Salta i links e vai al contenuto

La consapevolezza di non servire più a niente

  

Oggi, solo chiuso nel mio appartamento mi sono reso, finalmente conto di essere inutile! Ma questo non mi porterà al suicidio, non sono un vigliacco o un bambino! Non passerò queste feste a bere per dimenticare, io non bevo! Neanche mi drogo, e non farò l’amore. Un altro anno di cacca, è volato via. Io sono disoccupato e mi sono rimasti i soldi per pagare l’affitto di altri nove mesi! Nessun Curriculum spedito o consegnato ha dato i frutti che speravo. Ho ridotto al minimo il cibo, qualche volta sono andato alla mensa dei poveri, ma in questi schifosi di festa voglio evitare di vedere qualcuno. Non mi sento affatto solo, io sono solo ed abituato ad esserlo. La donna che ho recentemente conosciuto, non mi darà il suo cuore, come tutte le precedenti. “Non sei abbastanza per…, sei troppo per…, non provo più niente…” Tutta la solita serie di bugie con cui le donne condiscono le scuse per servirmele in un bel piatto. Oggi a 41 anni ho l’assoluta consapevolezza di essere inutile. Meno di un assorbente usato, meno del vomito di un bambino. Oggi piove!

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

25 commenti a

La consapevolezza di non servire più a niente

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Sissi72 -

    Ciao R. A.,
    quanta rabbia, quanta tristeza nelle tue parole. Immagino che tu stia attraversando un momento particolarmente duro e difficile e ti capisco. Anche io non vivo giorni semplici, abbandonata da un uomo a cui ho dato l’anima che non siè neppure preso la briga di dirmi a voce è finita. E’ sparito gettandomi addosso rabbia telefonica. Vedi? uomini, donne, non fa differenza, ognuno agisce per come sa e, soprattutto, per quel che può. La paura spesso fa sì che molte persone, non abbiano la forza, la capacità di gestire setuazione tropo complicate oa ddirittura troppo semplice perché sono esse stesse che non sanno gestirsi, non hanno la chiarezza di comprendere. Non trattarti così male… a Natale poi… che brutto gesto nei tuoi confronti. Non sei un bambino hai detto e allora smettila di dire cose tanto brutte su di te. SEi importante esattamente come sei, esattamente in questo momento, forse per questo qualcuno è qui a risponderti. Già la mancanza di lavoro è annosa e disagevole perché aggiungere altri disagi sputandoti addosso? anche io non sono in animo di festeggiare e fare l’amore beh… è un’utopia, nonpotrei riuscirci nemmeno se arrivasse il miglior modello sulla piazza, sapendo bene che se non c’è sentimento il resto è pura futilità. Impegnamoci a pensare al nostro vaolre e ogni volta che abbiamo un pensiero distruttivo, trasformiamolo in un’affermazione ositiva per n oi. La tua? oggi sono stato utile ad unapersona che era sola e triste come me! ciao. Sissi

  2. 2
    elisabetta -

    Innanzitutto auguri di buon natale!
    Ho letto il tuo post e sinceramente non è una bella situazione la tua,
    no no, per niente.

    Io oerò solo una cosa mi e ti chiedo: poichè dici che tutte le donne
    trovano una scusa..”Non sei abbastanza per…, sei troppo per…, non
    provo più niente…”..e bla bla bla, ti sei mai domandato che forse c’è
    qualcosa che dovresti modificare nel tuo carattere? Insomma che te ne
    vada male una o due siamo d’accordo, ma che tutte quante esse siano
    abbiano tutte avuto la stessa reazione, allora secondo me c’è qualcosa
    che non va.

    Innanzitutto, evita di fare la vittima, mettiti in proprio (come sto
    facendo io dopo aver spedito migliaia di cv), fatti un pò di
    autocritica esaminati dentro e cerca di capira cosa è andato storto…
    a 41 anni non esiste che passi il natale in casa…da solo!
    Tu non sei solo perchè hai te stesso, ma nello stesso tempo FORSE
    dovresti correggere qualcosa che non va. “Sei troppo per… o non sei
    abbastanza per…” denotano forse degli eccessi nel tuo carattere che
    allontana anzicchè avvicinare..

    Non va bene, datti una botta di autostima…

    e auguri!!

  3. 3
    libera -

    In fondo siamo tutti inutili, l’amore va e viene, amicizie, lavoro, salute idem…tutto passa. Che si faccia una vita orrenda o meravigliosa si finirá tutti per sparire per sempre dalla faccia della terra. Niente ha senso. O per lo meno non ci é dato conoscerlo, se c’é.

  4. 4
    Elly -

    non 6 inutile.. non lo sei credimi.. hai qualcosa in più forse apposta la vita è così dura con te! ma può anche essere che c’è qualcosa che non vada nel tuo carattere, nel tuo comportamento..

  5. 5
    Route66 -

    RA, tu hai la Forza di essere solo, senza piegarti su te stesso.
    E hai una grande Dignità e Coerenza.
    Chi ha queste qualità non è mai inutile, bensì un esempio di come si debba lottare sempre a testa alta.
    Io ho passato questi ultimi due anni senza lavorare. Vivevo da solo, ma mi hanno mantenuto i miei, con cui non sono nemmeno in buoni rapporti. In questo periodo anch’io avevo ridotto il cibo. C’erano giorni in cui mangiavo o mi rimaneva solo dello zucchero o una scatola di pasta, altri in cui dovevo digiunare. Almeno una volta al mese. A differenza tua, però, sono ricorso ad usare droga, anche se saltuariamente, e ad annullarmi. Sprecavo i soldi dei miei per questa evasione chimica. Ora sono da poco tornato da mio padre. A 38 anni dormo nella camera di quando ero piccolo. Dov’è la mia dignità? Tu l’hai conservata nelle difficoltà. Non è poco. Anzi,è tutto. Questa stessa forza ti permetterà di trovare un lavoro e delle persone che ti vogliano bene.
    Paragonati a me ,che ora sono un omuncolo, e riconosci il tuo valore di uomo.
    Io sì che sono inutile, in questo momento, un ladro di soldi e affetti.
    Ma sono sicuro che questo anno qualcosa cambierà.
    Dipende dall’impegno che userò.
    La tua lettera e la storia che hai raccontato mi hanno dato qualcosa di importante.
    Scusa queste mie parole senza carattere.
    Un abbraccio,
    Route66

  6. 6
    venerespenta -

    e io allora..come donna nn servo anch io a niente..ho fatto gli auguri dopo tre anni al mio amato..e nn mi ha neanche risposto! e prima me li faceva lui!! quest anno no..tutto cambiato..in meglio sicuramente per lui..in peggio per me. sei un uomo tirati su!
    baci

  7. 7
    geko -

    Piacere, Simone, 29 anni, un inutile come te. Stasera mi sono cucinato un piatto di spaghetti, e ora sono qui, davanti un pc. A rispondere a te. Auguri. L’unica cosa certa e utile della nostra vita è che noi ci siamo per noi stessi, su questo ci possiamo mettere la mano sul fuoco. Buon Natale

  8. 8
    io_Alex -

    Nessuno è inutile, è solo una tua convinzione forse dettata dall’esperienza vissuta. Anch’io in queste feste non farò l’amore, sono single e non andrò a buttarmi in uno squallido finto amore a perdere semplicemente perchè non è questo che mi renderà felice. Scopare appaga ma fare l’amore ha un’altro sapore. Anch’io sono disoccupato e vado avanti coi soldi dei miei; amici? pochissimi! Faccio uso di marjiuana da quando ero alle medie (e ora ho 26 anni), indipendentemente dal periodo che esso sia sereno o meno. Chi fa uso di droghe pesanti perchè infelice a mio giudizio è un pirla, non ne vedo il senso logico, è come tentar di spegnere un incendio con la benzina. Non hai cazzeggiato nel mondo delle droghe illudendoti di placare i tuoi problemi e hai fatto bene alla stragrande.
    Tutti noi se ci lasciamo trascinare dai problemi, sprofondiamo; l’autostima è ciclica, a volte cè e talvolta viene meno ma la speranza non deve MAI morire. L’autostima si riacquista ma se manca la speranza si finisce di lottare. Coltiva la tua speranza, giorno dopo giorno, passo dopo passo. Dici di essere solo ma di non sentirti affatto solo: ti sembra poco? Ti assicuro che è tantissimo. Non hai nulla da perdere nei rapporti relazionali, nel senso che a differenza di tante altre persone non ti “attaccherai” a chiunque ti illuda di farti sentire meno solo, per il semplice fatto che tu da solo stai bene con te stesso. Star bene soli e con se stessi è una meta che, una volta raggiunta, ci porterà accanto chi sarà degno della nostra compagnia.
    Io ho lottato per star bene nella mia solitudine ed ora ogni qual volta relaziono con persone parassite le scaglio lontano senza tante seghe mentali tenendomi vicino solo gli affetti a me più cari o gli amici più stretti.

    Buon natale RA.

  9. 9
    ventolibero -

    Carissimo amico,tra i molti che hanno troppo,quantomeno l’essenziale (e oggi è una gran fortuna)e si lamentano di tutto,in te percepisco un disagio vero,un malessere lacerante,un senso di sconfitta devastante.Francamente guarda,non so come poterti essere d’aiuto,non saprei cosa “suggerirti”,a cosa esortarti. Non lo so! E non mi va di offenderti “condividendo” con te mie personali sofferenze e illusioni.
    Qui sopra,l’unica cosa che è possibile fare,è accogliere un urlo soffocato che chiede gridando di essere ascoltato,un urlo di una vita “mancata” che vorrei tanto divenisse una vita realizzata. Magari non felice,nè spensierata,ma almeno consapevole. Ne hai la forza,forse nascosta,forse in agonia,ma da qualche parte c’è,scovala e riprenditi il tuo diritto di vivere,di esistere,di amare e di essere amato. Non ti conosco,non mi permetterei di dirti come fare per giungere a questo,cerca solo di valorizzare i tuoi impeti di speranza e di dolore!
    Un caloroso e fraterno abbraccio,
    Alessandro

  10. 10
    Hope -

    Ti posso solo dire che ti sono vicino, RA, anche se non ti conosco.
    Un caro saluto, Hope

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili