Salta i links e vai al contenuto

Non ci resta che ridere

Nell’antico Paese Italia, vivevano tante persone e tutte insieme ogni volta che i governanti disponevano balzelli se la ridevano e mostravano gioia così forte che anche da altri Paesi, pur distanti ascoltavano non riuscendo a capire la tanta allegria per loro incomprensibile. Allora due visitatori s’avviarono a vedere quello che accadeva e giunti un tizio iniziò con il suo discorso monotono:

Chi siete ? Siamo due che…Cosa fate ? Cosa portate? Niente roba…si ma quanti siete ? Due, siamo io e lui dietro non c’è …un fiorino. Si paga ? Certo siamo in Italia, dove pensavate di stare ? Bè veramente..”un fiorino”. Ed allora, privi di fiorini dissero tra loro: eccola la ragione, ridono per non versar lacrime, altrimenti UN FIORINO            

L'autore ha scritto 140 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook Non ci resta che ridere

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili