Salta i links e vai al contenuto

Lo amo, eppure la paura mi uccide

Lettere scritte dall'autore  

Salve a tutti, non avrei mai pensato di arrivare al punto di chiedere supporto al mondo del web, eppure adesso ne sento la necessita.
Credo di vivere male le mie storie d’amore e il problema diventa sempre più grosso.
Sto da 3 mesi con un ragazzo, del quale riconosco qualità, pregi, difetti, e non ho avuto mai dubbi su tutto questo. Mi succede da alcune settimane di provare un senso di angoscia quando penso a lui e a noi, come se soffocassi. Ma ancor più brutto è che nonostante questo sento di amarlo ancora con naturalezza.
Sono combattuta. È come se parte di me mi stesse chiedendo di vivermi la vita, cedere alle tentazioni, uscire, divertirmi e un l’altra fosse convinta dell’amore che provo per il mio ragazzo.

Ho avuto due storie importanti e in entrambe mi è successa la stessa cosa. Allora ho pensato che potrebbe essere paura dell’amore. Forse il mio subconscio si sforza di bloccarmi e tira fuori le armi peggiori. In passato ho sofferto per un ragazzo, che è stato il mio primo amore ma con il quale ho passato davvero poco tempo. Ero una 15enne.. e forse ho sottovalutato l’impatto che ha avuto sul mio essere.

Grazie

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

3 commenti

  1. 1
    Bonfire -

    Avere una persona accanto è un qualcosa di semplicemente fantastico. Feci il tuo ragionamento un anno fa. In questo momento sono solo e da un anno sto passando il momento più buio della mia vita (e sono sicuro che la situazione andrà a peggiorare). I dubbi fanno sempre parte della quotidianità di noi poveri mortali. Ascolta il tuo cuore, non te ne pentirai.

  2. 2
    Katy -

    Ciao. A dire il vero, io ti direi di di “ascoltare” (Non SEGUIRE) questo senso di soffocamento.

    L’inconscio non è una specie di lanterna/guida da seguire ciecamente ma a volte manda effettivamente dei “segnali”, tipo campanellino d’allarme. Non sempre, ma a volte.

    Un senso di soffocamento è una sensazione sgradevole no? Sa di “chiusura”, di “mancanza di aria e respiro”.

    La provi quando pensi solo esclusivamente a lui o anche ad altre cose? Se è collegata soltanto a lui, (cioè = lo pensi e ti viene il panico) è strano, giusto?

    A meno che tu non abbia 16 anni, la brutta scottatura avuta 15 non ha molto senso, per me. E’ una brutta esperienza, però PASSATA.

    Analizza meglio che puoi tutta la situazione. Non pensare che gli vuoi bene e che è bravo, buono, serio e bello. E non pensare a rimanere sola.

    PENSA A LUI E COME STAI CON LUI.

  3. 3
    dreamer -

    Potrei averlo scritto io. Sto con un ragazzo che è oggettivamente meraviglioso. Eppure io, sento un senso di soffocamento. La mia storia dura da circa due anni,quindi i dubbi li moltiplico e la chiarezza che cerco viene annebbiata anche dai vari:”perché vuoi buttare 2 anni splendidi senza motivo?”.
    Non so che dirti a riguardo. Ma se l’inconscio parla, un motivo c’è. Ha rtagione katy a chiedere :”il senso di soffocamento è solo con lui?”.
    Potrebbe essere, ma non ne sono sicura, è solo un’ipotesi che ipotizzo qanche su me stessa, che non siamo pronte a chiuderci. A volte io penso di aver conosciuto troppo poco il mondo da poter essere sicura che la persona al mio fianco è quella giusta. A volte ho il dubbio che con qualcun altro potrei stare meglio. E mi sembra di precludermi questa possibilità. Poi tutto si annebbia e a volte mi sembra non esista altro che lui.
    Comprendo i tuoi dubbi. Anche io penso possa essere una scottatura passata visto che è una situazione ricorrente. Però non so darmi una risposta. Il tempo….

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili