Salta i links e vai al contenuto

Le lacrime nascoste dalla pioggia

Sono passati mesi da quando ho raccontato, proprio qui, la tempesta che aveva travolto il mio cuore… sono successe tante cose, belle e brutte, più brutte forse… come poi è normale che sia… Ma lui niente, non ha fatto marcia indietro, l’ho anche rivisto… che colpo al cuore è stato, sono stata gelida… almeno ho provato ad esserlo. Lui sorridente, quasi sembrava felice di vedermi, magari lo era pure, ma mentre si voltava dopo avermi salutato ho rivisto quello sguardo, quello che in passato mi sembrava indecifrabile ora invece così chiaro…
Tutte le sere per rientrare a casa dall’ufficio passo per la strada parallela dove invece lui è a metà della giornata lavorativa. Appena 200 metri ci dividono. . Tante volte ho pensato di passare di lì, possibilmente da sola… ma poi mi sono detta, sempre, per cosa? Per sentirmi dire sono con la mia ex e non sono mai stato meglio? Che ci fai qui? O peggio… ancora tu?
Non so, lo vedo dovunque… ritrovo i suoi gesti, i suoi lineamenti, le sue espressioni… e pensare che tutto si può dire tranne che sia un tipo comune… Meno male che per la maggior parte del tempo ho la testa impegnata con altro, ma basta una pausa sigaretta, fumata nel cortile dell’ufficio, uno sguardo al cielo e lo rivedo lì, rivedo i suoi occhi meravigliosi nel colore limpido del cielo… Non ne parlo più, ma ci pesno più che in passato… Possibile che quando ci siamo incontrati era palese per tutti e due che ci stavamo rincorrendo chissà da quando… Scoprire solo dopo che siamo andati alla stessa località di mare fino all’adolescenza, scuola superiore una di fronte all’atra, casa mia a 200 metri dal suo luogo di lavoro… boh
Possibile che la vita sia così crudele? Io non ci leggo niente altro che crudeltà… Mettermi su un piatto d’argento tutto ciò che ho sempre cercato e strapparmelo via senza neanche il tempo di rendermene conto, senza un confronto, una parola, un saluto…
Sono triste, tanto, oggi più del solito. Ho pianto mentre rientravo a casa, avrei voluto abbracciarlo e gridargli quanto soffro, quanto vorrei mi stesse vicino, quanto vorrei fosse tutto per me.

L'autore ha scritto 5 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

3 commenti a

Le lacrime nascoste dalla pioggia

  1. 1
    agata R -

    Cara…. cara….. piangi tutte le lacrime che hai, sbatti contro i ricordi, contro le vs abitudini, prima o poi sarà bello riviverli con un sorriso…Ma adesso, nel “frattempo” che qs maledetto dottore che è il Tempo ci fa guarire, non si può fare niente….. prendiamocela pure col crudele destino, buttiamo fuori dolore, rabbia, delusioni, rancori, rimpianti…. l’importante è buttare fuori tossine e cerchiamo di riprenderci in fretta!!
    Un abbraccio

  2. 2
    mariaiole -

    Ciao Agata R,
    grazie per il tuo messaggio…spero davvero che il tempo guarisca questa ferita che non riesco a far rimarginare da sola…Ora partirò per lavoro e starò per lungo tempo da quei luoghi che mi parlano solo di lui, spero che questo possa aiutare.
    Grazie, sei stata molto cara, un abbraccio

    Maria Iole

  3. 3
    agata R -

    @MARIAIOLE: …. hai sfondato una porta aperta…. sapessi quanto sto soffrendo anche io per amore!! Ma voglio reagire e le parole che ho detto a te le rivolgo anche a me… Buona guarigione!!

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili