Salta i links e vai al contenuto

Cerco amici di penna virtuali

Lettere scritte dall'autore  kittya

Buongiorno a tutti,
sono una ragazza (o per meglio dire donna) di trentadue anni e cerco amiche/amici di penna virtuali.
Scrivo su questo sito perché spero di conoscere persone interessanti e anche un po’ affini a me.
Amo gli animali e infatti sono vegana, amo leggere, guardare film e ascoltare musica.
Lascerò la mia mail nei commenti.
Grazie a tutti.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi: Cerco amici di penna virtuali

Altre sul tema

Altre nella categoria: me stesso

12 commenti a "Cerco amici di penna virtuali"

Pagine: 1 2

  1. 1
    kittya -

    La mia mail è annalisakitty@yahoo.com
    Scrivetemi 😉

  2. 2
    kittya -

    Venghino siori e siore, venghino che non mordo mica

  3. 3
    Baronetto Rampante -

    Mi spiace, ormai non ci si fida 😌

  4. 4
    kittya -

    @ baronetto rampante: neanche avessi chiesto soldi 🤣🤣🤣

  5. 5
    Destasio -

    Ti ho scritto, non hai mai risposto…

  6. 6
    kittya -

    @ Destasio: scusa ma non ho mai ricevuto la mail.
    Puoi provare a rinviarla?
    Il mio indirizzo è annalisakitty@yahoo.com

    Grazie e scusa per il disguido

  7. 7
    Baronetto Rampante -

    Probabilmente non guarda la cartella spam 😌

  8. 8
    gabriele -

    “Amo gli animali e infatti sono vegana”, vorrei porre innanzitutto la contraddizione che c’è in questa affermazione: chi mangia carne invece non dovrebbe amare gli animali? Pensiero banale e scontato, ovvio.
    Secondo punto di riflessione, chi basa giustamente la propria scelta di nutrizione-alimentazione, togliendo carne e suoi derivati, lo fa perché probabilmente, non ama che gli animali da reddito debbano soffrire, giusto. Però chi ha detto che le piante non soffrano?
    Per lo stesso motivo, dovremmo altrettanto limitare il consumo di piante da reddito, perchè la pianta pur non piangendo o mostrando segni riconoscibili in modo eclatante, comunque soffre, e forse in maniera più forte rispetto agli animali. Per esempio, se la pianta ha una densità per ettaro, e subisce stress vari, la sua risposta sarà ammalarsi, magari riportando attacchi fungini. Quindi non c’è differenza tra l’essere pianta da reddito o animale da reddito, perchè entrambi soffrono.

  9. 9
    gabriele -

    Quale sarà la soluzione? Fare ciò che già fa la dieta tipica Italiana, spesso sovrapposta con quella mediterranea, ovvero il flextarianesimo, o dieta flextariana, cioè rinunciare alla carne almeno una volta a settimana, aggiungo una mia variante personale, ovvero rinunciare ad una pianta da reddito almeno una volta a settimana, vedi frumento o comunque cereali.
    Non è da prendere come una critica o un giudizio semplicemente le piante non le pensa mai nessuno…

  10. 10
    kittya -

    Ciao!
    Sono felice che questo diventi uno spazio per parlare di veganesimo e simili😊
    Mi piacerebbe sentire qualche parere femminile.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili