Salta i links e vai al contenuto

Aiuto!! Mi sento tanto sola…

Lettere scritte dall'autore  

Mi chiamo Lessy,ho 21 anni,leggendo alcune lettere su questo sito mi sono riconosciuta molto nelle parole di ragazzi che si sentono come me.. soli e insicuri..
Sono una persona molto timida e questa cosa mi impedisce di vivere normalmente,di essere libera di fare quello che voglio.. Non riesco a fare niente,mi sento sempre giudicata e inferiore agli altri.
Sono perennemente depressa e insoddisfatta di quello che sono e che faccio. In fondo so di avere un problema.. Perchè non chiedo aiuto? Non ce la faccio,io non riesco a parlare di me,dei miei problemi.. Non ho amici,i pochi che avevo li ho persi quando ho mollato la scuola,non so perchè l’ho fatto,credo per paura di qualcosa,di non essere in grado di andare avanti.. Oppure li ho persi perchè per via del carattere che mi ritrovo,non riesco a creare e mantenere delle vere relazioni.. Mi sento tanto sola,mi viene da piangere se penso che il resto della mia vita sarà così!
Ho pensato anche al suicidio ma non ci ho mai provato veramente forse perchè ho ancora un pò di speranza che le cose cambino o forse solo perchè non ho il coraggio nemmeno di fare questo!
Sono 3anni e mezzo che faccio l’operaia,ho preso il primo lavoro che ho trovato ma che ora non sopporto più e non ho il coraggio di mollare! Nella ditta in cui lavoro non ho un rapporto con nessuno,mi rendo conto che in tutto questo tempo non sono riuscita a legare con nessuno. Io sono sempre stata così.. Sono la classica persona che se c’è o non c’è non se ne accorge nessuno!
Non riesco a relazionarmi con gli altri,ho paura di uscire di casa,di andare in posti affollati.. Se proprio sono costretta ad andare mi manca il fiato,inizio a sudare.. Non ce la faccio proprio!!
E’ per questo che sto sempre in casa e non ho amici.. Se devo parlare con qualcuno,anche se è una persona che conosco, inizio a balbettare e divento rossa come un peperone.. E la maggior parte delle persone me lo fa notare e mi ride in faccia,così io sto ancora peggio e non parlo più del tutto.
Non riesco a fare niente da sola.. Anche solo andare a fare la spesa o a prendermi un gelato per me è un’impresa! Ho sempre bisogno di avere qualcuno al mio fianco.. Molte volte mi sembra di essere ancora una bambina che ha bisogno dei genitori o della mano di un adulto per andare avanti a far qualcosa e riuscire a camminare. Ma io ho 21anni!!!!
Vorrei solo essere una ragazza normale e fare quello che fa una persona normale!!
Invidio molto certe ragazze,anche più piccole di me,che hanno fatto molte cose,molte esperienze..che hanno tanti amici e si divertono. Che sono solari,estroverse.. Che riescono a fare tutto quello che vogliono e non si preoccupano di quello che pensano gli altri.
Spero ci sia qualcuno che riesca ad aiutarmi o darmi qualche consiglio.
Vi ringrazio.. Lessy

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook Aiuto!! Mi sento tanto sola…

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

22 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    davide -

    ciao lessy, ti capisco molto bene, so come ti senti, anch’io sono in una situazione simile, a volte le parole non servono ma trovare persone che hanno passato o vivono questa situazione può aiutare molto. Io sono sempre stato timido, ma ho avuto la fortuna di avere molti amici fin da bambino e siamo cresciuti in compagnia tutti insieme. Crescendo mi sono accorto di sentirmi a disagio quando uscivo, improvvise vampate di calore, batticuore, tremori e senso di angoscia.. all’inizio non ho dato molto peso a questo fatto ma con il passare degli anni questo senso di chiusura aumentava e mi passava la voglia di stare in compagnia. era come un blocco nel vero senso della parola. Ho avuto diverse relazioni con ragazze, durate molto, ma questo non cambiava la mia situazione, ero sempre chiuso e non riuscivo a fare quello che avrei voluto in realtà, fino a quando non ho trovato la persona giusta, con la quale sono stato fidanzato per 9 anni, e con lei tutto è cambiato, il mio modo di pormi, la timidezza è scomparsa e mi sentivo sicuro di me stesso. Ora da un mese la storia è finita, tutto svanito, idee di famiglia e convivenza tutte svanite in una sera all’improvviso. Ora mi ritrovo spaesato senza la terra sotto i piedi, ti manca il punto di riferimento, mi sono ricomparsi attacchi di panico e sto tentando con tutte le forze di uscire da questo tunnel..ma questa e un’altra storia.. ti dico questo perchè anch’io ero come te credimi ma se avrai la fortuna di trovare una persona che ti vuole bene e ti capisce tutto cambierà vedrai, lo so non è facile se si è timidi e in giro ci sono tante persone insensibili che neanche ti capiscono, ma le persone speciali ci sono te lo assicuro, e la vita non sarà come la vedi. So che le mie sembrano parole inutili di conforto ma vengono da una persona che ha passato quello che stai vivendo ora, e credimi che le cose cambieranno! e una cosa, non tenerti tutto dentro, non fare i miei errori, sfogati parla esci! se mi vuoi scrivere io ci sono contaci!

  2. 2
    nic -

    HAI 21 ANNI. diceva TOTO’ anzi PEPPINO DE FILIPPO………. e con questo ho detto tutto. 21 anni sei poco piu di una bambina. Hai il mondo ai tuoi piedi. credimi è cosi. Non prenderti pena

  3. 3
    cassandra8 -

    “Lessy” mi sono ritrovata nelle tue parole…So quello che provi e probabilmente soffri anche di ansia/attacchi di panico.Anche io fin da piccola sono sempre stata molto timida e qualsiasi cosa dovessi fare o chiedere facevo intervenire mio padre.Adesso,sono cresciuta e nonostante ciò ho paura di chiedere informazioni,di comprare qualcosa al supermercato ecc ecc…Ho paura di relazionarmi con gli altri,con gli estranei.Non ho mai compreso da cosa sia causato questo blocco,forse dalla paura di fare figuracce o dalla paura di non piacere o perchè penso di non riuscire a parlare in modo corretto,come vorrei.Tuttavia,piano piano,qualcosa sto facendo,anche se mi costa e tanto!Mi manca quasi il respiro…Anche io vorrei essere come tante altre ragazze,spigliate ed estroverse che sanno cavarsela in qualsiasi situazione e che quando aprono bocca sanno davvero parlare…Mi sento quasi ridicola al pensiero che chi più piccolo di me sa fare tante di quelle cose che io non ho mai fatto…Penso che dovremmo cercare di renderci autonome,indipendenti…A piccoli passi,con calma,giorno per giorno possiamo farcela.Dobbiamo superare questo ostacolo e pensare che alla fine gli estranei non li rivedremo più…Dobbiamo pensare che potremmo essere solamente un peso per chi ci è accanto…Spero di averti dato un pò di conforto…

  4. 4
    Lessy -

    Vi ringrazio..
    Io provo a fare qualcosa per cambiare la situazione in cui mi trovo ma non è facile. Ogni giorno mi prometto di cambiare,di provare a fare nuove esperienze,di uscire e conoscere il mondo ma ogni volta non lo faccio! Anche solo se ho la possibilità di uscire con qualcuno,anche solo per una cena,per esempio con i colleghi,io rifiuto a priori.. Ci vorrei andare ma non lo faccio perchè ho paura,ho paura del contatto con le altre persone,non ci riesco proprio! Ma non è questo quello che mi interessa veramente,io vorrei solo stare bene con me stessa,vorrei riuscire a vivere normalmente,serenamente senza la paura di tutto e di tutti. Vorrei riuscire a cavarmela da sola e prendere in mano la mia vita!! Non voglio più essere una spettatrice,voglio essere la protagonista di quella che è la mia vita! Di vita ce n’è una sola,devo godermela il più possibile.. Me lo ripeto tutti i giorni. Ma non riesco a fare niente per cambiare le cose! E’ come se aspettassi che qualcuno mi dica cosa fare per andare avanti. Non devo piangermi addosso,non voglio più farlo. Sono stanca di vivere così,devo riuscire a fare qualcosa. Sì beh,a parole è tutto più facile..

  5. 5
    davide -

    coraggio lessy, lo so non è facile e a parole è tutto più semplice, ma come dici di vita ce n’è una sola e bisogna fare tutto per riprenderla in mano.. Hai trovato la forza di scrivere questa lettera e sei riuscita a trasmettere quello che senti, sei riuscita a “sfogarti” anche solo scrivendo, beh questo è senza dubbio un segno positivo no?? Forse è un piccolo passo, ma sei riuscita a farlo da sola! e questo vale molto!

  6. 6
    crema -

    ciao lessy ho letto la tua lettera e mi ha colpito veramente moltissimo,vivo nelle tue stesse situazioni e provo le stesse sensazioni,solo che volevo farti un’unica domanda,lavori e se è un si,che cosa di preciso??e vorrei sapere come le passi le tue giornate,così ci potremmo confrontare.

  7. 7
    Lessy -

    Ciao Crema..
    Io lavoro sì..Sono tre anni e mezzo che faccio l’opereia..lavoro in una ditta metalmeccanica..non si può certo definire un lavoro da donne certo..però per ora,anche se non ce la faccio più e vorrei mollare,devo tener duro perchè con la crisi che c’è in giro sai..bisogna pensarci bene prima di mollare un lavoro,perdipiù fisso. Io,a parte lavorare ormai non faccio molto.. Non esco quasi mai.. Passo la maggior parte del tempo in casa a guardare la tv,a leggere o a fare varie faccende di casa.. La sera non esco mai..credo di averlo fatto poche volte in vita mia ma giusto pizza e cinema con un’amica..non sono certo una tipa da discoteca o posti del genere..non riuscirei nemmeno ad entrarci! Molte volte quando la gente mi chiede cosa faccio il sabato sera dico delle bugie..magari vado a trovare un’amica o vado a un compleanno..cose così..non dico di certo che passo la serata chiusa in casa.. Non è che mi vergogno molto di questo..un pò sì..mi ‘vergogno’ di come sono..è solo che la gente che non ha provato quello che sento non capirebbe..

  8. 8
    Domenico -

    Ciao,
    la tua lettera ha attirato la mia attenzione..sicuramente non vivrai una vita facile, io ne ho 30 di anni e ti posso assicurare che anche se posso dire di aver fatto tanto nei miei anni di vita, viaggiato, divertito, conosco un sacco di gente, amici…ma nonostante questo ho avuto i miei problemi da superare, ed oggi francamente posso dire che anche io ho un senso di vuoto dentro me, mi sono ritrovato da responsabile di un agenzia immobiliare a disoccupato, mi sono allontanato dai miei amici di sempre ritrovandomi da solo a causa di un errore che ho commesso a cui sto rimediando..perchè ti scrivo questo, tu mi dirai cosa c’entra con me..ti scrivo questo perchè siamo noi che decidiamo di cosa fare o non fare della nostra vita, certo ognuno ha il suo carattere, le sue paure o difficoltà, debolezze, ma fino a quando non saremo in grado di ammettere a noi stessi che se non ce la facciamo con le nostre forze, i nostri mezzi, dobbiamo trovare il coraggio di chiedere aiuto a chi di sicuro ci può tendere la mano, il nostro tempo ci scivolerà via e noi staremo li fermi ad aspettare…da uno/a psicologo/a, piuttosto che un/a fratello/sorella, da un’amico/a piuttosto che un genitore..credimi se lo vuoi davvero, se credi che questa vita ne valga la pena, allora si che tutto si può…e stai tranquilla che ognuno di noi anche se circondato da centinaia di persone, con un carattere estroverso e gioioso, espansivo e solare, arriverà sempre quel giorno in cui ci sentiremo soli… dai, sù che ce la puoi fare..ciao
    ( rude0507@yahoo.it mi puoi scrivere )

  9. 9
    matts -

    Ciao io ho 31 anni e
    pure io sono così, faccio difficoltà a relazionarmi e fare amicizie, a volte penso che la gente credi che sia un poco di buono ecc.. ecc…ma io non la penso propio così…sono un ragazzo perenemmente irrequieto…sorrido e saluti a tutti si eppure alla fine mi ritrovo sempre solo…
    nella vita avrò avuto solo 2 o 3 amicizie importanti e qualche spasso quando suonavo in un gruppo..ecco il mio sogno da ragazzo era quello… suonare in una band ma poi ho capito che il mio carattere da introverso me lo impediva…e questo ha bloccato del tutto il percorso che volevo intraprendere sapendo che la mia timidezza mi impediva di fare quello che volevo, ho cercato di aprirmi con gli altri di fare amicizie sul lavoro…invece le cose sono solo peggiorate.. ora sono solo,non ho amici con cui parlare ne al lavoro ne fuori..anche in palestra non ho mai avuto qualcuno con cui fare 2 chiacchere.. adesso sinceramente me ne frego.. soffro ma me ne frego..cerco solo di essere cordiale con il prossimo punto e basta. in fondo ho i miei progetti e penso che siano l’unica cosa che ho che mi fa andare avanti e affrontare la vita con il sorriso..
    la mia solitudine mi ha fatto sprofondare nel gioco d’azzardo. ultimamente ho perso un sacco di soldi con le corse dei cavalli…uff ma ahime quella è un altra storia…
    vedi Lessy c’è di peggio fidati..
    quello che ha detto Davide è vero, io mi sono sposato con una donna che mi vuole veramente bene , lei ha avuto modo di conosciermi meglio di qualunque altro e solo con lei riesco a passare dei momenti felici…penso che lei sia stata la mia salvezza, ora è dovuta partire per un pò di tempo..e la mia percezione del “mondo” è cambiata.. ed è per questo che mi sto di nuovo rendendo conto che io a 31 anni… mi sento cosi dannatamente solo, quando esco da solo mi sento un ebete, un non so cosa…in casa ascolto musica e mi guardo un sacco di film o sto al pc.. insomma cara Lessy.. tu hai 21 anni e la vita ricorda pensa sempre che è breve. vale la pena di viverla e di affrontare le propie paure…guarda anchio ero fuggito dal lavoro ma ero nel 2006… mi ci è voluto 5 anni per riavere un contratto fisso…sfigato?? no ho imparato molte cose dalla vita! che la felicità si trova anche nelle cose più semplici, non ti fare mai soppraffare dagli arroganti e prepotenti perchè ce ne sono tanti e se puoi evitali come la peste, in fondo se vuoi qualcosa si ottiene se lo vuoi veramente.. ciao e scusa se non hai trovato niente di aiuto nel mio post 🙂

  10. 10
    ika -

    Ciao lessy, sono nuova qui e leggendo la tua lettera mi sono ritrovata molto in quelllo che hai scritto, avendo anche la tua stessa età… Ahimè sono molto introversa e faccio una fatica enorme a relazionarmi con la gente. Fino a poco tempo fa non era così rilevante, ma adesso ho capito che o mi decido a fare qualcosa o non combinerò mai niente perché ho visto che stando perennemente a casa o uscire con le amiche non è poi così diverso. Sì uscire mi fa bene e mi diverto anche, ma poi quando torno a casa sono sempre la stessa e questa cosa mi sta pesando tantissimo, nonostante abbia delle persone intorno che mi vogliono bene. Solo che è un blocco che è dovuto al mio carattere che col passare degli anni aumenta sempre di più e purtroppo non riesco a parlarne con nessuno di questa cosa. Ho pensato tante volte di farla finita ma so che non avrei mai il coraggio perché il mio pensiero va alla mia famiglia e non credo che sarei in grado di farli soffrire così tanto. Spero solo di riuscire a trovare una soluzione perché vivere così è infernale e non mi porta da nessuna parte. Scusate per lo sfogo così lungo, comunque dobbiamo trovare la forza di andare avanti e di accettarci così come siamo perché la regola è questa: se ti piaci, piaci anche agli altri! Io devo lavorare molto su questo e bisogna cercare sempre di non pensare troppo se la gente ci giudica o meno, dobbiamo fregarcene.
    Auguro a tutti quelli che si trovano in questa situazione di trovare la serenità.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili