Salta i links e vai al contenuto

Il mio compleanno (2)

Oggi (2 settembre) faccio 31 anni. Non sono più un bambino,non sono più un adolescente ma sono un uomo. Tra i buoni propositi che m’ero fatto per il raggiungimento di quest’età c’era il fatto di non piangermi più addosso perchè età e voglia personale non  lo permettevano più. Quando lo facevo ero solito annegare nel mare d’esse. Invece un bel pianto vero è come una tempesta di pioggia dopo la quale esce il sereno con un arcobaleno splendente. Ma a parte inutili romanticismi quello che volevo riportare su questa lettera e il mio sfogo per l’ennesimo compleanno trascorso come un giorno qualunque. Di più oggi ha anche piovuto (restando in tema di gocce..). Non ho mai vissuto un compleanno felice. Mai. In questo giorno c’è sempre qualcosa che ha rovinato tutto. La maggior parte delle volte sono le persone che non si fanno sentire. Molti di loro sono parenti e,a seguito,amici,persone che alle loro feste hanno ricevuto,da me, auguri e regali acquistati con i soldi dei miei genitori visto che non lavoro.

Da piccolo era la stessa cosa. S’aspettava la festa,io e mia mamma con carta e colori preparavamo cartoline invito che venivano distribuite da me il giorno dopo tra i banchi di scuola ai miei compagni contando sulla loro presenza al posto e orario che indicavo. Cartoline che avranno fatto la fine dei volantini che si trovano nelle cassette della posta di ognuno di noi o nei tergicristalli delle nostre auto dopo che le avevamo lasciate in sosta lungo la strada. Da piccolo ero deluso ma un mare di dolci,bibite,la torta con foto e,i parenti stretti presenti,facevano passare in ultimo piano chi  aveva deciso di “marinare” la mia festa nonostante i “si”,”ci sarò”,”contaci” (ho imparato a contare fino all’infinito).

Ma oggi che le cartoline non le faccio più,che uso a malapena gli evidenziatori,che gli inviti si fanno sui Social Network e,sopratutto,i parenti stretti hanno preso il largo,ecco che questo giorno,per me,riassume tutto quello che vivo in un anno. Solitudine,tristezza,sconforto,aspettative deluse,mancanza di rispetto (sarò antipatico e contestabile ma per me fare gli auguri,non dico il regalo,e non riceverli è maleducazione). Anche oggi tutto è andato secondo copione. Quel bimbo che oggi ha 31 anni aspetta in casa ma nessuno arriverà,il campanello non suona,la porta resta chiusa.  A malapena sono gli zii ormai anziani e non con più le voglie d’allora per ovvi motivi d’età a spingere fuori qualche parola imbarazzata sulla mia nuova età,ed io che annuisco con i soliti “Si”,”si”, desideroso d’abbassare la cornetta del telefono.

Ed ora che Twitter e Facebook dominano,così che tutti possono sapere chi t’ha fatto gli auguri e chi non con tanto di resoconto finale,le mie sono sempre imbarazzanti statistiche che non vanno mai oltre il 10 che cozzano con coloro che ne ricevono 100 e passa. Mi sento così anche in vergogna su chi potrebbe farsi una risata sulla mia impopolarità.

Dentro di me è rimasta parte del bimbo,dell’adolescente e del ventenne,del ventunenne,del ventiduenne e via scorrendo che erano in me. Chi cresce nella solitudine non diventa mai uomo,si ferma. E io mi sono fermato. Dove non so,ma non ho 31 anni adesso.

L'autore ha scritto 16 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

8 commenti a

Il mio compleanno (2)

  1. 1
    Gaudente -

    sei sicuro di aver smesso di piangerti addosso ? a me sembri uno gnolone da guinness dei primati.
    Io a trent’anni manco lo festeggiavo piu’ il compleanno, e nessuno mi faceva gli auguri.
    I compleanni sono roba da bambini. Anzi , da bambini piccoli.

  2. 2
    Angwhy -

    Tranquillo non sei l’unico il mio 30esimo compleanno l’ho passato col culo appoggiato a un termosifone,e forse anche il 31esimo ma sono cose che si superano

  3. 3
    whiterain -

    Di queste lettere noto sempre vittimismo. Io credo che per cambiare qualcosa bisogna anche muoversi. Non ci è dovuto niente…lascia perdere il passato e i bambinetti e costruisci relazioni nuove. Anche internet potrebbe essere un mezzo.

  4. 4
    Serena -

    É facile criticare ed insultare certo non si festeggia più con le classiche festicciole da bambini ma è pur sempre una ricorrenza ed è bello condividere con le persone che amiamo. Io non lo festeggio da un bel po come si deve e fra tre mesi sarà purtroppo il solito giorno malinconico…non sei l’unico quando sei sommerso dalla solitudine e menefreghismo al di fuori non ci si rende conto che fa male. Asciuga le tue lacrime ci saranno giorni migliori. Ti auguro buon compleanno di cuore. Un abbraccio forte

  5. 5
    natonel1983 -

    Non avendo ancora una mia famiglia (e questa è da un lato una conseguenza di vari eventi e dall’altro una mia scelta) il mio e’ un desiderio di rivedere,almeno per un ultima volta,le persone che conosco riunite e in pace. Cosa che non accade da anni. Il compleanno pensavo fosse l’occasione giusta ma vedo che non è cosi ne per me ne per loro. Ora e’ iniziato un nuovo percorso e anche da solo lo percorro. Pace

  6. 6
    Jim Lawyer -

    Guarda ti capisco benissimo,anch’io non ho mai festeggiato il mio compleanno,solo da bambino con i parenti.Ora ho 17 anni,tra un po’ne compiró 18(disattiveró anche il profilo di facebook quel giorno),ma non festeggieró il mio compleanno,non voglio…trascorreró la giornata chiuso in casa ad allenarmi,a scuola non andrò neanche proprio per evitare che la giornata possa andare a schifo.Su facebook anche’io non ricevo chissà quanti auguri(una ventina) ma non ne faccio un dramma,perché a me personalmente non frega niente.Un consiglio che posso darti è fregate ne,fregatene del loro comportamento.Non dare importanza a queste cose…fa gli auguri solo a chi te li fa…il resto mettilo da parte.

  7. 7
    Daitarn3 -

    E a 31 anni senti il bisogno di scrivere qua per lamentarti di una sciocchezza simile? Mah… Hai ragione sei rimasto molto bambino, conti gli auguri su Facebook , avevo letto da qualche parte che lo fanno gli adolescenti, per auguri, numero di ‘mi piace’ ecc.
    Neppure per me c’è la fila di persone che mi fanno gli auguri per i miei compleanni… E allora? Non mi è mai importato nulla.
    Ma cosa te ne fregherà… Se hai la salute hai tutto, il resto te lo devi guadagnare. Se il tuo scopo nella vita è quello di avere 100 auguri su Facebook lavoraci … Magari il prossimo due settembre ti arriveranno e ti sentirai un uomo.

  8. 8
    liebe -

    ti capisco benissimo…..anzi chi meglio di me potrebbe capirti? vedo la mia famiglia (genitori) che quando arrivano i compleanni dei miei fratelli si fanno in 4 per organizzargli feste,regali ecc ecc e poi quando arriva il mio ricevo un “augurio”di sfuggita….sinceramente sono stanca…sono ormai passati 22 anni ed ora sto cercando di farmene una ragione…anche se in fondo fa male,molto male…

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili