Salta i links e vai al contenuto

Luxuria, transgender convinta o… convintO ?

Lettere scritte dall'autore  

Come riporta un articolo del Corriere della Sera, il deputato Vladimir Luxuria, dice di avere un buon rapporto con il proprio corpo e rivela di non aver mai pensato a un’operazione per cambiare sesso. Lunica concessione che Luzuria ha fatto alla femminilità è , l’elettro-coagulazione, perchè, dice, «avere la barba non mi piaceva». Ma il deputato di Rifondazione ammette di non identificarsi né con il genere maschile né con quello femminile. E già io qui mi chiedo: come è possibile non avere un’identità? Per me scusate ma è inconcepibile.

Partendo dal fatto che io non ho nulla contro gli omosessuali, non riesco a capire come si possa non avere un’identità sessuale. O sbaglio ?

Come se non avessimo altri problemi in Italia, annuncia che presenterà in Parlamento una legge sul modello del «Gender Recognition Act» inglese: il cambiamento del nome da maschile a femminile o viceversa, deve essere permesso indipendentemente dal fatto che una persona sia operata o meno. A cosa serve? E’ tutto qui il suo contributo ? Non è il caso che magari si batta a favore delle coppie di fatto ? Mi semrba decisamente più utile…o per il matrimonio tra omosessulai ? Non credete?

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria:   - Gay - Sesso

5 commenti

  1. 1
    leo -

    quello che io credo è che da qualche tempo la Terra sta girando al contrario e pochi se ne accorgono.
    in questo contesto sono autorizzato a dubitare di qualunque cosa, salvo il fatto che il degrado sociale è arrivato a livelli pericolosissimi mentre la struttura di uno Stato come l’Italia, ché questo mi interessa, è assolutamente inetta e inadatta a farvi fronte a causa del malcostume politico e sociale imperante.
    la virulenza del fenomeno omosessuale e transessuale mi fa dubitare della generale genuinità del medesimo e m’induce a pensare che esso sia dovuto più al degrado sociale che a fenomeni autenticamente naturali.
    poiché penso ci si debba far guidare da Madre Natura e non stravolgerla in ogni minima cosa, considero gay-pride e matrimoni omosessuali delle emerite pagliacciate alle quali non si dovrebbe dare più importanza che al Carnevale di Viareggio, pagliacciate che danneggiano i diritti civili dei veri omosessuali e transessuali.
    che due persone desiderino convivere questi sono fatti loro personali, non mi riguardano e non sono sottoponibili a giudizio morale.
    le leggi che tutelano i diritti dei conviventi ci sono e non c’è bisogno d’altro che d’un decreto che sancisca la reversibilità della pensione al convivente.
    quel che serve è semplicemente la testimonianza dei due interessati, omo oppure etero, davanti all’ufficiale di stato civile che essi sono di fatto conviventi, ciò allo scopo di attivare i diritti civili.
    il matrimonio in senso tradizionale è un’istituzione abusata, falsa e bigotta, come dimostrano facilmente i dati storici e le statistiche, che prima o poi sparirà; che due omosessuali desiderino scimmiottarla è solo grottesco.
    quanto a Luxuria, considero questa persona un signore che ha i suoi motivi per giocare sull’ambiguità sessuale pigliando per il culo il prossimo, tra cui adesso il Parlamento della Repubblica, ossia tutti noi.
    la cosa non mi piace per niente e secondo me col tempo si dimostrerà che V. Luxuria è come Berlusconi: è entrato in politica per farsi i fatti suoi e non certo per dare una mano nei problemi sociali.
    i fatti diranno se mi sbaglio e se questa mia opinione è frutto della diffidenza generale verso una società più marcia della Danimarca di Amleto.

  2. 2
    publio -

    meglio che si batti per il bene dei cittadini cioè riforme strutturali che aiutino i cittadini ad arrivare a fine mese che è per questo per cui è stata votata invece di pensare al cambio di nome,coppie di fatto e matrimono tra gay!non pensi? alla fin fine non ce ne può fregar de meno. è più importante risanare la scuola per i giovani ormai la scuola italiana non serve a niente nè ti offre possibilità di lavoro appena diplomato e neanche ti prepara in modo adeguato, creare posti di lavoro per padri di famiglia disoccupati e ragazzi diplomati e laureati. poi se luxuria si è fatta votare solo per fare approvare leggi a favore dei gay e roba varia mi dispiace per chi ha votato rifondazione c sono persone più serie!

  3. 3
    leo -

    ……………

    dimenticavo:

    “il deputato di Rifondazione ammette di non identificarsi né con il genere maschile né con quello femminile. E già io qui mi chiedo: come è possibile non avere un’identità? Per me scusate ma è inconcepibile”

    V. L. non è asessuato perché le gonadi maschili ce l’ha;
    non è ermafrodito, poiché ha le gonadi maschili ma non quelle femminili.
    la possibilità che V. Luxuria, pur essendo fisicamente un maschio, sia un’entità morale al disopra dei sessi, oltre a non essere comprovabile con la tecnologia del XXI secolo e non potendo essere una questione di fede, è scartata da ciò che lo stesso Luxuria dice e fa: lui vuole andare nel gabinetto delle femmine perché dice di sentirsi una femmina e dice di far sesso con i maschi.
    allora, qualche identificazione ce l’ha: V. Luxuria è un maschio attratto più dai maschi che dalle femmine per qualche ragione psicofisica e vuole identificarsi più con le femmine che con i maschi per congruenza.
    è per questo che si chiama “transessuale”, ossia un “migrante” – ma non un “migrato” – il che dà ragione alla Gardini, la quale, pure se ignorante come una capra, è pur sempre una donna con i suoi diritti alla privacy, ma non giustifica un gabinetto per trans, poiché non esiste la misura oggettiva dello stato di questa “migrazione” se non nelle dichiarazioni soggettive dello stesso Luxuria, che fanno testo solo a casa sua e sui palcoscenici dei night-club.
    stravolgere quest’evidenza con le incursioni ideologiche nel gabinetto delle femmine è solo giocare maliziosamente su un’ambiguità che al momento fa spettacolo ai danni della vita politica del paese, come tante altre cose.
    altri hanno tentato la strada dell’ambiguità sessuale per fare i soldi e conquistarsi una posizione sociale; non è Vladimir Luxuria il primo caso, ma certo è il primo che lo fa in un Parlamento, pure se becero come questo, o forse proprio perché è così becero.

  4. 4
    Carlalberto Iacobucci -

    Pur tentando a convincere me stesso che forse qualcosa di vero poteva esserci, sono convinto più di prima che il Mondo non solo gira al contrario ma forse non gira per nulla !!!

  5. 5
    maciste -

    Non riesco a leggere fino in fondo i vostri commenti. Voi tutti ragionate di parte. Non ammettete che ci siano persone diverse da voi. Volete omologare il mondo secondo le istruzioni che avete ricevuto. Non c’è niente di male a ripetere il loop che vi hanno introdotto dalla nascita, ma se c’è un pò di autonomia dovete capire, miei bravi ragazzi, che niente è normale, neppure voi che criticate e nemmeno io che mi reputo etereosessuale. la normalità la stabilisce chi vince le elezioni. Il sesso m/f è un’invenzione sociale per formare categorie di controllo. Gli operai sono femmine e i padroni maschi, così pure i ricchi e i poveri ecc. E’ inutile fermarsi sulla morale, chi è ricco può commettere qualsiasi crimine, come vedete dalla tv (ormai traspare apertamente) chi ha il potere può infastidire i minori o rubare o accordarsi con la mafia. Il problema e che noi cittadini dobbiamo penare per trovare un lavoro e vivere con poco. Da quel poco paghiamo le tasse e colore che stanno al potere. Il potere più forte è la chiesa, ma negli ultimi tempi è la più criticata per le violazioni dei preti nei confronti dei minori.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili