Salta i links e vai al contenuto

Infelicità e difficoltà a trovare qualcuno con cui confidarsi

Ho già scritto una volta ma sento il bisogno di rifarlo ora. Anche perché ho 1-2 amici con cui parlo dei miei problemi e di quello che sento. Ma anche loro hanno sempre meno tempo da dedicarmi. Già se con uno mi ci vedo una volta a settimana è grasso che cola….
Io continuo ad avere la sensazione di sentirmi solo, e conseguentemente infelice. Non riesco a divertirmi veramente con le cose con cui si divertono gli altri: feste, ballare e altre cose.
Anzi non riesco a capire perché niente, sin dalle piccole cose, riesce a rendermi felice o veramente contento… Solo ho avuto poco tempo fa una storiella (cose che mi capitano raramente!) con una ragazza di un mese. Nonostante la storia fosse abbastanza tormentata devo ammettere che solo in quei momenti in cui ero con lei stavo bene. Ma poi è finita, e anche se è durata poco io sono sprofondato di nuovo nella depressione perché sono ritornato di nuovo nella mia solitudine. So che non fa bene cercare la soluzione in un’altra persona e che come detto da molti bisogna stare bene prima con se stessi… ma nonostante ciò non riesco ad uscirne. Mi sono messo a frequentare associazioni, a partecipare ad eventi.. ma non sono un tipo espansivo e con la maggior parte delle persone non riesco a legare… anche perché ho paura di fare delle confidenze su di me e sul mio vero stato d’animo, in quanto potrei allontanarle… come mi è già successo. E sento di mal sopportare i rapporti superficiali, perché non mi trovo a mio agio. E quando succede ciò gli altri se ne accorgono e lo stesso mi allontanano perché mi vedono come una persona troppo seria e a tratti triste. Le sto provando tutte ma non so veramente che atteggiamento assumere con la vita in verità…molte volte al giorno penso che vorrei sparire totalmente e smetterla di svegliarmi ogni giorno per stare male come il precedente…..
Mi chiedo come fare a stare bene con se stessi se però allo stesso tempo ci si sente soli? … La mia grande paura è di non trovare mai una via di uscita, qualunque viaggio, attività o altra cosa faccia… di passare altre estati da solo.. di finire l’università e vedere di avere sprecato tanti anni… E continuare a pensare che l’unica soluzione all’infelicità sia il trovare una ragazza con cui passare il tempo.. che so come detto che non può essere la soluzione….

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

21 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    creila -

    ciao,ti capisco pienamente,perché anche io sono un po timida e con un carattere abbastanza chiuso e all’ età di 21 non ho ancora trovato amicizie vere . purtroppo le persone di oggi non vanno oltre e tendono a parlare, confidarsi con persone estroverse e sicure di loro, parlano di tutto,ma nello stesso tempo, non vogliono avere persone che la pensano diversamente, perché sono alla continua ricerca dell’ accrescimento della propria autostima. parlo cosi per esperienza fatta,infatti negli ultimi giorni una mia amica la quale, ultimamente la vedevo solo il fine settimana, mi ha lasciata senza nessuna risposta per averle chiesto un po più di amicizia e di vederci un po di più e lei non mi ha risposta più,sai che delusione da una persona che credevo un po diversa dalle altre e adesso resterò forse anche da sola,perché il mio carattere è simile al tuo,mi è difficile trovare persone fidate e che mi vogliano. solo che per te c è più speranza,essendo uomo e credimi l amicizia maschile è diversa da quella femminile è più sincera,ma devi stare sempre in agguato dalla generazioni di queste donne ,quasi tutte st .. e cattive,ovviamente esiste qualche eccezione . infine ti consiglio di comportati come fanno gli altri,facendo un lavoro sul proprio carattere,fingendosi simpatici, interessati ecc. per riuscire ad ottenere qualcosa,perché essere se stessi non premia e ci porta ad isolarci,ed è un peso. ma io sinceramente preferisco stare da sola che fare da zerbino agli altri. purtroppo la società di oggi è cosi, vanno avanti gli ipocriti in entrambi i sessi ,quelli più deboli vengono allontanati, quindi essere sensibili e buoni,nuoce alla nostra salute. siamo nati cosi e non credo che riusciremo a cambiare,ci sarà sempre qualcuno che si sentirà superiore, spero tanto l arrivo di gente migliore.

  2. 2
    brend@ -

    Sono nella tua stessa situazione,ciò che rende un essere umano felice oltre le amicizie,è più che altro l’amore.Quello vero però,il che è un terno al lotto!!Prega per uscire da questo stato di apatia,è la strada più efficace,credimi!!!

  3. 3
    uffastrauffa -

    è molto frequente ritrovarsi nelle condizioni in cui sei tu. a me è capitato…capita…e ahimè…capiterà! oscilliamo tutti noi tra momenti in e momenti out! eppure, senza alcuna presunzione, posso dirti che io la penso diversamente dagli altri. il tuo frequentare associazioni o, come la maggior parte delle persone dice, iscriversi in palestra ect…beh sono cose che non ti aiutano. per fare un esempio…se tu hai il mal di testa, di certo non vai in discoteca! se non hai tantissimi amici è perchè non sei dell’umore adatto per farlo…e finchè non sarai dell’umore adatto, potraai frequentare tutte le associazioni che vuoi ma finirai solo per sentirti più solo (scusa il gioco di parole)! la tua non è depressione…troppo presto ci diagnostichiamo questa malattia! chiediti piuttosto perchè sei triste…cosa ti ha fatto arrivare a ciò? credimi…(esperienza personale) fino a quando ti sforzerai per avere/fare qualcosa…scordati che arriverà! a diavolo la forza di volontà…sopratutto se quello che ci imponiamo è ciò che vogliono gli altri! fatti un bell’esame di coscienza…piangi se necessario…diventa amico di te stesso (accettati come sei), non paragonarti agli altri…e dai importanza a ciò che sei!

  4. 4
    Castigliano -

    Cosa mi ha fatto arrivare a ciò? Purtroppo sono stato sempre così, sin da piccolo diciamo. Pensavo che magari con la università si aprissero nuove possibilità. Ma sono rimasto sconfortato dal fatto che il mio stare male non cambiava. Addirittura neanche mentre ho fatto il mio anno di erasmus stavo bene… non mi trovavo bene con i coinquilini e non riuscivo a condividere più di tanto la vita che si faceva lì. Tanto che sono tornato parecchie volte a casa durante l’anno e, forse una delle 2-3 persone al mondo che hanno fatto l’erasmus, non vedevo l’ora che finisse… sono rimasto solo perché volevo evitare i problemi nel ritornare prima.. tra restituzione soldi e dover spiegare alle persone quali assurdi problemi potevo avere per anticipare il ritorno. Tanto che ogni volta che mi chiedono come è andata mento spudoratamente dicendo “molto bene” per non dover spiegare tutte le motivazioni che ci sono dietro.
    Parlando d’altro è strano vedere che ci sono in fondo persone come te. Perché alla fine di persona difficilmente le incontri. Come ben so queste sensazioni sono difficili da raccontare e soprattutto è difficile essere capiti. Per te Creila, capisco bene la delusione che si può ricevere avendo a che fare con alcune persone
    Vorrei proprio uscire da questa situazione…Quando sto con gli altri cerco di mascherare il mio umore ma purtroppo come già detto non riesco a ingannare gli altri per molto.
    Non so poi chi ascoltare, se essere veramente se stessi, o fingere di stare bene davanti agli altri per evitare di essere allontanati.
    Grazie comunque per chi mi ha risposto!

  5. 5
    usain88 -

    ho letto il tuo sfogo, io sto piu o meno nella tua stessa situazione. tu di dove sei?

  6. 6
    Gloria -

    Ciao Castigliano, mi ha colpita molto questa frase “di finire l’università e vedere di avere sprecato tanti anni…”
    Lo studio serve per Tutta la vita, come puoi dire che sia tempo sprecato? É tempo sprecato oziare senza combinare nulla ma tu, nonostante i tuoi “lugubri” pensieri, continui a tenere duro studiando e…sei addirittura andato all’estero! Tutto questo é ammirevole se fatto da uno che si sente depresso e inadeguato. Dovresti, se mi permetti, concentrarti un pò meno sul tuo malessere e un pò di più di ciò che ti sta intorno.

    “..la soluzione all’infelicità sia il trovare una ragazza con cui passare il tempo…”, non credo proprio che sia la soluzione giusta per te, soprattutto se scegli una ragazza che ha i tuoi stessi problemi…

    Se mi permetti, vorrei consigliarti questo: ascolta musica allegra, guarda film che ti facciano tanto ridere, spalanca le porte alla gioia e all’allegria, falle entrare nella tua vita! Chi ha detto che per stare in compagnia degli altri bisogna “affidarcisi”? Si può essere serenamente se stessi godendo della compagnia delle altre persone…il mal di vivere é comune a tutti, molti si impegnano a superarlo e, forse per questo, “sfuggono” da chi cerca di farceli ripiombare…

    Coraggio, non sei solo, alla fin fine, siamo tutti diversi ma, per molti versi, TUTTI UGUALI!

    Ciao 🙂
    Gloria

  7. 7
    mia. -

    Nelle tue parole mi rispecchio molto, potrei averle scritte io.
    Non so fino a che punto potrà esserti utile, ma se ti va aggiungimi su msn. Ti lascio l’e-mail 🙂
    mia9.0@hotmail.it
    P.s. per chiunque avesse voglia di scambiare due chiacchiere, aggiungetemi pure 🙂

  8. 8
    Stufa -

    ho letto per caso adesso i tuoi 2 post. Io sono al 100% nella stessa tua situazione, sempre malinconica, non c’e’ niente che mi dia stimoli, non c’e’ un qualcosa che veramente mi piace e riesce a svagarmi. A parte quelle poche amiche fidate (che cmq come nel tuo caso non possono farmi da babysitter e starmi appresso per tirarmi su) gli altri appena vedono che non sei una persona sempre sorridente e casinara ma magari sei pensieroso sulle tue non ti si filano molto se non all’inizio perche’ ancora non ti conoscono bene o magari sono interessati ad altro. Anche io ero felice solo con il mio ex ragazzo ora che e’ finita per nn essere proprio la solita pessimista catastrofica che pensa mi ammazzo senza di lui (anche se lo penso) sto cercando di cercare cose da fare e sono partita.. ma niente da fare 🙁 e so che anche se mi passera’ questa superdepressione comunque tornero’ come prima, ovvero con al sensazione di vuoto,insoddisfazione,apatia.. ti viene ogni tanto da chiederti.. ma se un giorno tanto devo morire che le faccio a fare ste cose, che senso ha? sono solo una delle tante formichine su questa terra, inutili.. una volta che lavoro e ho soldi che ci concludo se tanto come li spendo spendo sempre triste resto..
    quando ero piu’ piccola, 16-17enne ed ero depressa pensavo fosse una cosa passeggera da adolescente e che magari col tempo sarebbe passata,ora che ne ho 28 capisco che ormai lo saro’ sempre 🙁
    Pure il pensiero di trovare in futuro un altro ragazzo mi terrorizza, se mi dovessi mai riinnamorare (anche se prima devo disinnamorarmi del mio attuale ex.. cosa che richiede mesi e mesi ancora), mi chiedo ma se quello poi mi lascia che faccio? Si ricomincia da capo? Mi sono stufata proprio di stare male meglio nn iniziare mai piu’ niente!
    vorrei trovare persone nella stessa situazione magari parlandone tutti insieme si riesce a capire da cosa puo’ derivare e come fare, c’e’ modo di mettersi in contatto? non so se si possono lasciare email etc?

  9. 9
    Castigliano -

    Grazie per chi ha continuato a rispondermi anche dopo tanto tempo. Sta per finire l’estate e alla fine non ho combinato niente… sono stato tutto il mese al paese con i miei genitori e ho passato le giornate nel nulla più totale… non avevo nessuno con cui uscire e dopo aver passato tutto l’anno sui libri l’idea di aver passato tutta la estate così è abbastanza frustrante.. ho provato anche ad organizzare una vacanza con altri ma tra chi doveva partire con la ragazza e chi si era giá organizzato sono rimasto solo.
    Ho cercato di tirarmi su dicendomi: ok, forse riesco a fare qualcosa anche da solo, a passare il tempo.. ma non sono riuscito a trovare niente che mi appassionasse veramente…
    Sembra che non mi interessi niente veramente, se faccio qualcosa è perchè devo (lavoro, studio) o perchè spero di conoscere qualcuno\a con cui riuscire a sviluppare una amicizia o qualcosa di più…
    Comunque la mia email è castigliano.valencia@libero.it.
    A presto.

  10. 10
    elisa -

    @ castigliano
    Ciao sono passati un po di mesi dall’ultimo post..come stai? come ti senti? anche io sto attraversando un periodo molto triste e noioso..poche amiche e sempre impegnate tra lavoro fidanzati,mariti..e io a 30 anni ancora da sola..
    un abbraccio..spero che stai meglio.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili