Salta i links e vai al contenuto

Si può lasciare per troppo amore?

Lettere scritte dall'autore  

Ciao a tutti, in breve il mio racconto. A maggio inizio una storia con una ragazza che mi è sempre piaciuta, solo che prima stava con un mio amico (non intimo, ma con cui ho condiviso alcune cose) quindi ho sempre lasciato perdere. A inizio anno loro si lasciano dopo 8 anni, di cui uno di convivenza. Una sera ci scambiamo un bacio furtivo e dieci giorni dopo usciamo. Con lei è subito passione, intesa, solo che all’inizio nasce per gioco: entrambi con la voglia di stare meglio. Pian piano però la voglia di vedersi, di stare insieme è sempre più forte, tanto che dormo da lei, facciamo colazione insieme, ceniamo e via dicendo. Ma c’è un problema. Lei non vuole ancora uscire allo scoperto per paura di ferire il suo ex che nel frattempo è praticamente in depressione. Io non la forzo per nulla, dicendole, anzi, che a me di dimostrare agli altri che sto bene con lei non mi importa nulla e che le cose sarebbero arrivate da sé. Passano così quattro mesi in cui io ho scoperto di amarla. Sono convinto che il sentimento fosse reciproco se è vero che l’ho scoperta più volte sussurrarmi “ti amo” all’orecchio pensando dormissi. A un certo punto la assalgono i primi dubbi, la paura che il nostro rapporto speciale possa trasformarsi in piatta abitudine. Io la rassicuro dicendole che l’abitudine può essere squallida se si vive con qualcuno che ti considera alla stregua di un oggetto, piacevole se vissuta con uno che ti rispetta e ti ama. Premetto che lei è una donna complicata che ha molta difficoltà a esternare le emozioni. Quando ho visto che tutti i suoi problemi la stavano mandando ulteriormente nel pallone le ho detto che io volevo essere un momento di felicità per lei, non un altro problema da risolvere. Per questo le ho detto che se desiderava stare un po’ da sola io avrei rispettato la sua scelta. Bene, decidiamo di fare così tra pianti e singhiozzi, ma dopo dieci giorni mi chiama dicendomi che non può stare con me, che è andata totalmente nel pallone quando ha capito di non essere mai stata felice con una persona come con me, che le ho fatto provare sentimenti mai provati prima e che le ho fatto scoprire lati del suo carattere che nemmeno immaginava, che sono la persona più speciale abbia mai conosciuto. La stessa sera molto tranquillamente mi fa: è una settimana che mi vedo con un altro. Inutile dire che è come mi fosse caduto addosso l’Everest intero. Con questo esce allo scoperto senza problemi e lo ha fatto non appena l’ex ha ufficializzato la sua nuova fiamma. Così lei ha salvato capra e cavoli dato che escono tutti in compagnia assieme e io uomo-fantasma me li devo sorbire in giro a braccetto. Non mi ha più cercato, a parte una mail in cui mi diceva che aveva preso un’importante decisione per quanto riguarda il suo lavoro e di questo mi ringraziava perché l’aveva fatto grazie ai miei preziosi consigli. Poi un giorno la incrocio per caso e mi lancia uno sguardo pieno d’amore. Due ore dopo sulla sua bacheca di FB pubblica “Come il sole all’improvviso”. Io invece sono tre mesi che sto malissimo, non riesco più a fare nulla e vivo nell’eterna speranza che possa rinsavire e tornare, perché – parole dette e sussurrate a parte – sentivo con tutto me stesso che provava qualcosa di profondo. Mi sono fatto mille domande senza darmi mai una risposta. Secondo me i casi sono due: o ha tenuto il piede in due staffe per un po’ di tempo scegliendo alla fine lui, e sinceramente mi auguro che sia questa la verità, oppure è andata con lui per dimenticarmi, ma – mi chiedo – che futuro potrebbe avere una simile relazione. Ci si può abituare a una persona, ma accontentarsi non è amare, non è vivere. Concludo dicendo che la mia storia più importante di 4 anni si è conclusa quando lei mi mollò al telefono in un momento in cui ero impedito a letto e non avevo neppure la forza di muovermi. Era il 2006 e l’anno successivo l’ho passato in depressione totale. La paura di rivivere quel periodo è forte. Un abbraccio a tutti/e! Vi prego, datemi qualche consiglio, magari se qualcuno di voi ha vissuto un’esperienza simile e come si è conclusa. Grazie.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

- Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

16 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    cujola -

    ciao..mi spiace per la tua storia..ti auguro che lei possa tornare,capito l’errore che ha fatto a lasciarti andare..più che altro non ho capito una cosa:lei dopo dieci giorni ti ha chiamato dicendoti che con te aveva trovato la felicità e la sera stessa si era messa con un altro?come mai ti ha detto quelle cose allora?non riesco a capire..

  2. 2
    Lucien -

    Ciao Cujola, grazie per la risposta. Sì è andata proprio così. Verso fine settembre, cioè quando mi ha chiesto del tempo, mi dice le cose più dolci del mondo con le lacrime agli occhi e mi dice che ora lei non sta bene. Io le ho detto che se aveva bisogno di aiuto avrei voluto starle vicino. Mi ha chiesto di aspettarla e nel frattempo mi confidava la sua paura che io andassi con altre donne. Io le ho risposto che se ero lì, se le avevo lasciato la libertà di riflettere quello di andare con altre era il mio ultimo pensiero. Poi, dopo nemmeno quindici giorni mi scrive dicendo che ha capito che non possiamo stare insieme perché era troppo felice e non si riconosceva più. Mi ha pure confidato che la serata passata in collina è stata la più bella della sua vita: era in quel frangente che le ho dichiarato il mio amore. Infine mi ha detto che lei è una persona che non merita di essere amata così profondamente e che non voleva farmi vedere il lato brutto del suo carattere. E alla mia richiesta legittima di spiegazioni mi sono solo sentito rispondere: perché sono fatta così. Poi la doccia fredda: da una settimana mi vedo con un altro, ma non è niente di importante. Talmente poco importante che con questo è subito uscita allo scoperto.

  3. 3
    Kon Kon -

    Lucien, la risposta alla domanda del titolo della tua lettera è si. Si può lasciare per troppo amore. Nondimeno, è una circostanza a mio parere piuttosto rara. Mi pare che lei, nella sua testolina confusa, abbia avuto solo un proposito chiaro: quello di non consolidare il rapporto con te. Peggio, che non ti abbia mai considerato una degna alternativa. Le scuse del tipo “non voglio uscire allo scoperto” che durano giusto fino a quando fa comodo a lei, la brutalità con cui ti dichiara di vedersi con un altro… fino all’apoteosi delle parole sussurrate quando dormi (saranno state per te? Boh, ne dubito fortemente) dovrebbero farti aprire gli occhi. Per evitare di perdere il tuo tempo e le tue energie, non hai che da smettere di fornirle supporto psicologico, affettivo, professionale, nonché la comprensione da “amico”: perché è in questa categoria che sei stato relegato, penso sin dal primo momento. Inizia a fornire a lei una immagine di indipendenza e positività – fai vedere che NON dipendi da lei per essere felice – riduci al lumicino i contatti o meglio tagliali proprio – e se e quando ti chiederà spiegazioni o tenterà di riavvicinarsi con fare mellifluo, rispondile se crede veramente che tu sia lì per lisciare il pelo ai gatti o pettinare i capelli delle bambole. Vedrai, capirà benissimo cosa intendi dire. Saprai anche tu che in ogni rapporto è indispensabile, giorno dopo giorno, negoziare qualcosa per la c.d. felicità comune. Ma ci sono punti sui quali NON SI DEVE arretrare di un millimetro. Questo è il caso. Fallo, e sicuramente offrirai maggiori chances a te stesso.

    Kon Kon

  4. 4
    Lucien -

    Ciao Kon Kon, è tutto vero ciò che dici, ma per come l’ho sentita e vista io o è stata per mesi una brava attrice o ha semplicemente avuto paura di amare troppo. Io propendo per la seconda. Detto questo voglio specificare che nel frattempo, ovvero in questi due mesi e mezzo, io mi sono eclissato, non l’ho più cercata e non ho pensato neppure un istante di relegarmi alla figura del buon amico. Quando le ho proposto di starle vicino era come coppia. Lei mi ha cercato verso fine novembre per comunicarmi di aver preso una decisione importante nella sua professione e che se ci era finalmente arrivata è stato grazie ai miei consigli. Io ho aspettato un po’ a risponderle e quando l’ho fatto mi sono limitato a dirle che aveva fatto la scelta giusta, evitando di cadere nel melodramma. Secco insomma. Al che arriva il suo messaggio praticamente subito dopo al quale è seguito il mio silenzio. Da allora ci siamo incrociati casualmente qualche volta, ma nulla più.

  5. 5
    sarah -

    A me sembra che questa ragazza non volesse legarsi a te,magari non voleva impegnarsi e la cosa le stava sfuggendo dalle mani, il fatto poi che in così poco tempo lei stesse con un altro fa capire quanto poco tenesse a te.Io ti consiglio di evitarla, dimenticala,no contact e se ti chiama o si fa sentire dille di lasciarti in pace.Forse tu eri qualcosa di troppo grande per lei ma questo non importa, ti ha lasciato e ha preferito subito un altro o forse lo aveva già, lasciala perdere.

  6. 6
    cujola -

    lucien..nel secondo messaggio a cui non hai risposto cosa diceva?tentava di riavvicinarsi magari?

  7. 7
    Lucien -

    In pratica lei si è licenziata dal posto dove lavorava perché era letteralmente vessata e umiliata dal suo capo, che è pure suo parente. Quando me l’aveva raccontato io le avevo consigliato di affrontarlo e dirgli gentilmente che doveva smetterla di trattarla in quel modo. Bene, lei, come ho detto già prima, mi manda una mail in cui mi spiega che è grazie ai miei consigli se è arrivata a questa decisione maturata nel tempo. Io le rispondo che aveva fatto bene, che era assurdo svegliarsi tutte le mattine con l’ansia di andare in ufficio. Le chiedo anche che intenzioni ha ora riguardo la sua carriera.
    Il suo secondo messaggio (quello al quale non ho risposto) diceva che ora ha il morale a terra, come ha reagito il suo capo alla decisione di lasciare (insultandola) e che mi avrebbe aggiornato. Tutto qui.
    Io non ho risposto volutamente, primo perché sono una persona piuttosto orgogliosa, secondo perché lei ha deciso di escludermi dalla sua vita, preferendomi a un altro. E’ con lui che deve condividere queste cose, non con me. Ripeto, non posso esserle amico se la amo.

  8. 8
    Lucien -

    Ciao ragazzi, sono ancora io. Oggi l’ho rivista e ci siamo anche parlati dopo due mesi e mezzo di silenzio. L’incontro è stato piuttosto fortuito, lei mi ha chiesto come stavo e cosa stavo facendo, formalità insomma. Sul subito ci siamo guardati, ma poi io, memore del periodo di sofferenza che ho passato e sto tuttora passando, ho distolto lo sguardo per sembrare più distaccato. Solo che quando mi giravo e incontravo i suoi occhi era come vivere ancora. Prima di salutarmi mi ha accarezzato il braccio e sorriso. Sono in confusione perché di solito riesco a giudicare gli atteggiamenti degli altri da piccoli particolari e prevederne le mosse, ma quando capita a me vado nel pallone più completo.
    Nel suo sorriso mi è parso di leggere imbarazzo, dolcezza, voglia di parlare e, forse, rimpianto. Non le ho chiesto nulla perché da come si è comportata è lei che nel caso avesse qualcosa da dirmi deve solo farsi avanti. A quanto ne so si vede ancora con il ragazzo con cui si è messa dieci giorni dopo avermi detto di voler riflettere (e di aspettarla). Io non so se ci stia bene o meno dato che, come vi ho detto, non le parlo da quando mi ha lasciato. Razionalmente mi dico che se non mi ha cercato per tre mesi potrebbe sì sentirsi in colpa, ma anche stare talmente bene con questo da avermi dimenticato. Sto impazzendo. Il mio unico torto è stato quello di amarla così tanto da proporle un periodo di riflessione per rispetto della sua libertà. Infatti sono convinto che amare una persona voglia dire prima di tutto rispettare la sua libertà e non solo. E’ dura perché finalmente stavo rialzandomi dopo 4 anni di apatia dovuti a un’altra storia finita male, stavo ricominciando ad amare e a crederci pure. E mi sembrava che lei ricambiasse (per questo ci sono andato coi piedi di piombo all’inizio). Scemo io allora. Comunque sia proseguirò la filosofia del no-conctat anche se mi costa una tremenda fatica e non sapete quanto.

  9. 9
    cujola -

    non gli sei sicuramente indifferente..ciò può essere perchè prova ancora del sentimento per te o magari semplicemente perchè un amore finito è pur sempre un qualcosa che rimane dentro di noi.
    forse il suo era un segnale,forse ha bisogno di ancora del tempo..tu intanto rincomincia,e ciò che accadrà lo valuterai man mano!
    immagino che sia dura anche per ciò che hai passato(un’altra storia finita male)..non smettere mai di credere nell’amore però.
    auguri e facci sapere!

  10. 10
    sarah -

    lei il tempo se lo è preso ma con un altro, non vale la pena lasciare ancora tempo a una che intanto sta con un altro non dargli la minima possibilità, ti ha rimpiazzato in fretta, senso di colpa o meno deve solo lasciarti andare.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili