Salta i links e vai al contenuto

La Madonna che parla in sogno

Salve, volevo condividere un sogno che ho fatto tempo fa.

Mi trovavo assieme ad una ragazza, non so chi era. Questa ragazza andò in trans. Allora lei ricevette un messaggio della Madonna e io potevo ascoltare quello che la Madonna diceva. La Madonna disse: ” Voglio l’unione dei cuori… Altrimenti ” Poi si mise a gridare ed io avevo paura di sentire quello che diceva” Dopodiché si mise a piangere e le sue lacrime si raccoglievano in una conchiglia.” Parlane con le grandi menti perché da solo non ce la puoi fare”. Qui finì il messaggio, io chiesi alla ragazza:” Non credi che possa essere un messaggio della Madonna? ” Allora una roccia andò in frantumi.

Il sogno termina qui, è solo un sogno però volevo condividerlo con voi. 

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:

Continua a leggere lettere della categoria: Spiritualità
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

14 commenti a

La Madonna che parla in sogno

Pagine: 1 2

  1. 1
    Yog -

    Cioè per raccontarlo alle grandi menti lo vieni a scrivere qui? Mo’ vediamo cosa dice la Rossye, che secondo me l’anno prossimo le fanno arripprisintari Sanremo.

  2. 2
    Golem -

    Te lo dico io che sono un grande che mente cosa significa quel messaggio. È il risultato del bis fatto con la pasta e fagioli con le cotiche.
    Però che sia pure in sogno questa ragazza vada a trans, non è bello nè onorevole, diciamola tutta, via. Vi si fosse tutt’al più attaccata, sarebbe stato più comprensibile.

  3. 3
    Giosuè -

    Nei sogni si rivela L inconscio

  4. 4
    Bohemien82 -

    Mia nonna diceva “no da retta a suennu” – non dar retta ai sogni.

  5. 5
    prometeo -

    sono misterioso…yog ahahhahaa

  6. 6
    Rossella -

    Nelle apparizioni che sono state riconosciute dalla chiesa la Madonna non ha privilegiato le grandi menti. Se ti senti protagonista di avvenimenti soprannaturali non sei tenuta a parlarne con nessuno se non ti viene richiesto in maniera esplicita. Si potrebbe trattare di una suggestione. Non voglio sminuire la cosa, ma i primi destinatari di queste profezie sono i parroci che si prendono in carico della persona come si trattasse di un figlio anche quando si trovano a redarguirla, rimproverandola aspramente perché la testimonianza è inattendibile. Lo farebbe anche una persona di famiglia. Quando ci sono gli estremi per portare il caso in curia si procede, ma anche quando vengono fatte delle richieste la fattibilità della cosa dipende dal Cielo. Per edificare la nostra vita dobbiamo accettare di essere persone normali che vivono dell’essenziale. Per fare grandi cose dobbiamo far parte della compagnia composta dalle persone che si sono lasciate amare e rappresentano la parte visibile dell’edificio spirituale. Per imparare ad essere semplici e buoni dobbiamo essere riconosciuti dall’amore. Dopo una certa età l’emotività ci rende anonimi e incapaci di affrontare la normalità con lo stile dei profeti.

  7. 7
    Rossella -

    PS Accettare il nulla che siamo fa grande la nostra vita.

  8. 8
    Yog -

    QED – Quod erat demonstrandum

    Inutile sperare che qualcuno intervenga a spiegare cosa sia lo “stile dei profeti”. Perchè, se è vero, come è vero, che il diavolo veste Prada, che cosa vestono i profeti? Le solite tunicazze di cotone egiziano???

  9. 9
    Gaudente -

    cioe’ spiegatemi , la ragazza e’ diventata un travone ? ma com’e’ possibile ?

  10. 10
    Golem -

    E qual’è suppergiù quell’età Rossye? No perchè io mi sento ancora di affrontare la normalità con lo stile dei profeti. Come succede un po’ a tutti, a partire da quando spuntano i primi denti definitivi. Grosso modo intorno ai sette, otto anni.
    Diciamo che è l’eccezionalità che affronto con più clamore.
    Comunque sappi che io un giorno sono apparso alla Madonna.
    Fu un caso eccezionale, tanto per stare in tema, e rimanemmo sorpresi entrambi.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti per lettera ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili