Salta i links e vai al contenuto

Laurea in accademia di belle arti… il suo valore?

Lettere scritte dall'autore  gioda74
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

215 commenti

Pagine: 1 8 9 10 11 12 22

  1. 91
    lollo -

    la questione, chiara a molti oramai, è che l’ignoranza e la superficialità dell’approccio (impoveriamo i luoghi di conoscenza!) alimentano il consenso, il livellamento del giudizio, oltre ad abbattere la volontà di un singolo ad avere una vita ed un lavoro dignitosi.

    Ma la domanda è: chi sa dirmi se i diplomati vecchio ordinamento, quelli che hanno conseguito prima del 2000 per intenderci, possono partecipare al concorso per insegnamento del disegno/educazione artistica, di prossima (ottobre, novembre 2012) emanazione???

  2. 92
    gc -

    Il diploma accademico di 1° livello ha lo stesso valore legale della laurea triennale ecco il link di riferimento …

    http://www.quadrodeititoli.it/Index.aspx?IDL=1

  3. 93
    giulio panzolli -

    situazione ad oggi:

    il “diploma di caccademia di belle arti” VO vale

    A) DL oppure L+LS (entrambe) ai fini dell’insegnamento e dei concorsi pubblici.

    B) DU o L nel caso di proseguimento degli studi.

    C) il diplomato si può fregiare del titolo di dottore.

    D) permette accesso corsi 2 livello insegnamento e LS universitaria LM89

    E) manca la tabella di corrispondenza con i titoli universitari che permette di accedere ai soli concorsi pubblici per i quali è richiesta una laurea generica o un diploma di belle arti.

    Il “diploma accademico di 1 livello”

    F) NON è equiparato ad alcun tipo di laurea (no dottore)

    G) NON è abilitante all’insegnamento.

    H) NON permette l’accesso ai corsi LS universitaria.

    I) permette accesso corsi 2 livello per insegnamento AFAM ma non UNI.

    L) permette riconoscimento crediti su un corso L universitario o LM ciclo unico (non piu di 60).

    Il “diploma accademico di 2 livello”

    M) NON è equiparato ad alcun tipo di laurea (no dottore)

    N) permette l’insegnamento in 3 fascia.

    O) permette accesso corsi 2 livello per insegnamento AFAM ma non UNI.

    P) permette riconoscimento crediti su un corso L universitario o LM ciclo unico (non piu di 60).

    Se qualcuno vuol contraddire che lo faccia leggi e decreti alla mano.

  4. 94
    chinaboy -

    Mi dispiace per voi DIPLOMATI nelle accademie di belle arti ma in Italia il titolo di studio ha VALORE GIURIDICO e il diploma di belle arti non è equiparabile ne equipollente ad una laurea. Fatevene una ragione, non siete dottori magistrali, non siete dottori, siete semplici diplomati punto e basta.

  5. 95
    Dario -

    @chinaboy
    Mi dispiace per te, ma ti sbagli, il MIUR lo riconosce e questo è quello che conta. Poi se tu non ci credi è un altro discorso, basta che guardi qua http://www.afam.miur.it/argomenti/istituzioni/accademie-di-belle-arti-legalmente-riconosciute.aspx
    guarda anche qua, sempre dal sito MIUR http://www.quadrodeititoli.it/index.aspx?IDL=1
    Ti ricordo che il MIUR è il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

  6. 96
    Mimmo -

    non mi sembra che sia un Dottorato, che è poi ciò che caratterizza la laurea. Non ho mai sentito di “dottore in scultura” o “dottore in pittura” ecc. E’ sufficiente vedere se sulla pergamena c’è scritto “dottore in”, ma a me non risulta.Dirò di più: tempo fa lessi da qualche parte che diversi anni fa per accedere all’Accademia bastava anche la semplice qualifica triennale di ist. d’arte.

  7. 97
    Fiore Mirabella -

    A parte che laurea e dottorato sono due cose diverse… Devi considerare le istituzioni secondo le leggi attuali, non come funzionavano una volta… Ti copio appunto la legge attuale.

    In data 21/12/2012 la Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva la Legge di Stabilità che contiene una norma importante sulle equipollenze dei titoli di I e II livello rilasciati dalle Istituzioni AFAM:
    102. Al fine di valorizzare il sistema dell’alta formazione artistica e musicale e favorire la crescita del Paese e al fine esclusivo dell’ammissione ai pubblici concorsi per l’accesso alle qualifiche funzionali del pubblico impiego per le quali ne è prescritto il possesso, i diplomi accademici di primo livello rilasciati dalle istituzioni facenti parte del sistema dell’alta formazione e specializzazione artistica e musicale di cui all’articolo 2, comma 1, della legge 21 dicembre 1999, n. 508, sono equipollenti ai titoli di laurea rilasciati dalle università appartenenti alla classe L-3 dei corsi di laurea nelle discipline delle arti figurative, della musica, dello spettacolo e della moda di cui al decreto ministeriale 16 marzo 2007, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 153 del 6 luglio 2007.
    103. Al fine esclusivo dell’ammissione ai pubblici concorsi per l’accesso alle qualifiche funzionali del pubblico impiego per le quali ne è prescritto il possesso, i diplomi accademici di secondo livello rilasciati dalle istituzioni di cui al comma 102 sono equipollenti ai titoli di laurea magistrale rilasciati dalle università appartenenti alle seguenti classi dei corsi di laurea magistrale di cui al decreto ministeriale 16 marzo 2007, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 155 del 9 luglio 2007:
     a) Classe LM-12 (Design) per i diplomi rilasciati dagli Istituti superiori per le industrie artistiche, nonché dalle Accademie di belle arti nell’ambito della scuola di «Progettazione artistica per l’impresa», di cui alla Tabella A del decreto del Presidente della Repubblica 8 luglio 2005, n. 212;
     b) Classe LM-45 (Musicologia e beni musicali) per i diplomi rilasciati dai Conservatori di musica, dall’Accademia nazionale di danza e dagli Istituti musicali pareggiati;
     c) Classe LM-65 (Scienze dello spettacolo e produzione multimediale) per i diplomi rilasciati dall’Accademia nazionale di arte drammatica, nonché dalle Accademie di belle arti nell’ambito delle scuole di «Scenografia» e di «Nuove tecnologie dell’arte», di cui alla Tabella A del decreto del Presidente della Repubblica 8 luglio 2005, n. 212;
     d) Classe LM-89 (Storia dell’arte) per i diplomi rilasciati dalle Accademie di belle arti nell’ambito di tutte le altre scuole di cui alla Tabella A del decreto del Presidente della Repubblica 8 luglio 2005, n. 212, ad eccezione di quelle citate alle lettere a) e c).
     104. I diplomi accademici di secondo livello rilasciati dalle istituzioni di cui all’articolo 2, comma 1, della legge 21 dicembre 1999, n. 508 costituiscono titolo di accesso ai concorsi di a

  8. 98
    laurea-no -

    il diploma accademico non è affine o equipollente a nessun tipo di laurea, se si parla di equipollenza è solo per orientare chi è in possesso di questo diploma nei pubblici concorsi, ma non c’è nessuna legge che descrive le accademie come università semplicemente perchè non lo sono. poi riguardo al personale docente l’accademia è più affine ad un liceo che ad una istituzione universitaria, sia per gli stripendi, sia per la stessa formazione dei docenti…. in alcuni casi per accedere in accademia basta un curriculum, ed alcuni insegnanti ancora oggi sono in possesso di semplice diploma di maturità (e basta!), ed insegnano in accademia…. in università non si può accedere all’insegnamento se non si è in possesso di: lauree magistrali o specialistiche, dottorati, (per non parlare degli stipendi che sono 3 volte superiori ad un semplice docente di II fascia che sta in accademia). mastere di contributi alla ricerca, ecc….. quindi il substrato delle accademie è molto liceale, mentre nelle università no! quindi come può stare un titolo di diploma sulle stesso livello di una laurea? le accademie sono delle istituzioni o da abolire o da stravolgere radicalmente perché nella situazione in cui si trovano non danno nessuna formazione sia pratica che teorica…. e penso che il 90% degli iscritti in accademia prendono coscienza di questo fatto e se ne pentono amaramente

  9. 99
    Dario -

    @laurea-no ma perchè ti inventi le cose? I docenti non sono laureati? L’accademia è più affine ad un liceo? Ma dico, stai scherzando? E’ come dire che le università sono degli asilo nido.
    Io non so che cosa ti abbiano detto, ma il MIUR dice tutt’altro, le accademie e le università sono due cose distinte! Neanche le accademie si vogliono confondere con le università, sono delle alte scuole professionali, ma il MIUR ha deciso di posizionarle allo stesso livello di formazione. Tu stai parlando del liceo artistico che è un’altra cosa, non confonderti.
    Un’accademia è un’istituzione destinata agli studi più raffinati e all’approfondimento delle conoscenze di più alto livello, questo è. Vai sul sito del MIUR, non è ammissibile tanta ignoranza, non pensavo fosse possibile confondersi in questo modo tra Accademie e Licei.
    Ricapitolando; in Italia, l’Accademia di Belle Arti è una tipologia di istituto superiore, parte dell’AFAM, dedicato all’arte accademica e all’arte applicata. Le accademie possono rilasciare diplomi accademici di primo livello (equipollenti alla laurea) e di secondo livello (equipollenti alla laurea magistrale).
    Questa è la legge, come vale per le accademie vale anche per le università e viceversa

  10. 100
    sarah -

    Mi permetto di rispondere essendo laureata all’Accademia di Belle arti.L’Accademia è allo stesso livello dell’Università,chi dice il contrario dice cazzate e basta.Inoltre pure l’Accademia ha gli stessi privilegi per quanto riguarda le borse di studio come le altre università.Purtroppo in Italia non è valorizzata,come altre facoltà che possono essere interessanti come sbocchi ma un paese come il nostro non li permette.La laurea dell’Accademia vale molto invece all’estero,cosa che sfrutterò non appena andata via di qui.

Pagine: 1 8 9 10 11 12 22

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili