Voglio morire, ma non posso

di lulu80

Ebbene si, questa è lunica cosa che voglio. Per voi sarò una pazza, o una debole, o un egoista. Mi direte di pensare alla mia famiglia alle persone a me care. Ci penso ed è per questo che sono ancora viva. Ho visto cosa succede ai genitori che hanno perso un figlio per un suicidio ed è questo che mi ha tenuta in vita fino ad ora. Mi direte che uno psicologo può aiutarmi… troppo tardi, sono già in cura da un terapeuta, ma la mia idea non cambia. Io sono già morta, ma sono costretta a svegliarmi al mattino a lavorare a parlare con le persone a tenere nascosto al mondo intero questo mio enorme desiderio, tanto voi lettori non saprete mai chi sono io! Molte volte guardo il cielo piangendo pregano il buon Dio di aiutarmi, di farmi sparire da questa terra. La vita dovrebbe essere un dono meraviglioso, ho sempre desiderato di trovare la forza di reagire, di trovare un unica piccolo momento di felicità in questa vita troppo difficile per me. Non arriva nulla. Arrivano continue delusioni e difficoltà. La vita non fa per me. Ho perso la concentrazione e la costanza per fare ogni singola cosa e sapete qual’è la cosa bella? Continuo a sentire “amici” che si dicono depressi perchè è finita una storia o di altri che si ritengono anche loro depressi perchè sono inutilmente stati sgridati dal capo. È possibile questo? Un unica complicazione nel loro cammino e cadono in depressione. Attenzione, so cosa significa soffrire per amore, è molto dura e spesso il cervello si annebbia non voglio sminuire questa sofferenza, ma io parlo di una cosa diversa. Parlo di un intera vita fatta di SOLE e UNICHE delusioni, amici, fidanzati, famiglia e…. me stessa.
Penso che nella vita prima o poi pensiamo tutti al suicidio, ma qua non si parla di un pensiero sporadico, si parla di un pensiero sempre vivo in me, si tratta di iniziare a pensare a qual’è il modo migliore, a cosa succederà alla mia famiglia cercare informazioni tramite internet e questo mi fa paura e più ancora mi spaventa il fatto che non ne parlo con nessuno. Se fosse così almeno penserei che questo pensiero potrebbe essere solo una richiesta di attenzioni, ma non è così e mi vergogno per questo!
In fondo al mio cuore c’è ancora una piccola speranza. Spero ancora che domani svegliandomi qualcosa sarà cambiato, in me o intorno a me non lo so ma questo qualcosa non arriva mai. Sono diventata troppo debole, il rifiuto per la vita è ormai troppo forte per me e mi odio per questo, mi odio per non saper apprezzare una cosa così importante.
Non riesco più a scrivere. Perdonatemi e perdonate anche se i pensieri sono sconnessi, ho scritto di getto e, scusatemi, ma non mi importa se ci sono ripetizioni o errori grammaticali, dovevo solo dire quello che avevo dentro.

L'autore ha scritto n.4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione

Lettere attinenti a:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

Una lettera scelta dal caso proprio per te...

2.857 commenti a

Voglio morire, ma non posso

Pagine: 1 2 3 286

  1. 1
    leggero83 -

    Ciao…

    Io sono capitato su questo sito per leggere di persone che come me e come molte altre sono rimaste deluse da situazioni quale amore, lavoro, amicizia. I problemi sono sicuramente altri…sentirsi e star male perchè tutto và storto è più che comprensibile, lasciarsi andare credo sia la soluzione più ovvia e più veloce, ma perchè? perchè decidere di farla finita se ci sono altri giorni che ti aspettano? perchè chiudere se forse non si è iniziato ancora niente? perchè non si ha il senso di dire: voglio vedere che succede domani? Mi permetto di dirti cosi e di commentare qui perchè forse non conosco la tua storia nella sua totale completezza, ma, se posso permettermi di dirti una cosa, non è nero come sembra…e a guardar bene forse qualcosa in più dietro al tuo dolore c’è…dai su su, niente musetti tristi!

    buona fortuna e pensaci sempre e comunque 2 minuti in più del tempo che hai messo in conto!!!

  2. 2
    Cristina -

    Ciao Lulu,
    conosco quella sensazione…ma tu devi REAGGIRE!!!siediti in camera da sola e accenditi una sigaretta se fumi e dimentica per un attimo chi sei,il tuo passato e il tuo presente…prendi un foglio di carta e una penna e inizia a descrivere come vorresti che fosse la tua vita…fai richieste realistiche pero’!sembera’ stupido…ma parti da quello!un palazzo si costruisce dalle fondamenta,mattone per mattone.
    Impegnati il piu’ possibile, non ti piace il tuo lavoro?il tuo aspetto fisico i tuoi amici?CAMBIA!Tutto dipende da te,il suicidio non aiuta…se poi non ci riesci e fallisci, entri in un limbo senza fine che rovina la vita a te e a chi ti sta intorno.
    Pensa che chi e’ segnato da un destino infame vorrebbe vivere e tu hai in mano qualcosa di meraviglioso e te ne vuoi liberare…scrivimi ancora se ti puo’ servire, il mio non e’ un attacco, ma un aiuto da qualcuno che purtroppo ci e’ passato

  3. 3
    Redmoussaief -

    Lulu80, se sapessi dove ti trovi, verrei ad abbracciarti.Non so se potrebbe servire, ma credo e sono sicuro, che verrebbero tutti gli Amici di questo forum e farebbero lo stesso. Teniamoci stretti stretti in questi momenti. Anche la sofferenza piu acuta è niente difronte al nulla. Coraggio.

  4. 4
    afra -

    Il fatto che tu abbia dedicato parte del tuo tempo per scrivere qua e non ti sia suicidata significa che hai ancora sale in testa, ragionevolezza e, quindi, del potenziale per cambiare le cose.
    Non spieghi, però, quali siano in effetti i tuoi problemi: parli solo di varie delusioni…
    quindi? quali problemi ti rendono così?
    hai sperimentato proprio tutto tutto tutto?
    non c’è altra strada che il suicidio?
    pensi davvero di esserti impegnata così tanto?

    …io ho la sensazione di no…

  5. 5
    leilaluna -

    Scusami in anticipo se forse ti offenderò, scusami se non riesco a capire quello che scrivi.
    Innanzitutto credo che più andiamo avanti e abbiamo tutto e più siamo depressi e vogliamo morire, non toviamo più stimoli per lottare e le delusioni ci schiacciano.
    Io credo che al mondo c’è molta gente che sta peggio di te.. persone che vorrebbero vivere e invece stanno in un letto d’ospedale che soffrono, anche bambini che sono malati e vorrebbero correre e giocare ed essere normali, ma sono segnati, genitori affranti che cercano di capire il perchè!
    Io penso a queste persone quando qualcuno mi parla di suicidio, quando qualcuno farnetica di eliminare le sue sofferenze in modo vigliacco come questo.
    Credo che la vita valga sempre la pena di essere vissuta perchè imprevedibile e perchè non si limita solo al mondo che noi conosciamo.
    Io in passato ho sofferto molto, ma non mi è mai sfiorato per la testa di uccidermi.
    Di scappare da tutto e tutti quello si e di costruire una nuova vita.
    Ti auguro di diventare vecchia e morire bene e con il sorriso, ti auguro che in punto di morte (perchè tanto arriva per tutti prima o poi) tu esclamerai: ” E’ stata davvero una bellissima avventura!”.
    Non so se ti ho convinto, credo di no.. sembri molto sicura di te. ma l’unica cosa che potevo dirti era questo.
    Non buttare via questo dono prezioso.

  6. 6
    Stella_Dorata -

    Ciao io sonon nella tua stessa situazione….misento come se fossi rifiutata da tutti!

  7. 7
    guerriero -

    lulu, evitiamo di dire cazzate, LA VITA E’ UN DONO PREZIOSISSIMO, nn essere egoista e vedi quale èe dove sta la vera sofferenza. Hai la salute? è già tanto.
    Di amore nn si muore, fatti forza abbi fede e vai avanti

  8. 8
    Bruno -

    chiunque tu sia io ti voglio bene, e mi fa’ una grande tristezza leggere quello che hai scritto perche’ non riesco ad aiutarti. Un’abbraccio, chiunque tu sia. bruno

  9. 9
    Ari -

    Cara bambina, vorrei tranquillizzarti sul fatto che, qualunque decisione tu prenda, dall’avventura della vita tu non uscirai viva.

  10. 10
    rosadeibanchi -

    Per me lulu, puoi anche ammazzarti subito, ma so che non lo farai, chi ha davvero questo impulso irrefrenabile non lo sta a scrivere in un forum, ma lo mette in pratica prima o poi, senza parole. Se tu scrivi qui vuol dire che stai cercando di aiutarti e di farti aiutare, sei sulla buona strada.
    Ti dico che dalla solitudine esistenziale e dalla mancanza di senso non si guarisce, ci si deve convivere, e questo riguarda tutti noi poveri umani coscienti, sempre oscillanti tra le nostre pulsioni positive e negative. Possiamo cercare il “nostro” senso quotidiano, a partire dalla tazzina di caffè del mattino, e te lo dice una che ne ha passate tante e che come te pensa spesso all’autodistruzione. Ma cara, ci sono fior fiore di tecnici che possono aiutarti: medico di famiglia, psicologo, psichiatra, neurologo, omeopata, naturopata ecc. comincia a cercare, e non escludere di farti prescrivere degli antidepressivi, se necessario, ti allegeriscono un po’ i pensieri.
    Auguri

Pagine: 1 2 3 286

Scrivi un Commento
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie.
Rispetta l’autore della lettera e gli altri utenti: resta in tema, non chattare, usa un solo nome, fai un uso limitato di abbreviazioni SMS e Maiuscole.
Puoi inserire al massimo 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Il server pubblica in via automatica i commenti alle ore pari (2, 4, 6, 8 ...).
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *

 caratteri disponibili

Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.