Salta i links e vai al contenuto

Lei è andata via… E adesso?

Lettere scritte dall'autore  MatteoP

Salve a tutti.
Ho scritto diverse volte su questo sito, riguardo alla situazione con la mia ragazza. Stiamo (stavamo?) insieme da quasi 4 anni, una storia molto intensa, con diversi problemi lungo il percorso, ma quando ero con lei era tutto così bello.. In realtà il nostro rapporto non si è incrinato per un comportamento poco corretto da parte di uno dei 2: nessun tradimento (almeno da parte mia), nessuna mancanza di rispetto degna di nota.
Era da un po’ che coglievo in lei un certo disagio, o comunque della tristezza che non voleva andarsene, poi stasera, il colpo di grazia..
È arrivata a casa mia, dicendo che deve capire se sta con me per abitudine o se davvero vuole stare con me perché mi ama, perché se non ci sono sente la mia mancanza. Conclusione: dice di avere bisogno di un po’ di tempo per pensare, per capire se le manco o no.. Beh, inutile dire come mi senta adesso, visto che dopo forse anni mi sono messo a piangere, e per la prima volta davanti ad una persona, la persona che amo, non una qualunque.. Io le ho detto che sono disposto a darle tempo, ad aspettarla, perché lo sono davvero, ma quando lei mi ha detto che non sa se devo aspettarla mi si è quasi gelato il sangue..
Essendo questo il mio primo amore, è davvero incredibile la portata emotiva che può avere (ho 21 anni, lei 20) una delusione del genere: dico così perché non mi aspetto che torni, o meglio, tornerà e quasi sicuramente mi dirà che quella scintilla che c’era all’inizio tra noi non è tornata. Adesso mi sento senza forze, a disagio, perché tutto intorno a me in qualche modo ricorda lei.. E non avrei mai creduto che sarei stato anche dispiaciuto di “perdere” la sua famiglia: ormai era da anni che andavo a casa sua, conoscevo bene i suoi genitori, i suoi zii, la sua cugina e il suo marito, con il quale ho giocato spesso a calcetto.. Beh credo che mi mancherà anche tutto questo..
Chiaramente, io continuerò a sperare di vederla arrivare sotto casa mia dicendomi che mi ama, ma la mia paura è che succeda proprio l’opposto..
A questo punto vorrei porvi un quesito: secondo voi, in una situazione come la mia, può la scintilla che ci ha fatto innamorare e che ha reso così speciale la nostra storia all’inizio tornare? Non dico la folle voglia dei primi giorni, quella no, ma la voglia di baciarsi in continuazione, l’impazienza di vedersi se siamo stati lontani per un po’.. Intendo tutto questo. Io è quello che spero di più..

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Lei è andata via… E adesso?

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

1 commento

  1. 1
    io_Alex -

    Sembra la mia storia, stessi stati d’animo e situazioni. La mia ex dopo 7 anni mi disse le stesse cose che ti sei sentito dire tu, e non ti nego che inizialmente, tra disperazione e illusione, la speranza che lei tornasse era viva eccome.
    Lei non è tornata sui suoi passi, è stata coerente con la scelta, suppongo difficile, che prese allora.
    Amico mio, prima riuscirai a fartene una ragione, prima riuscirai a riprenderti e risollevarti: so perfettamente come stai ora, ma per esperienza ti dico di non buttare via il tuo tempo, i tuoi mesi nell’illusione che lei torni, riprendi in mano la tua vita e reagisci.
    E’ sempre bello e preferibile essere ottimisti rendendosi poi conto di aver errato che essere pessimisti e aver ragione: ma in questi casi, è meglio non porsi aspettative.
    Anche a me mancavano le abitudini a cui ormai ero solito fare con la sua famiglia, suo padre per me era più un amico che un rapporto diplomatico fra genero e suocero, tuttavia perdendo lei perdetti anche loro, perchè noi fidanzati stiamo bene alla famiglia della nostra compagna nel momento in cui stiamo bene alla stessa nostra compagna: quando il legame tra fidanzati si rompe ecco che la famiglia della nostra ex si allontana; non sempre è cosi ma nel 99% dei casi si.
    Personalmente ho imparato a godermi giorno per giorno le gioie che il destino ha voluto riservarmi, e perchè no…anche i dolori, senza questi come potremmo goderci in pieno i momenti belli della vita? Di questa tua situazione vedrai, anche se dolorosa assai, fra non molto sarà una grossa esperienza messa in archivio: non buttarti via, io l’ho fatto per mesi e rimpiango ogni singolo minuto buttato a pensare chi aveva altro a cui pensare.
    Trattai male ragazze che probabilmente mi vollero anche bene, perdetti occasioni per paura di non farcela e di incombermi in altre delusioni, quindi mollavo prima di iniziare.
    Fatti coraggio, stai vicino a chi ti vuol bene veramente: la tua famiglia che non ti abbandonerà mai e ci sarà sempre, e perchè no anche gli amici se sono tali con la A maiuscola.
    Un grosso in bocca al lupo. Alessio.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili