Salta i links e vai al contenuto

Troppo grande per non saper decidere, troppo piccola per dire basta..

Buongiorno a tutti voi, sono solita a girovagare su questo sito per spargere buoni consigli ma, oggi, sono io che ho bisogno del vostro aiuto.
In questo periodo mi sono ritrovata a dover fare i conti con la cattiva sorte che si è abbattuta sulla mia famiglia.
Ho visto mio padre ammalarsi gravemente (tumore ai polmoni) e ho sofferto come mai nella mia vita.. Però mi sono fatta forza senza chiedere aiuto, perché sapevo che nessuno avrebbe potuto fare nulla (come ovviamente non potevo fare nulla io), perché di fronte a queste malattie siamo tutti impotenti! Ho affidato tutta me stessa alla speranza e, con mia grande sorpresa, mio padre è uscito da questo brutto incubo! La fortuna per una volta ha deciso di venirci incontro e ora mio padre è guarito e sta molto meglio!

Ora, però, sono tornata a fare i conti con la mia solita vita.. Ciò che sto per scrivere potrà sembrarvi stupido, patetico e infantile, ma se prima ho deciso di fare tutto da sola, ora ho davvero bisogno di qualche parola di “conforto” (se così vogliamo dire)! Ho bisogno che qualcuno mi dica cosa è giusto e cosa no, cosa devo e cosa non devo fare.. Ho bisogno di sapere se qualcuno ha vissuto la mia stessa situazione, cosa ha fatto e come l’ha superata.. Ho anche bisogno di essere rimproverata forse.. Non so nemmeno io di cosa ho bisogno, però vi chiedo aiuto comunque.. Farò tesoro delle vostre parole, belle o brutte che siano! Cominciamo.
Premetto che ho 18 anni e so di essere in torto, so che sto sbagliando e so che dovrei uscire subito da questa situazione, ma purtroppo non so come fare, non riesco a fare uso del mio buon senso e della mia razionalità (per questo vi chiedo un aiuto)!!
Ho sempre passato molto tempo su internet, guardando film, scaricando musica e conoscendo e parlando con la gente.. E proprio 2 anni fa ho conosciuto L., bell’uomo di 32 anni, intelligente, colto, simpatico ma con un unico problema.. Sposato!!
Inizialmente chiacchieravamo di tanto in tanto, poi abbiamo cominciato a sentirci quasi tutti i giorni, fino ad arrivare allo scambio dei numeri di telefono, agli SMS, alle telefonate e alle serate passate davanti alla webcam!
Ora, però, siamo pazzi l’uno dell’altra, vorremo vederci ma le tante difficoltà non ce lo permettono.. Sia chiaro, non siamo innamorati, siamo semplicemente attratti.. Siamo vittime di queste forte attrazione e non riusciamo a darci pace!
Vorrei averlo tra le mie braccia almeno una volta, però so che se dovesse mai succedere, poi, non sarei più in grado di fermarmi.. Lui non lascerebbe mai sua moglie, e io sarei la prima a dirgli di non farlo, però non so cosa fare ora! Mi ritrovo a pensare a lui ogni giorno, a sognarlo la notte..
Un giorno, chiacchierando, abbiamo parlato su ciò che si farebbe se lui non fosse sposato! Lui intraprenderebbe una relazione con me tranquillamente, e questa cosa mi fa girare la testa.. Lo voglio, lo desidero.. Ma so che devo togliermi dalla mente questi pensieri, queste voglie e soprattutto lui!!
Non gli ho mai chiesto di più di ciò che stiamo vivendo, e lui non ha mai chiesto di più a me, però non sappiamo come “risolvere il problema”!

Vi chiedo un aiuto, un parere, un consiglio! Grazie mille a tutti voi.
A.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

10 commenti

  1. 1
    NonFateComeMe -

    Sei una ragazza forte.. ed hai tanto coraggio.. lo hai dimostrato nelle prime righe della tua lettera. Ma.. non farti male da sola. La risposta ce l’hai dentro di te.. sposato.. molto più grande di te.. hai tutti gli elementi per decidere cosa fare o cosa non fare… hai la maturità che poche altre persone hanno.. del resto lo dici anche tu.. non c’è innamoramento ma solo attrazione.. l’attrazione prima o poi finisce.. forse ne sei attratta per il semplice fatto che non lo hai li vicino o non è “a portata di mano”. Ci sono tanti ragazzi carini.. soli.. non sposati.. buttati su di loro. In quanto a voi due sei ancora in tempo a non fare cavolate grosse di cui puoi pentirtene in futuro. Ma chiaramente l’ultima parola è la tua…

  2. 2
    KATY -

    Il problema non è che è più grande di te.
    Il problema è che è SPOSATO.
    Lascialo perdere, crei solo dolore a te stessa e a chi non centra (moglie, famiglia, ecc) ed è una gran perdita di tempo.

  3. 3
    immacolata -

    sono immacolata. vorrei rispondere alla persona di diciotto anni, la quale dicesi innamorata, anzi attratta fortemente da un uomo sposato. se non ti può dare nulla, lascia perdere la persona.non gettare la tua verde età, dietro un sogno che non può portarti a nulla. esci, distraiti, cerca di conoscere nuove persone. è successa anche a me una storia simile, ma per fortuna ho aperto gli occhi e ho lasciato perdere. non solo era sposato, ma aveva anche unfiglio. diceva che quando avrebbe avuto la maggiore età, avrebbe lasciato la famiglia e invece non l’ha fatto. le persone sposate, secondo me, appartengono sempre alle mogli o ai mariti. è inutile fantasticare nelle cose, che non ti appartengono. sono poche le persone che hanno il coraggio di lasciare la famiglia, perciò carissima, pensa a ciò che fai e soprattutto abbi il coraggio di troncare. non va bene nemmeno l’amicizia con lui e scusami se te lo dico. saluti.

  4. 4
    Phil95 -

    Se ancora non è stato attuato….ti consiglio il no contact totale.

    E’ sposato (come hanno già rimarcato altri utenti in precedenza) ed inoltre c’è il divario insanabile della differenza di età….

  5. 5
    JoeQuinn -

    Non ho capito cosa abbiano in comune le due aprti della tua lettera.
    Forse la prima era per intenerirci?

    Non hai bisogno di essere rimproverata. Sai che stai facendo una cosa scorretta.
    Non sbagliata, non c’è niente di sbaglaito dall’essere attratti da una persona.
    Ma è una cosa scorretta nei confronti della moglie di quest’uomo.
    Lascialo perdere. Non scrivergli più. La lontananza, il distacco cancellano le piccole o grandi infatuazioni che siano.
    Sono infatuazioni; come arrivano se ne vanno.

  6. 6
    katy -

    @joe quinn
    copio e incollo
    “Non ho capito cosa abbiano in comune le due aprti della tua lettera.
    Forse la prima era per intenerirci?”

    ho pensato la stessa identica cosa!!!!!!!!!!!!!!!!!!1

  7. 7
    piero74 -

    ciao, difficile, e? però visto come sta andando l’andazzo, io farei solo una cosa: se ti senti ridicola, interrompi questa storia e se non hai il coraggio di troncare subito, inizia a trovarti delle scuse, quando ti chiama; carissima, inizia a farlo tu il primo passo verso il distacco, se no è una situazione che vi farà soffrire entrambi; se vuoi smetterla di sentirti ridicola, mettile tu le basi per un distacco: ci rimarrai male, lo so, ma passerà. ciao.

  8. 8
    Giada -

    Hai diciotto anni …. Esci e goditi la tua età .. Lascia perdere un uomo grande pure sposato che non ti vuole bene perché lui non ha nulla da perdere da una eventuale relazione . Tu si..

    Sei attratta? Lascia stare fidati.. L’attrazione passa ..chiudi la web e cercati un giovane come te….

    Ce la puoi fare ….

  9. 9
    maria grazia -

    troppo “vecchia” per fare stupidaggini. ma troppo giovane per non amare più: 40 anni.

  10. 10
    sussurro -

    l’amore di coppia è una stupidaggine… pura copulazione a favore della specie, oppure scelta, accessibile a tutti, per dar senso all’esistenza… specchio in cui ci si riflette in tutte le sfumature…

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili