Salta i links e vai al contenuto

Amicizia tra me e un sacerdote

Ciao a tutti, vi chiedo un aiuto, perché sinceramente sto soffrendo moltissimo e non so più come reagire e comportarmi. Ho conosciuto anni fa un prete, ovvero 4 anni fa. L’ho conosciuto tramite sito di sacerdoti in internet, avevo bisogno di aiuto, per un forte e terribile lutto. Per quattro anni, ci siamo scritti moltissimo, sms, telefonate, scambio di foto. Lui è un bellissimo uomo, e io una bella donna bionda. Questa strana amicizia è sempre stata ambigua. Lui mi ha sempre scritto che desiderava incontrarmi per amarmi, baciarmi, abbracciarmi, desiderava avermi accanto, per guardarmi, coccolarmi.. ECT.. ECT! Un giorno al telefono era disperato, che io ero l’unica donna nel suo cuore, che non ce ne sono altre, e che voleva venire lui da me nella mia città, perché io prometto prometto ma non vado o mai. Lì mi ero pure spaventata! Mi chiamava amore.. di perdonarlo se era troppo possessivo, che non voleva perdermi, perché sarebbe stata una sofferenza. Che si fidava di me e che sapeva che io non gli avrei mai fatto del male. Io un giorno gli ho inviato una lettera dicendo che mai sarei diventata l’amante di un prete, e che di me poteva fidarsi, perché gli voglio bene. Cosa dire? io sto malissimo, perché lui ha diradato con gli sms sino a non inviarmeli più, le email una volta a settimana. Ha fatto di tutto per farmi viaggiare con lui, e ora a luglio farò un pellegrinaggio con lui, e non mi è pratico perché dovrò incontrarlo in autostrada. Lui era innamorato, ma è in conflitto con il suo sacerdozio. Io sto malissimo, lo penso sempre, e ora ho pagato viaggio, ma ho paura, non vorrei stare peggio dopo! premetto che non l’ho mai conosciuto. Io convivo tra l’altro e ho una figlia. Non voglio assolutamente pentirmene! aiutatemi.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Spiritualità

57 commenti a

Amicizia tra me e un sacerdote

Pagine: 1 2 3 6

  1. 1
    IO -

    ma come fai a convivere, avere una figlia e andartene in pellegrinaggio con un prete!?!? diciamo che vi farete una bella vacanza con annesso tutto quello che si fa tra un uomo e una donna.
    Se Dio esiste ha sicuramente la nausea per lo schifo che c’è in questo mondo.

  2. 2
    diana -

    Penso che tu sia intrigata da questa situzione forse sei annoiata dalla convivenza con il tuo compagno. Ma con il prete tu hai vissuto solo sms, chiacchierate, probabilmente il quotidiano con lui potrebbe essere deludente. Quello che voglio dirti è che forse ti attira la novità. Non mi piace però che un prete anche se in crisi scriva “voglio coccolarti, baciarti ecc” ma che razza di persona è? Neanche vi conoscete davvero! E tu lasceresti il tuo compagno per uno così? Ma hai mai parlato con lui di questo prete? Forse ravvivando un pò il vostro rapporto lo dimenticherai. Comunque sia ti consiglio di fare chiarezza, ed eventualmente di parlare chiaramente (in un territorio pubblico, scusa ma con quello che si sente ultimamente mi viene da pensare che lui voglia sfogare i suoi istinti)con il prete per evitare un giorno qualsiasi rimorso. Spero comunque che capirai di amare il tuo compagno, anche per non rovinare la vita con tua figlia

  3. 3
    mariagrazia27 -

    Mi spiace di cuore che voi mi abbiate subito giudicata! io non cerco sesso o voglia di evadere,sono una persona sentimentale. E con il prete in questione non ho nessun interesse di fare sesso. So solo che provo un sentimento, ovviamente di sofferenza per la situazione che si e’ andata a creare. Mi spiace che IO mi scriva cio’. Io voglio bene al mio compagno. Lui sa di questa amicizia, volevo venisse ocn me, ma per motivi di lavoro non puo’. E’ un desiderio il mio di andare a Medjugorje, e vuoi perche’ son bravi a convincere le persone, il don in question e’ riuscito dopo moltissime insistenze a farmi dire di si. Sinceramente io ho paura di questo futuro incontro. E allora desideravo solo avere qualche consiglio. Grazie comunque…

  4. 4
    Alba -

    Ciao Mariagrazia posso scriverti privatamente?
    Capisco la tua situazione ed in un momento di crisi il prete è riuscito a darti un po’ di serenità
    Diciamocelo anche loro sono umani non è la prima volta che succede.
    Scivimi la tua mail se vuoi.
    Alba

  5. 5
    IO -

    ok vuoi solo un consiglio?
    devi dire al tuo caro DON di andare a quel paese, perchè in ogni caso lui è un uomo e non un santo..
    gli devi dire che il suo modo di parlarti non è confacente al suo ruolo e che non si deve azzardare a farti quelle richieste!
    gli devi dire di farsi vedere da uno psicologo oppure di tirare fuori gli attributi e di finirla di prendere in giro se stesso e gli altri e di iniziare a vivere una vita da uomo “libero” e non da preste.
    gli devi dire che se fa così con te vuol dire che è già abituato a farlo con altre donne!
    gli devi dire che ami il tuo uomo e se veramente credi in Dio, lui è tutto l’opposto di quello che fa sembrare!
    e tu sai cosa dovresti fare anche? mandarlo a quel paese e semmai di chiedere a tuo marito quando avrà qualche giorno di ferie di portarti in quel posto che per te è importante e che dovresti condividere con la tua famiglia.

  6. 6
    noemi -

    Il mio prozio era un prete di quelli seri ma seri davvero ed io avevo quasi timore di lui… ma questi preti “moderni” che vogliono stare “vicini” alla gente…non è che vogliono stare troppo “vicini”??? Sono umani anche loro, e chi lo mette in dubbio…ma non dovrebbero essere votati al sacerdozio perchè “chiamati”? Con le storie che si sentono di preti pedofili,preti con amanti e adirittura preti assassini io mi domando se quella del prete non sia diventata una “professione” per sbarcare il lunario!!

  7. 7
    magirama -

    Sembra il remake di “Uccelli di rovo”… Qui la questione è che questo tizio deve decidere: continuare a fare il sacerdote oppure abbandonare tutto per te… Poche storie, le due cose non possono coesistere, ma non lo dico da bigotto, lo dico perchè non vorrei che questo ti stia prendendo in giro.

  8. 8
    amen -

    mariagrazia secondo me tu non hai bisogno di consigli per come uscirtene,
    tu remi a favore del DON…sei assai determinata ad andare in pelegrinaggio perche ti intriga l’idea che lontano dalla famiglia potrai concretizzare.
    Fossi in te , per coerenza, gli proporrei pellegrinaggio ad Ibiza almeno il DON se la gode tutta fuori da occhi indiscreti! AMEN

  9. 9
    Luigi -

    Il guaio in questo mondo è che siamo proiettati molto sugli errori altrui… Dovremmo noi agire rispettando la nostra anima e non lasciarci guidare dalla carne. Rispettando l’anima che ci è stata donata da Dio, e camminando ascoltando ed applicando la sua parola non ci troveremmo ad essere “confusi” sul cosa fare. Dio ti ha donato una meravigliosa creata, la tua bambina. Il tuo più grande pensiero dovrebbe essere lei, l’amore che tu e il tuo compagno dovreste offrirle per farla crescere in maniera sana. La vita è difficile, la gran parte del malessere esistente ce lo portiamo dall’educazione impressa da genitori egoisti. Gesù, incarnazione di Dio come uomo, ci ha amati fino a morire sulla croce. Tu per tua figlia dovresti fare altrettanto. MOrire sulla croce, far morire la tua carne ed elevare l’amore a lei anche attraverso rinuncie.

  10. 10
    Marty -

    Sono senza parole!un prete che muove delle avance verso una donna e lei che le accetta!se lui avesse una vera vocazione sarebbe concentrato sul suo ministero.È vero anche che rimane pur sempre un uomo però credo anche che chi sceglie di fare questo particolare mestiere si debba adeguare!un consiglio:guarda altrove e lasciagli vivere serenamente il sacerdozio!hai già rappresentato per troppo tempo la figura della donna in quanto tentatrice ma è tempo di smetterla!saluti

Pagine: 1 2 3 6

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili