Salta i links e vai al contenuto

Lei non riesce a lasciare lui

Lettere scritte dall'autore  

Salve a tutti,

vi scrivo la mia storia cercando di essere il meno noioso e il più dettagliato possibile.
Io e questa ragazza ci conosciamo da più di un anno. Lei ha 31 anni, io 22.
Siamo compagni di università e lei è fidanzata da 6 anni.
Dopo qualche mese passato assieme nasce qualcosa tra noi due, fino a quando io il 22 dicembre le rivelo i miei sentimenti. Lì inizia a crescere il nostro legame, benché già dapprima avesse iniziato ad esserci un’attrazione.
Non mi riferisco tanto a quella fisica (che è presente e molto forte), quanto a quella mentale e a spirituale: io mi sveglio se lei si sveglia; se lei sviene io svengo viceversa se in un momento di crollo io mi faccio forza lei ne riceve. Sono cose comprovate alle quali si può benissimo non credere pertanto non mi soffermerei su questo. Ciò l’ho scritto solo per cercare di rappresentare quanto questo legame possa risultare particolare e non solo infatuazione.
Il punto è questo: lei sta da 6 anni con questa persona. Si vedono qualche ora il fine settimana. Lui non sospetta nulla o forse fa finta che non ci sia nulla che non vada, sperando che tutto si sistemi da sé.
Lui le ha salvato la vita in una circostanza e lei si sente in debito nei suoi confronti sia per questo, sia per il fatto che ci sia sempre stato, da 6 anni.
Ci cerchiamo continuamente. Più volte al giorno, parlando per molte ore, vedendoci tutto il giorno e arrivando sempre al punto di baciarci ma sempre ritirandoci. Io perché vorrei baciarla sapendo che è la mia ragazza; lei perché non vuole mancare di rispetto. Ma piange per il non poterlo fare. Più volte ne parliamo. Praticamente sempre: lei vuole stare con me, ma non riesce ad affrontare la cosa perché lui la ama da morire, perché lei deve stare con lui, perché lui è dipendente da lei, per mille altri motivi che possono essere motivazioni ma che non possono competere con il desiderio di qualcun altro. Io ritengo che a prescindere da quello che c’è tra me e lei, il loro rapporto ha qualche rottura che non può essere sanata o risolta. Credo che la prova sia il non capire cosa ci sia che non vada dopo 6 anni trascorsi con una persona. Su fb si vedono migliaia di posts, le telefonate sono odierne e più volte lui ha chiamato trovando occupato perché era al telefono con me. Lei dice di stare molto male per questa situazione: non vuole perdermi, non mi vuole fuori dalla sua vita e più volte mi dice che ci vuole tempo, che non vuole trattenermi, non potendo pretendere che io sia suo, ma che per ora la situazione è questa e che non sa come fare. Sogniamo entrambi di fare l’amore e più volte pensa ad un futuro con me. So bene che qui non sono io a dover risolvere la situazione, perché dovrebbe essere lei ad affrontare la situazione. Vi chiedo un parere su cosa poter fare per poterla aiutare e per poter aiutare me, per poter aiutare la nostra storia e provarci. C’è molto in questo legame che vorrei non perdere e che vorrei soprattutto vivere davvero, non sentendomi un frustrato o un semplice palliativo che occupi la settimana in attesa che ritorni il fidanzato. A volte ho anche il terrore che se fanno sesso, lei dimentica completamente me. Io lo penso come un rapporto di dipendenza affettiva, in cui non c’è più nulla oltre al nome. Potrei sbagliarmi, ovviamente.
Comunque, chiedo il vostro consiglio. Se allontanarmi, se cercare di tenere duro e di essere “sciolto”, per poter dare sicurezza affinché questa decisione non sia sofferta. Lei è molto insicura e ha una scarsissima autostima. Prima di vederci al di fuori dell’ambiente universitario sono passati 6 mesi. Abbiamo entrambi il desiderio di viverci, ma con queste modalità è impossibile, oltre che dilaniante. Chiedo un vostro parere, magari da chi c’è passato prima di me.
Grazie.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

57 commenti

Pagine: 1 2 3 6

  1. 1
    Fabricius -

    Ciao Ohara, tutta la storia è molto bella perché mi ha trasmesso una sensazione di spontaneità, che dovrebbe essere presente alla nascita di ogni rapporto. La situazione è complicata ma se si va bene a vedere non lo è nemmeno eccessivamente. Tu sei un “esterno” quindi non puoi fare granché e allontanarti definitivamente non credo che abbia molto senso se per te è davvero importante. Al massimo non devi concederle tutto ciò che vuole ma farle capire che anche tu hai amor proprio e che è necessario che lei decida cosa fare. Il fulcro della questione è se lei lo ami oppure no, se lei sia così solo perché ci sono dei problemi nella loro relazione e le vostre vere intenzioni. Ovviamente parlando di lei, è inutile stare con una persona solo per gratitudine, dato che un rapporto del genere è nocivo per lei e degradante per lui. Nessuno infatti dovrebbe essere preso per il cu*o in una relazione.
    Se lei lo ama ancora, allora tutta la questione ruota attorno alla sua decisione ed è lei che deve capire quale sia la cosa giusta. Se lei non lo ama più, allora è giusto che si lascino, sia per lei che per lui. Tu cerca di scoprire il vero valore del sentimento che prova verso di te e cerca inoltre di farla riflettere in modo che lei riesca a fare luce sulle questioni che ho posto prima!

    ps: ti sarei grato se passassi nel mio post (Attrazione a distanza), nel caso avessi qualche consiglio per me 🙂

  2. 2
    Paolo25 -

    Sono scioccato da quanto ho letto povero quel ragazzo che fa finta di non sapere nulla….a questo punto spero per lui che la ragazza lo lasci poichè stare vicino a una così non ne vale proprio la pena…mi dispiace ohara ma essendo stato da quel lato non posso non appoggiare quel ragazzo…il mio commento si ferma qui senza consigli ne tanto meno probabili insulti…dico solo che quello che state facendo a quel ragazzo non è ne giusto ne rispettoso…soprattutto se le ha salvato la vita! ma non do tutta la colpa a te…la colpa è anche della ragazza che permette tutto questo dopo 6 anni di relazione poi….meglio per lui che finisca e che lei vada da te…ma cmq non è giusto….so cosa significa una cosa del genere….in amore non dovrebbero vincere la furbizia e l’egoismo…cmq staremo a vedere…ps e tu vorresti una così? che lascia il fidanzato per un altro? Ricorda amico che chi la fa l’aspetti. Io a prescindere non mi fiderei tanto di una così

  3. 3
    LUNA -

    @lei è molto insicura e ha una scarsissima autostima@ …io ci starei attento. Lei ti dice che il ‘dipendente’ è lui, ma sei sicuro? E tu vorresti con lei un rapporto dipendente? I tanti post, le tante tel, cercarsi sempre son sintomi di innamoramento, ok. Ma possono esserlo anche di dipendenza, l’aver spostato una dipendenza. Insicurezze ne abbiamo tutti, e chi è insicuro e ha scarsa autostima può ispirarci protezione. Non è una colpa. Però a volte le persone con scarsa autostima, indecise, confuse e dipendenti si rivelano ‘pericolose’. Lei si fa scrupoli, ma al contempo gliela fa davanti. Perché? Perché sia lui a rimettere a posto le cose o a darle il permesso di andarsene? O dovresti farlo tu? Ha 31 anni ed è un’adulta, comunque. Non dimenticarlo.

  4. 4
    Colam's -

    Bah Ohara , di mia esperienza (personale e limitata ovviamente) chi ha tradito tradirà , perciò non mi metterei con lei , a meno che a te non disturbi l’idea di ritrovarti tra qualche anno nella stessa situazione del suo attuale ragazzo.

  5. 5
    fabrizio -

    Ciao ohara
    Credo che le risposte e i consigli giusti te li abbiano dati Paolo25 Luna e Colam’s. Mi discosto completamente dal post del mio omonimo fabricious.
    Scusa ma che te ne fai di una donna cosi ? Di una che vive nel sotterfugio dopo 6 anni di relazione con un uomo che la ama. Ha dei problemi con lui ? E allora perche non gli parla chiaro invece di fare il doppio gioco ? Ho sempre parlato male di questo tipo di donne che purtroppo oggi vanno per la maggiore. (sarah spero tu legga questo post). Ma a questo punto me la prendo anche con uomini come te che alimentano questo tipo di situazioni. Perche non provi un attimo a nettetti nei panni del suo ragazzo quando le telefona e trova occupato ? Bello vero ? Pensa se succedesse a te come staresti. Stiamo parlando di una relazione di 6 anni dove ls fiducia e il rispetto dell’altro dovrebbero essere fondamentali. Sì uomo visto che lei donna non é. Dimostrale che i tuoi 22 anni valgono più dei suoi 31. De davvero la ami e la tua non é semplice attrazione, che mi sembra solo quella, lasciala decidere riguardo il suo rapporto. Lei é molto immatura e non si rende nemmeno conto del fatto che hai 22 anni e quasi dieci anni meno di lei. Tra un po’ darsi tu a darle il benservito quando ti accorgerai di tante cose, anche della differenza d’età. D’altra parte se lo meriterebbe.

  6. 6
    realtàdeifatti -

    X sarah (se ci sei batti un colpo)

    Ciao sarah, il tipo qui scrive:

    “io e questa ragazza ci conosciamo da più di un anno. Lei ha 31 anni, io 22.
    Siamo compagni di università e lei è fidanzata da 6 anni.
    Dopo qualche mese passato assieme nasce qualcosa tra noi due, fino a quando io il 22 dicembre le rivelo i miei sentimenti. Lì inizia a crescere il nostro legame, benché già dapprima avesse iniziato ad esserci un’attrazione. ”

    Sarah quante se ne sentono ogni giorno? Benvenuti nel fantastico mondo della natura umana che lotta contro l’imprinting culturale monogamico patriarcale. Sarah se ci sei batti un colpo. Attendo le tue solite esternazioni:

    – lei è una stronza
    – l’amante deve farsi gli affari suoi
    – il poveretto del tipo è invece un cornuto (chissà già quante volte sti due han fatto l’amore alle sue spalle! E chissà cosa è successo: pompxxi, tutte le posizioni del kamasutra… roba da arrossire
    – chissà quale sofferenza lo aspetta
    – l’amante è cmq un ingenuo se crede che questa gli rimanga fedele nel tempo (perchè adesso pure lui è innamorato.. e già mira a realizzarne una coppia patriarcale che duri nel tempo… figurati!!!! E che non funzionerà… è ovvio
    – magari la tipa se la senti parlare è un’altra che predica l’amore monogamico romantico e poi “calpesta” senza dignità il suo uomo attuale

    Insomma sarah… tutte cose che a te non piacciono (e neppure a me) ma che rispecchiano la realtà di ogni giorno di tutte le coppie!!

    Quindi perchè mi attacchi???Wuesto è solo uno dei soliti esempi tutti identici che avvalorano la mia tesi che l’amore romantico monogamico non puo’ esistere o durare e che niente puo’ limitare l’essere umano nei suoi desideri. Attendo tua “pacifica” riflessione. Vedi sarah, io ti dico dolcemente che a noi non rimane di accettare con serenità questa cosa… perchè non possiamo mica cambiarlo noi il mondo? E non è certo uno che domani si innamora di te ed inizialmente puo’ sembrarti “quello giusto” che ti rassicura sul fatto che x voi “sarà nel tempo diverso”. Insomma questa è la norma!!!!!!!

    Per quanto riguarda te, autore del post… io se fossi in te non pretenderei che la tipa lasciasse il s”suo” uomo per te. Se non te ne sei reso conto a lei va benissimo così, e poi non è di certo con una che fa le corna al suo uomo che tu puoi chiedere la fedelytà patriarcale nei tuoi confronti!!!! Certo goditela finche dura perchè domani o dopodomani, te o lei, vi stuferete di questa vostra storia!!!! E vi farete cornuti (piu probabile sia tu il cornuto) proprio perchè la passione (e tutte quelle belle promesse del cazxxo che vi state facendo) esaurirà! E tu sarai solo uno dei tanti fessi… proprio come quel poraccio che ora state umiliando nella sua illusione “romantica” di avere al suo fianco una donna fedele! Ahhahahaha, non credereai mica di essere migliore di lui??? Si, forse oggi si… ma solo nella illusione che lei si sta costruendo in testa e che domani finirà appena un nuovo batacchio busserà alla sua porta. Ingenuo!!!!

  7. 7
    Ohara -

    Grazie per i vostri consigli.

    @Fabricius: parliamo molto spesso delle nostre intenzioni. Lei ha il timore che tra me e lei possa finire dopo un mese, perché ci sono ragazze molto più belle e giovani di lei, perché mi stuferei subito e molte altre scuse. Forse, mettendomi nei suoi panni, teme di rimanere a più di 30 anni da sola, senza un lavoro, con dei genitori che ti danno contro. Non sono giustificazioni ovvio, ma sono dei motivi plausibili. Entrambi vogliamo stare insieme e mi ha detto che anche se lei dovesse vivere infelice non le importerebbe. Bisogna armarsi di buona volontà per cercare di far capire che non ha senso vivere così. Potrebbe anche essere che lui tradisca, visto che non è così importante parlare dei problemi che ci sono.
    @Paolo a questo ragazzo non stiamo facendo nulla, non possiamo scegliere di innamorarci o meno. Ovviamente sarebbe il caso di troncare la storia, visto che se qualcuno entra nel cuore di un altro vuol dire che essa è morta già dapprima. E non mi cambia se lascia il fidanzato per un altro, perché non mi sembra una cosa aberrante: se non si sta più bene insieme e si sta meglio con un altro è giusto che sia così, anche se succedesse tra di noi.
    Per il resto io non sono dell’avviso “chi ha tradito tradirà”, perché credo dipenda da quello che si instaura, sia per evitare il tradimento fisico che quello mentale. Credo (da interno) che il punto sia fare questo passo nell’affrontare la situazione e dire le cose come stanno, perché il desiderio di cambiarle c’è. Vorrei capire quale possa essere la soluzione migliore per aiutarla a capirsi, se allontanarmi per far capire cosa significhi la mia assenza e lasciarla da sola con il suo rapporto morto oppure cercare di parlarne e indurla a riflettere. Vi ringrazio comunque per il vostro supporto.

  8. 8
    Luca - 81 -

    Io ti consiglierei di pensare solo per un attimo : Se tu avessi 30 anni o più le cose si sarebbero svolte in maniera identica ???
    Quel che ti voglio dire e che le donne dopo aver passato una certà età vorrebbero un rapporto stabile e che possa “garantire” almeno la proiezione di una vita “tranquilla”.(probabilmente verrò smentito dalle donne che seguono questo blog,ma io penso così)
    E tu non puoi “garantirle” niente.E lascia perdere i discorsi,ma io sono già maturo,ma noi ci amiamo e blah blah che più o meno qualcuno di noi li ha già passati.La realtà e che tu sei “troppo” giovane e lei ha già passato la fase in cui credi che basta “l’amore” per risolvere tutti i problemi di una copia …

    Detto ciò,penso anche che per rispetto nei tuoi confronti,ma sopratutto nei confronti di una donna che dici che “ami” o devi essere paziente,senza mettere nessun tipo di stress/pressione a lei e standoli vicino da AMICO che non ti aspetti niente da lei (non che alla sua prima defaiance li salti sopra) o altrimenti ahimè create solo una altra situazione pesante sia per lei che per te …

  9. 9
    Fabricius -

    Secondo me stanno tutti puntando il dito senza prendere bene visione di tutto: io per commentare mi sono focalizzato molto sul fatto che loro non hanno compiuto nessun tradimento. Se fossero andati a letto insieme o altro avrei profondamente dissentito perché una relazione all’oscurità, con il vero partner inconsapevole è una cosa orribile.
    Da quello che ho letto a me è parso che anche da parte della ragazza la storia con il ragazzo sia in declino e non bisogna per forza gridare all’infedeltà se ora lei si sente confusa e non sappia cosa fare. Da come avete commentato sembra che le persone insicure debbano tutte essere sterminate.

    @Ohara
    Il mio consiglio è di non fare nulla senza che lei sia ben consapevole di ciò che vuole perché anche se non lo conosci, il suo ragazzo è una persona all’oscuro di tutto ed è in una situazione molto brutta. Ovviamente non si può dare la colpa a nessuno perché capita che l’amore finisca e non per forza qualcuno deve ricoprire la parte del cattivo: l’importante è che le azioni siano precedute da un uso intelligente del cervello e della coscienza.
    E’ vero che se lui venisse lasciato soffrirebbe molto ma bisogna anche pensare che soffrirebbe allo stesso modo se scoprire che lei non lo ami più come prima e che sta con lui principalmente per gratitudine!
    Poi va be’, io ho 20 anni quindi molta esperienza me la devo ancora fare, però al momento questa mi sembra la cosa più sensata.

  10. 10
    Paolo25 -

    Avallo la risposta di realtàdeifatti…abbiate coscienza…è vero che in amor vale tutto ma non al prezzo di prendere per il c*** una persona che non sa niente….(non creo che non ci fosse niente già prima….io e la mia ex ci amavamo alla follia poi la novità di turno come te ha alzato un polverone che lei ha preso al volo)…persone così cmq meritano di stare insieme…fate un favore a questo ragazzo e sparitegli dalla vista

Pagine: 1 2 3 6

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili