Salta i links e vai al contenuto

Chi ama meno è più forte?

Lettere scritte dall'autore  

Ciao a tuuti. Ho bisogno di scrivere un pò sperando che qualcuno possa essermi di aiuto. Forse è la classica lettera di abbandono, di una storia finita… Ma a questo punto, io mi chiedo tanti perchè: perchè il mio ex ragazzo ha sempre rifiutato di salire le scale di casa mia?, perchè non mi ha mai telefonato quando sapeva che ero tra parenti ed amici?, perchè mi ha sempre tenuta nascosta?.. Fisicamente (dicono gli altri), ho una bella presenza, ma mi aveva messo dei paletti: non potevo andare oltre.. e tutto questo dopo 2 anni e mezzo. Ho dimenticato di dire che non siamo neanche 2 bambini: io 30 e lui 34 anni.. Non so.. Ora ho rabbia per non aver mai ricevuto una spiegazione alle stesse domande che ho fatto a voi. Ero sempre a sua disposizione e da quando ho cambiato atteggiamento, è finito tutto.. BEA

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia

24 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    moni80 -

    Chi ama meno non è fiù forte..credimi…
    Non so che cosa dirti..io sto vivevendo un periodo buio perchè chi credevo mi amasse mi ha troncato su due piedi…ho scritto La fine di un amore che ti sconvolge…

  2. 2
    patrick -

    Ciao Bea
    Essere abbandonati è un’esperienza difficile, ci si pongono mille interrogativi, ci si tortura con le domande, beh, lascia che ti dica una cosa, non chiederti cosa di sbagliato c’è in te, smetti di svalorizzarti, non dubitare del tuo valore perché tu vali, nessuno merita tante cose che gli accadono, però succedono, spesso le persone che sentiamo più vicine, sono proprio quelle che ci feriscono di più, riuscirai con il tempo a capire e vedere le cose con più chiarezza, a scoprire non solo i tuoi errori ma anche i suoi, li vedrai tutti e allora saprai che hai perso qualcosa (più o meno importante), ma non hai perso TE, auguri di cuore. Liberati dalla rabbia e da tutti i sensi di colpa, o ti consumeranno l’anima.
    Patrick

  3. 3
    Giulio -

    ..beh da quello che scrivi il problema era suo, certo non dipendeva da Te, meglio così no? Il mondo è pieno di uomini, forza! G.

  4. 4
    Fabio47 -

    Può darsi benissimo che “chi meno ama è più forte”, come diceva Ferradini; io opterei per “chi più ama è più debole” … Lo dico perché anch’io ho vissuto un’esperienza del genere: ero talmente innamorato (o invaghito ? o … ?) da non capire più nulla, ho annullato me stesso ed il rispetto di me stesso per lei ed ora, a mente fredda (quando ero “dentro” non ragionavo così, anzi, non ragionavo proprio), mi dico che quello non era amore, o quantomeno, se lo era, era troppo sbilanciato. L’amore per l’altro non può e non deve comportare il disprezzo verso se stessi, anche se, ripeto, allora, la gratificazione per la vicinanza con lei mi faceva sopportare qualsiasi angheria. Ho imparato (o almeno così credo) che l’amore è un’altra cosa ed implica il rispetto verso l’altro senza mancarne a se stessi. Chi ti ama, se ti ama, non dovrebbe sopportare di vedere che l’altro si annulla per te e da questo bisognerebbe capire il reale coinvolgimento del partner e trarne le dovute conseguenze, anche se so che non è sempre facile. Anche a me è successo di essere stato piantato quando ho cominciato – dopo un bel po’ – a rivendicare maggior peso nella storia. L’insegnamento che ho voluto trarre è che è il più “debole” a sbagliare, nel senso che, mentre amare alla follia è tutto sommato una libera scelta, il chiedere più amore al meno coinvolto dei due è sicuramente una forzatura ed è sbagliato, oltre che improbabile. Tanto vale aspettare che l’amore vero arrivi con l’arrivo della persona giusta, senza cercare di cambiare quella che vorremmo accanto a noi per sempre, anche, non è escluso, solo per un capriccio, per voglia di possesso, insomma per una forma di egoismo, in fondo. Magari ci sarà da aspettare a lungo, ma la cosa sarà sicuramente più bella, più naturale, più “paritaria” ed appagante per entrambi. Non posso pertanto che essere d’accordo con Patrick e Giulio, quando dicono di non colpevolizzarti (l’hai già fatto abbastanza !) o di cercare cosa c’è di sbagliato in te o quando dicono di non mollare che il mondo è pieno di uomini ….

    Fabio.

    PS: a propos …, che fai stasera ? Scheeeeerzo, ovviamente, kisses ..

  5. 5
    selina -

    Ciao Bea,
    che dire……anche a me dicono che sono bella, che ho lineamenti armoniosi, un bel sorriso, un corpo provocante e uno spiccato senso dell’umorismo………mica basta, sai……..non basta mai………e per fortuna, direi anche……..perchè altrimenti l’amore sarebbe una benedizione per pochi…..e invece è una grazia rarissima ma molto democratica……rarissima, però, nella vita di un uomo…….il vero amore, non credo che capiti più di una o due volte….in mezzo alle storie sentimentali che sembrano amore e non lo sono, e tuttavia possono essere belle lo stesso.
    Nel tuo racconto emerge già tutto quello che c’è da sapere: ti teneva nascosta o si teneva nascosto.
    Dura da reggere, però……..nessun uomo innamorato si tiene a distanza dalla donna che ama e anzi è orgoglioso di essere al suo fianco, sempre.
    Questa è la cruda verità.
    E infatti, almeno credo, tutti qui ti potranno confermare che il prendere le distanze è uno dei principali segni del distacco, del disinnamoramento….come smettere di baciarsi e abbracciarsi lo è ancora prima di smettere di fare l’amore……….come smettere di fare l’amore e continuare a fare solo sesso……..perchè c’è una bella e sottile differenza,no?…………
    Avresti dovuto mollarlo tu molto prima, ma l’amore induce dipendenza,e anzi ci educano in questo sbagliato modo, con la fissa della correttezza, dell’essere monogami anzi tetragoni e dedicati come santi martiri all’amato o all’amore………molto sbagliato, dovremmo invece mantenere i nostri valori, ma non a costo di noi stessi.
    Se una relazione non ci dà gioia, se l’amore non viene per liberarci, allora…….liberiamoci di lui. Perchè solo assomiglia all’amore, ma non lo è.
    Dopo, un pò si soffre, ma si sta anche infinitamente meglio, perchè la sensazione è quella di essersi giocati la vita……..non di aver subito il gioco. Se mi capisci.
    Adesso, dato che inizia il nuovo anno, ricomincia da te.
    Perchè mai dovresti accontentarti di qualcuno che ti dà solo briciole di attenzione e niente amore???

  6. 6
    Fabio47 -

    Ben detto, Selina ….

  7. 7
    Fabio47 -

    E kakkio, mi scordo sempre gli auguri, perciò BUON ANNO A TUTTI !!!!

  8. 8
    Paolo cogitoergosum -

    Non solo chi ama di meno è più debole, senz’altro!!! ma anche disumano, inutile, egoista, meschino, “vecchio”, incapace e deplorevole!
    Ma succede, spesso!
    Amare fa male, ci lascia ferite a volte dolorosissime, ci lascia tramortiti, ci lascia sfiniti e delusi, ci lascia imparuriti e tristi, quando l’Amore finisce ma che vita sarebbe senza amore?
    E soprattutto, in una coppia che veramente si ama, o si è amata, non si può MAI parlare di chi ama di più e di chi ama di meno!
    L’amore è impossibile misurarlo, si può soltanto viverlo secondo “lo stile” del proprio carattere, e dall’educazione ricevuta, e dalle esperienze precedenti che ci hanno fatto crescere, e DALLA VOLONTA’ COSCIENTE di sapere che l’amore si IMPARA, come si imparano ada affinare cento altre qualità che ognuno di noi ha “ottenuto” nel tempo, che all’inizio non aveva!
    Al massimo, ed è quello che succede spesso, in una coppia vi può essere una parte che AMA e una che crede di amare ma non ama per nulla, o peggio (e sono davvero la maggioranza edelle coppie??!!???) vi sono coppie in cui nessuna delle due parti si ama ma ci si racconta reciprocamente che “si è una coppia”, per i più svariati motivi: per interesse, per solitudine, per ipocrisia, per nascondere altre inconfessate inclinazioni, perchè si è stati educati che “ad una certa età” è doveroso e normale sposarsi, perchè apparire conta più che essere e per mille altri “tristi” motivi!

  9. 9
    Paolo cogitoergosum -

    E… cara, carissima e dolcissima Bea,
    semplicemente lui NON ti amava! Non ti ha mai amato e se, forse, col tempo, si accorgerà invece che nonostante tutto ti amava davvero, beh, ne sarà amareggiato ma gli servirà di lezione!
    Te lo dice uno che ha perso la donna della propria vita per incapacitaà di ammettere che la AMAVA! Salvo poi accorgersene quando era troppo tardi.
    Ma ho imparato molto dai miei errori, ora so di essere capace di capire meglio e soprattutto di cogliere al volo eventuali nuovi veri amori.
    Sperando che arrivino, ovviamente, seppur ancora col cuore spaccato e dolorante, tanto dolorante, credimi!
    Ti abbraccio, ti auguro un 2007 sereno ed impegnato!

  10. 10
    SONIA83 -

    Forse chi ama meno è più forte ma si gode anche meno…perchè quando sei innamorata sei al settimo cielo.. ma quando le cose vanno male cadi nella tristezza assoluta… ma io preferisco rischiare.. amo vivere le emozioni anche se adesso non è una bella situazione per me.. comunque per quanto riguarda te BEA credo tu non abbia perso niente anzi c’hai solo guadagnato..secondo me non ti ha mai amato veramente perchè altrimenti ti avrebbe fatta conoscere a tutti e non ti avrebbe tenuto “nascosto”.. coraggio c’è di meglio in giro.. buona serata..

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili