli chiedo scherzando ‘vedi se ti avessi detto ci sto alla tua proposta un po’ strana a quest’ora gia saresti pentito’ e lui … ‘ no non credo’….risposte sempre un po’ glissate, morsicate. Poi mi chiede se ci avessi ripensato e io scherzando ‘e se cosi fosse?’, ‘Per me va bene’ (?!?) …Cerco di cambiare discorso e la chiacchierata si smorza cosi. Ho passato 24 ore a dirmi ‘cosa c.. sto facendo’ e a odiarmi perche desideravo ancora che mi cercasse. Poi mi sono imbattuta nel film ‘Cardiofitness’…27enne che si innamora di un 15enne e storia con un quasi irreale lieto fine. Giusto per darmi il colpo finale. Bello. Decido di mandargli il link del film, gli dico che mi ha fatto pensare a lui, e che le storie così nella realtà spesso o quasi sempre non finiscono bene. E mi congedo, dicendogli che è un ragazzo straordiario e che ho fatto molta confusione, forse per via del mio periodo di crisi e per mille altre cose, gli scrivo che ho confuso l’affetto che ho provato per lui per altro , lo saluto con la premessa che probabilmente ci saremmo rivisti a settembre per riprendere le lezioni e metterci una pietra su. Ecco ce l’ho fatta, mi sono salvata dal baratro.
Ma… continuo imperterrita a pensarci, mi maledico per averlo contattato, e non capisco cosa mi spinge a pensare a lui perchè razionalmente la trovo una scemenza colossale… Forse vedo in lui la personalità vivace che cercavo, il riflesso di un amore spensierato, ingenuo e complice, forse per l’ammirazione che notavo a volte in lui e quel suo modo di trattarmi con riguardo, simpatia e voglia di compiacermi. Cose che non trovo più da tempo nel mio ragazzo. Ho paura di me e provo rabbia per quello che provo pur sapendo che lui neanche merita tutta quest’attenzione, perchè per quanto sia bello e intelligente è un ragazzino, immaturo e io sono una persona adulta. Lui non mi ha risposto più.come potevo aspettarmi. O forse no, perchè questo suo comportamento non mi è così chiaro. Ma vorrei tanto vederlo,incontrarlo, e magari rendermi conto dell’enorme castello di caxxate che mi sono costruita nella testa e cancellarlo finalmente. Cosa devo fare? Vedere uno psicologo? Non mi piace sentirmi così…

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

31 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    sospeso -

    beato lui! a 15 anni, in preda agli ormoni, più arrapato che mai…con un insegnante che si prende una cotta per te ! UAO..è un sogno erotico che diviene realtà! Beato lui

  2. 2
    fabio81 -

    ciao cherry!sicuramente in un tuo periodo di vita stressante hai trovato un lume di novità e brio in un ragazzo che magari ..anzi….ti farebbe condurre il gioco da padrone,cosa che non fai con il tuo uomo..!sei andata alla ricerca dell’impossibile,o meglio,del difficile..la classica storia da film..da racconto…ma estremamente affascinante per te!quindi..non ci devono esser preoccupazioni,il vero ostacolo si chiama razionalità…io posso solo dirti,di staccare la spina per qualche giorno,sia dal ragazzao giovane,sia dal tuo attuale compagno,trovando una semplice scusa per allontanrti e riflettere…altrimenti richi di capitolare in un vortice buoi senza via di uscita!l’amore è la cosa piu bella del mondo,ma occhio a non confonderla con l’infatuazione…!goditi la vita,le scelte che comporta,le singole emozioni..e poi vedrai che il destino avrà il percorso piu adeguato a te…!!!!forza!ciao fabio.

  3. 3
    cherry84 -

    @fabio
    mah a me sembra tutto cosi complicato, mi sembra di combattere con una parte di me bambina e l’altra adulta….posso mai far prevalere la prima? la trovo di un’incoscienza fuori misura… é solo un’infatuazione. Lo so. Il mio desiderio più grande nei suoi confronti ora? Incontrarlo e leggere desiderio, timidezza e ammirazione nei suoi occhi. Se lo baciassi… e mi rendessi conto di essermi presa solo una sonora sbronza? come tornerei indietro poi? E poi il suo comportamento… tu da maschietto, riportandoti a quell’età come lo leggi? Magari è solo distratto dalle vacanze gli amici l’adolescenza le ragazze il suo viaggio imminente per l’estero…

    @sospeso … beh sarà anche un sogno erotico ma… a quanto pare lui non mostra tutto questo interesse a prescindere…

  4. 4
    Andrea -

    Io penso che sia più comune di quanto non si creda, oltre all’attrazione maschile verso ragazze giovanissime, capita frequentemente anche il contrario.
    Nelle testimonianze che ho letto, la peculiarità che è emersa al 99% è che il ragazzo in questione è giovane e bello, mai sentito di: attratta da un ragazzo giovane e normale, oppure giovane ma niente di che. Sempre belli, segno che siete colpite principalmente dalla loro bellezza e bellezza del tipo adolescenziale/giovanile, inoltre per voi risultano sempre più intelligenti e maturi rispetto ai loro coetanei, sia dal punto di vista fisico, sia da quello caratteriale.
    Se tale ragazzino fosse basso e cicciotto sarebbe risultato invisibile ai tuoi occhi.
    Superata la parte fisica, ci sono i due filoni, quelle attratte dal ragazzino timido, insicuro e verginello e quelle (come nel tuo caso) da quello spigliato e solare.
    Che dirti..una possibile storia tra voi la vedo di difficile durata, puoi provare..se mi metto nei suoi panni, alla sua età avrei pagato oro per una situazione del genere (come quasi tutti i maschi credo)
    Si trattasse della situazione opposta (adulto con minorenne) ti direi di lasciare perdere perchè andresti a cacciarti in possibili guai anche penali, ma adulta con minorenne è comunque già più fattibile.

  5. 5
    cherry84 -

    @Andrea
    Beh Andrea il punto è che quello che per me è bello può non esserlo per un’altra… per cui è pur sempre relativo, ci sono ragazzi molto più belli di lui alla sua età e non mi hanno fatto mai il suo effetto… E poi mi chiedo, perchè da adulti non si tende a perdere la testa per il/la più bella/o? O cerchiamo solo il lato interiore? Raramente sento dire ‘sono combattuta per l’attrazione verso un brutto che non fa per me’ l’altro è bello perche ci ricorda le nostre cotte adolescenziali dove lui era bello, dolce e corteggiato ma non più di altri però. Ho ragazzi belli anche di 17anni, perchè proprio lui? Non faccio parte di nessuno dei due filoni perche lui è esattamente tutto questo insieme, timido ma solare, espansivo ma impacciato… è proprio questo che mi è piaciuto in realtà.
    Tornando alla storia in sè… a quanto pare lui non pagherebbe per una situazione del genere mi è sembrato che si fosse buttato sì li per lì ma poi davanti alla mia paura e lo scetticismo è fuggito a gambe levate… Forse è ancora più piccolo di quanto pensassi…
    La parte legale è poco preoccupante, a 15 anni è riconosciuta la maturità di un rapporto consenziente, e non viziato, con una persona maggiorenne, a 16 cadono anche i vincoli relativi al tipo di rapporto che c’è tra noi cioè educativo…beh mi sono informata ecco tutto… Male che va aspetterei un po’. Magari vedrò in lui una persona un po’ più adulta se cosi si può dire e consapevole…
    Grazie per la tua risposta. Penso tuttavia che rimarrà un’attrazione ‘platonica’ anche se ho un po’ timore per quando (e se) tornerà a fare lezione da me, per come si modificherà il rapporto… anche se qualcosa mi dice che non lo rivedrò…ma non è per quello che è successo, ha recuperato abbastanza nella materia per cui è venuto e per quanto mi abbia detto ‘certo’ nn so se ci rivedremo e se i genitori lo terranno opportuno… Mi dispiacerebbe tanto non vederlo più, ovviamente…

  6. 6
    BOH -

    Ma cosa pretendi da lui?? E’ un bambino. Non puoi pretendere che dopo avergli chiuso TU la porta in faccia lui ti dimostri ammirazione e cavolate simili. Dai, siamo realisti. Anche se ci fosse qualcosa tra di voi, quanto durerebbe? HA 15 ANNI! Non 18 o 20..Torna sulla terra, lo dico per te.

    Sarà il caldo che gioca brutti scherzi ma molta gente mi sembra fuori di testa in questo periodo.

  7. 7
    gimmy -

    carissima cherry
    vorrei ricordarti ke hai quasi 30 anni e flerti con un ragazzino di 15??
    lo sai da sola ke lui è un minorenne e se verresti scoperta potresti essere denunciabile ai fini di legge??…. e poi diciamo la verità,sai benissimo ke sarebbe solo una storia passeggera,troppi conflitti in tutti i sensi,a lui rimarrebbe un esperienza a te solo una delusione;storie serie a 15 anni,andavano bene al tempo dei nostri nonni oggi e tutta un altra storia;la tua e solo un infatuazione perke magari stai attraversando un periodo di crisi col tuo ragazzo e lui in questo momento sembra darti quell’aria di spensieratezza ke in questo momento ti manca;piuttosto di giocare con un minorenne,invece affronta i problemi col tuo fidanzato e cerca di capire cosa non va nel vostro rapporto.Usa la ragione e il buon senso lo sai anke tu ke sta storia non porterà a nulla di buono!!!!!

  8. 8
    pippi -

    Ciao Cherry, dai ancora non è successo niente di irreparabile, e penso sia meglio così. Insomma ci pensi ancora ma resisti, vedrai che passerà. Lui ha 15 anni, non è che un bimbo! I ragazzi poi maturano molto più tardi delle ragazze, quindi, si, è più piccolo di quanto pensi. A quell’età si prova amore totale e incondizionato, magari è questo che ti attira verso di lui, probabilmente è solo la voglia di soddisfare una vanità tua, il periodo di confusione poi ha fatto il resto. Lavorare con gli adolescenti non è semplice, ma ricorda che i genitori te l’hanno affidato e che vi lega(va) un rapporto “professionale”; in questo caso la deontologia e l’etica ti possono venire in aiuto. In poche parole, forse sei andata un po’ più in là di quel che avresti dovuto, e lo sai. Ora è meglio che ti fermi e chiudi qualsiasi contatto con questo ragazzino, che ha il diritto di viversi la sua età senza bruciare nessuna tappa. Sei te l’adulta e non c’è nessuna giustificazione possibile per questa storia. Mi raccomando, può capitare a tutti ma l’importante è essere responsabili e sapersi fermare. Forza, in bocca al lupo.

  9. 9
    cherry84 -

    @BOH
    credi che ‘scendi sul pianeta terra’ sia una delle frasi che possono cambiare qualcosa nella mia situazione, o pensi che prima di scrivere questo poema non mi sia già posta la questione a priori o il mio tono sembra di quello’ oh mo quasi quasi ci provo col 15enne’ ?
    E’ tutto ovvio. Ovvio, l’età quello che vuoi ovvio tranne quello che provo e no non è il caldo, inutile che ci butttiamo a fare diagnosi stile teoria umorale di Ippocrate…

    Gli ho chiuso la porta in faccia ok ma scusa se non riesco a resettare il mio processore interno e sono qua a chiedere sostegno.

    @gimmy
    vale piu o meno lo stesso discorso di sopra. Sono cosciente della stronxxxa in sè, se no non mi ponevo il problema, magari come tanti altri agivo e basta. E comunque sì, devo affrontare la questione con il mio ragazzo, ma non credo che è il mio rapporto con lui a portarmi a ciò. Semmai è il contrario, è proprio la presenza di una persona che comunque sia è importante per me a frenarmi ancora di più.
    La questione legale, non sussiste, superati i 15anni è riconosciuta la capacità di scelta consenziente da parte del minorenne, che non sia viziata da altre condizioni.
    Il problema è semmai più morale, sociale e riguardante la diversità. Di cui sono cosciente, come tutti.

  10. 10
    Andrea -

    Si Cherry, la bellezza è soggettiva, fin li ci siamo, però è dura trovare donne che ti dicano che Danny De Vito è più bello di George Clooney. Perchè lui e non un altro altrettanto bello? Perchè oltre il lato fisico sei attratta da lui anche caratterialmente (tu dici che non fai parte di nessun filone, io dico che li racchiudi entrambi) e anche questo mi pare normale.
    Anche da adulti si tende a perdere la testa per il/la più bello? Certo, anzi, considerando che adulti non lo si diventa più fino a 90 anni, direi che viviamo tutti in perenne adolescenza ormonale.
    Lui fugge a gambe levate semplicemente perchè non sa gestire un rapporto del genere.
    Io lo dico ora che durante l’adolescenza avrei pagato oro certe situazioni, tuttavia quando mi capitavano le rifuggivo. Avendo una sorella più grande di 5 anni, quando accadeva di conoscere le sue amiche e ricevere complimenti sul mio aspetto fisico e caratteriale, diventavo rosso, rigido e impacciato, anche se poi magari tra me e me mi facevo tutto il film della possibile storia. Probabilmente se per ipotesi potessi tornare indietro a quando avevo 15 anni, ma con la testa di ora, mi divertirebbe avere storie partendo dalle amiche di mia sorella fino ad arrivare alla 40enne che mi mangiava con gli occhi 😉 Le avevo li, ad un palmo di mano, ma non lo sapevo, mi sembravano irraggiungibili. La mia sfortuna, o fortuna, non so, fu che probabilmente nè io, nè loro, avemmo mai abbastanza coraggio per agire. Avessi trovato una intraprendete come te chi lo sa come sarebbe finita? Di certo avrei gradito e ora sarebbe un piacevole ricordo.
    Allora però tutto questo non lo capivo e anche se lo capivo mi imbarazzava troppo per agire. Per cui penso di comprendere bene quel ragazzino, di tutto questo ne è la riprova il fatto che lui stesso, non avendoti mai fatto capire nulla, quando poi ti sei “dichiarata” ha vuotato il sacco, dicendoti che gli sei sempre piaciuta.

    Ironia vuole che dopo anni mi è capitato di rincontrare un’amica di mia sorella, di 9 anni più grande (sempre molto bella devo dire) e di farci la confessione a vicenda. Venne fuori che in quegli anni le piacevo molto ma ero off limits, sia per l’età, sia perchè fratello della sua amica. Io pure le dissi che ai tempi mi piaceva tantissimo (cosa che allora non aveva capito)..la cosa finì con una risata, però rivivere il tutto per un attimo, anche se a distanza di anni, diede ancora quel brivido particolare.

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili