Salta i links e vai al contenuto

Mi manca tanto, ma se torniamo insieme mando di nuovo tutto al diavolo

Buongiorno, ho un po’ di vergogna a scrivere, ma non perche’ non vorrei far sapere le mie cose, ma solo perche’ alla mia eta’ 40 anni, non riesco a gestire una situazione molto complicata.
Ecco perche’ vorrei un consiglio da voi, se dovete andarci giu’ pesante fate pure, so quello che scrivero’ dara’ fastidio a tante persone, ma vi prego di credere ad 1 cosa, dio solo sa quanto sto soffrendo, e quante lacrime sto versando, giorni senza mangiare e dormire.
Ma iniziamo.
Conosco una ragazza bellissima, tra noi nasce subito qualcosa di forte, passione, attrazione e sentimento, andiamo a convivere quasi subito e per piu’ di 1 anno siamo sempre l’uno al fianco dell’altro, una bella storia insomma, ci sono state litigate, ma sempre chiarito.
C’e da dire una cosa pero’, io quando lei faceva o diceva qualcosa che a me non andava, io non dicevo niente, lo facevo perche’ avevo paura di perderla, lo so sbagliavo, ma io cosi pensavo.
Comunque lei era presissima di me, come io di lei, lei era tutto per me, avere lei al mio fianco significava avere tutto, non chiedevo piu’ niente, non volevo piu’ niente, solo lei.
Ma un giorno dopo una litigata per una cavolata, una sua debolezza, io inizia a non stare bene tanto che dopo qualche giorno preso da un attacco ti ansia inspiegabile, la lascio.
Da li il mio inferno, perche’ da quel giorno che ho smesso praticamente di vivere.
Perche’ mi manca tanto, tanto da sembrare io quello lasciato, parlo di lei con chiunque e in qualsiasi occasione.
Ho parlato con lei, abbiamo anche riprovato a ritornare assieme , ma dopo qualche settimana che sembra tutto tornato come prima, non so cosa mi succede, ma inizio di nuovo a non star bene, mi sento come se stessi facendo qualcosa di sbagliato, mi viene come un’ansia e finisco con chiudere la storia.
Stiamo facendo un tira e molla che va avanti da tanto, ci stiamo distruggendo, perche’ separati come uniti non riusciamo a stare.
So che dovrei fare l’uomo lasciarla andare, lasciarla rifare una vita, ma fa malissimo, com’e’ possibile che quella donna che era la mia vita, il mio tutto, adesso devo perderla per sempre soprattutto vi chiedo, cosa puo’ essere che mi manca tanto, la penso sempre non riesco ad immaginarmi senza di lei, e pure quando poi torniamo assieme, dopo un po’ mando di nuovo tutto al diavolo?
Quando io dico che sto male senza di lei, intendo che non mangio, non dormo, piango,se esco con gli amici non trovo interesse, se parlo con qualche ragazza, mi viene da chiamare lei, per me lei e’ davvero la ragazza piu’ bella e speciale che c’e’.
Proprio per questo sono in difficolta’ perche’ anche dopo tutte queste belle parole, una volta tornati assieme, stiamo bene un po’ e poi di nuovo in me torna quel malessere, quel non so cosa, che mi fa di nuovo perderla.
Grazie a chiunque spendere anche solo 5 minuti per rispondermi.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook Mi manca tanto, ma se torniamo insieme mando di nuovo tutto al diavolo

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

33 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    Enza -

    Da come hai descritto, credo tu non ti senta all’altezza della tua fidanzata(quando dici che non la contestavi per paura di perderla).E’ passato un anno quindi adesso vai nel concreto della storia e del sentimento. Non fare che le emozioni distruttive (quale l’eccessiva ansia) prendano il sopravvento a discapito di quello che provi. Oppure stai vivendo una tua crisi personale. Fermati e rifletti con calma. Sarebbe un peccato lasciare andare una persona alla quale tieni tanto (e viceversa).

  2. 2
    Bottex -

    Credo che purtroppo tu abbia un problema di sbalzi d’umore e di dipendenza affettiva. Dipendi infatti decisamente troppo da lei. Quando non sei con lei la desideri da matti, ma quando siete insieme ti viene l’ansia. Un’ansia che è chiaramente dovuta alla tua costante paura di perderla o di non agire nel modo migliore, che finisce poi per “soffocarti” e farti avere quelle reazioni che “mandano tutto al diavolo”.
    Ti consiglierei a questo punto di non vederla per un bel po’ di tempo, per cercare di limitare questa tua dipendenza. Anche se ti farà soffrire. Nel contempo, coltiva i tuoi hobby, concentrati sul lavoro e su altro. Sforzati di non pensare a lei. Se soffri davvero così tanto poi puoi anche consultare uno psicologo, senza vergogna, che sicuramente ti consiglierà meglio di quanto possa fare io. Hai chiaramente bisogno di trovare più serenità interiore e fiducia in te stesso perché una relazione tra te e lei possa funzionare. E questo magari anche per altre cose.
    Ti faccio infine una domanda, se non sono indiscreto. Era la tua prima compagna? Perché se sì, il fatto di aver trovato una donna così tardi nella vita ha sicuramente accentuato questo tuo problema.

  3. 3
    Golem -

    Ti manca il carattere e l’autorevolezza, e sei insicuro dei tuoi mezzi. La idealizzi talmente tanto che inconsciamente non ti senti all’altezza di quella ragazza, e la allontani alla prima scusa perchè “temi” intimamente che una relazione continuativa te lo confermi. Da quello deriva il “malessere” che descrivi.
    Hai la sindrome del “suddito” che si innamora della “regina”.

  4. 4
    Incredulo80 -

    Grazie a tutti perle risposte,
    Non è la mia prima storia , ho avuto diverse storie e anche altre convivenze, ma questa è stata la storia che mi ha preso di più.
    Purtroppo , lei ormai non vuole più vedermi.
    Giustamente è tanto ferita si sente delusa da me , io la capisco.
    So di essere dipendente, senza di lei mi.sento una nullità.
    Se penso che non è più la mia compagna , mi sento morire , ma devo fare i conti con l’altra faccia della medaglia , ovvero quando poi lo è sto bene un po’ , e poi di nuovo il buio

  5. 5
    Incredulo80 -

    Allora sarò più chiaro , lei era molto permalosa , se le dicevo qualcosa che non le andava bene,se la prendeva , e tanto anche .
    Proprio per questo la mia paura di perderla e RESTARE SOLO era così forte che preferivo stare zitto.
    Si il mio problema più grande è proprio quello che io non so stare da solo.
    Però da dire che io di lei ero e sono preso tutt ora tantissimo.
    Forse ho sbagliato tutto nel rapporto, dovevo parlare quando non mi andava qualcosa , forse non sarei esploso all’improvviso

  6. 6
    Golem -

    Ma comincia a cercare di star bene da solo. Altrimenti sarai sempre un “dipendente”.

  7. 7
    Bottex -

    Allora Incredulo, ora che la situazione è più chiara, ci sono 3 cose da dire.
    La prima è che sì, hai sbagliato, non avresti dovuto stare zitto. Se ti porti tutto dentro è chiaro che prima o poi esplodi. Avresti dovuto farti intendere nelle vostre liti e trovare compromessi con lei e se questo non è possibile, significa che non è quella giusta.
    Secondo: tieni presente che lei comunque è fatta così. Se è permalosa di natura non puoi cambiarla. Valuta tu se la cosa può creare problemi a lungo termine in una vostra nuova eventuale relazione. Altrimenti, vedi sopra.
    Terzo: dici che da solo proprio non sai stare. Questo ti colloca in una brutta situazione. Magari sei di quelli che dicono che una cattiva relazione è sempre meglio di nessuna relazione. SBAGLIATISSIMO. Credo che dovresti sforzarti di diventare più indipendente e di non dipendere troppo da lei (o altre persone). Secondo me infatti, perché una relazione funzioni bene è necessario che ognuno non dipenda troppo dall’altro e abbia prima raggiunto una propria maturità e indipendenza. Quindi, potenzia le tue qualità e credi di più in te stesso!
    Scusa se sono duro, ma lo dico per te. Saluti.

  8. 8
    Incredulo80 -

    Ragazzi sentitevi liberi di dire la vostra, non importa se siete duri.
    Io cerco proprio questi consigli anche se fanno male
    Diciamo che con lei è chiusa del tutto , perché lei ovviamente è stanca di me , e si vuole fare una.nuova vita.
    Io devo imparare a stare da solo per non dipendere appunto dallaltra, è molto difficile per me , ma dovrò farcela .

  9. 9
    Golem -

    Non è che devi imparare a stare da solo, devi imparare a “star bene” da solo, nella vita non c’è scelta. Un rapporto dove uno dipende dall’altro non può funzionare, è sbilanciato. Come ho detto a un amico qualche giorno fa, con l’amore è come con le scoregge: se ti stai sforzando troppo si tratta di merda.
    Ciavocià

  10. 10
    Incredulo80 -

    Buongiorno a tutti .
    Faccio il punto della situazione, mi rendo conto che lei per me sta diventando un ossessione, nel senso non riesco a smettere di pensarla , anche se esco con amici .
    Addirittura se nella compagnia c è qualche ragazza, più parlo con tali ragazze , più mi viene da chiamare lei , passo le giornate a chiedermi perché se mi manca cosi tanto , e se mi piace cosi tanto. Perché la allontano dopo un po’ di giorni.
    Mi è stato detto anche dallo psicoterapeuta che è proprio un vero bisogno , una dipendenza, ma una volta avuta , parte di me non vuole questa relazione è inizia il mio malessere.
    Capite qual e’ la mia difficoltà? Mi manca da morire , sto da cani , poi magari ci riavviciniamo , e per chissà quale motivo assurdo inizio a star male tanto da allontanarlo.
    Sembro quasi un pazzo , perché a queste domande, non ho una risposta .
    Voi cosa ne pensate?

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili