Salta i links e vai al contenuto

Un nuovo anno è iniziato

di

Un nuovo anno è iniziato… e dentro di me c’è la volontà di lasciare alle spalle tutte quelle cose che in passato mi hanno fatto male… troppo male. Peccato che dimenticare e chiudere volutamente i ricordi in un cassetto sia davvero difficile… i ricordi sono parte fondamentale di noi… e come si può cancellare con un colpo di spugna tutto quello che siamo stati? E’ possibile? In modo particolare vorrei riuscire ad annullare il ricordo di te… di noi…. di quell’amore sbagliato che mi ha fatto soffrire… che ha scavato in profondità dentro di me…. Sono passati due anni ormai da quando non fai più parte della mia vita….ti ho allontanato da me con tutta la forza che avevo a disposizione..l’ho fatto per il mio bene….e ti posso garantire che tenerti lontano è stato davvero dura….Con te avevo scoperto l’amore….il mio primo amore…Quando ti conosciuto credevo nelle favole….credevo nei “per sempre”….pensavo che l’amore potesse superare davvero tutto…invece…

Si…è vero ti ho allontanato da me…ti ho fatto credere che ho voltato definitivamente pagina….ma ahimè purtroppo non è così!…Certo non fa più male come prima..la cicatrice si sta rimarginando…..eppure se mi interrogo so bene che mai riuscirò veramente a dimenticarmi di te….Perchè???Mi hai fatto soffrire come mai nessuno prima…hai calpestato i miei sentimenti….non ha rispettato me e neppure le persone che più mi sono vicine…continui ancora oggi..dopo tanto tempo a dimostrarmi che non sei cambiato, anzi che stai sprofondando sempre di più….Devi smetterla di fare irruzione nella mia vita…Le persone come te sono innamorate dell’idea di aver amato..ma in realtà non sai minimamente cosa voglia dire amare.

Si sono aperte le porte del nuovo anno…il 2008 mi aspetta….spero di essere forte..di riuscire ad aprire il cuore alle cose belle che mi si presenteranno….si perchè è da più di due anni che ho il cuore “congelato”…sono incapace di provare sentimenti e emozioni vere…ho lasciato riposare dentro me queste cose per troppo tempo…

E’ stato il colpo più duro e doloroso che abbia mai incassato…questo male mi ha fatto crescere…capire…mi ha reso più forte…

E’ passato tanto tempo dall’ultima volta che ho provato tutte quelle sensazioni che ti fanno sentire viva…..non riesco neppure più ad immaginare cosa voglia dire sentirsi lo stomaco chiudersi in un pugno….il cuore che batte all’impazzata….Da quando ti ho lasciato ho iniziato a camminare con le mani stese davanti a me…ho messo su un’invincibile armatura….E’ tanta la paura e per proteggermi sono diventata diffidente….So bene che nella vita bisogna mettersi in gioco…giocarsi la partita fino al novantesimo minuto e se necessario anche i rigori…so che bisogna cogliere l’attimo e l’essenza delle cose….ma ho paura…

Sembro una bambina impaurita……

Vorrei dirti un sacco di cose…vorrei capire e dare mille risposte ai miei perchè…o forse non ci sarebbe più niente da dire…

E’ vero lasciarti e allontanarmi da te è stato positivo….sei la persona più meschina, falsa e cattiva che abbia mai incrociato….eppure riesco a vedere ancora del buono in te….Non ti riconosco più…4 anni scivolati via..per rendermi conto che forse non ti ho mai conosciuto veramente.

La cosa che proprio non riesco a capire…. è come sia possibile dedicare ancora i miei pensieri a una persona come te….com’è possibile…

La delusione, la rabbia, la tristezza..i ricordi dolorosi…perchè non bastano a scaraventarti fuori dalla mia vita?Mi sei entrato dentro in profondità come la pioggia che scalfisce la roccia….

Il mio pensiero per il 2008 è quindi un desiderio di rinascita…per me e per tutte quelle persone che sono state fortemente ferite…deluse….che soffrono e che faticano a rialzarsi da terra…

Auguri….buon anno a tutti!

Nuova me.

L'autore ha scritto 6 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

7 commenti a

Un nuovo anno è iniziato

  1. 1
    capelliscuri -

    NuovaMe, ti ho letta stamane. Belle le tue parole, belle perchè sono uno sfogo di cui necessiti. Urlare il dolore aiuta a farlo venir fuori dal cuore. In noi le sofferenze nascoste diventano enormi e ci travolgono. Sei una donna ferita ma anche una donna capita da chi come te vive questa terribile esperienza. Ma ricordati cara il tempo e la consapevolezza aiutano a passare oltre le barricate in cui da sole ci chiudiamo. Non c’è uomo che non possa esser dimenticato, non c’è cuore che non sia stato creato per amare. Oggi ci pare impossibile ma sappiamo che questa è la verità e ameremo ancora. Un sincero abbraccio.

  2. 2
    AtomicGarden -

    Guarda,una volta che uno si rialza..iniziano i veri problemi.
    Non riesci a liberarti del suo ricordo perchè ancora non hai guardato in faccia bene la realtà…Cmq come dici tu,adesso è iniziato un nuovo anno…speriamo di non commettere i vecchi errori…Un abbraccio.

  3. 3
    pimpi -

    Ciao,
    capisco perfettamente come ti senti, e posso immaginare tutto il dolore e la sofferenza che hai dovuto patire ed affrontare.
    Ti capisco perchè leggendo la tua lettera ho rivissuto in pieno la mia storia, sei anni, una casa comprata in due, la convivenza e poi? e poi un bel giorno scopri che la persona che avevi accanto non è nulla di quello che credevi !!
    Ero, ahimè, convinta di essere amata alla follia da una persona dolce, leale e matura, ma in realtà di amore non ce ne era più da tempo, e la bella persona si è trasformata in mostro di cattiveria ed egoismo.
    In breve tempo a tutte le bellissime parole e promesse, si sono sovrapposte solo bugie, frasi che ti bucano il cuore e l’anima e che ti provocano ferite che fai tanta fatica a rimarginare.
    Ho scelto la persona sbagliata, e gli ho dedicato tanto tempo, tanti pensieri e tante tante attenzioni, tante lacrime.
    Oggi dico a me stessa che è stata anche colpa mia, alcuni segnali non vanno sottovalutati, alcuni atteggiamenti e modi di fare non vanno tollerati, dico a me stessa che a volte è meglio chiedere, insistere, piuttosto che lasciar perdere pensando che tanto poi tutto va bene, che le cose si sistemano perchè lui ci ama e comunque vada ci amerà sempre.
    Ho scelto una persona che in realtà mi sono resa conto non esite e, probabilmente, non è mai esistita se non nella mia mente, l’ho sempre vista come io la volevo vedere, ho costruito un enorme castello di sabbia, e adesso c’è solo tanta amarezza e la voglia di dimenticare, di voltare pagina.
    Sono caduta, ma mi devo per forza rialzare, la mia vita deve continuare.
    Adesso spesso sono triste, e spesso mi sento sola e svuotata, ma non mi sono chiusa, in fondo in tutte le storie che finiscono un pò di colpa è anche nostra, il vuoto e il dolore che queste persone ci lasciano non credo sia incolmabile, molto, anzi moltissimo dipende da noi stessi, bisogna cercare di non rimanere ancorati al passato e pensare che quella persona non avrebbe mai potuto offrirci una vita serena e appagante, e allora perchè continuare a soffrire? e per chi ? per avere alla fine cosa ?
    Il dolore piano piano si attutisce, e i ricordi ogni giorno che passa sbiadiscono , e a distanza di tempo l’idea e l’immagine che si ha di chi ti ha abbandonato e ferito cambia, ci si sente diversi, più forti e distaccati, e spesso ti rendi conto che in realtà puoi anche fare a meno di lui, che probabilmente, nel dolore, lo hai idealizzato .
    Non dico che tutto è così facile e scontato, ma bisogna guardare necessariamente avanti e imparare bene a conoscere noi stessi, in queste situazioni così difficili potremmo scoprirci più forti ed indipendenti di quanto non avremmo mai immaginato, e poi secondo me la fine di storie che ci hanno causato sempre così tanta sofferenza possono rappresentare l’occasione di un cambiamento, di una rinascita, la possibilità di vivere nuove situazioni, di avere una seconda chance.

  4. 4
    Vittoria77 -

    Coraggio! Quando dopo tanto tempo ci si rende conto di essersi innamorate di un idea più che veramente di una persona non si riesce facilmente a digerire la cosa e si cerca di vedere comunque un qualcosa di buono che ci ha fatte legare così profondamente…ma aimè vogliamo vederlo ma non c’è, tante volte si giustifica la persona che si ama anche quando non ha ragione e quattro anni non sono pochi. La cura che devi riservargli è una buona dose di indifferenza che ferisce molto di più delle parole, gli farà capire che non può più nulla contro di te e ti aiuterà a darti forza giorno dopo giorno. Datti tempo i primi passi verso la giusta via li hai già fatti non è poco no?!

  5. 5
    ChiaraMente -

    Cara amica, non cancellare proprio niente, se te lo dimentichi rifai lo stesso errore. Perdona casomai, ma non dimenticare. E per il 2008 spera che l’esperienza insegni. Più è forte la delusione maggiori saranno le difese che erigeramo attorno a noi. Ben vengano se saranno costruite attorno a putni basilari della nostra vita. Chi conoscerai in seguito se adatto non penserà neppure di sfondare quel limite perchè non avrà interesse a farlo. Quanto a lui…ha tutta la mia compassione, come del resto ben presto avrà la tua, non appena ti renderai conto che uno così è solo un povero disgraziato che cerca di appigliarsi agli altri. Certo, fanno tanto sentimento, e chi ci dice che dobbiamo odiarli? Un giorno forse capiranno, ci ricorderanno diversamente, si pentiranno, ma non lo sapremo mai e anche se lo sapremo sarà tardi. Pensalo pure con affetto, ne ha bisogno, perchè alla fine è un poveraccio come tutti noi, ma non deprimerti perchè non sei riuscita nel tuo compito, non era un compito che spettava a te farlo crescere. Tu lo hai solo volontariamente accompagnato fin dove hai potuto. Ti pare poco? E’ più di quel che potesse sperare. Continua ancor oggi a irrompere nella tua vita, forse per ricattarti, per farti soffrire facendo leva sui tuoi sentimenti, ma questo è un bambino capriccioso che non sa accettare la fine dei giochi. Sii adulta. In fondo non hai bisogno di odiarlo per dirgli basta. Puoi volergli talmente bene da impedirgli con tutta la forza e la rabbia che hai di continuare a perdere tempo con te. In fondo se ti ha rotto i cogl…. te li ha rotti punto e basta, che sparisca e non torni mai più se non è trasfigurato in tutto e per tutto. Ma per lui è difficile, vero? Beh, per la mia piccola esperienza personale purtroppo la gente non si sveglia da certe isterie finchè non la prendi a schiaffi- in senso figurato si intendo. Io stessa ho dovuto constatare che senza i ceffoni della vita non avrei mai cambiato certe direzioni errate, purtroppo…Poi vedi tu.

  6. 6
    Rossella -

    Io penso che il rapporto con un ex sia profondamente diverso da quello con il proprio fidanzato. Arrivare ad avere il magone quando si parla di lui non significa esserne innamorati. Prova a liberarti da questo desiderio di possedere un bene che ti è stato tolto. Questa suggestione ci rende schiavi del passato. Il mio ex nel giorno del mio matrimonio, per assurdo, potrebbe ricoprimi delle attenzioni che una donna si aspetta dal marito, ma che non dicono niente della salute di quel rapporto. Questo in un’altra vita. Perché è chiaro che io non me la sentirei di imporre ad un ragazzo che non è interessato ad apparire un tipo di linguaggio che è tipico dello spettacolo. Anche quando ci trucchiamo costruiamo sensazioni sul nulla… su un desiderio passeggiero. Andiamo a mangiare un gelato insieme il giorno prima del matrimonio? Dov’è il problema? Secondo me sembra tutto così “drammatico” perché non siamo in grado di distinguere il serio dal faceto. Alla fine non vedo perché io dovrei trovare qualcosa d’interessante in un uomo che esce per farsi vedere. Punto primo. Si tratta di un incontro decisamente casto. L’interesse nasce quando qualcuno si dichiara per te, si offre a te e piano piano nasce in te il desiderio di farlo entrare nel tuo sogno. Non ho detto che andrei da sola con lui in un bar a caso… lì a limite ci andrei con mio marito, che per un suo pudore potrebbe preferire ambienti meno impegnativi. Ma quando esci con lo scopo di farti vedere non vivi nessuno stato d’animo.

  7. 7
    Rossella -

    …Ti piace fare la bella vita! Qual è il problema della gente? Sinceramente penso che nella vita un po’ di praticità in più non guasterebbe. Affinare la sensibilità è un pericolo. Ogni persona conosce il fatto suo, ma ti posso assicurare che tutte le moine di questo mondo quando manca la sicurezza non ti bastano a lasciarti andare. Voglio dire… la gente è libera di restare innamorata del personaggio tutta la vita. Se non la pensi in questo modo come fai a convivere l’amore che altre donne nutrono nei confronti di tuo marito. Sono innamorate (o sono state innamorate) del personaggio. Io non potrei mai esserne gelosa. Mi potrebbe dare fastidio, ma dovrei temperare tutti i miei stati d’animo per essere veramente libera. Forse non sono mai stata abbastanza ambiziosa perché riscontro in me una certa pigrizia che potrei compensare con la parola, prendendo su di me la responsabilità di apparire cinica, ma non potrei reprimermi. Che messaggio darei? Nel momento in cui mio marito mi lascia conosceranno la persona e saranno “problemi” loro o forse no. Quel giorno io mi ritirerò dalla vita pubblica (o quantomeno mi sforzerò di essere una presenza silenziosa) perché devono stare insieme nonostante me.

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.