Salta i links e vai al contenuto

Ex ragazza si sta per sposare e vuole rivedermi

Salve, spero di non ripetere una discussione già esistente, ma non mi sembra di aver trovato nulla a riguardo. La situazione è la seguente: Sono un ragazzo di 34 anni e dal 2010 al 2013 ho avuto una storia molto importante con una ragazza di 5 anni più piccola di me. La scelta di rompere fu mia, non perché ero innamorato di un’altra ragazza, ma semplicemente perché (per una serie di cose) ero arrivato alla conclusione che non eravamo più giusti l’uno per l’altra. Chiaramente lei non la prese bene, anche perché (come voleva la consuetudine) non era sua abitudine mettersi troppo nei panni degli altri. In questi 4 anni ho cercato di non sentirla, dal momento che quando una storia finisce credo si debbano recidere tutti i legami e lasciare che siano solo i ricordi positivi (eventualmente) a restare. Le poche volte che ha tentato di farsi sentire comunque ho mantenuto un cordiale distacco, anche se era sempre per informarmi di come andava la sua vita. Adesso aspetta un bambino e pochi giorni fa mi ha scritto per darmi la notizia e per informarmi dell’imminente matrimonio. Il problema è che insiste per vedermi e per raccontarmi tutti i dettagli della sua nuova e meravigliosa vita, sicuramente sperando di ferirmi o dimostrarmi qualcosa (anche la sua insicurezza è stata uno dei fattori di crisi del nostro rapporto). A me non va di vederla, se non ci siamo visti in questi 4 anni non capisco perché dovremo farlo proprio adesso e in queste modalità. Sto ignorando i suoi messaggi da 3 settimane e proprio stasera è arrivato il sesto a ribadire la sua richiesta. Mi piacerebbe trovare un modo educato per declinare questa proposta e nel tempo stesso farle capire che quello che sta facendo è una cosa estremamente immatura e fuori luogo, tutto ciò senza però darle la soddisfazione o la possibilità di rigirare la cosa come se fosse riuscita a ferirmi o cose del genere. Sto optando per continuare ad ignorarla ma i consigli sono sempre ben accetti. Sò che può sembrare una situazione un pò infantile, purtroppo la poca maturità di questa persona ha creato questa spiacevole situazione. La conosco e sò che soffre molto il fatto di non avere degli interessi nella vita, di poter fare tutto e niente, di fare 10000 cose senza mai portarle a termine, per riempire l’enorme vuoto che ha dentro. Ho trovato il post della notizia tra gli aggiornamenti della mia Home di Facebook e i commenti erano tutti del tipo CE L’HO FATTA ecc ecc.

Grazie di cuore per il vostro tempo.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

12 commenti a

Ex ragazza si sta per sposare e vuole rivedermi

Pagine: 1 2

  1. 1
    Harlock -

    Caro Ghost Rider, stai a fare tanto bene così, perchè ti devi complicare la vita?

    Non hai voglia di vederla, la consideri un capitolo chiuso, va bene così. Peraltro,tu per primo hai fiutato come un qualsiasi “cedimento” da parte tua potrebbe portare l’altra parte a mettere su un gioco perverso di recriminazioni per colpirti: allora non farlo!

    Non le devi nessuna spiegazione nè hai il dovere di stare a sentire le storie della sua vita; cancella il numero, per sicurezza bloccalo, e buonanotte.

    In bocca al lupo

  2. 2
    Elena -

    Io penso che possa essere un modo, per lei, di chiudere il capitolo. Sì, è vero che dovrebbe essere già chiuso e che per te lo è. Però non per tutti le modalità di chiusura sono le stesse.
    Ciò non toglie che capisco benissimo il tuo punto di vista e la tua assenza di voglia di vederla.
    Però, se alla fin fine non ti costa poi così tanto farlo, potresti in questo modo, magari inconsapevolmente, regalarle quel “punto” di cui ha bisogno e che la farà stare meglio.
    Questo, ovviamente, non deve far star male te, è chiaro!
    Ma penso che vederla, non sarebbe poi così drammatico per te.

  3. 3
    Rossella -

    In linea di principio non dovrebbe essere un problema. Mia madre mi ha conservato uno dei primi peluche che mi regalarono. Uno di quelli che avevo nella culla. Ogni anno mi lavava tutti i giocattoli e mi addormentavo solo dopo essermi strofinata con il viso su questo orsacchiotto rosa. Questo che significa? Significa che quando immagino la mia vita di coppia non mi rispecchio in una coppia che sta insieme da più di trent’anni, ma mi comunico nel silenzio perché ancora oggi (fosse anche agosto) io mi addormento coprendomi con un lenzuolo. In quel momento mi posso permettere di essere sincera con me stessa perché non sono una donna che si deve preoccupare di essere all’altezza dei ruoli che la vita gli ha assegnato. Anche qui vai a trovare, alla mia età, un uomo che rispetta la sacralità del momento e accetta di vivere questa sorta di regressione senza partecipare con il corpo e con la mente, ma limitandosi a vivere una comunione spirituale che prepara a vivere un’intimità piena e matura in cui ci sarà posto per le sue ansie e le sue preoccupazioni. In questo caso le debolezze umane saranno trasfigurare dalla potenza del corpo ed egli capirà che lamentarsi non gli giova. Si lamenterà per attirare l’attenzione e la cosa ci potrebbe anche stare. In una coppia che sta insieme da tanti anni c’è stata un’evoluzione del linguaggio che, nel bene e nel male, li porta a confrontarsi e talvolta anche a “scontrarsi” com’è giusto che sia.

  4. 4
    Rossella -

    Nei limiti del possibile. Dovrei dire “logico” più che “giusto”, dal momento che tutti sappiamo come finirà la nostra vita. Io credo nell’importanza della trasparenza e dell’onesta. Nella vita in generale non amo gli accomodamenti e i compromessi. Li accetto, ma non mi meraviglia l’idea che si possa discutere con toni più accesi di qualcosa che a suo tempo non è stato chiarito. Ma quello della mancanza di argomenti nel medio periodo resta una costante che giustifica il cambio di passo. In realtà non c’è nessuna facciata. L’uomo è più portato per il ragionamento, ma presenta le stesse debolezze della donna quando si sente privato della sua autonomia e ha l’impressione di essere libero in funzione di qualche d’un altro. Da questo punto di vista non posso che sposare appieno le regole della morale domestica di san Paolo anche se i tempi consentono ai genitori di godere della tirannide giocosa e colorata dei figli. In realtà queste regole hanno a che vedere con le responsabilità sociali e politiche, e da questo punto di vista il singolo non ha potere. La donna di oggi è profondamente diversa da quella di ieri. Un tempo la gelosia femminile era qualcosa di facilmente intuibile, ma diventava un fatto conclamato solo quando la situazione arrivava ad essere compromettente. Per la donna finiva lì. L’uomo sa di potersi prendere questa libertà (di affrontare la questione), ma si ferma sempre in tempo.

  5. 5
    Johnny.Blaze -

    Grazie mille Harlock, ero sicuro di stare facendo la cosa giusta, semplicemente cerco di mettere in discussione le scelte che faccio per essere sicuro di non commettere errori e chiaramente l’opinione degli altri può servirmi. So che nella sua testa questo è il GRAN FINALE della sua vendetta per essere stata lasciata e questa soddisfazione non gliela voglio proprio dare.
    Crepi il lupo e grazie ancora.

  6. 6
    Gimmy -

    Francamente non capisco il senso dell’insistenza quando l’antifona del tuo diniego dovrebbe farle intuire che non sei interessato. Penso che se vuoi uscirne educatamente ti conviene rispondergli con estrema verità, ovvero che sei felice per lei, che l’incontro lo trovi inopportuno ma che comunque le auguri una buona vita, niente di più niente di meno, se dopo questo continua ancora ad insistere vorrà dire che non ti lascerà altra scelta se non quella di bloccarla.

  7. 7
    J.J Bad -

    Non mi piace che parli come se la tua ex fosse una nullità.

    Eppure non faccio che riscontrare che le nullità corrispondono spesso a chi lascia, non a chi è lasciato.
    Manca l’empatia verso la tua ex nelle tue parole, e questo mi fa pensare che l’immaturo sentimentalmente tra i due potresti essere solo tu.

    Sia chiaro, non vi conosco e non posso giudicare. Però a pensar male spesso ci si azzecca.
    E sinceramente non stimo le persone che considerano gli ex una palla al piede. E’ ipocrisia, perché quella ex l’avevi scelta proprio tu a suo tempo, e a ruoli invertiti ora probabilmente saresti tu la persona ferita e che magari finisce per fare gesti “infantili” ma che sono dati solo da una posizione di impotenza in cui si trova il lasciato.

  8. 8
    Cuore -

    Ignorarala. Ti fai troppi problemi, tu, non lei!

  9. 9
    Johnny.Blaze -

    Grazie davvero per i vostri punti di vista, eccetto quelli di J.J Bad che trovo totalmente campati per aria. Mi spiace se ho dato l’impressione di volere male alla mia ex ragazza. Lasciare una persona ed essere chiari, COMUNQUE dopo un confronto, significa anche rispettarla, dal momento che non si ha voglia di prenderla in giro con un sentimento fasullo e tutte le conseguenze spiacevoli connesse. Oltretutto non sai neppure quali sono state le modalità della nostra storia o presa di coscienza dei nostri sentimenti, quindi a maggior ragione stai argomentando per luoghi comuni. Hai comunque diritto alla tua opinione.

  10. 10
    Suzanne -

    Per una volta sono d’accordo con J.J., non trapela un briciolo di affetto nei confronti della tua ex con cui, come hai specificato tu, hai avuto una storia importante. Non sarai mica tu alla fin fine invidioso del fatto che, nonostante la sua presunta insicurezza e maturità, si sia posta degli obiettivi e li abbia raggiunti senza di te?
    Il bene, quando c’è per davvero, non si cancella.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili