Salta i links e vai al contenuto

Il mio compleanno

Salve a tutti. La mia è una domanda semplice, ma le vostre risposte mi aiuterebbero a farmi capire se c’è qualcosa che non va e se mi devo preoccupare.
Ieri ho compiuto 24 anni. Di solito amo e straamo festeggiare, avere torta, foto, regali e auguri da tutti. Quest’anno credevo di fare lo stesso, invece mi sono chiusa completamente in me stessa, e non ho neanche visto nel letterale senso della parola, nè parenti nè fidanzato. Abitando sola mi sono potuta permettere di chiudere la porta e non uscire più, se non per andare a lavorare. Mia madre mi aveva preparato una torta, ma non ci sono andata. Il mio ragazzo mi aveva preparato una cena al ristorante dove di solito lui lavora come cameriere, ma non ci sono andata. Il regalo mel’ha dato solo oggi. Hanno tentato tutti in tutti i modi di convincermi, ma niente. C’è da dire che sono molto triste e stanca. Di salute non sto passando un bel periodo (anche se non è niente di cosi grave, ma fastidioso molto), il lavoro è quello che è..precario e malpagato, progetti col mio ragazzo ne facciamo ma sono sempre irrealizzabili, vuoi perchè neanche lui riesce a trovare un lavoro serio e perchè ha spese ingenti ogni mese per la macchina. In più è da mesi che non usciamo, proprio perchè non ci sono soldi, e quando ci vediamo o è un caffè da dividere in due, o una sigaretta o ci vediamo un film e dorme a casa mia. Io apprezzo che era riuscito a organizzare una cena fuori, ma non avevo la minima intenzione di festeggiarlo (e cmq ci veniva pure gratis essendo che a volte ci lavora in quel ristorante, buon per lui). In più tutto questo finto interessamento da parte di tutti e questa dolcezza solo per una questione di “parte” mi fa veramente schifo! Nei restanti 364 giorni nessuno mi chiede come sto, se ho pagato l’affitto o il mio ragazzo mi dice di mangiare fuori…per cui perchè prenderci tutti per il c**o????
Oggi però mi sento strana. È come se sento di aver sprecato un giorno, che magari dovevo sforzarmi e il fatto che sono stata sola tutto il giorno a lavorare e poi a casa a piangere non sia stato salutare.
Ieri mi andava di farlo, oggi sono preoccupata della scelta che ho fatto. È grave? A voi è mai capitato? Sto proprio male per reagire cosi, vero?

L'autore ha scritto 5 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

2 commenti

  1. 1
    KRI5TIAN -

    Scusa ma esageri, non te la prendere con il tuo ragazzo o con la tua famiglia, non credo che non ti chiedano mai come stai e si interessino di te solo il giorno del tuo compleanno… Comunque le serate passate a guardare un film abbracciati sul divano sono le serate più belle, non c’è nulla di meglio…

    Ah! TANTI AUGURI!!

    PS Scusa ma il tuo fidanzato ha la macchina, magari nuova di fabbrica e fa il cameriere?!?

  2. 2
    Gigetta -

    Cara Bimbatriste,non trovo nulla di strano nel fatto che per una volta tu non te la sia sentita di festeggiare il tuo compleanno.A tutti capita di imbattersi in momenti in cui preferiamo stare da soli,per un motivo o per un altro.Certo,i tuoi genitori e il tuo ragazzo ci saranno rimasti male,ma alla fine penso che capiranno.Se non te la sentivi di trascorrere la giornata con loro non vedo perchè avresti dovuto costringerti a farlo.Rimuginarci su dopo non serve a nulla:se non ti andava, non ti andava,punto.Se dietro non ci sono gravi motivazioni, io il problema non lo vedo. A cena fuori potete andarci un’altra volta,quando tu ti sentirai di poter apprezzare la cosa e di essere di compagnia.stai tranquilla,le giornate “no” capitano a tutti!

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili