Salta i links e vai al contenuto

Un addio senza spiegazioni

Lettere scritte dall'autore  

E pensare che quando ho conosciuto lui, non fu un colpo di fulmine ma un crescendo di affinità. Quel vederci, parlarci e ascoltarci era cibo per le nostre anime. E ci innamorammo.
Lui sposato con 3 figli, separato in casa da 3 anni, aveva capito che sposarla era stato un errore tanto quanto farci dei figli, non avevano nulla in comune, errori di gioventù mi disse.
Decise di andarsene da casa ed iniziammo la nostra storia, se non lo avessi conosciuto, sarebbe rimasto solo un idea! era perfetto, una sintonia totale su tutto, l’incontro delle anime è qualcosa di meraviglioso.
Io ero serena e appagata, le sue rassicurazione mi tranquillizzavano, certo lui aveva delle crisi dovute ai figli, gli mancavano anche se li vedeva spessissimo, gli mancava il quotidiano, tutto capibilissimo, io avevo paura che lui potesse tornare sui suoi passi, del resto non sono situazioni facili, ma io ero la sua vita, il suo punto fermo, mai sarebbe rientrato in casa con la moglie, così diceva, al più presto avrebbe voluto vivere con me e i suoi ragazzi che mi adoravano e che passavano svariato tempo con me.
Mi hai fatto conoscere i tuoi figli, li hai fatti entrare nella mia casa, hai lasciato che rimanessero soli con me. mi disse. .
Parlò di me con i suoi genitori, tutti devono sapere che ora nella mia vita ci sei tu, fai parte di me ora. Quando si ha la fortuna di incontrare una persona con la nostra stessa anima non la si lascia andare via, mi diceva. E poi i miei ragazzi ti adorano e condividerli con te è meraviglioso! l’unico rammarico era di non avermi incontrato prima, avrebbe voluto fossi io la mamma dei suoi ragazzi. Andò anche dall’avvocato e a giorni avrebbe preparato le carte per la consensuale. Tutto andava alla perfezione, erano passati 8 mesi ed io e lui eravamo innamorati, tanto innamorati.
Quante parole avvolgenti ho abbracciato con gioia e felicità: era dolcissimo e sempre folgorante nelle sue manifestazioni! pieno di attenzioni, non smetteva di ripetermi quanto fossi importante per lui. E così per sua iniziativa partiamo per una vacanza al mare… che meraviglia io e lui da soli, una mini luna di miele! ero felice come non mai.
Lui sempre più affettuoso mi dice che è molto felice accanto a me, e che mai nella vita aveva trovato tanta affinità, mi ringrazia per la splendida vacanza, non ne aveva mai fatte così, io e lui da soli, così uniti, così intimi, così complici, appena torno a Roma vado subito dall’avvocato e preparo le carte, desidero mettere fine al mio matrimonio e concretizzare in maniera definitiva la nostra storia, io voglio vivere con te amore mio, ora vado a fare il bagno, vieni? no amore, rispondo io, ti aspetto qui.
Dopo 10 minuti torna, mi guarda e mi dice che vuole riprovare a tornare a casa dalla moglie per amore dei figli, non sopporta di non poter vivere il quotidiano, e anche se sono 3 anni che lui dorme in camera della figlia, è pronto a sacrificare la sua vita.
Solo questo mi ha detto, siamo rientrati prima dalla vacanza senza che lui mi dicesse una parola, non l’ho più sentito.
È vero che tutti hanno il diritto di porre fine a una storia d’amore, ma bisognerebbe farlo con dolcezza e comprensione verso chi si è amato e magari ancora ci ama.
Io invece non ho ricevuto neppure quest’ultima attenzione: il mio addio è rimasto senza spiegazioni, lasciandomi avvolta da mille domande.
Non mi ha lasciato nemmeno uno spiraglio di speranza; lo credevo un uomo vero, si è rivelato un essere meschino.
Ed io l’ho amato con tutta me stessa, senza chiedere alcuna garanzia! Se l’amore finisce, dovrebbe rimanere il bene e un grande rispetto per chi si è amato, ma se anche la stima svanisce, allora non rimane proprio nulla.
Cosa sia accaduto in quei 10 minuti mentre faceva il bagno non è dato sapere, io so solo che fino a poco prima ed in questi 8 mesi non ha mai dato cenni di squilibrio, sembrava una storia destinata a continuare.
Di come io sono rimasta, dei miei sentimenti non gli è importato nulla…
Io non ho figli, ma si può sacrificare la propria vita dentro una casa che di famiglia non ha più nulla? Ora, con questo addio senza troppe parole, non so proprio come difendermi da tanta crudeltà.
Vorrei mi aiutasse a capire per non soffrire.
mah!

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook Un addio senza spiegazioni

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

27 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    silvana_1980_boh -

    1. O ha visto sua moglie sott’acqua versione “murena subacquea” con fiocina in mano che lo ha minacciato di tornare a casa
    2. Si è tuffato da uno scoglio ma l’acqua non era tanto profonda e la botta in testa ha avuto delle conseguenze
    3. E’ una persona che gode ad illudere e far del male agli altri, quindi cara mia rallegrati che non hai perso nulla a parte il tempo co sto qua…lascia che se lo curi sua moglie
    4. Il tizio soffre di sdoppiamenti di personalità e potrebbe essere un caso umano da studio psichiatrico
    5. Eri talmente accecata dall’amore che ti ha mandato dei segnali ma non li hai voluti vedere..da quel che ho capito a parte avvocato delle cause perse, gite romantiche, figli acquisiti e presentazioni direi fuori luogo ai suoceri…mi sembra di capire che tornava a dormire sempre a casa dalla moglie. Cosa da non sottovalutare.
    6. Questo post è un fake, troppo assurdo per essere vero

    non me la spiego altrimenti, storia al limite del verosimile e poveri quei figli se è vera

  2. 2
    Riplet -

    fake

  3. 3
    Lallay -

    gia’ che venisse con te mentre era con lei non era una cosa giusta.
    secondariamente per me e’ lui lo squilibrato nel rapporto con sua moglie… non lei.
    lei dev’essere una poveraccia che si e’ sposata un uomo di merda e ne sta subendo le conseguenze tale e quale a come stai facendo tu.
    W la coerenza…

  4. 4
    maya354 -

    tu Silvana non te lo spieghi, figurati io ! non mi do pace.
    Ma ragazze purtroppo è tutto vero, e vi dirò di più, lui si è preso un mini appartartamento ma stava sempre da me, anche a dormire, solo quando prendeva i figli dormiva nel suo appartamento. La cosa tragica è che è proprio la moglie che 3 anni fa gli ha comunicato che tra loro era finita, lui a quel tempo per i figli ancora piccoli non andò via di casa, del resto faceva comodo a tutti e due per la gestione di 3 figli restare insieme, quando lo fece parlò con i figli orami più grandi dicendo loro che la mamma ed il papà non andavano più daccordo, e questo era il motivo per il quale lui da 3 anni dormina in altra camera. Ero innamorata si, ma sempre molto vigile e attenta, lo sono per natura, diffidente dagli esseri umani, specie nel sesso maschile, e vi assicuro che mai ha dato segni di squilibrio, era sempre allegro solare, attento e premuroso.
    Forse è vero che bisogna vivere sempre sul chi va là? Mi chiedo se devo dubitare anche delle cose più innocue di cui una volta non avrei mai dubitato.
    Veramente tutto assurdo!
    Grazie ragaze

  5. 5
    STAR -

    ha solo capito quanto gli sarebbe costato andare via da casa e separarsi legalmente. Tutto li’. Costi meno ricavi e tu non eri abbastanza come guadagno. Nessuno lo sarebbe per uno che ragiona cosi’.CHE SCHIFO. Lascialo alla poveretta che l’ ha sposato. Uomo del cavolo.

  6. 6
    Aura -

    Ciao, evidentemente non era finita. Sicuramente non sarebbe mai finita con i suoi figli

    Non credo che ti abbia mentito spudoratamente. Credo che ci abbia creduto: a potersi rifare una vita.

    Per esperienza, e ciò nei casi migliori (di uomini separati, divorziati, o in via di separazione), casi di uomini che molto amano i propri figli, nei casi migliori, dicevo, ho visto molti (sia pure irrazionali) sensi di colpa, con conseguente impossibilità di ri/costruire qualcosa.

    Possibili ipotesi:

    1) tre anni fa la moglie gli comunica che è finita. Lui subisce e si adatta (separato in casa per stare con i figli). Al momento che trova te, se ne va, ma accade qualcosa:

    a) la moglie torna sui suoi passi, e lui capisce che deve/vuole riprovarci;

    b) i figli non accettano che lui non sia più in casa fisicamente (e lui non è stato in grado di spiegare loro che cambiava niente, ma cambiava qualcosa: molti uomini, pur innamorati, non sono in grado di gestire un’evoluzione in tal senso, con i figli);

    c) la moglie teme solo di perdere alcuni privilegi, è una stronza, ecc., e lui ha un carattere docile, sotto ricatto dei figli.

    2) Al momento della nuova vita, lui non se l’è sentita (avrebbe dovuto ricrearsi una famiglia).

    Insomma, la facciamo facile, se non abbiamo figli, ma così non è. La fanno facile coloro che illudono, senza volerlo, perché credono di potercela fare. Infine: mai fidarsi di due (ex uno dell’altro) che dormono ancora sotto lo stesso tetto e non hanno, di fatto, chiarito le loro nuove vite, e non lo hanno fatto con i figli. Ps: l’appartamento doveva prenderlo prima: 3 anni fa.

  7. 7
    maya354 -

    hai ragione Aurora, il problema non è la moglie, a lei veramente poco importa,anche perchè lui (ebbene si, è impazzito) ancora deve chiederle se può rientrare in casa, e non è detto che lei, che nel frattempo si è rifatta una sua vita gli dica di si, lui sta facendo i conti senza l’oste come si suol dire, ecco perchè dico che è impazzito! il problema è nella sua persona, come dici non è in grado di gestire un’evoluzione con i figli, forse ci ha provato, ma non è riuscito, ed è vero, doveva prenderla 3 anni fa quasta decisione.
    Una cosa però te la dico, lui viveva con me, credulona nei sentimenti lo sarò pure Aurora, ma totalmente idiota per fortuna ancora NO ! non avrei accettato mai una relazione dove lui ancora rientra in casa con la moglie!
    Ad ogni modo la cruda relatà è questa, io posso solo attendere che il tempo faccia il suo, e per esperienza so che lo farà.
    Mi preoccupa da morire rientrare in ufficio, perchè purtroppo lavoriamo assieme…mammamia mi vengono i brividi al pensiero
    Grazie veramente, per i consigli, in questi casi aiutano a sentirci meno sole!|

  8. 8
    silvana_1980_ipotesi_realistica -

    Secondo me alla fine lui resterà solo, e ben gli sta.
    D’altra parte, si raccoglie quel che si semina.
    In ogni caso comunque un giretto dal psichiatra gli può fare solo che bene. A levargli un pò di nebbia dal cervello.

  9. 9
    Aura -

    Scusa Maya, ma davvero non capisco perché dovrebbe “rientrare in casa”. Non è stato fuori casa (con te) tutto questo tempo?
    Non aveva, inoltre, preso un appartamentino per stare del tempo con i suoi figli?
    Mi dispiace che lavori con lui: sarà molto più dura superarla. Anche perché uno così, non lo conosco e non voglio giudicarlo, ma penso che tenda a tornare… Dalla moglie, ma anche da te.
    Quindi attenta. Se ha chiuso, tu resta molto ferma in questa SUA decisione. Che non venga a piagnucolare da te. Mostrati sempre gentile, ma molto fredda.
    Non perdere altro tempo prezioso della tua vita. Se puoi cambia lavoro o trasferisciti. Ma soprattutto – penso che tu voglia costruire qualcosa nella tua vita – guardati intorno e se possibile lascia perdere i separati, divorziati ecc. Nella mia esperienza è difficilissimo che si rifacciano una vita. Se proprio ti innamori di qualcuno, bada a che abbia già da tempo chiarito con i figli e la moglie e abbia già impostato la sua nuova vita.
    Io ormai, se vedo casini e mancanza di chiarezza con i figli e la ex moglie, sto alla larga.

  10. 10
    maya354 -

    Aurora, perchè dovrebbe tornare con la moglie? solo per i figli, a lui manca poterli vivere dentro casa giorno per giorno, così mi ha detto.
    Con quale dignità riproporrà alla moglie dopo 9 mesi di riprenderlo in casa visto che è lei che ha talgiato tutto non so…
    Una cosa certa, figli, moglie e tutto il resto, non giustificano il suo pessimo comportamento.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili