Salta i links e vai al contenuto

Mi sento una fallita, una cretina, una buona a nulla

Mi sento una fallita, una cretina, una buona a nulla, una incapace che non è capace a fare nulla nella vita. Mio marito mi ha abbandonata dopo pochi anni di matrimonio, lui ha scelto l’amante, e io povera illusa credevo non esistesse nessuna amante. In realtà se devo dirla tutta, l’ho sempre saputo che prima o poi lui se ne sarebbe andato e con un altra. Lui, il mio lui, era davvero tutto per me lui, era troppo per me. Ma adesso non è più mio. Non ci vediamo da quasi un anno, mai un messaggio, mai nulla. Vive con l’altra. Mi manca. Mi manca la nostra casa. La mia casa. Mi manca prendermi cura di lui, di noi. Tutti i miei sogni erano lì, con lui. Adesso è solo una casa disabitata e a me manca. Mi manca lui, mi manca la nostra casa, mi manca la nostra vita. Penso che l’abbandono sia peggio della morte. La rassegnazione non arriva mai. Non ti metti il cuore in pace mai. Perché sai che lui ce. Ma non ce più per te. Come ha potuto farmi questo? Amore a parte… Non ho amiche. Nessuna. Non esco mai la sera; mai nelle festività, mai di giorno…. mai mai. Con chi dovrei uscire se non ho nessuno nella mia vita? Mi sento una sfigata. Una stupida. Una cretina. Una che non sa come relazionarsi con gli altri. A lavoro non sono capace ad impormi con le colleghe. E in realtà non sono capace ad impormi con nessuno. Non riesco mai a dire quello che penso. Soffro di ansia, soffro di tachicardia. soffro di insonnia. Ogni notte mi sveglio alle tre e non mi addormento piu. Non concludo mai nulla. E vorrei non esistere più. Come è possibile che la mia vita sia cambiata così? Ero una ragazza forte e fortunata. Avevo tutto e adesso? Adesso sono un agnellino fragile e indifeso che non ha più nulla. Piango. Mi dispero. Faccio la vittima. Cerco commiserazione. E la cosa più brutta sapete qual è? Che spero arrivi un uomo nella mia vita a salvarmi da tutto questo gran casino, che si prenda cura di me e di tutto, perché io so che no sono capace

Quanti anni ho? 30.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

18 commenti a

Mi sento una fallita, una cretina, una buona a nulla

Pagine: 1 2

  1. 1
    pretty -

    Io sono ancora più giovane di te e fa male sentirti dire queste cose, davvero! Nessuno a questa età dovrebbe sentirsi così, non è giusto. Mi viene da pensare che sei molto fragile e forse molto buona, ti doni agli altri e non ricevi abbastanza, non ti ami abbastanza da metterti al primo posto, ti senti sempre meno, quasi nulla. Lui è andato via, credo che come dici ci siano poche cose peggiori, ma non ti ha lasciata per colpa tua, soltanto per colpa sua. Tu non hai niente di meno dell’altra, o di mille altre e se lui non ti vuole più, è lui che perde non tu. Lo so che ora ti metti in paragone con lei, da fragile e paranoica ti capisco benissimo, ma vuoi o non vuoi l’unica soluzione è che devi amarti al punto da pensare che chi non ti vuole non ha capito davvero chi sei, o non vuole saperlo più, e purtroppo devi accettarlo. Piangi, disperati, metabolizza, ma non sperare in un altro uomo che venga a salvarti. Fatti salvare da chi ti ama già. Scusa per le frasi fatte.

  2. 2
    juni -

    Di dove sei? Magari qui trovi qualcuno della tua città con cui uscire. Io stessa, se sei di Roma.
    Se inizi ad uscire e svagarti, passa tutto in fretta!

  3. 3
    alb -

    che dire …depre ed esaurita .uno psico ti puo’ dare un apertura del tunnel dove ti sei …infilata e persa..
    troppo attaccata al tuo passato…….che addio non ritornera’……mai piu’.
    ma hai una vita davanti……la TUA
    inizia a darti un interesse hobby che tipiace nel tempo libero con gruppi di persone, ad es. corsi di cucina disegno lingue straniere, volontariato…
    palestra, viaggi o gite in gruppo da cosa nasce cosa face b. ora aprira’ una sezione dedicata agli incontri fra single attivati coinvolgiti lavora su te stessa

  4. 4
    Deng -

    Ciao..mi dispiace tanto..a 30 anni non è facile..incredibile come le persone possano comportarsi senza dignità e rispetto per nessuno, che tristezza..se vuoi parlare ed aprirti fallo pure anche io sono in un brutto periodo.

  5. 5
    E -

    Mamma mia! E che è!?!

    Sì, ma anche: che lavoro fai?

    E poi: ma l uomo salva te MA ALL’ UOMO PATETICO CHI LO SALVA??? 😂😂😂

  6. 6
    Maestoso -

    A mio avviso più che mancarti tuo marito ti manca avere una vita in cui tu sia la protagonista. Capita spesso di avere aspettative troppo grandi sul partner che poi improvvisamente se ne va e si rimane delusi. Sono un tuo coetaneo uomo, quindi ti parlo da persona che ti capisce anche sul fattore legato all’età. Vorresti un uomo con cui condividere la tua vita e riaprire il cuore, che ti dica io ci sia e ce la faremo insieme. Vedrai che prima arriverà e sorriderai di nuovo..

  7. 7
    Rossella -

    Queste complicazioni fanno parte della vita. Io ho sempre rifiutato la sola idea. Aspettavo un santo. Non è arrivato. Ma ho conosciuto ragazze che hanno ottenuto questa grazia. Andando avanti ho capito che non era necessario perché la croce porta la fede nella vita delle persone e quando c’è la fede si crea un’atmosfera di sospensione che ti fa sembrare possibile che insieme, e nel rispetto delle differenze, potete ricercare il bene. La sola idea genera sospetto nell’uomo e lo porta a perdersi su altre strade che gli fanno sembrare lecito questo piacere che tale non è. Ma poi si capisce. Per guarire dai tuoi tormenti devi avere questa fede.

  8. 8
    jim kerr -

    Ciao, ti chiedo di cambiare il tuo alias immediatamente in riprendertipianopiano, perche’ sara’ cosi’. Devi contare su di te e sugli affetti piu’ cari che hai. Parla o scrivi tanto anche su questa storia, e fai un po’ di sport , ascolta musica, leggi e cammina all’ aria aperta soprattutto ora che ci sono belle giornate.
    Io ho passato una situazione simile, ed ora sto un po’ meglio e quindi se vuoi mi puoi scrivere .

  9. 9
    SR90 -

    Ciao. Ho pochi anni in meno di te e mi dispiace davvero per quello che ti è successo e per come ti senti. Ovviamente non ci conosciamo, ma sarei disponibile se hai bisogno di parlare o sfogarti. In momenti come questi é tanto utile avere persone con cui parlare – lo so bene – e mi farebbe contenta poterci essere. Ti auguro davvero il meglio.

  10. 10
    Yog -

    Vabbè, rilassati.
    Se ne è andato il ganzo, e capita mica solo a te, ma se ho ben capito hai conservato la proprietà immobiliare, foss’anche come mero usufrutto. Inoltre mi sembra di capire che un lavoro ce l’hai.
    Direi che, in fondo, sono vacche grasse.
    Hai dieci anni di tempo per partorire, un’eternità.
    Perciò, rilassati e tranquillizzati.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti per lettera ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili