Salta i links e vai al contenuto

La volta giusta?

  

Ciao a tutti,
mi trovo per l’ennesima volta a pensare e a navigare in internet, perché mi sento tremendamente sola. Ho troncato stavolta per sempre un storia troppo tormentata che mi ha fatto stare male. Ora io mi chiedo perché pur avendo la consapevolezza che questa storia non poteva andare, continua a mancarmi? Era una persona che non mi dava nulla a parte “critiche” ingiustificate, gelosa, che dedicava tutto il suo tempo agli amici e alle canne e soprattutto molto paranoica. Sono stata sempre io a rincorrere il suo amore, ma stavolta ho detto basta anche perché non avremo mai un futuro insieme e io sono stanca di perdere il mio “tempo”.
Sono già passati 6anni con lui, ho ancora 24 anni eppure rispetto alle mie coetanee non riesco mai a voltare pagina e dopo un po’ di tempo cedo e richiamo lui. Insicurezza? troppo amore? non so davvero cosa fare, cioè so che ho preso la scelta giusta, ma continuo a non andare avanti. Ho anche amiche con cui uscire, inizialmente mi diverto poi scatta in me la solita paura di aver sbagliato, perché è solo lui la persona che mi ama.
Forse faccio ragionamenti troppo sbagliati e contraddittori, spero vivamente che questa sia stata la volta giusta. Non voglio un fidanzato o comunque una storia normale adesso, voglio solo serenità e stare BENE!!!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

1 commento a

La volta giusta?

  1. 1
    marziav -

    Cara Daiana,
    non so se può aiutarti il brutto epilogo della mia storia ma voglio raccontartelo così magari non succede anche a te. Io mi sono fidanzata a 17 anni, ho resistito per 12 anni con le tue stesse tristezze, insoddisfazioni e dubbi, non l’avrei mai lasciato perché per me un vincolo è sacro e non si butta. Credevo che nessun altro mi avrebbe mai amata, forse perché intimamente ero convinta di non meritarlo. Comunque, morale della favola, tanti sacrifici e attesa e strenua sopportazione in nome di quel legame prezioso e poi? Mi ha abbandonata lui! All’improvviso, malamente, senza cura, senza spiegazioni. Anzi, mi ha anche torturata ben bene, continuando a illudermi per poi tiranneggiare e umiliarmi ancora. Ora salta fuori che è innamoratissimo di un’altra, che aveva bisogno di voltare pagina perché con me ormai aveva devastato tutto ed era troppo faticoso impegnarsi a rimediare. Non ne valeva la pena. Ma quale sacro vincolo! Era sacro solo nella mia testa! Di davvero sacro c’è solo la nostra serenità interiore e le persone che la alimentano. Non voglio essere cinica e non è detto che la mia esperienza negativa sia generalizzabile alla tua vita, ma il punto è che con lui non sei felice e questo mi sembra sufficiente per desistere dal tornare con lui. Te lo dico con amarezza ma temo che sia così.
    Un abbraccio,
    Marzia

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili