Salta i links e vai al contenuto

E’ confusa o cosa???

La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

49 commenti

Pagine: 1 2 3 4 5

  1. 21
    Sofia -

    Cara signora OLLA,MI presento…io sono una ragazza che è entrata qua a inizio novembre,sono entrata in questo forum in modo pacato,rassicurante ed educato,ma sa quanta gente di merda che ho incontrato all’inizio? Sa’in quanta gente stupida mi sono dovuta scontrare?e quanti INSULTI GRATUITI CHE MI SONO PRESA? persone che mi attaccavano e me ne dicevano di tutti i colori…loro hanno iniziato…e Io OVVIAMENTE HO RISPOSTO E REAGITO PERCHÉ SONO UNA RAGAZZA CON LE PALLE,E CMQ NULLA di ciò che mi dicevano mi toccava! Le consiglio di andare a leggere nel forum “il suicidio di Beppino”pag 1378 e di iniziare a leggere i commenti dal n.13775 e capirà di cosa sto parlando,pur avendo solo e sempre detto le cose a fin di bene ero molto odiata all’inizio ( poi fortunatamente è venuta fuori anche gente intelligente e con un cervello e ho cominciato a piacere e essere capita) le consiglio di andare a leggere anche il forum” voglio morire ma non posso ” pag.304 commento n.3033.in cui vengo persino accusata di essere un assassina che sa solo ammazzare! Ora la ragazza in questione (IoSONOIO) era una ragazza gravemente malata con disturbi mentali…schizzofrenica e molto pericolosa..ma perché le sto dicendo questo? Per farle capire che se io avessi dovuto querelare tutti quelli che mi hanno insultato GRATUITAMENTE SENZA CONOSCERMI..io avrei dovuto querelare una 30 di persone minimo! Mezzo blog! Ma a parte che non è da me fare ciò,io sono forte ,ho carattere e sempre mi sono difesa da sola e continuerò a farlo,quello che voglio dirle e che golem ha ragione,qua tutto è libero, si può parlare ed esprimere un opinione,anche offendere come ha visto,ma tutto è virtuale,ovviamente pero’i consigli e opinioni e aiuti che diamo sono veri,cioè io so chi sono e so ciò che dico! Se qualcuno mi attacca ( come sempre) io rispondo a tono! Ora detto questo,in Italia non vanno in galera nemmeno gli assassini..la polizia postale non darà nemmeno ascolto a una donna che vuole querelare un altra di cui non si sa’nemmeno l’identità per delle offese sul web!
    Non sono neanche in grado vergognosamente di vietare i commenti squallidi dei bulli sul web che incitano e insultano povere e deboli ragazze e gliene dicono di tutti i colori ferendole a tal punto a volte da fargli addirittura arrivare al suicidio …crede davvero che darebbero ascolto a lei?lei qua deve semplicemente essere se stessa,scrivere ciò che pensa e sente,su qualsiasi argomento o per rispondere a qualsiasi lettera e dire la sua ma ( e lo dico per lei perché sia piu’preparata la prossima volta)DEVE SEMPRE TENERE PRESENTE IN LINEA GENERALE CHE OGNI VOLTA CHE SCRIVE QUA.
    1.può essere fraintesa e non capita.
    2.può imbattersi in gente ignorante che non ha capito un cazzo del suo discorso
    3.può essere giudicata male o essere
    attaccata gratuitamente senza essere conosciuta
    4.può imbattersi in gente che la deride o gli spara cazzate una dietro l’altra
    5.può imbattersi in gente totalmente schizzata che sa…

  2. 22
    Sofia -

    5.che sa manco quel che dice..
    6.ma può anche imbattersi in gente intelligente che USA la testa che sa ragionare..
    7.può imbattersi in gente che la pensa diversamente o uguale a lei
    8.persone che la stimano e apprezzano ciò che dice .!
    Capisce? Lei senza nessuna querela deve semplicemente essere in grado di gestirsi.risponderà a tono a chi di dovere,si difenderà da chi la attacca,conversera’ in modo tranquillo con chi si trova…capisce..qui funziona cosi!.
    Ora detto questo,voglio essere giusta e obbiettiva come ho sempre fatto! Lei è entrata in questo forum,commentando un demenziale commento di Andrea che ha invitato Fabrizio ad andare a puttane!lei ha commentato il suo commento ma come un fiume in piena,come se fosse da tempo che ha sullo stomaco tutte le cose che ha detto,e come se avesse avuto lei esperienza e conoscenze di uomini come lei li ha descritti!come se lei stessa avesse sofferto nella vita per una o più di quelle situazioni o come se un uomo a cui lei era interessata a preferito stare con una cessa inscopabile ( come dice lei) piuttosto che stare con lei.io ho colto questa sua cosa interna e sono sicura che sia così,detto questo io in quello che ha detto le do’ragione!purtroppo molto spesso in Italia ci sono sempre più situazioni come le ha descritte lei! Sempre più uomini stupidi e superficiali che si fanno imbambolare e fregare!sempre più uomini(malati di figa come dice lei)che non colgono e non stanno a guardare con chi stanno,se una è sincera o a valori!sempre più uomini senza palle e zerbini,sempre di più uomini buoni ma illusi di amare una donna che poi si rivela un altra persona(e su questo blog purtroppo è pieno di uomini così che sono venuti a chiederci aiuto,pieno di uomini che hanno amato donne che non valevano NULLA!e la prova lampante, uno dei tanti,forse il peggiore,è stato Paolo nella lettera ” mia moglie è molto ingiusta”se va a leggere i miei commenti a pag 14,15,16 vedrà che la penso come lei,quindi anche se lei quando ha scritto era incazzata nera ha detto cose giuste! E sono proprio le più santarelline e finte moraliste le peggiori!ed è proprio da loro che bisogna stare attente,una prova?vada a leggere”che limite ha il sesso tra un uomo e una donna?”di sarina.e poi capirà anche questo di che parlo.
    Detto ciò un altra persona (come Maria grazia) può sentirsi offesa dalle sue affermazioni (anche se parlava in generale lei sign.olla) qualcuno può essersi sentito offeso e allora le ha risposto attaccandola facendo affermazioni che però non possono essere vere e sicure( come che lei è un cesso o sta con un idiota) queste di Maria grazia sono più che accuse supposizioni secondo il suo punto di vista capisce?
    Lei ha fatto bene a rispondere a tono e alle sue supposizioni…ma lasci stare le querele. Qua tutti ci gestiamo da soli OK?
    Lei stia tranquilla, dica e risponda sempre come e ciò che vuoke ..e tenga in mente ciò che le ho consigliato ogni volta che scrive OK?
    La saluto..

  3. 23
    maria grazia -

    Sofia i tuoi ragionamenti sono assolutamente condivisibili. Hai spiegato con chiarezza e lucidità le peculiarità di un “luogo” come questo, nel quale la maggior parte degli utenti ( se non tutti ) si presentano nascondendosi nell’ anonimato e nel quale luogo nulla può essere sicuro e garantito. dovrebbe essere SCONTATO, per chi legge e interviene, che se ci si attacca si attaccano le cose che vengono scritte o il modo di porsi degli utenti. non le PERSONE in quanto tali. proprio perchè non possiamo sapere chi c’è dall’ altra parte. ma vedi, è un errore comune che si fa in “posti” come questo ( uso le virgolette appunto per sottolineare la VIRTUALITA’ di questa situazione ). Molti di coloro che vengono qui non riescono a fare una distinzione netta tra il REALE e il VIRTUALE. questo può dipendere da tante ragioni: crisi esistenziali, problemi e disagi di sorta, ecc… ma ovviamente i rischi connessi a questa mescolanza tra vita vera e cyber spazio sono il possibile verificarsi di reazioni come quelle di OLLA. reazioni che peraltro hanno avuto anche altri utenti.

  4. 24
    OLLA -

    @ Sofia: grazie per i suggerimenti.Ne terrò conto.
    Io ho scritto di getto perché quando iniziò a scrivere non mi fermano più… Sul discorso dell’essere stata lasciata per una “cessa inscopabile” non mi è successo.Infatti ho scritto che mio marito è stato la prima storia seria e dopo un po’ ci siamo sposati. Nessuna donna poco bella, stupida e tanto inscopabile mi ha mai portato via nulla. Il mio discorso voleva essere generale e generico sulla situazione attuale in Italia, tant’è che ho descritto situazioni all’estero…non mi urta affatto vedere uomini visceralmente attratti dal sesso che poi vengono quasi sempre fregati o donne mal curate con accodati maschi zerbini…mi urta l’incoerenza degli “uomini” italiani…sistematicamente morti di fi** ma che poi si lamentano quando in certe situazioni ci si sono mezzi loro!!!! Sono degli eterni adolescenti, arrapati, viscidi, superficiali, mammoni ed incapaci di prendersi le proprie responsabilità! Nemmeno l’onestà intellettuale di ammettere quando vengono raggirati/imbrogliati di dire: “Va bene, è andata così. Almeno mi ha raggirato una disonesta ma attraente o una brutta ma furba…colpa sua, colpa mia”. No, vanno a scrivere che le donne sono tro**, superficiali e amenità del genere. All’ estero gli uomini sono più onesti. Questo intendevo.

  5. 25
    Golem -

    Mi scusi signora Olla, cosa Le fa pensare che all’estero gli uomini siano più onesti? La sorprenderà sapere che la civile Svezia ha il record dei maltrattamenti nei confronti delle donne, o lo sapeva, obiettando eventualmente che le italiane denunciamo meno forse. Ma Erik non è meno stronzo o zerbino di Luigi, mi creda, È chiaro che se uno ti mena onestamente, ti mena comunque, a Roma come Stoccolma.
    Io ho sposato una ragazza inglese e sono felicissimo da due decenni, ma non potrei dire che le italiane fanno schifo. Ne avevo una di Bergamo straordinaria prima della albionica, ma è morta in un incidente stradale, e prima di questa una pugliese come me che era una stronza imperiale. È una questione di “fortuna” nell’incontrare chi ci è affine. Naturalmente la comune cultura aiuta spesso nelle relazioni sentimentali, ma dev’essere supportata comunque da un pò di intelligenza e dall’onestà, anche e soprattutto con sè stessi. Certo, un pò di apertura mentale consente di allargare il ventaglio anche all’estero, però con gli stessi rischi che avremmo in casa nostra. Se la può consolare, le Sue stesse lamentele sui maschi li sento anche in inglese sugli inglesi. Da anni.
    Pare che si salvino i portoghesi. Ecco, lì si potrebbe attingere. Latini ma con un’impronta nordica. Di quelli ho sempre sentito parlare bene. Anche in inglese.
    Ossequi.

  6. 26
    maria grazia -

    Non so quanto all’ estero siano migliori di noi perchè non ho mai vissuto all’ estero. E la mia unica esperienza “sentimentale” con lo stranger-man è stata quando mi sono fidanzata con un ragazzo rumeno. Ma non credo che la ripeterò: troppi contrasti dovuti alle differenze culturali.
    Sugli uomini italiani e sulla mentalità italiana in generale, posso solo dire che è colma di controsensi assurdi e di inutili moralismi. Complice anche, forse, la cultura cattolica che ci hanno inculcato.
    Qui da noi possiamo assistere regolarmente alle seguenti situazioni:

    – una ragazza socievole è automaticamente considerata “trxxia”, specie nei paesini.
    – una donna indipendente è considerata pericolosa, opportunista e arrampicatrice.
    – una donna intelligente, nella migliore delle ipotesi, è considerata una pesante cagacaxxo.
    – una donna che ammette apertamente di aver vissuto anche esperienze di sesso ludico ( e quindi incontri o rapporti non impegnativi ) è automaticamente considerata inadatta al matrimonio e alla famiglia.
    – una donna o una ragazza bella e femminile, è automaticamente considerata una facile preda sessuale.
    – l’ uomo italiano medio aspira a fidanzarsi con la donna vergine ( sia fisicamente che mentalmente ) ma di nascosto vuole divertirsi con tutte le altre, anche dopo essersi impegnato.
    – l’ uomo italiano medio, anche a 50 anni chiede il permesso a sua madre prima di prendere una qualunque decisione.
    – l’ uomo italiano medio sceglie la donna che sarà la sua futura compagna in base a ciò che gli suggeriscono i suoi amici maschi. Noi donne invece ragioniamo con la nostra testa.
    – La donna italiana parla di: storia, spiritualità, amore, psicologia di coppia, politica, attualità, arte.
    – L’ uomo italiano medio nel tempo libero parla di due sole cose: calcio e fig@
    – L’ uomo italiano medio giudica tutto e tutti.
    – La donna italiana media sta cercando di capire come può fare per non essere più giudicata.

  7. 27
    OLLA -

    @Golem: no, non mi sorprende sapere che in Nord Europa ci sono numerosi maltrattamenti verso le donne. Sono laureata in lingue e quindi ho gli orizzonti aperti sull’estero. Avevo anche letto un articolo:”Sorpresa, l’inferno per le donne è in Nord Europa”. Anche in Est Europa non si scherza comunque. Tuttavia, rimango della mia opinione: gli uomini stranieri europei, almeno i nordici e gli “estici” (si può dire?) sono più onesti ed intellettualmente sinceri, nel bene e nel male. Non significa che essi siano perfetti, anzi. Ma il ritratto che ha dipinto la signora/signorina Maria Grazia rispecchia perfettamente l'”UOMO” italiano.Sono PERFETTAMENTE d’ accordo, nonostante ammetterlo mi costi fatica. Io non ho esperienze amorose in senso carnale del termine con uomini Est europei, mi sono occupata di ragazzini in vacanza ma deve credermi: LA DIFFERENZA È ENORME. Lei non può immaginare quanto gli uomini estici e nordici sappiano essere INCISIVI… oramai anche un semplice “Ciao, come stai?” di un collega italiano m’irrita…
    I portoghesi non hanno MAI suscitato il mio interesse…li trovo bruttissimo e troppi fumosi come tutti i latini, li trovò poco incisivi…poco uomini….
    Se Lei è felice con una ragazza inglese, buon per Lei…a mio avviso gli uomini inglesi sono comunque migliori degli italiani (eppure non impazzisco per l’Inghilterra)…

  8. 28
    Golem -

    “Estici” mi piace, amo anch’io giocare con le parole.
    Mah sa Signora Olla, io sono necessariamente di parte essendo italiano “sudicio” di origine, anche se nelle mie vene scorre antico sangue slavo da parte paterna e ispanico dalla mamma, quindi contengo forse il meglio e il peggio della “maschitá” qui rappresentata.
    Posso convenire solo su una sfumatura che riguarda il genere maschile italiano intravisto nelle sue parole, e che attiene al drastico cambiamento socio economico che ha investito il Bel Paese negli ultimi 50 anni, svincolando la donna da un ruolo gregario millenario, ma precipitando l’uomo italiano in una condizione identitaria non meglio definita alla quale non era abituato, con tutte le conseguenze che possiamo immaginare, naturalmente giudicando tale situazione in ambito generale. Ma non mi sento in grado di trarre conclusioni definitive su stili e comportamenti stereotipati che vadano oltre le descrizioni folcloristiche che si fa del maschio nostrano, specie dopo la frequentazione ultraventennale di quello anglosassone col quale noto solo che i secondi si ubriacano più spesso.

    Quanto ai portoghesi che dire, riportavo sensazioni vissute da altri, non avendo io nessun interesse verso di loro se non di natura culturale, per la quale non potrei non amare Pessoa, Saramago, Siza da Vieira e quant’altri, che però riguardano una elite che come tutte le elite tuttavia esprime sempre il meglio di una cultura, e non quanto si può incontrare nella vita di tutti i giorni.
    Le auguro di incontrare chi possa confermare la sua visione delle cose o smentirla, perché alla fine il nocciolo della questione sta nell’incontro fortunato, ovunque questo avvenga.
    Cordialezze. (Neologismo creato ad hoc)

  9. 29
    maria grazia -

    Sofia, grazie del ringraziamento.. 🙂 ma non devi ringraziarmi di nulla. comunque io non mi sento affatto una “protagonista”, ma un’ utente che dice semplicemente quello che pensa, e su cui ognuno può avere una sua personale opinione, ovviamente. La parola “protagonisti”, se riferita a me e a Golem susciterà senz’ altro le ire irrefrenabili di qualcuno. vi rispondo anticipatamente dicendo appunto che qui di PROTAGONISTI NON CE NE SONO. quindi se ci dovesse per caso essere qualcuno che in questo sito è “intimorito” in qualche modo dalla nostra presenza e ha “paura” di dire la sua, tenga presente che si sta sbagliando proprio di grosso. Questo spazio è aperto a CHIUNQUE abbia qualcosa da dire e voglia dirlo e di certo io e Golem non ci sentiamo i “capi indiscussi” e non cerchiamo di condizionare niente e nessuno.

    OLLA, anch’ io penso che in questo caso Lei ha ragione. e non mi costa alcuna fatica ammetterlo.

    Buona giornata.

  10. 30
    rossana -

    Olla,
    credo che prima o poi farò una visitina alla polizia postale per chiarimenti sulle interazioni virtuali. nei prossimi giorni dovrò recarmi al comando dei carabinieri di zona per una denuncia di smarrimento, e già ne approfitterò per avere un assaggio di approfondimenti sul tema, pur sapendo fin d’ora che, volendo, è sempre possibile sapere chi si nasconde dietro un indirizzo IP, a condizione che questo non sia un punto internet a cui chiunque può accedere.

    dalla mia annosa esperienza, posso soltanto evidenziare che molti utenti sembrano non saper affatto distinguere fra opinioni su un CONCETTO oppure su una SITUAZIONE e opinioni sulla PERSONA o PERSONAGGIO VIRTUALE a cui si stanno rivolgendo. passano di palo in frasca con una rapidità che denota chiaramente l’intento di offendere e di sminuire chi non la pensa come loro.

    resta poi da distinguere l’attacco fortuito, per carenza di esperienza sul mezzo d’interazione, da prese di posizione collettive e continuative, a danno sempre degli stessi utenti. a mio avviso, vero e proprio bullismo virtuale!

Pagine: 1 2 3 4 5

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili