Salta i links e vai al contenuto

Laurea Magistrale o Master in economia?

Lettere scritte dall'autore  Quisquy

Salve a tutti, dopo la laurea in lingue sono stata assunta in apprendistato come impiegata amministrativa, ma svolgo principalmente mansioni di segreteria e la gestione contabile la vedo sono en passant perchè viene fatta dai miei colleghi. Nel caso non mi venisse rinnovato il contratto, vorrei cercare un lavoro sempre in ambito amministrativo, ma guardando le offerte ho visto che molti richiedono diploma in ragioneria e/o laurea in economia (e io non ho nessuno dei due). La laurea magistrale la farei online in modo tale da poterla conciliare con il lavoro, però prima di sostenerne il costo (elevato) volevo sapere se effettivamente ne vale la pena (considerando anche il fatto che io non ho grosse ambizioni di carriera). Seguendo le pagine di vari HR, ho notato che molti sconsigliano la magistrale ma dicono di puntare sui master, anche quelli però parecchio costosi. A me piace studiare e gli argomenti di contabilità li sto approfondendo per conto mio, però non ho un pezzo di carta che certifica le mie conoscenze in questo ambito…

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Laurea Magistrale o Master in economia?

Lettere sul tema:

Laurea Magistrale o Master in economia?

Continua a leggere lettere della categoria: Lavoro - Scuola

5 commenti

  1. 1
    white knight -

    Carissima, per come la vedo io tra le due ti conviene fare il master in economia… Perchè la magistrale la consiglierei soltanto per le lauree “professionalizzanti” e/o tecniche come economia, ingegneria, ecc.
    Lingue ahimè, salvo che non si tratti di Interpretariato, è (con tutto il rispetto) per lo più “cultura generale” sulle lingue. Sia chiaro, va benissimo così, specialmente se fatte bene e se comunque sai parlare fluentemente qualcuna delle lingue studiate… però io un tocco “tecnico” alla tua formazione lo darei. Inoltre se già sei instradata nel mondo del lavoro (sia pur a suon di contratti a tempo determinato) io coltiverei quella strada lì. Non fare la cavolata di lasciare il lavoro per tornare a studiare, mi raccomando!!
    In ogni caso, in bocca al lupo e un abbraccio!!

  2. 2
    Ponnesio81 -

    Ciao,
    il mio consiglio è di continuare gli studi se la cosa ti appassiona.
    Per quanto riguarda il mondo lavorativo ci vuole anche fortuna, la maggior parte delle persone che conosco hanno studiato A e si ritrovano a lavorare facendo B.

  3. 3
    Bottex -

    Per quanto ne so io, credo ti convenga puntare più sull’economia che sulle lingue (a meno che tu non conosca il cinese, assurdo). L’ambito economico-amministrativo offre maggiori sbocchi professionali. Per cui, in considerazione anche del fatto che provi interesse per queste cose, un master potrebbe tornarti utile, per trovare lavoro più facilmente e/o riuscire ad avere un contratto a tempo indeterminato.
    Prima però fai una piccola valutazione economica. Visto che i master sono appunto costosi e tu non hai grandi ambizioni di carriera, cerca di fare un rapporto costi-benefici e vedi se ti è vantaggioso o meno, in base alla posizione che vorresti ricoprire. Saluti.

  4. 4
    Memina1985 -

    Io ho fatto l’MBA a Oxford. Migliore scelta non potevo fare. Ho preso la residenza in UK e ho avuto diritto allo Student Finance per pagarmi il corso e a un contributo per mantenermi: lo Student Maintenance. Lavoravo part time come receptionist prima in un Hotel, poi in uno studio medico. Sapevo che in Italia era tutto inutile, allora ho fatto baracche e baracchini e sono partita per Oxford come ragazza alla pari e ho raggiunto tutti i miei obiettivi: trovare lavoro, migliorare la lingua, sposarmi con un britannico o anglosassone, prendere un master a Oxford, e migliorarmi professionalmente fino a trovare un buon posto di lavoro, comprare casa. Adesso lavoro in banca, ma sono in maternità. Ho da poco avuto il terzo figlio. Ho venduto delle a Trieste che ha ereditato mia madre e ho comprato qui. Mia mamma pur di non pagare l’IMU ha preferito investire per me a Oxford. E chi caxxo ci torna più a Roma a vivere. Ci torno solo per portare i bambini a mia mamma.

  5. 5
    Trader -

    Caspita Memina, che grinta che hai! Non è da tutti rimboccarsi le maniche e fare le scelte che hai fatto, partire per un altro paese e costruire tutto: studio, lavoro, famiglia, figli. Non sei una persona che si perde d’animo e hai grinta e capacità da vendere.
    Ho studiato economia, ma mi serve per investire sui mercati finanziari. E’ interessante. Per esempio ho confrontato un campione di valori che ho preso di un certificato con il suo sottostante. Ho raccolto i valori direttamente dal book. Mi aspettavo un valore di beta inferiore a 1, invece il rapporto incrementale dell’equazione della retta di regressione lineare era inferiore a 1 solo finché i prezzi del sottostante erano superiori al livello della barriera del certificato. Sotto quel livello, il valore è di 1,23, quindi decisamente sopra l’uno.
    Il prezzo del certificato è regolato da un market maker automatico in base al prezzo del sottostante, quindi la correlazione tra i due titoli ovviamente era quasi unitaria, 0,97

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili