Salta i links e vai al contenuto

Tanto amore nel cuore e tanto dolore nell’anima

Lettere scritte dall'autore  

Scrivo questa lettera perchè ho bisogno di sfogarmi e perchè ormai non ho nessuno che mi possa ascoltare. Ho 39 anni 8 anni fà mi sono separato da mia moglie è stata una separazione sofferta ho dato tanto a lei e dopo 8 anni di matrimonio quando ho capito che non mi amava veramente e ho messo in discussione la nostra relazione è incominciato il declino il suo era solo un amore malato possessivo e dopo un anno ho deciso di lasciarla ma nel frattempo abbiamo avuto una figlia è stata dura ma sono riuscito a superare il momento. Ho provato il dolore di perdere una figlia ma nello stesso tempo mi sentivo finalmente libero. Ho dovuto vendere la mia attività perchè lei a cercato di farmela pagare in tutti i modi usando anche la bambina mi ha rovinato economicamente ma ho tenuto duro per il bene di mia figlia. Poco tempo dopo ho conosciuto una ragazza ci siamo innamorati e con lei ho capito cos’è l’amore quello vero è stato fantastico, poi lei è rimasta incinta per me è stato un fulmine a ciel sereno era troppo presto ero contento da un lato ma avevo tanta paura, ma alla fine siamo andati a vivere insieme sentivo di potercela fare forse il mio sogno non era andato perduto avrei avuto una famiglia vera serena felice e con tanto amore. Non è stato facile sono cominciati subito i problemi la mia ex a fatto di tutto per rovinare la nostra relazione e io ero impotente davanti a questo per il bene della bambina ho cercato dei compromessi che a volte hanno fatto male a me e alla mia compagna. Ma abbiamo resistito dopo due anni è arrivato il secondo figlio e le cose si sono complicate parecchio nel frattempo ho ottenuto il divorzio. Il padre della mia compagna si ammalò seriamente di cirosi,quindi il nostro rapporto di coppia causa le circostanze esterne era fortemente messo alla prova. La mia compagna stava passando un brutto momento con due bimbi piccoli e tutti i problemi creati dalle circostanze esterne, ho cercato di aiutarla il più possibile ho dedicato tutto me stesso a lei ai figli trascurando me stesso gli amici mi sono quasi annullato, ma lo fatto per amore. Poi il padre si ammalò seriamente e lei si chiuse completamente in se stessa dedicandosi il più possibile al padre ho cercato di capirla, ho trascurato il lavoro per dedicarmi ai bambini e lasciare a lei più tempo possibile da dedicare al padre. Ora sono sette mesi che il padre è morto è stata dura per tutti ho sofferto tanto perchè volevo consolarla volevo aiutarla ma lei era chiusa in se stessa è stato l’anno peggiore della mia vita, e l’altro giorno ha riaperto il suo cuore e con dolore mi ha detto è finita ti voglio bene sei il miglior padre che vorrei per i nostri figli ma non ti amo più. Ho cercato di fare di tutto per salvare il nostro rapporto stiamo andando da un terapista per la coppia ci stà aiutando molto per superare il momento ma lei è decisa e non penso che cambi idea, abbiamo entrambi il stesso desiderio nel senso che un rapporto di coppia perchè funzioni veramente ci deve essere amore condivisone sincerità da parte di entrambi e purtroppo lei non prova più l’amore. Io l’amo immensamente ma capisco anche il suo dolore. E’ finita così anche la mia vita ora davanti a me vedo solo il vuoto e mi sento morire piano piano, ho tre figli da mantenere e vedere crescere nel miglior modo possibile, ma a me chi penserà ho tanta paura di non farcela che senso ha la vita, ho sempre creduto che l’universo ci sostiene che la vita è meravigliosa. Ora mi sento un uomo sperduto nel nulla con tanto amore nel cuore e tanto dolore nell’anima. Sono distrutto e non sò da che parte ricominciare dovrò lasciare questa casa con i figli e la donna che amo e solo il pensiero di dover ritornare a casa dai miei genitori perchè non posso permettermi altro mi fa sentire un fallito e mi domando ma che senso ha tutto ciò ? amore = dolore più ami più poi soffri.

L'autore ha scritto 6 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

26 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Mayte -

    soffri come forse ha sofferto la prima moglie? e ti senti impotente?…ma con che coraggio mi chiedo io si mettono a mondo dei figli in questa maniera…scusami ora tocca a te metterti in discussione …da solo ….

  2. 2
    giank -

    hai la mia comprensione caro mik, la vita purtroppo per noi alle volte ci riserva dei momenti terribili in cui non si sa proprio cosa fare. Tu hai dei figli, cerca di donare loro tutto l’amore che è in te e allo stesso tempo prendi da loro quello che essi possono darti con tutta la loro semplicità, i figli devono essere il tuo nuovo punto di partenza, cerca di avere un po di pazienza con te stesso, il tempo con molta probabillità ti darà nuove opportunità. Prega tanto il buon Dio, chiedigli di aiutarti.

  3. 3
    Sferetta -

    Anche io ho passato un grosso lutto e tempo dopo ho sentito di non amare più il mio lui. Nel mio caso la molla era che avevo vissuto, assorbito e superato il mio lutto da sola, capendo che ero infatti sola. Va beh che mi ha piantato sola…completamente
    A due anni di diastanza ti dico che ho amato moltissimo il mio lui, come nessun altro mai più.Voglio dirti questo: i lutti sono fasi della vita molto particolari, molto molto. Spiegare è molto diffcile. Potrebbe non essere lucida come crede di essere tua moglie. Un lutto ti separa dagli altri, per forza di cose e a voltes erve un amore grande a riavvicinarci alle cose reali. Io non l’ho avuto, ma il mio consiglio è provaci, non mollare, tienila vicina, anche se ti sembra decisa a non cambiare più idea, falle capire che sei tu il suo amore di sempre e per sempre. Perchè dovrebbe guardare altrove? Rispondi a questa sua domanda.

  4. 4
    Giulio -

    Io piuttosto mi chiedo come è possibile che una persona prima ami una persona e poi di botto non l’ami più e dopo ciao e addio: E’ INCONCEPIBILE!!!

    E’ UNO SCHIFO, vuol dire che le persone sono INSTABILI mentalmente ed IMMATURE.

    Che SCHIFO la società di oggi!

  5. 5
    mik69 -

    scusa Mayte non giudicare se non conosci le persone e come sono avvenuti i fatti ti assicuro che la mia ex moglie non ha sofferto molto dato che dopo una settimana che me ne sono andato di casa già conviveva con un altra persona e non stò a raccontarti tutto ciò che a fatto e la cattiveria che ha usato penso che non potresti capire io ammetto i miei sbagli e sono convinto che in un rapporto di coppia se non funziona la colpa è di entrambi, e quando ti becchi una denuncia da tua moglie per molestie verso la propia figlia solo perchè si era fatta la pipì adosso penso che li sia un pò troppo per cercare di salvare un matrimonio ricorda Mayte non giudicare il prossimo se non lo conosci bene non tutte le storie e le persone sono uguali e sono convinto che quando una relazione finisce tra persone mature entrambi soffrono sopratutto le mamme che stanno più tempo con i figli in una situazione molto difficile e delicata per tutti.Mi spiace Mayte se tu hai fatto una brutta esperienza ma gli uomni non sono tutti uguali come voi donne la mia ex è…………..la mia compagna anche se mi stà lasciando è una persona meravigliosa purtroppo le circostanze molto difficili ci hanno portato a fare dei sbagli che lei ha paura di rivivere e in questo momento sta male anche lei perchè si rende conto delle difficoltà ma non si può vivere insieme una vita come fanno molti con indifferenza e senza sentimento.

  6. 6
    micione72 -

    Giulio, concordo ancora una volta con te!

  7. 7
    micione72 -

    Giulio, concordo ancora una volta con te!
    Vedo che la pensiamo allo stesso modo, su molte cose!
    Oggi, si utilizza con troppa facilità il termine Amore!
    In effetti si confonde questo termine, di origine divina, con parole quali passione, infatuazione, colpo di fulmine, ecc!
    Questi ultimi, e deve essere BEN CHIARO, sono in realtà “sentimenti” legati alla banalissima liberazione di alcuni ormoni!
    Si tratta cioè di fenomeni puramente chimici e PASSEGGERI!
    Passione, infatuazione, colpo di fulmine (che colpisse la fronte di chi lo ha!), non hanno nulla a che vedere con l’ Amore!
    L’ Amore è Fede, è Dio! L’ Amore non è regolato da alcunche! L’ Amore è l’immenso, l’ Infinito! L’ Amore vero è un dono di pochi e da quei pochi sarà salvato il mondo!
    VI saluto.

  8. 8
    Monk -

    Giulio, non chiedere a me di rispondere alla tua domanda. Sono basito tanto quanto te. Era il primo amore per LEI, era il primo amore per me, è durato otto anni e mezzo (ora ho 29 anni), e sono stato mollato per telefono due settimane fa, quarantott’ore dopo che avevo superato un importantissimo esame, sul quale poter basare il nostro futuro e dal quale partire per poter finalmente dar vita ai nostri progetti.

    Quindi… sì, le persone sono immature ed instabili, e la società fa davvero schifo. Il consumismo ormai è entrato da un bel po’ anche nel campo sentimentale. Esempio: “mi metto con quello, che ha una buona posizione ed è pure ricco, poi mi ci sposo, ci faccio un figlio, mi trovo qualcun altro, divorzio, mi faccio passare gli alimenti, e mi diverto!”.

    C-O-N-S-U-M-I-S-M-O. Si prendono le persone, si gettano via, se ne prendono altre perchè ci fanno sentire meglio, poi si gettano via pure quelle, poi si riprendono le prime persone, oppure si va avanti così, e la ruota continua a girare. Per il PROPRIO piacere, per il PROPRIO narcisismo, per la PROPRIA utilità. IO, IO, IO, IO: egoismo all’ennesima potenza, ecco cosa manda avanti questo genere di consumisti dell’amore (e sono tanti/e).

    A volte penso che starei meglio in un rigido monastero trappista: peccato che non ho la vocazione, perchè altrimenti sarebbe l’ideale per non subire più questo schifo.

  9. 9
    mik69 -

    Ciao grazie sferetta le tue parole mi aiutano molto sai però vivere insieme a una persona che non ti considera e mette in dubbio tutto ciò che è stato anche se il mio amore per lei è grande non è facile sopportare tutto questo , io ci sono esisto stò male quando mi dice che non mi ama più stò male quando vedo che anche lei soffre e non posso fare niente per aiutarla perchè non vuole il mio aiuto.Non lo so perchè potrebbe guardare altrove ma forse in questo momento di sua fragilità ha bisogno di qualcosa di diverso lunica cosa che continua a dire è che vuole rincominciare da se stessa pero non sa neanche lei quali sono i suoi desideri , perchè mi tiene fuori dai suoi pensieri dai suoi sentimenti ? ultimamente esce spesso con le sue amiche con loro si sfoga si diverte parla perchè con me no? Non so più cosa pensare o cosa posso fare l’unica cosa positiva è che insieme stiamo andando dal terapista ma lei continua a dire che mi vuole bene ma non sente l’amore e finche non fà chiarezza su questo non vuole riprovare. Come puoi cercare la chiarezza capire se l’amore esiste ancora se mi chiudi tutte le porte ? non lo so sferetta sono passatti quasi otto mesi ormai e mi sento distrutto non so quanto posso resistere ancora . Mi rendo conto che se l’esperienze non le vivi non le puoi capire non voglio rovinare tutto ma questo dolore per me forse è davvero troppo.

  10. 10
    mik69 -

    grazie giank penso che hai propio ragione se non fosse per i miei bimbi avrei fatto delle pazzie grazie

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili