Salta i links e vai al contenuto

Ora donne siamo sincere!

Da donna, mi rivolgo ad altre donne:

Quante di noi non hanno mai pensato o non hanno mai realmente approfittato delle leggi italiane schifosamente a “nostro” vantaggio per poterle sfruttare in malafede e arrecare danno economico ai nostri mariti??? (tipo sposarsi e abbandonare il lavoro per farsi mantenere e spillare soldi dopo avergli fatto le corna e chiesto pure il divorzio..!)

E quante di noi sono mai state leali a tal punto da riconoscere che, IN NOME DEL BENE dei propri figli, questi sarebbero stati meglio col padre??

Ma soprattutto: perchè???

Non diamoci le solite squallide risposte del tipo: mio marito mi trascurava, mio marito era sempre a lavoro.., non c’era più la passione di prima e bla bla bla! Ammesso che ci sia una valida spiegazione a questo schifo, credo che se abbiamo o avremmo avuto le palle di simili ignobili azioni, avremo anche le palle di fornire a tutti una spiegazione in merito.
Ma ce l’abbiamo un minimo di dignità e di orgoglio??
Perchè usiamo la scusa dell’emancipazione solo per poter sfasciare matrimoni e fare del nostro utero quello che cazzo ci pare, ma non per rimboccarci le maniche per cercare di farcela da sole invece di dissanguare i mariti?? E poveretti, ci ricordiamo di loro solo quando dobbiamo prelevare, no??
No, perchè sono davvero curiosa di sapere perchè sono arrivata al punto da dovermi vergognare a volte di essere donna!

Ps: ho usato il NOI, non perchè riguarda me, ma per pura ironica bontà e “solidarietà femminile”

Grazie,
Elisabetta

L'autore ha scritto 7 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Riflessioni

38 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    lorenzo -

    Sono un uomo, non voglio risponderti ma solo farti una domanda. Sei sicura di essere una donna? Mi sembra una lettera scritta da un uomo che si spaccia per una donna. Spero di sbagliarmi, sarebbe bello sapere di donne che ammettono che altre, non tutte per fortuna, si trasformano in caso di separazioni e cercano di sfruttare gli ex.

  2. 2
    sarah -

    io credo che questa cosa l’abbia scritta un uomo comunque io invece ti dico che sono orgogliosa di essere donna e che purtroppo i cari uomini di oggi non sono capaci manco di accendere un fornello o di cambiare una lampadina,parli di donne che vogliono fare le mantenute,si ci sono ma ci sono tantissime donne che non lo vogliono e io ti dico che ho avuto a che fare più di una votla con uomini che volevano LORO la donna a casa,non per amore,per comodità,per la famiglia ma per una stupida mania del controllo,per discriminazione sessuale!io non mi vergogno,poco tempo fa aiutai una donna che veniva molestata da un ubriaco,sai cosa fanno gli uomini?non guardano e passano avanti!Ieri ho buttato fuori un ladro dal posto di lavoro,da sola,quante volte le donne vengono abbandonate dai loro mariti per un prurito?o quante volte dopo il parto loro si perdono,spariscono e magari non riconoscono i figli?io ho un amica così,si è cresciuta il figlio da solo,le leggi saranno pure sbagliate questo si ma non decantare tanto gli uomini perchè non sono innocenti,di male ne fanno eccome cercando di buttarci tutte le colpe addosso.Per la questione del trascurare il partner ci sono eccome uomini e anche donne che a un certo punto si accomodano,hanno la sicurezza e chi se ne frega,credo invece che se si ha a fianco qualcuno bisogna cercare sempre di farla felice e di farla sentire importante,è una cosa da non dimenticare mai,credo inoltre che ci siano tanti divorzi perchè molti matrimoni non andrebbero celebrati,troppi si sposano per i motivi sbagliati,per convenienza,perchè si sta insieme da tanto,perchè gli altri se lo aspettano,il matrimonio è altro e la gente se lo dimentica.Io non mi vergogno di essere donna ne andrò sempre fiera perchè so che non sono come quelle che descrivi e non lo sarò mai,so chi sono e chi voglio essere e se nella mia vita dovessi affrontare una cosa così straziante come il divorzio,beh io credo che la cosa migliore e farlo finire il prima possibile,senza strascichi inutili,dispetti o mania di soldi per questo è giusto che la donna lavori e mantenga la sua autonomia,in caso di divorzio ognuno si tiene ciò che è suo e si va avanti per la propria strada.

  3. 3
    katy -

    La solidarietà femminile non esiste.

    Sono stata tradita/ferita/presa in giro/umiliata da donne che non valevano una cicca.

    E le sfascia matrimoni, le “furbette”, come dici tu (oppure le “picie”, come si dice in piemontese) nel mio caso sono le ALTRE.

    Io, mi spiace per te, cara la mia Elisabetta , non ho nè sfasciato matrimoni nè sottratto un centesimo di Euro a nessun uomo.
    NESSUNO.

    Quindi sarò sincera: il tuo post mi sembra abbastanza “furbo”: per non parlare dell’ultima, commovente frase di chiusura

    Ps: ho usato il NOI, non perchè riguarda me, ma per pura ironica bontà e “solidarietà femminile”

    Se non riguarda te, cosa vuoi sapere dalle altre?????

  4. 4
    realtàdeifatti -

    elisabetto…secondo me a scrivere è un maschio 🙂

    io la soluzione ce l ho:

    non sposarsi! alla fine che vi cambia scusate? i figli li potete avere lio stesso…se volete potete andare a convivere…le coppie di fatto avranno nuove giurisprudenza

    insomma non vi è piu0′ motivo di mettersi le manette! Certo era bello come un romanzo che due si amassero veramente x tutta la vita e sugellassero qst amore sposandosi…MA PURTROPPO così non funziona nella realtà (se non sotto obblighi o sacrifici da martiri) quindi perchè continuare???

    non sposatevi! gli unici soldi da mettere in comune sono quelli per crescere eventuali figli. tutto qua.

  5. 5
    sarah -

    convivere è comodo così è più facile scappare via…il problema è sempre lo stesso,la vigliaccheria!

  6. 6
    Elisabetta79 -

    LORENZO & CO. : ahahaha, io sono una donna di 33 anni, anche io sono stata umiliata, tradita, presa in giro dall’unico uomo che abbia mai veramente amato! ma non di un amorello da 4 soldi, ma di un amore talmente grande che…non sto neanche a dire!! Ma non mi sono nè mi sarei mai permessa, se fossimo stati sposati, di vendicarmi coi “soldi”, di usare l’appartenza al sesso femminile, come un’arma subdola per poter rivendicare i miei diritti!!

    “SARAH: “…so che non sono come quelle che descrivi e non lo sarò mai,so chi sono e chi voglio essere e se nella mia vita dovessi affrontare una cosa così straziante come il divorzio,beh io credo che la cosa migliore e farlo finire il prima possibile,senza strascichi inutili,dispetti o mania di soldi per questo è giusto che la donna lavori e mantenga la sua autonomia,in caso di divorzio ognuno si tiene ciò che è suo e si va avanti per la propria strada.”… Queste sì che sono parole degne di stima, ma ti farebbe piacere per questo se ora fossi io a dubitare che tu sia una donna???

    Ps: nn andiamo però fuori binario, qui non stiamo generalizzando nè tanto meno sostenendo che TUTTI gli uomini e TUTTE le donne siano uguali, ma stiamo parlando solo di una certa categoria che purtroppo si sta avvalendo di un sempre maggior numero di adepte allargandosi a macchia d’olio… quindi di donne che si sposano con malizia consapevoli di ciò che le spetta e ne traggono beneficio già prima di cominciare. Ora per fino le bambine di 10 anni sono già state ben istruite su come diventare non DONNE ma sanguisughe!! Ma spero che l’emorragia di femminucce da 4 soldi si arresti e si cominci a fare le DONNE con le palle degne di uomini con le palle!!!

    Sono esenti invece da questo esempio quelle che pur dedicandosi alla famiglia senza riserve vengono abbandonate per dei pruriti maschili..

  7. 7
    Almost-Imperfect -

    mi accodo al coro di tutti e tutte
    io in questa descrizione non mi ci riconosco per niente. La mia famiglia mi ha insegnato ad essere onesta ed a contare soprattutto sulle mie forze.
    Comunque, sposare non credo che lo farò, non è un sacramento in cui mi riconosco e visti i tempi di oggi non ci credo per niente; sul lavoro, spesso e volentieri, per non incasinare i miei colleghi sono andata con la febbre anche alta.
    Essere sempre “ligi” e coerenti con un ideale può sembrare una grande fregatura, in effetti nel breve periodo è così, sei quello che viene caricato di più, sia in termini di impegno materiale che morale; però alla lunga a me ha sempre portato un gran bene.
    Il tuo commento secondo me è veramente molto cattivo nei confronti del genere femminile? Perché?
    Se tu sei così e ti chiedi quante altre siano come te, lo posso anche capire, ma non lo accetto. Altrimenti che schifo di cinismo che hai…

  8. 8
    lillilafioraia -

    leggendo…ho avuto la stessa sensazione e cioè che la lettera sia stata scritta da un uomo e cmq

    chi scrive mi sembra sia una persona( a questo punto il sesso è indifferente) scontenta e “toccata” dalla situazione….cosa che traspare chiaramente… cià

  9. 9
    noccioletta -

    Ciao Elisabetta79, non metto in dubbio sia una donna, penso sia solo una donna che s’è resa conto di questa tematica, purtroppo ben presente, della nostra epoca. Mi vergongo profondamente per queste donne senza dignità ed evidentemente egoiste, quel che mi addolora maggiormente è che si ripercuote tutti sui bimbi 🙁

    Comunque, detto questo, ho sempre detto al mio moroso storico che non lo sposerò, visto che la legge non lo tutela, e in caso mi partisse il chip e mi trasformassi in una tr… senza scrupoli (tutto può essere, purtroppo). E’brutto da dire, ma capita che certe donne, saputo di un tradimento, reagiscano con una cattiveria inaudita (della serie, mò me la paghi!).

    Comunque questa bella canzone riassume tutto il mio credo: http://www.youtube.com/watch?v=6ZxLdLvUxdY

    In bocca al lupo per tutto! Ciao 🙂

  10. 10
    mayte -

    uomo o donna che tu sia poco importa….
    Donna …è una parola rara .grande…..hai ragione….io sono stata abbandonata dopo 10 anni di fidanzamento e 7 mesi di matrimonio.( tradita con una donna di 40 anni ..io ne avevo 26 e pure aveva dei figli…) ..e invece di ucciderlo…ho lavorato giorno e notte per anni ….per restituigli l’anticipo della casa…per onestà , ma sopratutto per coerenza …non ho alzato la voce…ma ho sofferto…col tempo ho capito che non aveva l’amore che cercavo…certo di SIGNORE ,,,ce ne sono poche ..oggi lavoro ho un buono stipendio da 13 anni lavoro….e la casa mia come pure l’auto…esistono le donne..io esisto…ho 33 anni…ma fiera di essere chi sono..ho anche imparato che donne e uomini poco importa bisogna essere PERSONE ….attualmente ho un compagno ..sorrido e spero nei figli,…chissà…spero..

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili