Salta i links e vai al contenuto

Lui è molto giovane, dovrei credere in questa storia?!

La mia è una storia semplice e complicata al tempo stesso.
Come avrete capito lui è molto più giovane di me (22 lui – 35 io! ) . La nostra storia è iniziata un anno fa (io ero mooolto restia, lui mi ha un po’ trascinata e alla fine conquistata! ) con emozioni fortissime, ma con la consapevolezza che sarebbe finita presto. E invece siamo ancora qui! Abbiamo avuto un periodo, non molto tempo fa, in cui ci stavamo staccando, consapevoli che era una storia impossibile da portare avanti. Troppa differenza, davvero tanta. Si può pensare che l’amore non guarda l’età, ma vi assicuro che a volte mi rendo conto che siamo su due mondi diversi. Nonostante tutto non riusciamo ad allontanarci, ci abbiamo anche provato in questo anno, ma niente. Che dire, proviamo ancora sensazioni profonde e ci divertiamo da morire insieme. In questo rapporto lui ci mette il suo istinto, la sua “freschezza”, l’euforia e la spensieratezza, una simpatia spiccata, istinto puro. Io porto invece la maturità, la pazienza (che ce ne vuole eh! ) , l’esperienza e il saper vivere e affrontare i problemi. Insomma, sembrerebbe che non ci manchi nulla insieme. Ma io non so se credere in questa storia, non so come pensare ad un futuro con lui. Non riesco a proiettarmi e pensare ad una futura convivenza per esempio!!! Vivere una storia d’amore giorno per giorno è anche bello da una parte, ma dall’altra c’è il rischio di non buttartici dentro al 100%. Perché è come se non ci credessi, è come se avessi la consapevolezza che finirà prima o poi e quindi non fai progetti, non ti permetti di pensare al futuro e, cosa più brutta, non ti permetti di innamorarti del tutto, c’è sempre un freno pronto a scattare quando magari nasce qualche discussione e dico a me stessa “ma che pretendi? non crearti aspettative”.
Insomma ragazzi, vorrei tanto lasciarmi andare, ma come si fa?
VOI CI CREDERESTE?

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook Lui è molto giovane, dovrei credere in questa storia?!

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

18 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Spectre -

    “VOI CI CREDERESTE?”
    no.

  2. 2
    Antonio -

    “VOI CI CREDERESTE?”

    io nemmeno….

  3. 3
    SOLOCUORE -

    Un pò conciso ma grazie lo stesso. 🙂
    Se però ti va, allarga un pò il discorso. Buona giornata.

  4. 4
    met -

    L’esperienza mi dice che se già parti con dei dubbi la storia non andrà molto avanti.

  5. 5
    Sergio -

    “VOI CI CREDERESTE?”

    Seguo a ruota…

  6. 6
    diana -

    Riccardo Scamarcio ha 14 anni di meno della fidanzata, Valeria Golino.
    Il problema non è l’età sono i tuoi dubbi

  7. 7
    glosstar -

    Ho passato la quarantina e non ho mai avuto relazioni con donne molto più giovani. Non certo per un dato anagrafico, ma perché per qualche ragione del destino, molto più giovane ha sempre significato molto diversa per maturazione, interessi, progettualità, e sguardo sul futuro.

    Sono convinto infatti che nella scelta di un compagno/a di viaggio–e la vita e’ certamente quello più lungo e importante–non sia rilevante da dove si arriva, bensi’ in quale direzione di vuole andare. Questo secondo me e’ il fattore chiave, e non certo l’età, a dirci se e’ il caso di viaggiare insieme.

    Questo però non e’ una regola che vale per tutti. Nel tuo caso, mi chiederei perché questo giovane uomo ti attrae e ti coinvolge. E’ la sua testa “quasi” coetanea della tua oppure e’ il contrario? Condividete medesimi interessi e desideri? Guardate nella stessa direzione quando pensate al futuro?

    Se la risposta a queste e a tante altre domande che sicuramente ti fai e’ SI, perché allora non credere che possa funzionare?

    Tieni però ben presente che l’anagrafe impatta la biologia. Tu hai 35 anni e forse vuoi/vorrai dei figli. Lui ne ha 22 e forse ancora non e’ pronto per essere padre. Lui può aspettare a farsi una famiglia, tu forse no. In buona sostanza, quel che voglio dire e’ che il SUO FUTURO E’ IL TUO OGGI e questo e’ un dato che non potrà mai cambiare, specialmente quando si parla di fertilità.

    Mio zio aveva 31 anni, quando conobbe e sposò sua moglie che ne aveva 42. Da oltre un quarantennio si amano come due ragazzini. L’età non ha mai inquinato il loro sentimento ma la biologia di una donna di oltre 40 ha impedito che il loro legittimo desiderio di genitorialità potesse compiersi.

    Nonostante questo, da sempre compagni di avventura, vivono il loro viaggio con la consapevolezza di aver fatto la scelta giusta. Io stesso pagherei per poter invecchiare in saggezza, gioia e soprattutto amore…proprio come stanno facendo loro.

    Ti auguro di fare la scelta giusta per te.

  8. 8
    Antonio -

    Riccardo Scamarcio ha 14 anni di meno della fidanzata, Valeria Golino. “Diana”, di questi due ne riparliamo fra 3 massimo 4 anni.

    “solocuore”, non voglio essere scortese ma solo essere realista. Per tutti i ragazzi molto giovani avere una storia letto/sentimentale con una donna matura o comunque molto piu’ grande di loro è un traguardo ambito e il tuo ragazzo avendo 22 anni non fa altro che rientrare in questa regola. Certo ci sono le eccezioni ma la percentuale è di 1 su 50.

    Sia chiaro “solocuore” che questo è il mio personale pensiero e come tale lo devi considerare.

  9. 9
    Sergio -

    annamo bene…. usiamo come modelli le storie patinate…

  10. 10
    SOLOCUORE -

    Devo dire grazie a tutti, tanto per iniziare.
    In effetti non voglio paragonare la mia storia a quella di qualche
    vips, si sa che è un altro mondo.
    Quello che posso dire è che è vero che i ragazzi giovani ambiscono a
    donne più grandi, ma non credo onestamente che lo faccia per
    goliardia. Ormai è un anno e più che stiamo insieme e (tra le liti, i
    lascia e prendi, le incomprensioni) lui si dive innamorato di me. Oh,
    poi tutto può essere!
    Avete ragione, è la vista sul futuro, le aspettative che devono
    coincidere in qualche modo, ma io non parlo molto di questo con lui.
    Anzi, è piuttosto lui che ne parla a volte, io mai!
    Ragazzi che dire, c’è chi mi consiglia di non guardare al domani, che
    le storie senza indicazioni sono forse le più belle da vivere. C’è
    chi, come voi, mi disillude e mi tiene con i piedi per terra perchè è
    bello sognare ma prima o poi si deve tornare alla realtà. Non so se
    dare ascolto al cuore o alla mente, un dilemma da sempre senza
    risposta.
    Provate per un momento a mettervi davvero nei miei panni, pensate di
    essere voi il ragazzo di cui parlo e di amare una donna più grande
    come me. Che dubbi avreste, da maschietti.
    I consigli e gli occhi di un uomo sono per me molto importanti, vedono
    cose che io non posso vedere.
    Un bacio a tutti e grazie ancora.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili