Salta i links e vai al contenuto

Datemi un consiglio

Caro Direttore, grazie per il suo lavoro, Dio la benedica! Sono un Diacono da tantissimi anni e ho lavorato nel campo sociale, per i poveri pensionati, emarginati, giovani, ecc… Naturalmente ho lavorato per il mio Vescovo e negli Uffici della Curia Vescovile, Notaio Vescovile.
Sono affetto di una terribile malattia la “Neurofibromatosi”, un esercito di tumori invade tutti i centri nervosi, il midollo spinale. La mia colonna vertebrale è crollata, non cammino più e attanagliato tra atroci dolori (incoercibile) non dormo più nel mio letto, vivo in poltrona.
Il mio dramma: non riesco più a dormire la poltrona è diventata il mio supplizio e le mie gambe (non funziona la circolazione linfatica) sono piene di piaghe, trattate e fasciate perennemente. Aiutatemi, cosa fare per avere un po’ di sollievo e potere avere un attimo di respiro e riposo, consigliatemi una poltrona, non che si alzi, ma con seduta alta schienale morbido comodo. Lo so che sono un caso difficile, trovo un muro, silenzio, egoismo, nelle mie difficoltà economiche (sono in una casa di accoglienza e pago una retta che asciuga tutte l mie risorse, solo mortificazioni, non voglio più chiedere, Dio provvede. Grazie per quello che può fare (consiglio), Cordialmente, Calogero.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Salute

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili