Salta i links e vai al contenuto

Non riesco a lasciar perdere, ma… auguri

Avrei voglia di prendere il cellulare e mandarti un messaggio, avrei voglia di telefonarti, di sentire la tua voce. Avrei voglia pure di vederti per chiederti perchè siamo arrivati a questo punto, cosa è successo, cosa si è rotto, cosa si può cambiare.
Non ce la faccio, forse ho paura, forse il tempo si è fermato quella sera di 3 mesi fa circa quando proprio nel giorno della festa mio compleanno ho ricevuto quel messaggio. E da lì il dolore, forte, la verità più forte di quelsiasi messa in scena, la presa di coscienza che non si può più fingere che si…va bene comunqueva bene anche vedersi così, accettare comportamenti così…no…forse avevo sempre mentito a me stessa: e da lì il silenzio. E da lì il distacco. Necessario. Ma non indolore.

Volevo solo dirti che nonostante tutto, io non riesco a odiarti. Voglio farti comunque gli auguri qua, dove non li puoi leggere perchè tenermi tutto dentro. Ti auguro tutto il bene possibile, ti auguro di essere felice, ti auguro che tu un giorno ti renda conto che sei una persona valida, non sei brutto, non sei cattivo e non sei neppure stupido e che puoi fare di meglio e divertirti anche di più lasciando perdere bottiglie, fumo e atteggiamenti da stronzo.
E io un giorno, quando sarà passata la rabbia, quando sarà passato il dolore e il rancore queste cose te le voglio dire in faccia e guardandoti negli occhi.
Non mi sono allontanata perchè non ti voglio bene, ma perchè te ne voglio troppo e forse tu questo non lo hai mai voluto capire.

Ciao.

L'autore ha scritto 13 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili