Salta i links e vai al contenuto

Ma noi donne dove siamo?

Mentre sto leggendo il giornale di oggi (ormai non guardo più i Tg) mi chiedo ma noi donne dove siamo?
Per l’ennesima volta veniamo calpestate nella nostra dignità. Almeno per me è così. Mi riferisco alla farsa delle 200 hostess alla corte di Gheddafi, ad ascoltare un fanatico per essere convertite all’Islam. E c’era pure la coda di ragazze per partecipare… mi chiedo dove siamo arrivate, quali i valori che animano la nostra vita le nostre giornate, quale futuro per le nostre figlie?
E nessuna dice niente, le parlamentari alla corte dell’altro fanatico Berlusconi, che si scandalizzano per molto meno, ma anche le donne dell’altra parte politica, che dovrebbero rappresentarmi, ma dove sono?
E l’ultimo accenno lo faccio alla Chiesa, alla mia Chiesa, sono cattolica praticante, non mi basta la denuncia di Avvenire, i Vescovi che alzano gli scudi per molto meno lasciano che la donna sia oggetto addirittura di conversione da parte di un dittatore che sappiamo bene come governa e come aiuta i clandestini facendoli morire in prigioni che di umano non hanno niente.
Mi resta la consolazione che Gesù nei Vangeli valorizza e mette al centro della sua predicazione la donna dandole la giusta dignità e il giusto ruolo all’interno della società maschilista di allora ma meglio di quella di oggi, dove la cultura voluta in questi anni da chi ci governa è di usare la donna a proprio uso e consumo.

Marisa Mantoan/Venezia

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Attualità - Riflessioni - Spiritualità

36 commenti a

Ma noi donne dove siamo?

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    Sergio -

    Secondo me la colpa è semplicemente di chi accetta questo compromesso e cioè di chi vi partecipa nella speranza di un posto al sole, cioè le stesse donne.

    Ognuno è libero di professare la religione che più gli aggrada, a giorni alterni…

  2. 2
    UnaRagazza -

    Ma sai, il nostro premier ci ha abituato a questo e altro, per quanto riguarda il modo di trattare le donne…tapine queste che ci vanno. Ma si sa, i soldi non puzzano…Che bella figura facciamo all’estero, mangia spaghetti e putt…ri.

  3. 3
    colam's -

    Concordo, la Chiesa ha fatto o detto quello che poteva, in un epoca di realpolitik e perdita della pratica religiosa.

    Chi ci e’ andata ha detto tra se’ e se’ “famo finta de sentillo e intascamose sti XX euri” (essendo hostess de Roma).

    Conosco delle Hostess che non ci sono andate pur non rifiutando altri lavoretti pagati allo stesso modo. Ma i concetti di Dignita’ o Onore non sono più difesi, oggi regna Dio Denaro..

  4. 4
    The Dreamer -

    Cara Marisa,
    chi ti scrive è una ragazza giovane che si considera una brava persona e proprio per questo riesce a relazionarsi con molta difficoltà ai suoi coetanei. E magari solo loro! A un pò tutta questa società.
    Io non sono atea, ma non sono nemmeno credente, diciamo “agnostica” per comodità, in realtà non so a chi o a cosa credere e se credere. Per questo, rispetto a te non ho un appiglio di speranza religiosa. L’unica speranza la ripongo nelle menti umane, spero ad un’illuminazione che porti ad una rivoluzione di pensieri, senza armi, senza violenze. Semplicemente sto aspettando che nasca la vera democrazia, quella che oggi è solo di rappresentanza ma lungi dall’esserlo di fatto. Probabilmente è pura utopia.

    Tu parli della donna senza rispetto. E questo lo si vede con le veline, le miss questo e quello, le pubblicità che sponsorizzano tipe in bikini ovunque, manca poco che mettano i gadget erotici nelle patatine per i bambini! Dai, su!
    Qui la colpa è non solo ma anche delle donnine che permettono questo. Io mi sento offesa come donna, ma non come persona, semplicemente perchè non permetterei mai di farmi fare una foto in mutande, ma stiamo scherzando? L’unico, e ribadisco, l’unico che mi vede in quelle condizione è il mio ragazzo, quello che sperò sarà il marito o il compagno che sia di una vita. Non lo chiamo bigottismo, lo chiamo buon senso, lo chiamo pudore.
    Quando ero piccola io (20 anni fa) le nonne facevano le nonne, con le loro curve riempite dagli anni e dalle gravidanze, con le rughe, con l’espressione che si inteneriva, con i caratteri che si addolcivano per i nipotini. Oggi vedo nonne butolinate, piastrate, laccate. Vai in giro e davvero ci sono 50enni che farebbero volentieri a gara con le nipoti “specchio specchio delle mie brame, chi è la più bella del reame?”. QUESTO E’ VERGOGNOSO. Che esempio di mxxxx danno!? Non sto dicendo che dai 50 anni in poi ci si debba lasciar andare, sto dicendo che sarebbe opportuno evitare minigonne, tacchi a spillo, calze a rete. Oggi fa figo, e si sentono fighe..a me invece viene in mente Pirandello quando descrivera la nonnina ridicola con il suo umorismo. Dovremmo provare compassione, invece diciamo “uau”.
    Io non ci sto. Non ci sto a questo gioco. Mi ritiro, vado in pachina, credo che nemmeno guarderò la partità. Mi farò una pennichella sperando di svegliarmi in un secondo tempo.
    Au revoir

  5. 5
    fabio -

    non e’ la cultura maschilista di chi ci governa che fa uso e costume della donna ma
    la donna stessa a scegliere di fatto questo ruolo,predicando poi tutto il contrario!
    ..appunto Donne (con la D maiuscola) dove siete??

  6. 6
    man -

    @unaragazza
    il nostro premier centra poco in questo caso…sono le “donne” che si sono vendute per quattro soldi(…a quanto pare hanno ricevuto denaro…).In questo caso sarebbe più lecito parlare di “puttane”, visto che i puttanieri centrano poco…

  7. 7
    meglioporsidomandechedarsidellerisposte -

    Oggi vedo nonne butolinate, piastrate, laccate. Vai in giro e davvero ci sono
    50enni che farebbero volentieri a gara con le nipoti “specchio specchio delle mie
    brame, chi è la più bella del reame?”. QUESTO E’ VERGOGNOSO. Che esempio di
    mxxxx danno!? Non sto dicendo che dai 50 anni in poi ci si debba lasciar andare,
    sto dicendo che sarebbe opportuno evitare minigonne, tacchi a spillo, calze a
    rete. Oggi fa figo, e si sentono fighe..

    sono le stesse donne che ritengono che avere il velo e’ un segno di
    sottomissione,non accorgendosi che ricorrere alla chirurgia estetica sopratutto a
    una certa eta e’ il rovescio della medaglia ma della stessa identica moneta e non so quale sia peggio se la sottomissione consapevole o il suo contrario

  8. 8
    simone -

    Ahahaha! Fa effetto sentire una donna parlare di dignità…la donna per soldi si vende a chiunque e ci va pure a letto, non importa se è giovane o vecchio, uomo o donna, per soldi fa anche un film porno con 3 lesbiche, o gliela dà a un vecchio per intascare l’eredità..basta accendere la tv e vedi le varie vallette, letterine che mostrano le tette e il culo a milioni di italiani..oppure ormai ci sono donne che non vogliono far figli perchè vogliono divertirsi fino a 40 anni, cioè fino a quando il loro corpo non inizia a decadere…
    Voi parlate di dignità??Siete le prime a non averla, quindi non lamentatevi se siete trattate così.
    Ritornate a fare le donne e non le emancipate (visto che oggi per voi essere emancipata vuol dire poter fare la t...a e andare in giro mezze nude).
    Il mio discorso non include quelle poche brave ragazze ormai rimaste, anzi le ammiro profondamente, non è facile continuare a fare la donna in mezzo a un mare di t...e e oche.
    Ormai di donne serie non se ne trovano quasi più, e quelle poche che ci sono vanno a ruba!!

  9. 9
    libera -

    Oltre a chiedermi perchè queste fanciulle ci siano andate, io vorrei capire perchè Gheddafi, se proprio vuole convertire a tutti i costi l’Europa, scelga un gruppo di ragazze alte e di bella presenza e non gente di tutti i tipi per i suoi sermoni.

  10. 10
    Una donna -

    @MAN….
    “EVVIVA LA FINEZZA”!!Complimenti!Lei si che sa parlar!!Quanta regalità nel suo declamar “puttane”,come appare gentile e soave il suono di questa parola pronunciato dalla sua bocca pulita..
    Sono sicura che profuma..il suo alito…

    @SIMONE
    Lei.. signore,potrebbe essere un “potenziale”compagno di merende del su citato Man,si vi vedo proprio bene sulla carrozza insieme a Gheddy e Berluschy,con l’animo fiero di un condottiero che avanza verso il suo popolo.
    Oh si vi vedo,davanti alla tv a sbavare dietro vallette e letterine e a SOGNARE di poterne almeno una volta sfiorarne una.
    Perchè”perdonate il mio affronto”un uomo vero,dall’animo nobile e soprattutto di bell’aspetto non trova nessun desiderio o compiacimento nell’esprimere volgari giudizi..per giunta sulle donne.
    Si ricordi ,caro gentiluomo ,che il corpo di una donna non decade mai,è un continuo miracolo,se solo si pensa che come l’acqua e il sole è fonte e motivo di vita.
    E non c’è cosa più interessante di una donna che abbia superato i 40 ,ma deduco dal suo sonetto che appartiene a una giovane età,quindi ne prenderò atto..
    Ma poi penso che quel”tornate a fare le donne”suona un pò come” tornate a casa fare la calzetta..” mentre noi Uomini ce la spassiamo un pò,… quindi ne deduco un profondo e radicato senso di maschilismo represso..e mi dispiace per te,che se continui così di “donne vere”non ne sentirai nemmeno l’odore.

    @UNA RAGAZZA
    Non giudicarle,piuttosto ricorda che quelle ragazze sono la parte meno consapevole di te..

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili