Salta i links e vai al contenuto

Come comportarmi se lei mi ha lasciato

  

Scrivo questa lettera per provare a sfogarmi e magari per avere un suggerimento da qualcuno più maturo e oggettivo di me. Ho 23 anni e sono stato fidanzato con una ragazza per 7 e mezzo. L’anno scorso abbiamo avuto una crisi e per tutta l’estate ci siamo presi un periodo di pausa, ma poi abbiamo cominciato a risentirci per poi rimetterci insieme più affiatati ed innamorati di prima! quest’anno lei si è laureata e cominciando ad avere molti impegni di studio e di lavoro io mi sono, nell’ultimo mese, sentito un pò trascurato fino ad un assurdo litigio che ha rotto un equilibrio in lei. Decisi insieme a provare ad andare avanti dopo soli due giorni lei mi ha detto di aver capito di non essere più innamorata di me, che la carriera per lei era una priorità ora, che mi voleva troppo bene per prendermi in giro e che voleva di nuovo provare i brividi che sentiva quando io la facevo stare bene (penso con altri, ma è una mia interpretazione). Per le spiegazioni datemi io ho deciso di farmi da parte (avendole prima detto che però ero ancora innamoratissimo di lei), ma ora sto malissimo e non so come comportarmi.. aspettarla, farmi sentire, cercare semplicemente di rassegnarmi e dimenticarla, fare chiodo schiaccia chiodo. Penso che resterà per sempre un treno unico, ma perso. Ma tutto questo non mi rassegna ne rasserena. Per me lei è stata sempre la mia priorità ed ora quotidianamente sento solo un morso che mi stringe il cuore! vorrei solo farla reinnamorare di me… ma come si fa? e poi.. sarebbe la cosa giusta? Ringrazio anticipatamente chiunque dedicherà un pò del suo prezioso tempo a me ed alle mie forse inutili lagnanze! grazie.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

62 commenti a

Come comportarmi se lei mi ha lasciato

Pagine: 1 2 3 7

  1. 1
    calub -

    Sarò sincero sino alla brutalità…non c’è modo.
    Ti conviene cominciare a pensare a come andare avanti, non cercarla più rischieresti solo di umiliarti per nulla.

  2. 2
    fred -

    ciao crhome…ci sono appena passato io…la strada è lunga amico mio…devi guardarti intorno e cercare di sopravvivere .. e lo farai…gli amici…lo sport..il lavoro possonoo aiutare… ma non ce niente da fare.. prima o poi arriva sera… e il conto arriva sempre…e capisci che il fondo sta piu sotto di quanto pensavi..lei non ti ama piu… e tu non vuoi piu nessun altra…e allora che fare?lo vuoi sapere che fare?

  3. 3
    Raganella3 -

    @chrome
    Quando il partner ti mette da parte per inseguire la carriera o altro, significa che NON ti ama.
    Cercare di riconquistarla è inutile: tu staresti con qualcuno che ti mette in fondo alla lista delle cose importanti? pensaci…
    Vai avanti. Non sarà l’unica donna della tua vita, incontrerai altro e magari il prossimo incontro sarà quello giusto.
    Non era lei la tua anima gemella: devi accettarlo.

  4. 4
    greta -

    caro chrome..quanto t capisco..a me sentirmi dire quelle 4 parole”non t amo più”m ha ucciso in modo indescrivibile..immagino tutte le domende che t starai facendo..tipo”come ha fatto a cancellare tutto??come può essere successo dopo tutto l’amore che c’e stato ,dopo tutto ciò che abbiamo passato..e sai cosa bisogna fare dopo tutto questo?ricominciare..è un percorso lungo..e doloroso..ma fidati vale la pena rialzarsi..tu hai 23 anni,io 19..abbiamo un sacco d tempo per incontrare la persona veramente giusta..per me son passati 2 mesi..e m sento più forte..ho smesso d piangere..anche se ogni notte m torna in mente tutto..però si va avanti..è l’unica cosa da fare e fidati che è la cosa più giusta per te stesso..impara ad amarti..

  5. 5
    girasole -

    ciao, ti può essere utile
    Il distacco totale è la migliore strategia da adottare nel caso in cui una relazione finisca, anche se rappresenta l’approccio più doloroso, perché tende a tagliare di netto qualsiasi contatto. Questo tipo di distacco è maggiormente utile se viene messe in atto da entrambi i componenti della coppia. Il distacco totale presuppone che non ci siano contatti di nessun genere, sia di persona che tramite terzi o tramite email, sms, telefonate, ecc…. Il distacco totale è la via migliore per superare il dolore del distacco, quando si è lasciati dal proprio partner, senza umiliarci pregandoli di tornare sui loro passi (in realtà allontanandoli ancora di più da noi). Ma soprattutto il distacco totale permette di poter effettivamente iniziare il processo d’elaborazione del lutto della fine della relazione. Qualsiasi distacco di tipo parziale è come se non mettesse un punto fermo per poter rielaborare la fine di un amore.

    Vediamo nel dettaglio i punti principali del distacco totale. Essi richiedono estrema determinazione e procurano ulteriore sofferenza rispetto a quella già accumulata con la fine della relazione ma sono essenziali nel superare definitivamente il proprio dolore.

    • Il distacco totale è un impegno che prendete con voi stessi e nessun altro. Se non lo portate a termine dovete prendervela solo con voi stessi perché è una vostra scelta e nessuno vi obbliga.

    • Và effettuato con la giusta motivazione. Il distacco totale non deve essere usato come strategia al fine di far sentire all’altro la nostra mancanza e quindi rendere possibile un ritorno. In questo caso vi procurerebbe solo ulteriore dolore.

    • Effettuare un distacco totale è un impegno con sé stessi e l’interromperlo espone,conseguentemente, solo sé stessi alle relative conseguenze. Ad esempio la/il vostro ex partner potrebbe essere seccato dal vostro riprendere un contatto perché ritenevano che aveste superato la fine della relazione. Ciò li potrebbe rafforzare ulteriormente nella loro scelta di aver dato fine alla storia.

    • Il distacco totale serve anche a mantenere una personale dignità, perché non darete mai al vostro ex la gratificazione di sapere che siete ancora coinvolti e sconvolti dalla fine del rapporto. Questo tipo di distacco vi permetterà di non pregarli di tornare indietro; di non dire cose che non vorreste dire, di non fargli vedere che state male.

    • Solitamente il distacco totale viene adottato da chi è lasciato. Ma può succedere anche il contrario, nel caso ad esempio che abbiate scoperto un tradimento dell’altro partner e quest’ultimo vogliano tornare chiedendo perdono. Se non siete convinti del perdono il distacco totale vi permetterà di riflettere con maggiore serenità sulla decisione da prendere.

  6. 6
    Raganella3 -

    grande girasole 🙂 hai postato proprio un intervento costruttivo….

  7. 7
    girasole -

    ciao Raganella3…occorre temperarci…e toglierci dalla testa certe situazioni..e all’inizio le pensi tutte….come fare x andare avanti…
    all’inizio si vive con i sensi di colpa..perchè chi ci ha lasciato…c’è ne ha dette di tutti colori da arrivare a distruggerci…
    poi..speri ancora che ritorni….
    poi inizi a renderti conto..che non tornerà..e forse è meglio… i sensi di colpa alla fine spariscono….perchè hai fatto di tutto per questa persona( ps= la prossima volta…mi comporterò in maniera diversa….ho imparato a voler più bene a me stessa…cosa che prima evidentemete non avevo capivo..per fare stare bene quella persona…non ho pensato al mio di bene!!!
    e poi alla fine si usa la strategia più dura…ma forse quella migliore!!!
    spero tanto che le persone che sono nelle mie stesse situazioni….riecono a riprendersi piano piano…senza cadere in drepressioni…o altro..
    mi ritengo fortunata..rispetto a tante storie che leggono …qui…di 10/20 anni di convivenza…separazioni con i figli…queste sicuramente sono peggiori..e molto più dolorose da affrontare….
    buona domenica a tutti

  8. 8
    nikell -

    Bravo girasole
    io putroppo sono nella categoria di quelli lasciati,stavamo assieme da 8 mesi
    tutto a posto progetti felicita’ insomma solite cose poi e’ successa una disgrazia
    e’ morta mia madre e lei due giorni dopo il funerale decide di lassciarmi io a quel punto crollo
    comincio a farmi una miriade di domande ,e lei mi dice che ha bisogno di tempo ma che mi e’ vicina lo stesso
    ma e’ meglio che non ci sentiamo,allora mi dico ma che persona e’ una che ti molla propio nel momento del bisogno ??
    Cerco di odiarla in tutti i modi ma non ci riesco malgrado quello che mi ha fatto la amo poi penso che forse non e’ giusto
    stare male per una persona che conosco da appena un anno e mettere in secondo piano la persona che a fatto si che esistessi su questo mondo
    E li comincia il vero problema .
    non pensando piu a questa donna mi trovo con il dolore reale e dall altra parte continuo a pensare che in poco tempo ho perso due punti di riferimento
    uno molto l altro mica tanto!
    Per cui mi ritrovo al punto di partenza, cosa devo pensare?
    Devo applicare la tecnica del distacco ??Premessa non ho mai avuto problemi con le donne anzi pero’ anche lei non ha avuto mica pochi uomini anzi,tutti quelli che mivedono mi dicono mi spiace per tua madre edella donna dicono ne troverai un altra una che si comporta cosi’ stappa una boccia e festeggia diessertela tolta prima dalle balle mi diranno bene aspetto consigli

  9. 9
    Francesca -

    Posso raccontare la mia esperienza personale…son passate appena 24 ore da quando sono stata lasciata.Ho passato una settimana tremenda,sentivo la lontananza..le sue scuse,le risposte tardive ai miei sms..cominciavo ad avere dei presentimenti che qualcosa non quadrava,poi..mi chiede di parlarci.Appena vedo il suo viso capisco che stava per dirmi che tra noi era finita.Un fulmine a ciel sereno…(almeno per me).Aveva detto di amarmi pochi giorni prima e me l ha pure detto come ultima cosa,prima che me ne andassi.Ho preferito il taglio netto..mi ha chiesto di “non sparire”..che pretese!!!

  10. 10
    Stefy -

    la mia storia: mi ha lasciato il 6 luglio dopo quasi 7 anni di storia di cui quasi 6 di convivenza, avevamo appena comprato casa nostra da un anno e ci viviamo da soli 3 mesi.
    lui dopo una litigata per una cavolata avuta il 15 luglio smette di parlarmi e il 6 luglio arriva la doccia fredda mi dice che quel giorno è andato a vedere due appartamenti per andarsene di casa io a quel punto gli chiedo se ha un’altra (proprio quel pomeriggio dopo che avevo notato che gli arrivavano troppi messaggini nel telefono ho guardato e avevo trovato che sotto il nome “amore mio” non c’èra più il mio numero ma quello di un’altra) e lui mi dice di si ma che non è quello il punto per cui mi lascia dice che non mi ama più e che è così da sei anni che non mi sopporta più e che non riesce più a vivere con me perchè io lo soffoco e lo stresso (per stressare e soffocare intendeva il fatto che io lo chiamavo per sapere cosa faceva e quando era a casa volevo fare delle cose con lui o uscire). Io quella sera non ci vedo più e scappo via con brutti pensieri per la testa non volevo continuare a vivere senza di lui ma sua sorella scopre quello che voglio fare e glielo dice lui comincia a cercarmi e a telefonarmi e alla fine mi convince a non farlo e a tornare a casa quella sera discutiamo e anche il giorno dopo lui continua a dirmi che non sa quello che vuole che ora vuole provare a conoscere quest’altra ragazza.
    Sono passati 14 giorni e sono successe tante cose ma per riassumere il tutto ora continuiamo a vivere nella stessa casa io soffro in silenzio mentre lui amoreggia con lei davanti a me (messaggi e chiamate a tutte le ore del giorno e della notte) lui mi ha detto chiaramente che con me non ci vuole tornare perchè anche se ancora ci tiene molto a me (dice che prova ancora tanto per me) non vuole più nulla con me perchè è stanco e vuole conoscere lei perchè con lei sta bene dice di non starci assieme (ma io so che non è così dato che la chiama “amo” la bacia li ho visti con i miei occhi e fanno anche l’amore anche di questo ho le prove) e io non so come poter continuare a vivere così sotto lo stesso tetto con lui sto veramente male le sue sorelle (sono le mie più care amiche)fanno di tutto per distrarmi per farmi stare fuori ma nonostante io gli voglia bene stare con loro mi fa male e comincio a non sentirmi più al mio posto ne con loro ne in questa casa ne da nessuna parte non so cosa fare della mia vita mi sento come se mi avessero tolto la terra da sotto i piedi

Pagine: 1 2 3 7

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili