Salta i links e vai al contenuto

Donne e relazioni

Lettere scritte dall'autore  

In questo ultimo periodo ho avuto il piacere di leggere alcune curiose lettere su questo sito e soprattutto di leggerne i commenti. Le lettere di cui parlo sono quelle che riguardano le relazioni amorose in cui la donna a un certo punto si stufa, per i più svariati motivi, e lascia il proprio uomo spesso per un altro.
Effettivamente leggendo le lettere e guardando anche la realtà che mi circonda noto che molto più frequentemente sono le donne che lasciano o tradiscono l’uomo. Prego le gentil pulzelle di non arrabbiarsi per ciò che sto per scrivere in quanto mi baso su fatti concreti e testimonianze che sono sicuro potrete cercare e trovare anche voi nelle lettere e nei commenti della sezione “relazioni”, e poi come molti altri uomini che hanno creduto nell’amore (quello vero) e sono rimasti bruciati, mi piacerebbe sapere cosa vi passa per la testa se non vi dispiace.
Quello che vorrei capire è il perché questo tipo di comportamento si ripete quasi come fosse diventato un modus vivendi. Perché in effetti spesso le dinamiche si assomigliano in modo eclatante, cosa che mi spinge a pensare che deve esserci un motivo comune per tali comportamenti a mio modo di vedere inspiegabili (d’altronde sono un maschio e non potete chiedermi di capire a pieno la psiche femminile, non mi hanno fatto il file…).
Nei commenti di alcune lettere si evince che alcuni utenti pensino questo comportamento come naturalmente insito nella donna, adducendo a una sorta di ciclo naturale nel quale l’amore nasce cresce e poi come tutte le cose finisce.
Altri danno la responsabilità di tale comportamento all’emancipazione femminile sostenendo che la donna l’abbia sfruttata come scusa per giustificare il proprio opportunismo.
Poi c’è anche chi dà la colpa alla cultura malata di un Italia troppo frivola, chi alla voglia di far carriera, chi a eventuali problemi economici, chi pensa che la donna per natura non sia fedele, chi pensa che i valori siano morti, chi pensa che la donna sia troppo viziata ecc… Chi ha ragione, chi ha torto? C’è forse una percentuale di verità in ogni opinione? E qual è l’opinione del gentil sesso?
Mi piacerebbe sapere la vostra su questo delicato argomento.
Per quanto mi riguarda credo che spesso le donne confondano la “cotta” o chiamiamola “infatuazione” per “amore vero”, indi una volta passata la passione iniziale e le famose farfalline nello stomaco, che possono durare anche diverso tempo, liquidano il proprio uomo con la più classica delle frasi: “Non so più cosa provo” oppure “Non so più se ti amo” o ancora “Sono confusa” o la mia preferita, e questa è veramente la più grande idiozia della storia millenaria delle stupidaggini “Ho bisogno di stare un po’ per conto mio, devo pensare” la famosa pausa di riflessione, allucinante.
Io sinceramente non mi sono mai sentito confuso sui sentimenti, non devo pensarci, o amo o non amo, non esiste amare a metà o non sapere se si ama una persona, e certi discorsi mi fanno solo inca….. ci vedo molto poco rispetto e poca sincerità per l’altro (nel caso siano bugie) e per se stessi (nel caso, e spero non succeda mai a nessuna ma sono un illuso, veramente si pensino certe assurdità).
Scusatemi ancora se vi sentite offese dalle mie parole, ma credo di non essere il solo a chiedermi il perché di certi comportamenti, potreste arrabbiarvi e mandarmi a quel paese, oppure potreste cercare di rispondermi spiegandomi il vostro punto di vista.
Per quanto riguarda i maschi vi prego di darmi la vostra opinione, anche se un’idea me la sono già fatta leggendo lettere e commenti.
Grazie e attendo risposte, arrabbiate e non.

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Riflessioni

39 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    colam's -

    Mi ripeto, ma i secoli passano a la natura umana resta la stessa:

    “La donna e’ mobile qual piuma al vento, muta d’accento e di pensiero.
    Sempre un amabile leggiadro viso, in pianto e riso e’ menzognero.
    E’ sempre misero chi a lei si affida, chi le confida malcauto il cuore.
    Pur mai non sentesi felice appieno chi sul quel seno non liba amore.”

    Per quanto mi riguarda nulla da aggiungere ..

  2. 2
    Black Angel -

    Avró posto le domande che poni nel tuo post a decine di amiche…

    Alla fine, a sentire le risposte, sembra che quelli che fino a pochi mesi prima erano splendidi ragazzi, l’amore che hanno sempre voluto, di colpo si fossero trasformati nel peggio si potesse immaginare.

    “Mi trascurava”, “non cresceva mai”,” mi dava per scontata”, “ho aspettato inutilmente che mi chiedesse di sposarlo”, “non riesce a tenersi un lavoro”, “lui e il suo lavoro non pensa ad altro!” Etc Etc Etc…

    Frasi che si ripetono sempre uguali, siano esse state fidanzate o sposate…

    Io peró una costante in TUTTE queste ragazze l’ho facilmente individuata… Tutte hanno mollato quando avevano qualcun altro attorno.

    E allora, al netto delle iperboli utopistiche, ha ragione andy.. Fino ad un certo punto della loro vita possono scegliere.. E scelgono tutte le volte che vogliono.

    Non é il massimo tirar fuori le basi dell’economia e le leggi della domanda e dell’offerta, quando in queste pagine hanno albergato sentimenti, tristezze, sofferenze di tante persone, peró le spiegazioni sono tutte lí…

    Io sono un trentenne e conosco le mie coetanee, ma quando mia madre mi racconta delle sue amiche, ossia di donne non piú nel pieno della loro avvenenza, in definitiva di donne che non possono piú scegliere.. Beh, le cose sono moto diverse. Non sono sicure, fredde e ciniche… Anzi, sono estremamente fragili…

    Ovviamente, parlo della maggioranza delle ragazze che conosco. Sicuramente la ragazza di turno che interverrá come al solito per dirmi che non é cosí e che sono io a conoscere solo questa categoria di donne, sará diversa…

  3. 3
    bboyitax -

    Inquietante la tua ultima analisi. Sono stato lasciato una settimana fa circa da una persona per la quale mi sono infatuato e con la quale fortunatamente ci sono stato per un breve periodo (solo 2 mesi). Ero reduce da una relazione molto brutta e finita molto male , che mi aveva molto turbato e che mi aveva convinto a godermi un po’ di vita lontana dai problemi sentimentali.
    Dopo poco si e’ fatta avanti questa persona, che stravedeva per me, entusiasta di passare del tempo con me e con la quale la relazione si e’ evoluta a ritmo frenetico. Inizialmente ero titubante, ma tale era il suo coinvolgimento che mi son lasciato andare. In 2 mesi mi ha portato in casa sua, mi ha presentato i suoi amici, i genitori, diceva che mi amava e che non aveva mai trovato una persona come me. In un weekend passato insieme a lei e a alcuni suoi amici mi son sentito a diasagio a causa di nette differenze sullo stile di vita(lei appartiene a un ceto sociale ben diverso dal mio) e nel primo momento di crisi dei 2 mesi le ho fatto presente queste problematiche con l’intenzione di risolverle e trovare comunque un punto di incontro. Risultato? Dopo 2 gg mi lascia dicendomi che si era sbagliata e che non sentiva un sentimento tale da essere motivata a mettersi in gioco con me.

    Quindi? Si. Molte donne non capiscono i loro sentimenti. Talvolta li esasperano e li moltiplicano all’ennesima potenza, accorgendosi improvvisamente di essersi solo lasciate trasportare dall’entusiasmo, mentre lentamente noi ci affezioniamo, credendo nei loro sentimenti. Meno male son stati solo 2 mesi, ma siamo passati dall’amore folle al niente in 2 giorni. Ci vuole pazienza e la voglia di ricominciare sempre, soprattutto se si e’ emotivi e ben disposti alle relazioni.

  4. 4
    Stupida 43 -

    Ciao Agen, non posso risponderti per tutte le donne, ma posso risponderti per me.
    Partendo dal presupposto che il rapporto fra i due sia di Amore vero e non una semplice infatuazione, devo dirvi che purtroppo l’amore non è semplice da mantenere vivo e spesso voi ce la mettete tutta per soffocarlo anticipatamente. Per quel che mi riguarda posso dirti che, malgrado io sia una bella donna, intrapprendente, allegra, semplice, e dolcissima (fidati è così)e piccante al modo giusto, questo non basta a mantrenere la vostra attenzione su di noi.
    Parto dal presupposto che spesso abbiamo prerogative e priorità diverse dalla vita, e questo certo non aiuta, però basterebbe non darci sempre per scontate o per “rompi co...oni” quando vi chiediamo qualcosa, basterebbe cercare di essere più complici dei pensieri e sentimenti… avete presente la nostra classica domanda..A COSA STAI PENSANDO? la facciamo perchè spesso e volentieri ci escludete dal vostro mondo, magari lo fate senza volerlo ma con il passare del tempo per voi diventiamo quasi come cagnolini da portare in giardino quando serve, a cui date una carezza ogni tanto, e che spesso vi ropmono le balle perchè si appallottolano sulle vostre gambe mentre vivete la vostra vita.
    Per fortuna a differenza di 30 anni fa, ora tutte lavoriamo e abbiamo la possibilità e il dovere di essere trattate con rispetto e amore.
    quasi sempre in un rapporto di coppia/matrimonio sono le donne che tirano avanti la baracca ed è quindi ovvio che poi siano ancora loro che se stufe di farlo lasciano andare tutto e in quell’esatto momento tutto crolla all’istante, perchè voi difficilmente siete capaci di abbassare l’orgoglio girarvi le maniche e darvi da fare per tenervi accanto la vostra lei. Siamo noi a lasciarvi? si quasi sempre, perchè eravamo noi a tenervi, se una donna molla tutto va allo sfascio, voi non ne siete capaci, tenere in piedi un rapporto costa sacrificio, dedizione, amore (tanto) e tanta forza d’animo.
    Non voglio offendere nessuno con queste mie parole quindi non statemi ad insultare (d’altronde il nik lo fa da se) però riflettete sulle mie parole, vengono da anni di esperienza.
    E poi non lamentatevi se le donne stanno con il tempo imparando a essere libere, le ragazze fanno bene a provare esperienze nuove, magari sembrate principi azzurri e poi vi rivelate solo ranocchi, per conoscere una persona si deve frequentare, e quando troverete quella che vi vedrà come un principe sono sicura che allora vi fermerete vi siederete sugli allori e farete in modo che con il tempo la vostra principessa diventi una strega, a quel punto non vi piacerà più, vi darà solo fastidio perchè vi dirà di continuo cosa fare e cosa non fare, piangerà e si sentirà sola, voi la ignorerete e lei con il vostro stupore un giorno vi lascerà, passato poi del tempo lei tornerà la principessa che era e voi avrete perso una bellissima occasione di essere felici, ma sicuramente sarà solo colpa sua, tranquilli, per lei andrà bene anche così.

    un saluto.

  5. 5
    wild steel -

    hai chiesto 200 volte scusa alle femmine ancora prima di esporre quello che pensi.

    ma chi sono queste? che diritto hanno di non essere lese nella loro maestà?

    siccome è palese che sei uno zerbino addormentato, devi iniziare a capire che ad un uomo vero gli starnazzi delle femmine non interessano, lontani come sono da ogni logica e da ogni aspetto di vita pratica.
    un uomo vero le femmine non le ascolta proprio, anzi nemmeno le sente (il che è ben diverso), per lui le femmine sono il nulla (tranne che per una cosa, ovvio).

    vedrai che risate alle loro risposte a questa lettera, diranno che loro sono romantiche, che l’amore può finire, che loro non hanno mai tradito, ed infine la perla: che prima di aver bombato col nuovo pollo hanno mollato il vecchio (mica lo dicono però che hanno per lungo tempo accettato il corteggiamento del nuovo alle spalle del poveraccio).

    devi iniziare a capire che la realtà va descritta per quello che è, senza mezze misure, perchè è il momento di dire basta.
    basta.
    BASTA.
    poi starnazzino ed insultino pure, come loro solito, tanto non hanno nulla da dire se sbatti loro in faccia la realtà, oltre ad essere limitate.
    il buonismo femmineo televisivo è una delle cause che ci ha portati allo sfacelo odierno.

    detto questo, dato che è ora di svegliarsi, qui c’è tutto quello che vuoi sapere:

    http://forum.giovani.it/amore/125783-miglioramento-progressivo-serieta-preventiva-non-amo-pia.html

  6. 6
    cyber81 -

    Mah, forse ci sono due modi di intendere l’amore, la mia lei diceva di amarmi già dopo 5 giorni dal nostr incontro per dire… io glielo detto magari dopo 6 o 7 mesi… l’amore non è l’innamoramento, nell’innamoramento siamo buoni tutti, le cose vanno a mille, il sesso idem, la voglia della scoperta dell’altro pure.
    Passato l’innamoramento c’è da gestire l’amore, e lì magari si hanno delle problematiche.
    Se io ho dei casini per 2 o 3 mesi che non mi permettono di essere Rocco Siffredi perchè me lo rinfacci e decidi di troncare per paura che possa ripetersi? E’ ovvio che può ripetersi, come è ovvio che non puo’ ripetersi, chi lo sa?
    Come si hanno certezze quando siamo tutti sotto un cielo?
    La risposta a questo è stata “si ma io ho solo 25 anni e in questa età voglio il massimo anche dal sesso”
    Perfettamente daccordo ma su una relazione di 2 anni, 2 mesi di problemi non mi sembrano granchè e poi mica decido io quando essi devono comparire, Compaiono e basta!

    Diciamo che io come dicevo, ho avuto una vita non facile ma sono sempre andato avanti senza l’aiuto di nessuna donna anche perchè mai ho richiesto da loro aiuto. Questa volta invece era diversa perchè pensavo potesse essere quella giusta. Allora l’ho coinvolta e li son sorti i problemi, ma già mi immagino se non le avessi detto nulla, sarebbero partite frasi del tipo “non mi coinvolgi nella tua vita”

    E allora come la mettiamo? Sinceramente non so che pensare, io ero e sono pronto a farmi carico di tutte le sue paure e di tutte le sue problematiche, lei non lo era nei miei confronti.

    A 25 anni, secondo lei, non si può stare dietro uno che ha una vita incasinata e che soprattutto potrebbe avere una vita incasinata dopo.

    Ma chi te lo dice che sarà la mia di vita incasinata? Chi te lo dice che un domani non sarai tu la parte della coppia piu’ problematica?
    E poi che me ne frega? Io mi vivo il presente non mi faccio elucubrazioni mentali su cio’ che può succedere domani. Domani posso pure capitare sotto un camion, ma cio’ non significa che non devo amare oggi.

    Questo è amore? No, questo non so cosa sia, c’è stato l’innamoramento sicuramente, finita la fase son sorti i dubbi e le preoccupazioni. E se avessi avuto una sorella in carrozzina? Mi lasci perchè potresti occupartene tu in futuro essendo mia moglie?

    Ma stiamo scherzando? Io mi son fatto carico di tutti i miei sbagli, ma la frase “non sono pronta a farmi carico dei tuoi problemi” è indicativa di quanto questa ragazza dell’amore non abbia proprio capito un tubo

  7. 7
    Caracolito -

    @Stupida43 . ” le ragazze fanno bene a provare esperienze nuove”

    Questa frase racchiude il succo di tutto il discorso: se questo è l’insegnamento che dobbiamo aspettarci dalle madri del futuro alle nostre figlie,prevedo uno sfascio totale della società,dei valori,del rispetto e della famiglia.E separazioni a go-go.
    Brava stupida43,con poche parole ti sei descritta alla perfezione,e hai descritto la mentalità del 99% delle donne (mature) odierne.
    Fino a che arriverà l’inverno,e allora su badoo sarete costrette ad aggrapparvi al primo disperato bavoso che vi potrà garantire una stabilità economica.Altro che amore,siete solo delle ciniche calcolatrici… con la data di scadenza stampata in viso.
    Saluti.

  8. 8
    Cretino40 -

    Ciao Stupida43
    No noi non ce la mettiamo tutta per soffocare l’Amore. E’ che spesso voi non capite.
    Voi credete che mantenere sempre costantemente “attenzione” sia sinonimo di Amore. No non è così. La vita quotidiana è fatta di molteplici cose e può capitare di non essere sempre al 100% dell’”attenzione” che voi pretendete. Ma questo assolutamente non significa che non ci sia Amore. E badate bene: l’uomo “figlio di mign….ta” esiste ed è quello che farà finta di mantenere sempre costante attenzione su di voi, ma sarà al 90% quello che vi farà una faccia da una parte mentre vi tradirà dall’altra. Questo però voi non lo comprendete. Come dice Agen a noi sicuramente manca qualche file, però voi ne avete qualcuno “danneggiato”.
    Non è vero che vi escludiamo dal vostro mondo. Il nostro mondo semplicemente non vi interessa. Ma noi non ne facciamo un dramma. Magari stiamo pensando semplicemente alla partita di calcio di domenica scorsa, una cosa futile che a voi non piace. Lo sappiamo quindi perché dovremmo cercare rendervi complici di un qualcosa che non vi interesse ?
    Le cose per cui possiamo essere complici sono tante e tante altre. E non è vero che diventate cagnolini da portare in giardino. Questo è un vostro pensiero. E non è vero che non vi trattiamo con rispetto e con amore. Poi l’essere umano cattivo è sempre esistito a prescindere dal sesso.
    Tenere in piedi un rapporto non costa sacrificio. Basta volersi bene. Non serve null’altra. E non è neanche vero che siete voi a portare avanti la baracca. Certo è vero, forse con i figli siete più presenti in quanto mamme. Ma lo dire sempre voi che la maternità è un desiderio innato, che noi uomini non possiamo capire (giustamente), perché un figlio lo crescete dentro di voi. Quindi di cosa vi lamentate ? Prima volete essere mamme poi vi tirate indietro ? E’ normale che un figlio porta via energie, ma la baracca significa tante altre cose. So di uomini che si ammazzano di lavoro per portare a casa i soldi per mandare avanti la famiglia. Perché per noi è importante la famiglia, moglie e figli, non solo i figli.
    Dici che fate bene a provare esperienze nuove ? Provatele, tanto noi uomini come sostieni tu saremo sempre gli stessi, quindi che le fate a fare se poi volete lasciarci per un altro che poi sarà sempre uguale a quello di prima ?
    Forse fareste meglio a correggere quel file “danneggiato” che vi fa vedere le cose come non sono. Che forse per natura siamo esseri diversi. Perchè quando incontrate un uomo che vi piace e lo accettate quindi con i suoi pregi e difetti poi pensate di cambiarlo ? Perché le persone sono quelle che sono e si accettano per quelle che sono.
    Poi non pensare che il tempo per voi non passi. Se continuate a saltare di palo in frasca alla ricerca di un uomo diverso che non ci sarà mai, verrà il momento in cui farete fatica a tornare principesse perché passati i 40 andate “fuori produzione” mentre un uomo anche a 55 viaggia ancora alla grande….

  9. 9
    Cretino40 -

    ….(c’è pure il viagra per ogni evenienza). Quindi se non siete in grado di capire che l’Amore è un’altra cosa bè…ci accontenteremo nostro malgrado di utilizzarvi solo per la posizione orizzontale. Tanto molte donne lo fanno per mestiere quindi…..
    Scusa la crudezza e la poca romanticità dell’ultimo periodo ma mi ci hai un po’ costretto…quando ce vo’ ce vo’
    Ciao

  10. 10
    Andrea -

    Ciao Agen la tua lettera mi sembra ottima, mi hai tolto le parole di bocca. Come dici tu stesso c’è tutto un’insieme di fattori che portano a questo risultato.
    In primis comunque direi che generalmente c’è proprio una differenza alla base. L’uomo, sentimentalmente legato, non disdegnerebbe una sana trombata di tanto in tanto. Quale uomo almeno una volta al giorno, incrociando una bella ragazza, non pensa: me la farei. E’ sentimentalmente appagato, si adagia nel rapporto, e ogni tanto andrebbe con qualcun altra ma per poi tornare alla “base”.
    La donna, sempre generalmente parlando, preferisce legare i due aspetti ed è in cerca sia del fattore sessuale, sia di quello sentimentale. Queste sono delle ovvietà ma di fondamentale importanza.
    In tutto questo c’è una grande varietà si comportamenti, dati dall’insicurezza, dal potere e dalle possibilità di ognuno. Per farti un esempio per eccellenza, un calciatore bello (e anche non particolarmente famoso) secondo te sta a rimuginare come gli altri comuni uomini sul rapporto uomo-donna? No..vive, è domimante, ne cambia come e quante ne vuole.
    Bisogna osservare tutto con le debite proporzioni, un uomo medio facciamo che possa avere un’occasione ogni 2 mesi? Una donna 50 in un mese. Ovvio che sarà molto più tentata e messa alla prova.
    Prendiamo il commento di Stupida43. E’ il classico commento femminile, delidea perfettamente il loro modo di ragionare. Il classico modo di vedersi loro giuste e noi sbagliati. Di lasciarci perchè manchiamo in qualcosa e non perchè semplicemente attratte da un altro.
    Verissima la frase: “Siamo noi a lasciarvi? si quasi sempre, perchè eravamo noi a tenervi”. Viene fuori la consapevolezza del loro potere, l’arroganza dell’attuale modo di vivere. Il fatto di essere in una posizione di supremazia che le rende inconsciamente viziate e volubili.

    E verissimo anche il commento di Wild: “un uomo vero le femmine non le ascolta proprio, anzi nemmeno le sente (il che è ben diverso)” La caratteristica base che almeno una volta nella vita ha fatto innamorare perdutamente una donna. E ha ragione nell’identificarti come zerbino (scusate donne se penso, scusate se parlo, scusate se posso dire cose che non vi piacciono..), quando mai le avresti offese? Incarni tu stesso la condizione dell’uomo medio, la paura, l’insicurezza. La condizione che invece rende noi inconsciamente sottomessi.

    Quindi non è che loro siano incapaci di discernere le farfalle nello stomaco dall’amore vero, semplicemente in base al loro potere (chi tanto,chi poco) scelgono di assecondare le loro pulsioni..tipo con il ragazzo pincopallo che reputano interassante. Quanti uomini direbbero di no se fossero approcciati da una bella ragazza che li desidera sessualmente?. E’ lo stesso identico discorso..
    Un uomo con poca scelta vede le donne fredde, distaccate e spente, l’uomo con potere di scelta le vede aggressive e determinate. Ma le donne sono sempre le stesse, cambia la visuale.

    In tutto questo dove si rompe il giochino?

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili