Salta i links e vai al contenuto

Credo che mi lascerà per un problema sessuale

Ciao a tutti, mi chiamo Serena e ho 30 anni.
Faccio l’amore con un uomo da circa due anni, non siamo una coppia ma ci vogliamo molto bene e insieme stiamo benissimo, il problema è che credo lui, dopo ieri sera, voglia smettere di vedermi perchè purtroppo in questi anni di rapporti io non ho mai avuto un orgasmo, non sono mai venuta diciamola tutta.
Ieri lui me l’ha detto, è stato penoso parlare in quel modo, io sto male e anche lui perchè non siamo felici così.
So di non avere problemi e neanche lui, abbiamo un’intesa unica ci desideriamo ma allora perchè accade tutto questo?
Qualcuno saprebbe consigliarmi?
Vi prego aspetto risposte sincere da voi.
Grazie a tutti
Serena

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria:   - Amore - Me Stesso - Sesso

29 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    povi94 -

    ciao ho letto la tua lettera e mi ha interessato…comunque puo essere che il problema sessuale nn sia dovuto a te ma magari che lui non sia in grado ti tenere “i tuoi ritmi”,e poi se come hai detto te esiste del sentimento non penso che molli il rapporto solo per questo fattore indirettamente importante…

  2. 2
    Tina773 -

    Ciao, penso innanzi tutto che tu non conosca ancora bene il tuo corpo, che non ti lasci andare del tutto e che evidentemente hai bisogno di altre sensazioni per poter avere l’orgasmo. Mi viene spontanea una domanda, ma è la prima volta che ti succede o non hai mai avuto orgasmi con altri uomini? e da sola riesci ad arrivare? perchè se non riesci nemmeno da sola potresti avere un problema fisico, altrimenti risiede tutto nella tua testa, magari non sei così presa da lui. rifletti bene su quello che vuoi e prova ad avere altre esperienze più stimolanti. come fa ad esserci l’intesa che dici se tu non riesci ad avere un orgasmo? baci

  3. 3
    Mau -

    Salve Serena.

    Qualora succedesse una cosa del genere alla mia compagna io non la lascerei certamente ma l’aiuterei, ovviamente con l’ausilio di uno psicologo, o sessuologo, o…., a superare il problema, INSIEME.
    E lei sicuramente mi ricambierà quando sarò io ad avere problemi.
    Questo fanno due persone che si amano.
    Se uno dei due lascia, allora non è amore.
    A te le considerazioni finali.
    Mau.

  4. 4
    Desdemona -

    E ti chiedi perchè? Perchè non c’è amore! Come una donna possa fare sesso con un uomo per DUE ANNIIII senza essere una coppia!!! L’orgasmo è dato da una serie di fattori… come diavolo fai ad essere trattata come il passatempo svuotapalle del weekend per due anni senza pretendere nulla, accontentandoti del tuo ruolo da amante, da tappabuchi. Io sono allucinata. Il corpo non mente mai, significa che il tuo non orgasmo è dato da un insieme di cose che tu vorresti da lui e lui sa di non poterti dare o non ti vuole dare. Stai aspettando che si innamori? Aspetta aspetta che l’erba cresce. Sono inconcepibili le relazioni così… cosa è questo sesso tipo fastfood! In qualsiasi tipo di coppia dopo un po’ subentra un fattore relazionale di tipo affettuoso amoroso, come si fa a fare sesso per due anni con un uomo così olè… a me sembra invece che hai un disperato bisogno di attenzioni e di amore che questa persona non ti può dare ed il tuo subconscio ed il suo reagiscono così. Che tristezza sti rapporti a consumo di litri di sperma…

  5. 5
    diego -

    sei sicura di non avere problemi….io non direi.

  6. 6
    serena81 -

    ragazzi, ho avuto rapporti con altri due uomini prima di lui ed è sempre andata bene, sono sempre venuta e da sola praticando la masturbazione idem.
    abbiamo deciso entrambi di avere questo tipo di rapporto, poi con il tempo io ho preteso di più (quest’ultimo anno passato in particolare)- ma lui non se la sente perchè in passato ha sofferto parecchio e prende tempo.
    ripeto ci volgliamo molto bene ci desideriamo..io provo forti sensazioni quando facciamo l’amore ma non riesco a venire.
    sono certa che non abbiamo problemi ne lui ne io…però glio assolutamente risolvere e andare fino in fondo alla cosa….per me e per lui.
    mau lui non mi sta vicino, ieri non si è fatto vivo…ho aspettato ma niente…ho paura e forse dovrei chiamarlo…ho bisogno di lui.
    grazie a tutti

  7. 7
    cuoreeamore -

    Bhè il concetto di fondo secondo me è: ma tu hai mai avuto un orgasmo? voglio dire …come diceva Tina773 ..è solo durante il rapporto sessuale con lui o in generale non l’hai mai raggiunto?
    Se non l’hai mai avuto allora i casi sono due: o non conosci bene il tuo corpo o potresti forse avere dei problemi. Se invece da sola o con altri lo raggiungevi ti conviene fargli capire quali sono le cose che ti piacciono fare.
    Poi il discorso può essere anche molto complesso…ma se vi vedete solo per fare sesso..almeno fatelo bene…

  8. 8
    Maverick2011 -

    Ma scusa Serena, lui ti dedica sufficienti attenzioni, per quanto riguarda i preliminari?
    Insomma, sa come stimolarti, lo fa con calma, in modo delicato, o è uno che passa quasi subito alla penetrazione?
    Molti uomini inesperti ad esempio, credono che basti infilare un paio di dita nella vagina di una donna perchè lei cominci ad andare in estasi, mentre invece facendo così una si sente spesso brutalizzata, è il modo migliore per rovinare tutto.
    Non è così, è molto più utile accarezzare lentamente una donna tra le gambe, coi polpastrelli, con calma, aspettando che sia lei a farti capire che è eccitata e vuole che entri, piano piano con una falange e poi con tutto il dito, e poi col rapporto completo, e così gradualmente ti ecciteresti e arriveresti con naturalezza ad un orgasmo.
    E però non devi fartene un’ossessione, molte donne hanno orgasmi solo ogni tanto, ma riescono comunque a provare soddisfazione dal rapporto sessuale coi loro partners.

  9. 9
    serena81 -

    ciao Maverick
    ecco probabilmente hai colto quello che volevo spiegare, cioè lui non va subito al dunque però non è attento ai miei desideri…si mi stimola con le dita etc etc..però è lui a pensare che io sto arrivando ad uno stato di estasi e poi si dedica ad altro…quindi forse è lui che non “mi controlla” in questo senso.
    mi hai dato molto a cui pensare….spero che migliori, ci tengo troppo–veramente ragazzi..ne ho bisogno– cavolo non sono mai stata fortunata con gli uomini e non vorrei che questa cosa ci allontani e che lui prenda un’altra strada sentendosi non all’altezza.
    vorrei risolvere questa, poi risolvere il fatto che non siamo proprio una coppia vera, ma qui ci sono altri problemi non centro io.
    grazie Mav
    baci
    Sere

  10. 10
    Maverick2011 -

    Cara Serena,
    in tutta sincerità credo sia piuttosto brutto e poco intelligente che un uomo molli una donna solo perchè lei non gode come lui si aspetta, oltre tutto colpevolizzandola.
    Anche perchè – altrettanto sinceramente – è pieno il mondo di donne che a letto recitano: ansimano, gemono, ma solo per “fare contento” il loro uomo, che nel 90% non ha capito che ogni donna (ed ogni uomo) è diversa dall’altra, e non è una macchina che si accende a comando, anche se molti uomini si ritengono dei “draghi” a letto, mentre invece fanno pena, e da anni le loro donne li prendono in giro per non “ferirli”.

    Quindi, prima di tutto tu Serena dovresti convincerti che non c’è nulla di “anormale” in te: la stragrande maggioranza delle donne non ha un orgasmo nel 100% delle volte in cui ha un rapporto sessuale (a differenza dell’uomo), e anche quando riesce ad averlo, magari ce l’ha 1 volta su 5, o 1 su 10, o magari è contenta anche le volte in cui – pur non avendo un orgasmo – riesce comunque ad eccitarsi e ad avere un notevole coinvolgimento emotivo col suo uomo.
    Quindi non è detto che sia “colpa” tua o sua.
    Però, da quello che scrivi, credo che il tuo partner abbia difficoltà a seguire i tuoi tempi. A me viene da pensare che lui sia piuttosto schematico e ripetitivo: un tot di tempo per cercare di eccitarti e per i preliminari, un altro tot per il rapporto vero e proprio, ecc., senza capire che dovrebbe cercare di “seguirti”, di stare attento alle TUE reazioni, senza porsi limiti di tempo (a meno che non sia una situazione in cui siate costretti ad avere rapporti entro tempi precisi, ma spero di no).
    E comunque, credo abbia ragione anche chi ha scritto che in situazioni del genere un uomo non dice alla compagna: “ti lascio!”, ma se non si risolve il problema insieme, si va da un sessuologo, al limite, prima si cerca di capire e di risolvere, non si colpevolizza mai l’altro.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili