Salta i links e vai al contenuto

Quando il contrasto razionalità / amore ti rende confusa

Ciao a tutti,
sono una ragazza di 21anni e ho deciso di pubblicare la mia storia in questo sito perché sono molto confusa.
Sto vivendo una situazione che mi rende molto infelice ed insicura e non riesco a prendere una decisione definitiva per poter porre fine alla mia interminabile indecisione ed insicurezza.
Premetto che sono fidanzata con un ragazzo da un anno e due mesi (la mia prima storia importante, anche per lui è lo stesso) e la nostra è una storia a distanza: lui abita in Campania ed io vivo in Calabria (ci son due ore ed un quarto di distanza tra di noi se si prende un treno per raggiungere l’altro/a).
Lui è un ragazzo molto particolare: ha un carattere estremamente complesso per certi versi perché è una persona molto introversa, che non riesce a manifestare facilmente i suoi sentimenti, è un ragazzo che quando rimane ferito reagisce con aggressività (non violenta), non è mai stato intraprendente ed è proprio a causa della sua mancanza di intraprendenza che son nati i primi problemi, fin dai primi mesi.
Io sono una ragazza molto aperta, riesco a manifestare i miei sentimenti alle persone alle quali tengo, amo fare delle sorprese a coloro che amo ed è per questo motivo che lo spirito di intraprendenza non mi manca.
Ora, voi potrete pensare che io e lui siamo due mondi completamente opposti e forse non riuscirete a capire come sia possibile che due persone così diverse stiano assieme.. beh, io so solo che lo amo più della mia vita e che non immaginerei, né vorrei immaginare la mia esistenza senza di Lui.
Ora, però, torniamo alla “questione principale”, ovvero alle cause del mio problema: vi dicevo che a causa della sua mancanza di intraprendenza ho sentito spesso un malessere profondo perché io ho sempre organizzato i nostri incontri, ho sempre fatto di tutto per poter trascorrere dei momenti assieme a lui (visto che non abitiamo nello stesso paese) mentre lui si è sempre lasciato trascinare dalla mia abitudine di organizzare tutto e ha dato completamente per scontato il fatto che anch’io avessi bisogno di sentirmi coinvolta in un’iniziativa presa da lui.
Lui mi ha sempre detto: “Io non riesco a superare la distanza, il dolore che essa mi causa e proprio per questa ragione non riesco a chiederti di vederci o ad organizzare i nostri incontri perché fare tutto ciò mi porterebbe a percepire maggiormente la distanza che c’è tra di noi”;
Io gli ho sempre detto: “Il tuo è un discorso astratto, passivo e filosofico perché nel concreto se anche tu organizzassi i nostri incontri e mi chiedessi di vederci ci vedremmo e supereresti, stando accanto a me, la distanza. ”
Quando stiamo assieme lui è sempre felice. E lo sono molto anch’io.
Mi guarda, in alcuni momenti, senza dir nulla e mi sorride; è molto geloso delle persone che manifestano un interesse nei miei confronti e se mi vede triste fa di tutto per farmi ridere. Quando mi bacia mi abbraccia forte, forte e mi tiene stretta a sè anche per delle ore, quando dormiamo assieme io poggio la mia testa sul suo petto, lui mi da tanti baci sulla fronte e ci addormentiamo così, amandoci..
.. non riesco a descrivere le emozioni che mi ha sempre donato.
Perché sto male allora?
Perché oltre al problema dell’intraprendenza che non si riesce a superare, ho scoperto, ultimamente, che non mi fido più di lui come mi fidavo un tempo: questo perché è un ragazzo molto “piacione”, nel senso che ama piacere, ama fare il simpaticone con tutte (ragazze incluse) e questo mi ha sempre dato molto fastidio naturalmente.
E così ho compiuto un gesto che non ho mai compiuto nella mia vita perché so che è un’azione scorretta: ho violato la sua privacy e sono entrata nel suo Facebook. Ho scoperto delle cose che non mi piacciono e che nel momento della scoperta mi hanno fatto piangere come una cretina.
Vi spiego: lui ha lavorato in un call-center tre mesi fa ed io gli ho sempre chiesto: “Ma è possibile che tu non mi dica mai di aver fatto amicizia con qualcunA? ” E lui: “No amò, ho conosciuto alcuni ragazzi, ma non delle ragazze e poi lo sai che sei l’unica donna della mia vita. ” Io non ho mai creduto al fatto che non avesse conosciuto delle ragazze però pensavo che non me lo dicesse per non farmi ingelosire inutilmente ma su fb ho letto una conversazione con una ragazza che lavorava lì e lui le diceva: “Ehi, ciao. SEMPRE STUPENDA? (… ) MI MANCANO TUTTE LE FANCIULLE CHE FREQUENTAVO NELL’AMBIENTE LAVORATIVO. ”
Questa è stata la prima bugia. Sono andata su tutte le furie e vi lascio immaginare che cosa abbia provato nel momento in cui ho letto l’ultima sua affermazione.
Poi ho scoperto che ha aggiunto su fb una ragazza con la quale non mi faceva piacere che parlasse (perché questa ragazza faceva un po’ la cretina con lui.. ) ed ho letto anche una loro conversazione che mi ha fatto scoprire che lui le diede il suo numero di telefono, che la telefonò molto tempo fa, quando io l’avevo lasciato (a suo dire) e che le ha anche fatto degli squilli.
Questa è la seconda bugia che è venuta a galla.
Ora, le domande che mi pongo in questo periodo sono tante, forse troppe e mi piacerebbe che voi mi aiutaste ad uscire da questa confusione tremenda.
Queste sono state delle prese in giro, delle omissioni, delle bugie da parte sua, come posso pensare di potermi fidare ora?
Io lo amo, ma non voglio essere presa in giro. Sono esagerata?
Aggiungo che tempo fa scoprii, anche, che nel suo telefono aveva delle foto di una sua ex in costume, io mi incazzai a morte e lui mi confessò che aveva messaggiato con lei e che non me lo aveva detto perché si era trattato di una semplice conversazione.
Che cosa devo fare? Datemi un consiglio.. che cosa devo ascoltare? Non so neanche più che cosa sia più giusto per me.. mi sento soltanto tradita, cogliona ed innamorata.

Grazie a tutti.

Un bacio, Toxicity21.

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

3 commenti

  1. 1
    Celeste -

    Beh… è chiaro che hai a che fare con un bugiardo… queste sono solo alcune delle bugie che ti ha detto e che hai scoperto, ma purtroppo quando uno mente… mente sempre!
    Sta a te capire quanto ti va di star con un mentitore e quanto no, io ho lasciato il mio ex. Dopo aver scoperto che mi aveva costruito un castello di bugie e mi ci aveva chiusa dentro.
    A me ne ha dette davvero tante, magari a te ha detto solo queste, boh… io per la mia esperienza cmq dico che se uno mente, non si limita a una sola bugia o cmq a pochissime e senza importanza.

  2. 2
    TheMeg95 -

    Il problema del tuo dolore è spiegato per vari motivi… la lontananza (da quello che ho capito) e aver scoperto che in vare occasioni ti ha mentito. Io posso dire questo… chi dice una bugia, spesso non ne dice solo una… perchè comunque se ne dici una, sei costretto a dirne altre anche per negare l’evidenza. Se questo ragazzo è svogliato e non ha voglia di vederti usando scuse “banali”, lascialo perdere per un pò. Non chiamarlo più te, non organizzare le vostre uscite, evitalo. Se ti verrà a cercare vuol dire che ti ama davvero… e poi scusa, cosa servono i momenti belli in cui ti guarda e ti sorride se poi ti dice bugie e ti fa soffrire? Forse è una brutta azione guardare nel fb del proprio ragazzo, ma questo non giustifica quello che lui ha fatto! Mi sei sembrata una ragazza abbastanza gelosa, secondo me non esagere, però renditi anche conto che forse hai “viaggiato un pò con la fantasia”. Non è meglio se chiarisci tutto con lui? E se mente ancora, mollalo. Non ti merita.
    Ciao.

  3. 3
    Toxicity21 -

    Infatti l’ho lasciato. Sono cinque mesi che nn sto più con lui e so di aver fatto la scelta giusta 😉
    Grazie cmq e scusate x l’eccessivo ritardo 😀

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili