Salta i links e vai al contenuto

Un meraviglioso ragazzo più giovane di me… che fare?

Lettere scritte dall'autore  
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

22 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 11
    Giulia -

    Anche a me è successa questa cosa , io ho 29 e lui 22 ed è a oggi la cosa più bella che ho!

  2. 12
    Alfio -

    invece per me sbagli a porti in questo modo…
    per me devi vivere l’attimo…
    lasciati andare la vita e breve…
    non crearti problemi…
    l’amore non ha età…
    lasciati sedurre…
    e buona fortuna…

  3. 13
    elisa -

    Identica situazione
    Io 31 lui 20
    Da un mese siamo insieme e dal primo giorno nn ci dividiamo
    Vogliamo andare a convivere perche nn riusciamo a staccarci uno dell altro..
    Io vivo alla fine se deve finire finira ma cio che mi sta dimostrando lui e troppo! Dopo una sett ci siamo detti ti amo e lo so che sembra tutto una bugia ma credetemi solo noi capiamo cosa sentiamo.. mi ha fatto conoscere sua madre e per di piu voleva andare cn me dall altra parte del mondo. Perche dovrei lasciarlo? Ma anke nooo
    Noi sembra che ci conosciamo da una vita parliamo di figli di futuro.. fregatene dell eta e fai il gran paso altrimenti rimarrai cn il dubbio
    La vita e una

  4. 14
    vale -

    Io sto da un anno con un ragazzo 8 anni più piccolo di me! Io 26 lui 18 … ed è la storia più bella ke mi fosse mai capitata!!! Il mio consiglio: buttati e nn avrai rimpianti…potrebbe anke essere l uomo della tua vita o come potrebbe finire…ma in fin dei conti quante storie finiscono al giorno d’oggi? Abbiamo casi di matrimoni lunghi una vita! E poi un ragazzo più giovane ti fa sentire più giovane anke a te!

  5. 15
    Giulietta -

    ciao. io ho vissuto una situazione simile alla tua. io ho 23 anni e lui 18. premetto che sono sempre stata una tipa molto scettica sulle relazione dove lui avesse meno anni rispetto a lei. personalmente , non avendo avuto un padre ho sempre ricercato nelle relazioni con gli uomini qualcuno che fosse un po’ un punto di riferimento x me, responsabile, su cui poter fare affidamento ed ho trovato la maturità che cercavo nella persona piu’ inaspettata. in un ragazzo di 5 anni piu’ piccolo di me. adesso conviviamo da 4 mesi, abbiamo già superato molti ostacoli insieme come x esempio far accettare la cosa ai nostri genitori, amici ecc. tutt ‘oggi molte persone ci giudicano e nn approvano la nostra relazione ma a noi non interessa xke siamo certi che dopo tante sfortunate vicende che entrambi in passato abbiamo vissuto ,oggi, la vita ci ha fatto un regalo, quello di farci incontrare!e giuro, ne ho la certezza, una cosa cosi’ bella nn puo’ essere sbagliata! spero che la mia storia duri il piu’ a lungo possibile anche se so’ che le difficoltà non mancheranno, in caso contrario ho vissuto una bellissima esperienza con una persona accanto altrettanto stupenda. i miei migliori auguri x tutto 🙂

  6. 16
    Laura -

    Io sto vivendo proprio adesso una situazione simile. Vedo che sto rispondendo ad una domanda che, forse, hai scritto un po’ di tempo fa, ma voglio comunque aggiungere il mio parere.
    Io ho 25 anni e lui 20. Non sono otto,certo, ma la mia situazione somigliava molto alla tua. E’ il fratello minore del ragazzo di mia sorella minore. Azzardando un passo falso credevo di sconvolgere anche la loro relazione, anche perchè noi quattro ci conosciamo da tanto.
    Sono sempre stata scettica riguardo le relazioni con ragazzi più giovani ed era l’unica regola che imponevo a me stessa.
    Mentre passavo i giorni a ragionare e a respingere questa attrazione, secondo me, folle, lui mi convinse a sciogliermi un po’. Mi ha fatto capire che a me teneva e ho cominciato a vedere,anche io, un po’ più con il cuore.
    Se avessi continuato a pensarci, convinta che stare con lui sarebbe stato un enorme errore? Ho quasi paura.
    Stiamo insieme da poco più di un mese e sono grata di ogni giorno che passo con lui. La differenza di età non la noto minimamente. Ora stiamo spesso tutti e quattro insieme come prima e i miei e i suoi coetanei non notano per niente questa differenza (sara’ che io sembro piu’ giovane di lui :S). La maturità non dipende da quanto hai vissuto, ma da come hai vissuto.
    Se penso che avrei potuto non avere tutto questo..
    Cara Dany, buttati a capofitto. Sono cose che non si possono ragionare, analizzare, programmare, anche se siamo abituate ad avere tutto sotto controllo. Potrebbe non funzionare, certo, questa è un’ ipotesi, ma per saperlo devi tentare. Dimentica il cervello. Io l’ho fatto e ora sono felice.

  7. 17
    Shiva -

    Io vengo da una relazione di 5 anni con un ragazzo della mia età (ne ho 25)
    La mia relazione è finita e da circa un mese frequento un ragazzo incontrato per caso. Abbiamo sei anni di differenza e all’inizio per me è stato difficile accettare di provare queste cose per la paura dei pregiudizi degli altri, ma anche perché non sapevo se fosse normale. Poi abbiamo scoperto di provare reciprocamente questi sentimenti ed il resto è stato molto naturale…io non sono mai stata così felice. Avevo bisogno di leggerezza, freschezza ma allo stesso tempo di qualcosa di autentico, e non percepiamo minimamente la differenza. Sono pazza di lui e se anche rappresentasse un problema in futuro, posso dire con certezza che sono felice di averla vissuta, quindi io ti direi di buttarti. Lo capisco che 8 anni sono parecchi (anche se io e lui alla fine ce ne passiamo quasi 7) ma se non sei attratta solo fisicamente da lui ma senti dell’altro, perché non dovrebbe funzionare? Io e lui abbiamo un legame profondo, lo sento. Non esiste precisamente un’età per questo…almeno secondo la mia esperienza. Io non sono mai stata così viva e felice. Le mie amiche, quelle vere, sono felici per me, noi lo abbiamo detto alle persone importanti e se le cose andranno bene io non avrò timore di gridarlo a tutto il mondo. Fregatene dei giudizi degli altri, tanto non potranno mai essere tutti positivi. Se il legame è profondo alla fine anche sia sorella lo accetterà, perché è normale che adesso si comporti in maniera protettiva, ma sono certa che capirà. Vivila, sii felice e abbandonati a tutte le sensazioni belle e forse anche nuove che solo una relazione simile può darti <3
    In bocca al lupo :))))

  8. 18
    Luna -

    Non ho letto tutto, e di anni ne son passati, ma perche’ parlarne alla sorella? per avere il suo “consenso”? anche con un coetaneo con una amica/sorella si possono innescare strane paure, gelosie anche inconsapevoli. e poi dire “mi fa sangue tuo fratello”… ad alcune persone turba come se lo si dicesse di un genitore. non e’ questione di “sesso degli angeli” ma avviene. O paura di perdere il rapporto di amicizia. Che la differenza di eta’ vi sia o meno cio’ che accade tra due persone mi sembra molto piu’ loro che degli altri. i pregiudizi esterni chi se ne frega, ma molto spesso sono interni, di uno dei due o entrambi. quando cosi’ non e’ le persone si vivono la loro storia sapendo loro perche” si sono scelte e stanno bene insieme. E anche i veri equilibri, per cui non e’ detto che il piu’ giovane dei due sia per forza piu’ immaturo o che. certo, se poi cio” che attrae e’ un ruolo ‘materno’ o ‘paterno’ o l’ingenuita’ ecc. ognuno sa per se’. le coppie con differenza d”eta’ che conosco io non hanno ruoli cosi” distinti in base all”eta’, sono semplicemente coppie come tutte le altre. Con problemi comuni anche alle altre coppie o meno. Non ci sono coppie invece sbilanciate anche tra coetanei? Conosco uno che a 26 anni stava con una donna piu’ grande e per quanto lui avesse i suoi 26 e non 36 quella piu” immatura nelle cose importanti era lei. e una piu’ grande per percorsi di vita puo” essere meno nave scuola lei del suo giovane uomo. ma, ripeto, se il pregiudizio sta dentro la coppia sembra che l”ostacolo stia fuori quando il mio amico che a 25 ha sposato lei che aveva 36 anni del fuori se n^e^ strafregato. e stanno insieme da 10 anni e hanno una figlia. E se hanno problemi l”eta’ non c’entra un tubo. Il punto e’ che al di la” dell”eta” dipende con chi ti relazioni.

  9. 19
    mariella messina -

    tutte voi avete ragione

  10. 20
    Io -

    Non mi importa quanti anni sono passati da quando è stata scritta questa lettera. Dipende da com’è la tua amica. Se è una ragazza che ragiona personalmente proverei a farla ragionare e a spiegarle che non è giusto il modo in cui si sta comportando e che non è giusto che ti impedisca di approfondire il vostro rapporto e che un amica non si comporta in questo modo. Magari se c’è un social con cui puoi avere un contatto con il fratello (se sa già che a te lui interessa) magari puoi confidarti(anzi sarebbe un ottima occasione per iniziare una conversazione) con lui e farti aiutare da lui. Magari il fratello riesce a farla ragionare… altrimenti semplicemente ignora queste sue reazione spropositate, infantili ed immature, continuando ad esserle amica. Offrile un comportamento, fermo e maturo. Se vi piacete uno con l’altro si deve rassegnare all’idea se ne deve fare una ragione.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili